sabato 8 ottobre 2011

Il piano ADR per il raddoppio dell'aeroporto VA AVANTI


"Relativamente al bando di gara indetto da ADR S.p.A. per la redazione del Masterplan al 2044, a seguito della sentenza del TAR che ha respinto i ricorsi di Arup e Parson, rispettivamente 2° e 3° classificato, in data 25 gennaio 2011 ADR S.p.A. ha stipulato il contratto con Scott Wilson.
La redazione del Masterplan, organizzata per work package ("pacchetti di lavoro"), è in corso e avrà durata complessiva di circa diciotto mesi. Nei mesi di febbraio e marzo 2011 si sono svolti i primi incontri con Scott Wilson finalizzati alla consegna e discussione della data collection richiesta in fase di offerta. Si è dato così avvio ai seguenti work package: WP0 Input review, WP1 Traffic forecast, WP8 Enviromental Impact Study. Alla fine del mese di giugno 2011 Scott Wilson ha consegnato un report preliminare con due opzioni per la giacitura delle nuove piste di volo. Tale report è attualmente al vaglio di ADR con il coinvolgimento di tutti gli enti interessati.
Sono stati altresì incontrati ENAV, Alitalia e gli altri principali vettori operanti sullo scalo di Fiumicino al fine di raccogliere i necessari input alla stesura del Masterplan."

(ADR, Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2011, pag.25)

http://www.adr.it/c/document_library/get_file?uuid=c7f254ec-943f-4e6b-b6e4-caa557d5f362&groupId=10157

--
Comitato FuoriPISTA
"Più efficiente non più grande"

http://www.comitatofuoripista.it
http://www.facebook.com/comitato.fuoripista
http://www.youtube.com/comitatofuoripista
http://comitatofuoripista.blogspot.com/


ASP, LUNEDI' AD ACIREALE IL "RICORDO" DI RINO NICOLOSI

 

 

ACIREALE, LUNEDÌ OMAGGIO A RINO NICOLOSI

Alle 10.30 cerimonia d'intitolazione del Centro Convegni dell'Ospedale S. Marta e S Venera

Sveleranno la targa la signora Nicolosi e il presidente Lombardo. Presente l'assessore Russo

 

 

ACIREALE – Lunedì 10 ottobre, alle ore 10.30, il Centro Convegni del presidio ospedaliero "Santa Marta e Santa Venera" di Acireale, verrà intitolato all'on. Rino Nicolosi, "Presidente della Regione. Protagonista della storia di riscatto della Sicilia ed interprete delle speranze della comunità acese".

 

«Con questa intitolazione - afferma il commissario straordinario dell'Asp Catania Gaetano Sirna - vogliamo ricordare l'on. Rino Nicolosi, che fu certamente un protagonista indiscusso della storia siciliana, ma che fu soprattutto un interprete lungimirante delle speranze della comunità acese: l'Ospedale, infatti, è un risultato tangibile di questo suo impegno per la città».

 

Dopo il saluto di Sirna, il programma prevede lo svelamento della targa per mano della signora Maddalena Nicolosi e di Raffaele Lombardo, presidente della Regione Siciliana. Successivamente S.E. mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale, benedirà i locali. Alle ore 11.30, presso l'aula "A", verrà commemorata la figura dell'on. Nicolosi. In programma gli interventi di Giuseppe Calaciura, già direttore generale dell'Asp Catania e promotore dell'iniziativa; di Nino Garozzo, sindaco di Acireale; di Massimo Russo, assessore regionale alla Sanità; di S.E. mons. Pio Vigo, arcivescovo, vescovo emerito di Acireale.

Alle ore 12.15 concluderà i lavori il presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo.

 

«Rino Nicolosi era un uomo di ampie vedute - afferma Calaciura - è stato un grande uomo, appassionato della vita, che ha saputo rendere ragione della sua speranza e delle sue responsabilità. Una personalità di spicco per la sua terra, e in particolar modo per la sua Acireale, per la quale ha promosso una stagione di modernizzazione e di crescita in ogni ambito e sfera».

 

 

 

saluti

Assia La Rosa

3383559961

 


Ai sensi del D.lg. 30.06.03, n. 196, informiamo che gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono da richieste di iscrizioni pervenute al nostro recapito o da fonti di pubblico dominio o attraverso mail ricevute. Tuttavia può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (Privacy D.lg. 30.06.03, n. 196). Abbiamo cura di evitare fastidiosi multipli invii, laddove ciò avvenisse vi preghiamo di segnalarcelo e ce ne scusiamo sin d'ora. Questo messaggio non può essere considerato Spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii.

 

 

C.S. Federcontribuenti: il debito del Veneto? Colpa dei “derivati” di Zaia!

Federcontribuenti: il debito del Veneto? Colpa dei "derivati" di Zaia!

 

La Moody's viste le difficoltà economiche dello Stato italiano declassa la Regione Veneto di ben 3 punti. Prima anomalia: Moody's non è l'agenzia chiamata a verificare i conti della Regione, di preciso, lo era fino all'anno scorso, quando il rinnovo dell'incarico (da 30 mila euro l'anno) è stato vinto da Fitch (Che infatti proprio ieri, ha a sua volta declassato l'Italia). Eppure la Moody's dispone, (in modo lecito?) di dati recenti sui bilanci del Veneto. L'Italia per la zona euro è vicina al fallimento e quindi anche tutte le regioni italiane sono ad un passo dal baratro come per effetto domino. Le banche hanno iniziato a chiedere indietro i soldi prestati a Stato e Regioni, hanno smesso di concedere prestiti ai cittadini e quando decidono di prestare denaro lo fanno a tassi raddoppiati. Le regioni danno la colpa allo Stato, il governo nazionale incolpa il destino e gli dei e l'unica cosa certa è che tutta questa cattiva gestione del denaro pubblico ricadrà sui cittadini italiani a colpi di imposte in aumento e riscossioni degne del titolo di Santa Inquisizione. Potendo godere di una impunità mediatica, i leghisti beffano tutto e tutti,  schiaffeggiando il sud e deridendo il ''loro'' governo. Ma se la carta stampata impone il silenzio gli esperti della Federcontribuenti si insinuano nelle maglie celate della Regione Veneto portando a galla verità scottanti. Il gioco dei derivati.

Per quanto riguarda il Veneto, il debito pubblico complessivo sarebbe di 105 miliardi di euro, pari a 21.317 euro per abitante, questo può significare che, o i veneti sono dei grandi evasori e quindi non permettono entrate alla Regione, oppure che i governatori veneti fanno il doppio gioco. La Giunta regionale veneta deliberava nel 2006 ( n. 1117 dell'8 aprile 2006 ) l'approvazione del contratto con la Brandy srl, per la rimodulazione del debito stipulando due prestiti obbligazionari, Veneto 2005 e Veneto 2003. Arriva l'accordo principale (master agreement) tra Veneto e la Depfa Bank, banca più volte entrata nello spioncino di qualche pm. Dai conteggi fatti dall'avv. Gabrieli: « questi due prestiti collar, – Veneto 2005 – e - Veneto 2003 – faranno perdere milioni di euro alla regione con conseguenziale aumento del debito pubblico. » Stando allo studio fatto dal legale di Federcontribuenti, un ulteriore incidenza sul risultato finale deriva « dai compensi per contratto fissati in favore delle banche, negoziatrici dirette dei prodotti derivati» Si ipotizza un esborso fino al 31 dicembre 2010 pari a euro 690.653,73 di cui euro 448.884,69 relativi al collar Depfa Bank ed euro 241.769,04 per il collar con banca Intesa.

Moltissime pubbliche amministrazioni hanno utilizzato contratti derivati come strumento di copertura del rischio di variazione dei tassi di interesse sui prestiti obbligazionari contratti. Ad oggi almeno 664 enti italiani hanno sottoscritto derivati per un valore di circa 35 miliardi di euro di esposizione, quindi con l'elevatissimo rischio di bruciarne altrettanti come sta accadendo per la regione Veneto. Il comune di Milano come copertura per la sua emissione obbligazionaria da 1,68 miliardi ha sottoscritto contratti derivati con 4 istituti bancari tra cui la Depfa Bank, successivamente dal comune denunciate perchè accusate di aver celato costi occulti. La regione Lazio ha citato in giudizio 11 banche per ottenere 82,86 milioni di euro di risarcimento. Il comune di Firenze ha agito assieme ad altre 3 amministrazioni locali contro alcuni istituti italiani e stranieri tra cui la Depfa Bank, per ottenere 1,4 miliardi di risarcimento. Il Comune d Pisa ha annullato come forma di autotutela simili contratti, ma, la Regione Veneto nega tutto questo. Ma perché gli amministratori di una regione dovrebbero sottoscrivere contratti tanto svantaggiosi? Chi ci guadagna ed è possibile ipotizzare una fuga di denaro? E a chi rivolgersi per ottenere giustizia quando è storia recente la fine che ha fatto la Lista Falciani? Lista che prende il nome del dipendente della banca che l'ha sottratta ai propri ex datori di lavoro e che contiene i nomi di 7000 italiani che hanno evaso il fisco ed accumulato ingenti tesoretti all'estero. Distrutta per decisione di un giudice del Tribunale di Milano il quale ha assolto una persona accusata di gravi reati fiscali, proprio sulla base di questa lista, ordinando nella sentenza la distruzione della lista stessa, perchè sottratta illegalmente alla banca HSBC, presso cui Falciani lavorava. Sottrazione diventata illecita da una legge bipartisan nel 2006. E le spiate che l'Agenzia delle Entrate fa a danno degli italiani? Anche queste sono appropriazioni illecite e punibili per legge?

La Federcontribuenti attraverso il suo vicepresidente, Marco Paccagnella, domanda ufficialmente al governatore del Veneto, Zaia, se intende muoversi giuridicamente contro la Depfa Bank e Intesa nel tentativo di recuperare i soldi dei contribuenti veneti o se lascerà che il debito della regione finisca con l'inghiottire il Veneto.

 
Uff. stampa Federcontribuenti

Democrazia Paritaria - Dibattito Pisapia, Onida, Marilisa d'Amico all'Urban Center Milano - Assoedilizia, Colombo Clerici

ASSOEDILIZIA
Informa
 

LE DONNE, OTTIME AMMINISTRATRICI DEL DENARO PUBBLICO PER L'ESPERIENZA NEL GESTIRE LA FAMIGLIA.

Dibattito con Giuliano Pisapia,Sindaco di Milano, e Valerio Onida all'Urban Center di Milano, presente il presidente di Assoedilizia Achille Colombo Clerici 


Con la guerra di Liberazione prima e con la partecipazione alla stesura della Costituzione poi le donne italiane hanno conquistato il diritto alla parità dei generi.

Parità che ancora oggi, a distanza di oltre mezzo secolo, è lontana dall'essere raggiunta, pur costituendo la donna un elemento di trasformazione sociale e di centralità della democrazia.  

E' stato il tema di un dibattito affollato e partecipato – presente, per Assoedilizia, il suo presidente Achille Colombo Clerici -  all'Urban Center di Milano, cui sono intervenuti il sindaco Giuliano Pisapia e il costituzionalista Valerio Onida - presidente emerito della Corte Costituzionale – il quale ha subito accusato il mondo della politica di utilizzare meccanismi prettamente maschili per l'accesso.

Quindi le cosiddette "quote rosa", che qualcuno ha definito anticostituzionali, rispondono invece al dettato della Carta visto che la parità dei generi, in politica e in altri campi, non è mai stata attuata.

Nonostante le donne – è stato il parere di Pisapia – rappresentino un prezioso valore aggiunto.
Sulla democrazia paritaria tutti si dicono d'accordo, salvo boicottarla in molti modi: le donne in Parlamento sono soltanto un quinto degli uomini, i ministri-donna con portafoglio sono 2 su 13, senza portafoglio 3 su 10; anche se le donne, abituate per tradizione a gestire il bilancio della famiglia, sono particolarmente predisposte ad amministrare il denaro pubblico.

Per questo la grande novità della Giunta comunale milanese è di avere istituito la parità dei generi, dando un forte segnale al Paese.

Con gli interventi di Anita Sonego, Lucia De Cesaris, Barbara Pollastrini, Marilena Adamo, Tiziana Scalco, Francesca Zajczyk, Alessia Mosca si è dispiegato il mondo della tribolata conquista della parità tra generi, con curiosi episodi come quello francese, risalente al 1799, quando un rivoluzionario "pentito" propose una legge per impedire alle donne di imparare a leggere e a scrivere.

Restando nell'ambito dell'Occidente, d'altronde, si può parlare di democrazia paritaria reale quando l'80 per cento delle donne è impegnato – per carenza di strutture di supporto, ad esempio asili – dalla gestione della famiglia?     

Nel corso del dibattito è stato presentato il libro "Il difficile cammino della democrazia paritaria" (G. Giappichelli editore, pagg. 254, 24 euro) scritto dalla professoressa Marilisa D'Amico, docente di diritto costituzionale presso la Statale di Milano e vice presidente della commissione Pari Opportunità della Giunta Pisapia, una delle poche accademiche italiane che si è confrontata, autenticamente e profondamente, con  l'iniziativa giudiziaria e politica nelle corti nazionali ed europee per la difesa dell' integrità, della responsabilità e dell'autonomia delle donne, e non solo.  
Sent from my BlackBerry® wireless device

MCZ presente a MADE Expo con la nuova collezione di caminetti e stufe


Nuovo Quartiere Fiera Milano - Rho, Pad. 1 - F25 G22, 5-8 ottobre 2011


MCZ espone la nuova collezione di caminetti e stufe di design a MADE Expo 2011, la fiera internazionale dell'edilizia e dell'architettura più visitata in Italia, in corso dal 5 all'8 ottobre presso il Nuovo Quartiere Fiera Milano, Rho.

Tra i prodotti di punta esposti Philo, novità 2011 nel comparto stufe a pellet, realizzata in acciaio con frontale in metallo in diversi colori ( White, Bordeaux, Black ) particolarmente adatta per corridoi o spazi ristretti, grazie alla profondità molto ridotta (27cm) e Scenario, l’unico camino sul mercato che è anche TV, realizzato grazie alla tecnologia Loewe, al quale è possibile collegare anche altri apparecchi come Home Cinema e PC per la navigazione su internet.


Per ulteriori informazioni:

www.mcz.it

0434 599599

mcz@mcz.it


Digital PR a cura di Blu Wom Milano

www.bluwom-milano.com



FERRAIOLI(ITALIA DEI DIRITTI-LIGURIA): LE PRIMARIE UNO STRUMENTO DI DEMOCRAZIA NON UNA PROVA DI FORZA.

La Spezia,lì 08 Ottobre 2011
 
Spettabile Redazione,
di seguito una breve nota stampa sull'argomento
delle primarie. Avevo già mandato tale comunicato
che rivisto mi sembra maggiormente attuale nella
nostra provincia. Questo è comunque il pensiero
dell'Italia dei Diritti-Liguria.
Grazie  per la Vostra gentile attenzione. 
Cordiali Saluti
Maurizio Ferraioli
Tel.329-8256232
 
NOTA STAMPA
 
FERRAIOLI(ITALIA DEI DIRITTI-LIGURIA): LE PRIMARIE UNO STRUMENTO DI DEMOCRAZIA NON UNA PROVA DI FORZA.

 

Per quanto riguarda l'utilizzo delle primarie, lo ritengo uno strumento utile, democratico e di confronto con i cittadini e dove richieste dovrebbero essere utilizzate consentendo a tutte le formazioni della coalizione del centro sinistra di appoggiare un candidato o proporne uno. Le cosiddette "Primarie" devono essere uno strumento di Democrazia e non una prova di forza con l'unico pensiero che il candidato Sindaco o Presidente della Provincia deve essere espressione popolare e rappresentare i Cittadini. Spero altresì, che sia una semplice provocazione la frase del segretario provinciale di genova dell'IdV De Simone quando propone "che ogni candidato, a dimostrazione della serietà del proprio impegno, versi alla coalizione trentamila euro" e prosegue, troppi? Non direi visto che ogni candidato che si rispetti dovrebbe avere dietro di se uno o più sponsor importanti(fonte Secolo XIX del 30.09.2011). Un concetto della politica forse pragmatico e realistico ma non è questa la politica che i cittadini vogliono. La partecipazione politica non deve tenere conto delle disponibilità dei candidati ma del loro valore e la dichiarazione riguardo al fatto che tutti abbiano sponsor importanti alle loro spalle continua ad essere un fattore negativo che induce i Cittadini a continuare a pensare che potrebbero essere in mano a persone che non faranno i loro interessi ma quelli dei loro sponsor. Un'idea, nell'eterna ricerca della trasparenza, non sarebbe bello se tutti rendessero pubblici i loro cosiddetti "sponsor" e la quantità di denaro ricevuta? I Cittadini sarebbero così in grado di ben comprendere se votando per un candidato, stanno  votando per la persona o per un gruppo lobbistico che orienterà le scelte dell'Amministrazione.

Come Italia dei Diritti continueremo a vigilare affinchè i principi della Democrazia siano rispettati e si ritorni presto ad un modo di fare politica che ritrovi quel senso del rispetto e nell'interesse unico dei Cittadini tutti. Per quanto riguarda le primarie crediamo che se effettuate con lo spirito giusto consentirebbere di vedere in corsa, alle prossime consultazioni elettorali, i candidati condivisi dalla coalizione che li propone. Certamente non devono essere una prova di forza ma un confronto civile su modi diversi di concepire l'amministrazione per i prossimi 5 anni.

invio comunicato 8 ottobre 2011

COMUNICATO STAMPA

Viae Musicae – 9 ottobre 2011, ore 16.30: la prima teatrale Le Madri nell'antico granaio della Villa Medicea di Lilliano

        Metti la luce soffusa di un vecchio granaio in un pomeriggio di inizio autunno, il profumo del mosto che fermenta nelle cantine, una storia antica che prende forma nei gesti e nelle scenografie della Compagnia Teatrale Carbone Prezioso (Marisa Zaccari, Stefania Gheri, Franco Ancillotti, Francesco Pezzati; luci: Luca Romagnoli, suono: Francesca Giulia Ancillotti). Questa l'alchimia che accoglierà il pubblico di Viae Musicae domenica 9 ottobre, a partire dalle ore 16.30, quando la Villa Medicea di Lilliano ospiterà la prima teatrale "Le Madri", piece tratta dal testo "Una bambina" di Stefania Gheri, premiato da Dacia Maraini in occasione del Premio di Drammaturgia Teatro di Gioia, edizione 2010.
        Un commovente viaggio in un'Italia rurale ed ancestrale in cui la ricerca della figura materna si trasformerà per la protagonista nella scoperta di forze ataviche e primigenie.
        Meravigliosa cornice dello spettacolo sarà la Villa Medicea di Lilliano, duecentesca casa da signore eletta a propria residenza privata tra XVII e XVIII secolo dal cardinale Francesco Maria de' Medici che la trasformò in luogo di diletti e piaceri "terreni". Sontuosa corte di artisti, letterati ed amanti del bel vivere al seguito del cardinale, la villa ebbe ad ospitare, nel 1709, anche il re di Danimarca Federico IV, invaghitosi di una nobildonna del luogo. Memorie dei passati fasti sono conservate nella pregevole architettura dell'edificio, nelle fontane e nei giochi d'acqua – creazioni dell'architetto Foggini –, come pure nella silenziosa testimonianza della preziosa collezione di limoni antichi, alcuni dei quali risalenti alla fine della dinastia medicea.
        Oltre alla visita alla villa, compresa la suggestiva orciaia, la serata prevede un buffet tematico, dedicato ai Sapori d'Autunno, offerto dall' Azienda Agricola Malenchini.
        Appuntamento dunque per domenica 9 ottobre, ore 16.30, presso la Villa Medicea di Lilliano Malenchini.
        Come raggiungere la Fattoria Medicea di Lilliano: in auto dal centro di Antella imboccare via di Pulicciano a destra in direzione Balatro; dopo 2 km prendere a destra per via di Lilliano, seguendo le indicazioni per la Villa Medicea di Lilliano.
        Quota di partecipazione: intero euro 10, ridotto euro 5 (studenti, soci Coop, Auser, anziani sopra i 65 anni). Prenotazione obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni: Tel. 320 4317644. Informazioni anche presso Call Center Linea Comune, tel. 055.055, da lunedì a sabato, ore 8-20.

L'ADDETTO STAMPA
Enrico Zoi

Bagno a Ripoli, 8 ottobre 2011
L'ente locale deve un'informazione chiara e corretta al Cittadino (Art. n. 10 Decreto Legislativo 18.8.2000, n. 267, 'Testo Unico delle Leggi sull'Ordinamento degli Enti Locali').

www.comune.bagno-a-ripoli.fi.it - E-mail: urp@comune.bagno-a-ripoli.fi.it
In caso di errata trasmissione chiamare Ufficio Stampa (tel. 055/6390.218)


Enrico Zoi

Addetto Stampa

Comune Bagno a Ripoli
Piazza della Vittoria n. 1
50012 Bagno a Ripoli (FI)
tel 055 6390.218 fax 055 6390.210 cell. 335.7632.243
e-mail enrico.zoi@comune.bagno-a-ripoli.fi.it



 _____  


Il presente messaggio, allegati inclusi, è personale, ed è rivolto unicamente alla persona a cui è indirizzato. Chiunque ricevesse questo messaggio per errore o comunque lo leggesse senza esserne legittimato è avvertito che trattenerlo, copiarlo, divulgarlo, distribuirlo a persone diverse dal destinatario è severamente proibito ed è pregato di rinviarlo immediatamente al mittente distruggendone l'originale. Grazie.








con preghiera di pubblicazione: Masterclass di Batteria con Sergio Bellotti - Docente al Berklee College of Music di Boston


 
---------
 

Music Academy Roma presenta: Masterclass di Batteria con Sergio Bellotti - Docente al Berklee College of Music di Boston


Roma, 14 Ottobre, presso la scuola di musica MA Roma, si terrà la masterlass con Sergio Bellotti, docente di batteria per il Barkley College of Music. Il Maestro ha condiviso il palco e inciso con artisti del calibro di Mike Stern, Wayne Krantz, Tom Scott, Bob James, Robben Ford, Nathan East and Dan Siegel tanto per citarne alcuni.


Dal 2001 Sergio insegna stabilmente batteria al Berklee College of Music e le sue classi e clinics diventano di fama mondiale grazie alla partecipazione a manifestazioni di prestigio quali il Montreal Drum Festival 2003 (realizzato anche in dvd), Cape Breton Drum festival 2004, 2005 e 2006, Percussive Arts Society (Pas) 2005 e 2009, Kosa 2011 e 2011 e il "Lucchini Day" e "Groove Day" a Milano e tante altre in tutto il mondo.


Un occasione imperdibile per approfondire lo studio della batteria con un docente e musicista riconosciuto e apprezzato al livello mondiale


Info, costi e prenotazioni

Costo: 30 euro per i non iscritti alla scuola di musica MA Roma

Data: 14 Ottobre

Ore: 19:00

Location: Music Academy Roma, vi di Monteverde 7A

Per partecipare contattare il numero: Tel : 06/99706315

www.musicacadenyrome.it


Sergio Bellotti

Drummer, Educator, Composer

www.sergiobellotti.com


Community Management and Web Promotion

myPressLab – www.mypresslab.com – the social media expert

email: comunicati@mypresslab.com

mob. 345.160.299.4

---------
redazione myPressLab
comunicati@mypresslab.com
 
www.mypresslab.com - the Social Media Expert
 
Facebook: www.facebook.com/mypresslab
Twitter: www.twitter.com/mypresslab
myspace: www.myspace.com/mypresslab
skype: mypresslab
msn: mypresslab@live.it
 
mob. 345.160.29.94
 
----------
 
Ai sensi del D.lgs n. 196 del 30.06.03 (Codice Privacy) si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate e ad uso esclusivo del destinatario. Qualora il messaggio in parola Le fosse pervenuto per errore, La preghiamo di eliminarlo senza copiarlo e di non inoltrarlo a terzi, dandocene gentilmente comunicazione. Grazie
 
This message, for the D.lgs n. 196/30.06.03 (Privacy Code), may contain confidential and/or privileged information. If you are not the addressee or authorized to receive this for the addressee, you must not use, copy, disclose or take any action based on this message or any information herein. If you have received this message in error, please advise the sender immediately by reply e-mail and delete this message. Thank you for your cooperation.

venerdì 7 ottobre 2011

16 Ottobre appuntamento con i sapori d'autunno alla Certosa di Pavia

16 Ottobre, appuntamento con la cultura del gusto pavese al

Farmers' Market della Certosa di Pavia

 

Certosa di Pavia,  Settembre 2011. Secondo appuntamento ottobrino per il mercatino delle tipicità pavesi alla Certosa di Pavia.

Sapori autunnali protagonisti in questa occasione: turisti, fooders a breve e medio raggio, curiosi e affezionato pubblico  potranno darsi appuntamento nello spazio antistante il complesso monumentale della Certosa di Pavia per conoscere, degustare e acquistare le eccellenze enogastronomiche a filiera corta del triangolo d'oro del gusto formato da Oltrepò, Lomellina e Pavese. Salame e patè d'oca, Salame di Varzi, formaggi tipici, riso del Pavese, miele, salse, funghi, specialità dolciarie tra cui le offelle di Parona ma anche vini dell'Oltrepò e del vicino Monferrato, succhi di frutta e passate di pomodoro, pasta fresca e conserve. Vi saranno inoltre birre artigianali e marmellate e confetture da degustare a colazione e a  merenda, ma versatili quando si tratta di accompagnarle ai formaggi.

 

Gli espositori saranno a disposizione dei "pellegrini" del gusto dalle 9 del mattino al tardo pomeriggio.

 

La Certosa di Pavia è facilmente e rapidamente raggiungibile anche in treno da Milano con comodi treni Regionali (uno ogni ora). E se le condizioni metereologiche lo consentono anche in bicicletta da Milano, magari seguendo il cammino di Sant'Agostino: una trentina di chilometri da Milano (linea 2 della metropolitana, fermata Romolo o Abbiategrasso, http://www.piste-ciclabili.com/itinerari/15-milano-pavia-lungo-il-naviglio-pavese).

Dichiarata monumento nazionale italiano nel 1866 diventando così proprietà del Regno d?italia, la Certosa di Pavia fu eretta a partire dal 1396 per volere di Gian Galeazzo Visconti come sacello funebre della famiglia; il monastero fu ultimato nel 1452 e la chiesa nel 1473. La facciata venne realizzata successivamente dai fratelli Mantegazza e da Giovanni Antonio Amadeo (la parte inferiore) e da Lombardo nel XVI secolo (la parte superiore).

 

Per informazioni 347 7264448; www.agenziareclam.it

 


 

SAVE 2011: l¹evento verticale più atteso


SAVE 2011: l’evento verticale più atteso
Un ricco programma di convegni e appuntamenti per la quinta edizione


Milano, 6 ottobre 2011 - Fervono i preparativi per la quinta edizione di SAVE Mostra Convegno Internazionale delle Soluzioni e Applicazioni Verticali di Automazione, Strumentazione, Sensori, divenuto negli anni appuntamento di riferimento organizzato da EIOM Ente Italiano Organizzazione Mostre, in programma a Verona il 25 e 26 ottobre.
 
SAVE, uno degli appuntamenti più attesi all’interno del calendario di settore, è un momento di incontro esclusivo per tutti gli operatori specializzati che vogliono aggiornarsi, conoscere e condividere le migliori strategie, soluzioni e applicazioni specifiche per i differenti mercati dell’industria di processo, oltre che sviluppare business.
Il fitto programma congressuale, anche per l’edizione 2011, è sviluppato con il contributo e il supporto delle principali Associazioni e, grazie alla collaborazione con le più importanti aziende del settore, può contare tanti e rilevanti momenti di approfondimento dal taglio tecnico-applicativo.
 
Tra gli appuntamenti segnaliamo senz’altro l’incontro organizzato da GISI (Associazione Imprese Italiane di Strumentazione), l’associazione che riconosce in SAVE il massimo appuntamento di settore dell’anno, in cui saranno affrontate le soluzioni e le tecnologie legate all’Energy Saving, sistemi di monitoraggio e strumenti per migliorare l’efficienza energetica, una tematica trasversale indispensabili per ridurre i costi di produzione, migliorare l’efficienza degli impianti ed accrescerne la disponibilità anticipando interventi manutentivi.
Sempre in tema di risparmio energetico ANIPLA (Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione) presenterà un approfondimento legato alle Building Technologies, l’Associazione sarà inoltre protagonista con un importante intervento dedicato alle metodologie e alle tecnologie per l’Asset Management (AM), occasione per illustrare e discutere gli sviluppi più recenti e le idee chiave che facilitano la realizzazione e l’adozione di sistemi di AM.
Di notevole rilevanza risulta il convegno curato da Lab#ID (Università Carlo Cattaneo - LIUC) sui sistemi RFID, in cui sarà presentato il progetto ELIOS (Energy cLuster Inter-Organizational information System) realizzato da Energy Cluster, e fornirà un quadro generale dell’utilizzo dei sistemi RFId in particolare per la tracciatura e il monitoraggio dei componenti lungo il canale logistico/produttivo.

Interessante è il seminario organizzato da AIS/ISA ItalySection (Associazione Italiana Strumentisti), che supporta come sempre l’iniziativa di Verona, in cui saranno affrontate le tematiche relative alla direttiva ATEX ed i suoi recentissimi aggiornamenti.
ANIMP (Associazione Nazionale Impiantistica Industriale) curerà l’approfondimento dedicato alle soluzioni di I/O e al controllo discreto in ambito wireless; mentre ISPE Italia (Affiliata Italiana International Society for Pharmaceutical Engineering) presenterà uno studio relativo ai Gamp5 e Annex11 e i loro impatti sui sistemi di fabbrica nella produzione di farmaci.
Da ANIMAC (Associazione Nazionale Installatori e Manutentori Aria Compressa) e la testata IQAC ecco il convegno dedicato alle tecnologie legate all’aria compressa, che sarà particolarmente importante per i temi trattati (salute e sicurezza, PED, gestione della manutenzione ecc.); TeSEM (l’Osservatorio Tecnologie e Servizi per la Manutenzione della School of Management del Politecnico Milano) contribuirà con un approfondimento incentrato sulle strategie per migliorare il servizio manutenzione tramite il condition monitoring.
Il tema della manutenzione
troverà ampio spazio anche grazie agli approfondimenti di A.I.MAN. (Associazione Italiana Manutenzione) incentrati sulla manutenzione migliorativa e i relativi impatti su competitività e riduzione dei costi, e al convegno AIAS (Associazione Professionale Italiana Ambiente e Sicurezza) incentrato su manutenzione e sicurezza. PLC Forum (la principale Associazione Italiana online per la promozione dell’Automazione) si occuperà dell’organizzazione di diversi momenti di formazione dalla connotazione applicativa.
 
Numerose sono poi le proposte di aggiornamento verticale indirizzate alle tecnologie e alle componenti per industrie specifiche che completano il programma della mostra, tra cui ricordiamo il convegno indirizzato alle tecnologie per l’alimentare, dedicato alle novità del settore Food&Beverage (26 ottobre); e il nuovo convegno dedicato alle tecnologie e all’ottimizzazioni dell’industria cartaria (26 ottobre), in cui si offriranno aggiornamenti sulle ultime innovazioni e sulle soluzioni tecnologiche del settore.
Di grande attualità è il convegno sulle tematiche cogenerative, meglio conosciuto come mcTER (25 ottobre), organizzato con il patrocinio e la del CTI (Comitato Termotecnico Italiano). Altri momenti di formazione saranno poi programmati dalle stesse aziende di settore che, attraverso workshop tecnici, affronteranno casi applicativi di grande interesse.
 
Tra le tante iniziative in programma nelle giornate di Verona ricordiamo la nuova edizione dell’Award Ecohitech, il prestigioso riconoscimento promosso da Consorzio Ecoqual’It, che quest’anno terrà un’edizione speciale dedicata all’automazione industriale.
 
I principali player del settore hanno già confermato la loro adesione all’appuntamento di Verona, che anche per il prossimo ottobre si preannuncia l’evento italiano verticale di riferimento su automazione, strumentazione e sensoristica, in particolare per l’industria di processo.
 
La quinta edizione di SAVE si svolgerà a Veronafiere il 25 e 26 ottobre, in concomitanza con MCM (Mostra Convegno Internazionale della Manutenzione Industriale) e con altri eventi verticali affini quali Home and Building (Mostra Convegno Internazionale della Domotica e Building Technologies), ACQUARIA (Mostra Convengo Internazionale delle Tecnologie per l’Analisi, la Distribuzione e il Trattamento dell’Acqua e dell’Aria) e il nuovo evento VPC dedicato alle Valvole, Pompe e Componenti.
 
Maggiori dettagli e aggiornamenti sulla manifestazione sono disponibili sul sito: http://www.exposave.com
<http://www.exposave.com>

Con la preghiera di massima diffusione, Vi ringrazio per l'attenzione e colgo l’occasione per porgervi i miei più cordiali saluti.

Benedetta Rampini
Ufficio Stampa
EIOM Ente Italiano Organizzazione Mostre
Viale Premuda, 2 20129 Milano (MI)
Tel. +39 0255181842
Fax +39 0255184161
Cell. +39 3939573894
www.eiomfiere.it <http://www.eiomfiere.it/>
EIOM organizza nel 2011 quattro importanti mostre convegno internazionali a Veronafiere:
SAVE <http://www.exposave.com/>  Automazione, Strumentazione, Sensori
MCM <http://www.mcmonline.it/>  Manutenzione Industriale
Acquaria <http://www.expoacquaria.com/>  Trattamento Aria e Acqua
Home & Building <http://www.expohb.eu/> Domotica, Elettrificazione, Building Technologies

Organizziamo eventi di una giornata di grandissimo successo in tutta Italia, in particolare nei settori Cogenerazione <http://www.mcter.com/> , Fotovoltaico <http://www.expohb.eu/fotovoltaico> , Alimentare <http://www.eiomfiere.it/mctalimentare> , Manutenzione <http://www.mcmonline.it/days> , Petrolchimico <http://www.eiomfiere.it/mctpetrolchimico> , Termotecnica <http://www.expocrea.com/>

Osservatorio Findomestic di ottobre 2011: dimezzato il numero di italiani che pensano di aumentare i risparmi nei prossimi 12 mesi

Fiducia degli italiani, numero d’italiani che pensano di accrescere i propri risparmi nei prossimi 12 mesi e previsioni in merito alla situazione del Paese nei prossimi 12 mesi segnano i valori piu’ bassi mai registrati da quando sono iniziate le rilevazioni dell’Osservatorio Findomestic, un appuntamento mensile della societa’ che offre prestiti personali on line e mutui casa.

A settembre solo il 4,6% degli italiani, contro l’8,3% del mese precedente, pensava di poter aumentare i propri risparmi nei successivi 12 mesi. Si tratta del valore piu’ basso mai registrato, per giunta molto inferiore al minimo precedente, il 7,1% registrato a ottobre 2010.

In calo, per il quinto mese consecutivo, la fiducia degli italiani, anch’essa mai così bassa. In una scala che va da 1 a 10, e dove la soglia positiva e’ 7, il dato attuale e’ pari a 3,7. La fiducia cala in tutte le fasce d’istruzione, mentre prendendo in considerazione le aree geografiche, i valori piu’ bassi si registrano al Nord-Est, nel Sud e nelle Isole. Piu’ fiduciosi gli abitanti del Nord-Ovest, pur con valori in netto calo, in controtendenza gli abitanti del Centro Italia, unica zona ove la fiducia e’ in crescita rispetto ad agosto.

Crolla, infine, anche l’aspettativa degli italiani in merito alla situazione del Paese nei prossimi 12 mesi. La fiducia sul futuro dell’Italia, in calo nelle ultime quattro rilevazioni, si attesta, infatti, al valore piu’ negativo mai registrato.  
 
Previsioni di acquisto a tre mesi

Elettrodomestici: crescono i bruni (TV, video, Hi-Fi), stabili i piccoli, in calo i bianchi (freddo, lavaggio e cottura)

A settembre la previsione d’acquisto in maggiore crescita riguarda gli elettrodomestici bruni, che si riprendono dal calo registrato nel mese precedente. Il 7,7% degli intervistati prevede infatti di acquistare un elettrodomestico bruno nei prossimi tre mesi, contro il 3,7% del mese precedente. L’andamento e’ altalenante fin da aprile ma se diamo uno sguardo generale la tendenza e’ in calo da febbraio 2010. Stabile da tre mesi la previsione d’acquisto di piccoli elettrodomestici, mentre diminuisce lievemente (a 6,1%) la percentuale d’italiani che acquistera’ elettrodomestici bianchi nei prossimi tre mesi.

 

Elettronica di consumo: brusco calo delle intenzioni di acquisto di prodotti informatici, in crescita quelle per l’acquisto di cellulari

La previsione d’acquisto di pc e accessori e’ in forte calo rispetto al mese precedente (7% contro il 12,4% di agosto) e molto inferiore al valore di settembre 2010, quando il 15,9% degli intervistati aveva dichiarato l’intenzione di acquistare un computer o accessori informatici nei tre mesi successivi. In lieve crescita, rispetto al mese precedente, la previsione d’acquisto di telefonia, pur rimanendo il terzo valore piu’ basso registrato dall’inizio della rilevazione. Previsioni massime di spesa in calo sia per prodotti informatici (487 euro in media, in calo di 130 euro) che per telefonia (129 euro, in calo di 15 euro).

 

Auto e moto: cresce la previsione d’acquisto di auto usate, in calo scooter e moto

Aumenta rispetto al mese precedente la previsione d’acquisto di auto usate (il 3,1% degli italiani dichiara di volerne acquistare una nei prossimi tre mesi), cosi’ come la previsione massima di spesa, che cresce di 1.700 euro a 5.787 euro di media. Sostanzialmente stabile il numero d’italiani che prevedono di comprare un’auto nuova (1,4%), un valore molto inferiore a quello registrato un anno fa (3,4%). La previsione massima di spesa per le auto nuove registra pero’ una decisa flessione, calando di circa 2.000 euro a 14.154 euro. Continua a scendere, fin quasi allo zero (0,2%), la previsione di acquisto di motocicli e scooter. La tendenza e’ fisiologica in questo periodo dell’anno, ma i valori sono minimi e inferiori agli anni precedenti.

 

Casa e arredamento: previsioni ristrutturazione casa e acquisto mobili in aumento

A settembre sia la previsione di ristrutturazione della casa/appartamento, con i prestiti ristrutturazione casa, sia la previsione di acquisto di mobili sono in crescita, pur a fronte di una contrazione della cifra massima prevista per l’acquisto di mobili, in calo di quasi 2.000 euro a 3.140 euro in media. Sostanzialmente stabile la previsione di acquisto di casa/appartamento, anch’essa con valori inferiori rispetto a settembre degli anni precedenti.

 

Tempo libero: in calo viaggi e vacanze, attrezzature e abbigliamento sportivo e fai da te

La previsione d’acquisto di viaggi e vacanze continua a calare, come di norma avviene a fine periodo estivo, ma anche in questo comparto il valore si attesta a un livello inferiore rispetto a settembre degli anni precedenti. Piu’ contenuto il calo nelle previsioni d’acquisto di attrezzature e abbigliamento sportivi e di attrezzature fai da te, che registrano anch’essi valori inferiori rispetto agli anni precedenti.


Il presente comunicato e i precedenti sono disponibili on-line:

http://www.adhoccommunication.it - http://info.findomestic.it/

FRENCH WRAP PLUS LA NUOVA GENERAZIONE DELLA FRENCH MANICURE


non serve lo smalto bianco

• non si scheggia

• è sempre lucida

• ..e dura a lungo!



Fing’rs, leader mondiale nel settore unghie artificiali, presenta FRENCH WRAP PLUS, l’ultima innovazione nel campo della French Manicure per unghie naturali. FRENCH WRAP PLUS è un brevetto internazionale Fing’rs.


FRENCH WRAP PLUS ti regala la French Manicure che hai sempre sognato, facile e perfetta a lungo! Nessuna sbavatura di smalto, né scheggiature nel tempo per un risultato a prova di errore! L’utilizzo combinato di FRENCH WRAP PLUS – lo Smile French bianco ultrasottile da applicare sulla punta dell’unghia naturale – con il sistema fissativo Base & Top Seal, enfatizza la naturale bellezza delle unghie, permettendoti di sfoggiare un look French Manicure impeccabile!


FRENCH WRAP PLUS è disponibile in due versioni:

· THIN Smile French sottile per una French Manicure classica ed elegante. Ideale per le unghie corte.

· THICK Smile French marcato: dona un look moderno, che cattura gli sguardi. Ideale per le unghie lunghe.


Fing’rs è disponibile nelle principali catene di profumeria nazionali, nei migliori department stores e reparti di cosmetica.



Per Informazioni:


Simca Srl

info@simca.biz


Digital PR a cura di Blu Wom Milano

patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

www.bluwom-milano.com

Essere Steve Jobs: come gestire “figli speciali”

La scomparsa di Steve Jobs ha scosso moltissime persone. La cronaca lo ha paragonato a Leonardo Da Vinci per le sue invenzioni, la sua creatività e la sua visione. Ogni individuo è portatore e creatore di una visione del mondo assolutamente unica ed è proprio questa la ricchezza della psiche ed ognuno di noi può essere potenzialmente “geniale” in qualche aspetto della propria vita. Non c’è nessuna correlazione tra il genio e la resa scolastica, basti pensare a personaggi famosi come Albert Einstein bocciato all’esame di ammissione al Politecnico di Zurigo, Beethoven non riuscì ad imparare l’aritmetica se non l’addizione, lo stesso Nicholas Negroponte uno dei guru dell’informatica di oggi è dislessico. La Dottoressa Simona Capurso, Psicologa dell’Età Evolutiva e una tra gli psicologi online del Team di Psicologo 360, dichiara: “Se il genitore nota che il proprio bambino eccelle in alcuni ambiti deve sicuramente aiutarlo a coltivare queste sue doti ma attenzione a non creare delle aspettative eccessive e pretendere troppo, perché questo potrebbe portare con il tempo alla incapacità di accettare le difficoltà che la vita ci può porre in qualunque momento”. Se pensi che tuo figlio ti abbia stupito per alcuni risultati e vuoi capire come è meglio rapportarsi a lui nella sua crescita ed evoluzione puoi trovare un supporto grazie agli esperti di Psicologo 360. Psicologo360.it nasce per dare una risposta a queste esigenze, sfruttando al meglio le tecnologie esistenti e mettendo a disposizione un team di esperti altamente qualificati in grado di rispondere con competenza alle richieste di chiunque abbia bisogno di supporto. Il team completo di Psicologo360 è composto da oltre 20 professionisti che lavorano quotidianamente per offrire sempre un servizio innovativo. La consulenza psicologica online fornita dal team di Psicologo360 offre risposte in tempi brevi, fornendo informazioni e prestando il dovuto supporto psicologico, il tutto garantendo la massima professionalità e rispettando quelle che sono le norme indicate dal Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

Color Glo si prepara al Salone del Franchising 2011 di Milano

Anche Color Glo inserisce il proprio nome nella lista dei partecipanti al Salone del Franchising di Milano, la fiera dedicata al mondo del franchising che si terrà presso l’Expo di Milano Rho dal 4 al 7 novembre 2011.
Lo stand Color Glo accoglierà i potenziali affiliati interessati ad approfondire la conoscenza del business e del servizio innovativo proposto attraverso materiale informativo e dimostrazioni pratiche eseguite a beneficio dei partecipanti. Color Glo si presenta all’evento come realtà affermata e consolidata nel mondo del franchising e come leader del settore di riparazione e restauro pelle ed altre superfici e dei suoi svariati campi di applicazione: auto, arredamento per la casa, arredamento per uffici e negozi, abbigliamento, nautica ed aereonautica.

Color Glo, presente anche nel resto del mondo con oltre 500 affiliati, può contare attualmente in Italia su una rete di più di 50 affiliati che hanno saputo cogliere i vantaggi della sua formula di affiliazione e che godono della dinamicità e della professionalità di un’azienda che si pone obiettivi sempre più importanti e ambiziosi. Color Glo è pronta a dare il benvenuto nel proprio team a nuovi specialisti e la fiera di Milano rappresenta un appuntamento che l’azienda non può assolutamente mancare.

Per ulteriori informazioni:  800 97 33 05, info@colorglo.it

 

 

 


Color Glo Italia

Via Firenze, 54
80142 Napoli
Tel +39 081 282662
Fax +39 081 2142780
marketing@colorglo.it
http://www.colorglo.it

 

P Please consider the environment before printing this e-mail.

Ai sensi del D. Lgs 196/2003, si precisa che il contenuto del presente messaggio è riservato solo al destinatario e può contenere materiale confidenziale. Qualunque modifica, inoltro, distribuzione od altro utilizzo delle informazioni contenute sono proibite. Se ha ricevuto questo messaggio per errore, Le saremmo grati se, via e-mail, ce ne comunicasse la ricezione e provvedesse alla distruzione del messaggio stesso.

In order to respect D. Lgs 196/2003: the information transmitted is intended only for the person or entity to which it's addressed and may contain confidential material. Any review, re-transmission, dissemination or the use of, or taking of any action in reliance upon this information by persons or entities other than the intended recipient is prohibited. If you receive this in error please contact the sender and delete the material from any computer.

 




 

 

Incontro “Scie chimiche e i cambiamenti climatici” a cura di Giorgio Carana - Domenica 9 ottobre 2011 h 18.30

"Conferenza sulle scie chimiche e i cambiamenti climatici"

A cura di Giorgio Carana

 

Domenica 9 ottobre 2011 h 18.30

Al Kenisa caffè letterario - Enna

 

Un'incontro sulle scie chimiche e i cambiamenti climatici si terrà del 9 ottobre alle 18.30 presso il caffè letterario Al Kenisa di Enna. Sarà il primo nella provincia se non il primo in assoluto in Sicilia (eccezion fatta per la manifestazione del 1° ottobre, tenutasi a Palermo) in previsione della conferenza nazionale del 19 e dell'evento del 20 novembre a Roma, organizzato da Ivana Mannino.

 

Afferma Giorgio Carana, promotore dell'iniziativa, che lo scopo primario sarà quello di informare in senso lato, sui protocolli e gli accordi stipulati tra i "potenti del mondo" per veicolare l'economia globale attraverso il controllo climatico, l'OGM, i terremoti artificiali, i nuovi virus, le nano-teconologie.

Un invito all'informazione e all'osservazione dei nostri cieli, dove si notano sempre più false "formazioni nuvolose".

Ottobre in musica a Montagnana con la seconda edizione del Festival di Musica da Camera "L'arte delle Muse"

Ottobre in musica a Montagnana con la seconda edizione del Festival di Musica da Camera "L'arte delle Muse"

Comunicato stampa
 
Al via venerdì 7 ottobre, ore 21, al Teatro Bellini di Montagnana, la seconda edizione del Festival di Musica da Camera "L'arte delle Muse", organizzato dal Quartetto Anthos in collaborazione con l'Associazione Chitarristica Città di Padova.
Tutti i venerdì sera, dal 7 al 21 ottobre, tre appuntamenti con la musica da camera e con giovani artisti emergenti al Teatro Bellini di Montagnana.
L'apertura del festival, venerdì 7 ottobre, ore 21, sarà affidata al Quartetto Arquà. In programma musiche di Haydn, Schnittke e Mendelssohn.
Secondo appuntamento, venerdi 14 ottobre, ore 21, con il recital chitarristico di Giovanni Cenci che eseguirà brani di
Carulli, Mertz, Llobet, Dyens e Walton.
Chiude il Festival il Quartetto Anthos, venerdì 21 ottobre,
ore 21, con un programma dedicato a Mahler, Schnittke, Cascioli e Faurè.

Il costo del biglietto è di 8 euro e si può acquistare direttamente alla biglietteria del Teatro Bellini di Montagnana nei giorni di spettacolo (Via Berghetta 3, dietro al Duomo; tel/fax: 0429 800700; email:  cinema.bellini@alice.it), oppure tramite e-mail all'indirizzo: info@accdp.org, o telefonicamente chiamando il numero 339 7380909.
 
Il Festival è stato reso possibile grazie al prezioso contributo di Ceffè Enoteca Tomanin, Galante Calzature&Sport, Pizzeria Trattoria Oasi, Ferveneta, Ristorante Aldo Moro, Francesco Castagna Fotografo.
 
Per informazioni e prevendite:
Teatro Bellini di Montagnana, nei giorni di spettacolo - Via Berghetta 3, dietro al Duomo; tel/fax: 0429 800700
Cell: 339 7380909
e-mail: info@accdp.org
 

Curriculum artisti

Quartetto Arquà
Enrico Filippo Maligno - Violino I
Giacomo Catana - Violino II
Luigi Capini - Viola
Irene Zatta - Violoncello

Il Quartetto Arquà nasce nel 2010, in seno all' Orchestra Giovanile Italiana, sotto la guida di A. Farulli, grazie alla collaborazione di giovani musicisti che condividono la passione per la Musica da Camera ed in particolare per il Quartetto d'archi. Attualmente frequenta il Corso Speciale di Quartetto tenuto da A. Nannoni presso la Scuola di Musica di Fiesole.
Il Quartetto Arquà si è perfezionato con G. Turconi e A. Repetto (Quartetto di Torino) con A. Nannoni e col Quartetto di Cremona, e ha partecipato a Fiesole alle Masterclass dell'Accademia Europea del Quartetto (ECMA) tenute da J. Meissl, A. Farulli, C. Giovaninetti e C. Schuster. Si è esibito per importanti Festival (Festival dei due Mondi, Festival Dino Ciani), Centri d'Arte, Associazioni (AVAM - Associazione Veneta Amici della Musica) e per la RAI, suonando, fra gli altri, in prestigiosi Palcoscenici come il Teatro Olimpico di Vicenza, il Teatro Comunale di Ferrara, la Galleria dell'Accademia di Firenze… Ha collaborato anche in Quintetto con A. Farulli. Ha vinto il 1° Premio Assoluto al Concorso Internazionale "Nuovi Orizzonti" di Arezzo e il 1° Premio Assoluto al Concorso "Arte Musicale e Talento" di Montecchio Maggiore.


Giovanni Cenci
Ha cominciato lo studio della chitarra con Maurizio Pagliarini, diplomandosi al conservatorio di Adria con il massimo dei voti e la lode. Durante gli ultimi anni di conservatorio ha conosciuto il maestro spagnolo Alberto Ponce con il quale si è perfezionato a Parigi ottenendo il diploma di esecuzione. Sono stati molto importanti gli incontri con varie personalità di spicco del mondo della chitarra classica tra cui Adriano del Sal, Pavel Steidl, Eduardo Isaac, Roland Dyens. Ha partecipato a molti concorsi riuscendo a classificarsi tra i vincitori: 1° premio al concorso di Stresa, 3° premio al concorso "Arte a sei corde", 2 premio al concorso "Giulio Rospigliosi", 3° premio al concorso "Agimus". La sua attività concertistica spazia dal repertorio solistico alla musica da camera. Ha suonato in duo con la violinista russa Lada Bronina, con la flautista Francesca Salvemini, con il chitarrista Maurizio Pagliarini e con l'orchestra giovanile San Marco. Attualmente si esibisce come solista, in duo con il chitarrista peruviano David Soto Chero con particolare attenzione al repertorio sud-americano e con Agnese Tasso (violino), Francesco Lovato (violino), Jessica Orlandi (Viola), Silvia dal Paos (violoncello), alla riscoperta di opere originali per chitarra e quartetto d'archi.Nel 2010 insieme a David Soto Chero e Carlo di Turi ha fondato l' "associazione Chitarristica città di padova" innaugurandone la nascita con un importante Festival dove si sono esibiti importanti concertisti del mondo delle sei corde. L'associazione si occupa della realizzazioni di eventi nel territorio padovano. Oltre all'attività concertistica attualmente insegno all'Accademia San Benedetto di Montagnana e ai corsi di base presso il conservatorio di Rovigo.
 

Quartetto Anthos
Agnese Tasso, violino
Jessica Orlandi, viola
Silvia Dal Paos, violoncello
Francesco Spazian, pianoforte
 
Il Quartetto Anthos, nasce dal preciso desiderio di quattro giovani amici di suonare insieme esplorando una formazione rara ed eccezionale della musica classica: il quartetto con pianoforte, ensamble che offre un repertorio vasto dalla scrittura quasi sinfonica. Il gruppo intende promuovere non solo la conoscenza dei capolavori che la civiltà viennese ci ha lasciato in quest'ambito musicale, ma anche ulteriormente ampliare il repertorio con lavori inediti o pressoché ineseguiti. Per queste motivazioni, è da sempre interessato allo sviluppo e alla ricerca di nuovi testi compositivi, anche nella contemporaneità, di recente Antonio Zanon, Fabio Mengozzi, Gianluca Cascioli e Alberto Colla hanno scritto e dedicato nuove composizioni al Quartetto.
Cresciuti individualmente con K.Bogino, M.Quarta, L.Kaplan, C.Stegeman, I.Konovalov, I.Rabaglia, D.Rossi, P.Farulli, A.Farulli, L.Ranieri, E.Bronzi nelle accademie di Bergamo, Parma, Lugano, Salisburgo, Pittsburgh e Tel Aviv, hanno affidato la loro preparazione cameristica a K.Bogino, al Trio di Parma, a Pier Narciso Masi e al Trio di Trieste con Maureen Jones nelle scuole di Roma, Duino (Ts), Bergamo, Parma, Ravenna e Fiesole.
Il Quartetto Anthos si presenta già dal suo esordio come una delle più interessanti giovani formazioni del panorama italiano; partecipando a concorsi nazionali ed internazionali ottiene infatti numerosi premi e riconoscimenti quali: Concorso Nazionale "Giovani Musicisti" di Massa, Concorso Nazionale "Riviera Etrusca" di Piombino, Concorso Nazionale "Città di Camerino", Concorso Nazionale "Luigi Nono" di Venarla Reale, Concorso Nazionale "F.Feroci" di San Giovanni Valdarno, Concorso Nazionale "Giulio Rospigliosi"di Lamporecchio (Pistoia) Concorso Internazionale "Città di Padova", Concorso Internazionale "Città di Minerbio"e Concorso Internazionale "Nuovi Orizzonti" di Arezzo.
Il Quartetto ha già all'attivo concerti e partecipazioni per le più importanti istituzioni concertistiche italiane come: Società dei concerti di Milano (Sala Puccini e Sala Verdi), Società dei Concerti di Prato, Teatro Salieri di Legnago (Verona), Incontri Internazionali d'Interpretazione di Mantova, Festival di musica da camera di Bergamo, Estate Musicale Senese, Amici della Musica di Milano, Amici della Musica di Verona, Festival dell'Estate Musicale a Portogruaro, Estate Musicale a Palazzo (Mantova), Fondazione Arena di Verona (Società Letteraria), Festival Internazionale Dino Ciani di Stresa, Festival musicale Nei suoni dei Luoghi, LeXgiornate di Brescia, Istituzione La Casa della Musica di Parma, Auditorium del Museo d'Arte Contemporanea di Trieste, Musica Aperta di Gorizia, Casa Museo Ivan Bruschi di Arezzo, Musei Capitolini del Campidoglio di Roma.
Nel 2008 è uscito per "Sample" il loro cd di esordio con musiche di Schumann e Brahms, che ha riscosso notevoli consensi da pubblico e critica e che gli ha consentito di produrre dal 2011 incisioni discografiche per l'etichetta "Wide Classique", in un entusiasmante progetto di "integrali" unite a musica contemporanea. E' disponibile con distribuzione mondiale sia su piattaforma cd, sia sul mercato digitale di internet (iTunes, Napster ecc.).
Inoltre dal 2011 collabora con la WebTv limenmusic.com e le loro registrazioni vengono trasmesse on line e nelle più importanti frequenze radiofoniche come Radio Classica e Rai Radio Tre.

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota