sabato 6 novembre 2010

13/11: 15th Anniversary Fura, il top club di Lonato (Bs) festeggia i suoi primi 15 anni di vita

13/11: 15th Anniversary Fura, il top club di Lonato (Bs) festeggia i suoi primi 15 anni di vita

15 anni di grandi successi vanno festeggiati come si deve. Ecco perché il Fura, top club di Lonato (Bs), ha organizzato un party esclusivo e che, come sempre, lascerà soddisfatti i suoi clienti. La festa in questione è quella di sabato 13 novembre, quando in consolle salgono i resident dj Denis M & Enrico Prevosti. La voce è quella di Fede Samba, che è accompagnato dal guest Marcello Dolcevita. Gran bella situazione anche nel privè di questo locale diretto artisticamente da giovanissimo ma già tanto esperto Christian Luzzardi. Qui infatti si alternano al mixer Pasq, Sebo Kein, Vander Bosa, Roby Dj, Alex Bono & Matteo Martini. I vocalist sono Miky Mor e il citato Martini. Nella stessa serata si festeggiano anche i compleanni di tre protagonisti di questa discoteca: Cumenda, Edo ed Enrico Prevo.


Fura
via Lavagnone 13, Lonato Bs
3407675118
www.furaclub.it


//////// photo hi res: www. lorenzotiezzi.it

//////// Lorenzo Tiezzi   LTC   www.lorenzotiezzi.it

mobile +39 339 3433962
skype lorenzotiezzi
facebook lorenzotiezzicomunicazione
address x post via rep. argentina 114/d 25124 brescia (italy)






Libreria Odradek Roma 13 novembre Mostra Fotografica


Con preghiera di pubblicare sul Vostro Portale.

Grazie,
Letizia Tavani



«Dimmi che mi ami».

Glielo dissi dolcemente.

La fine arrivò comunque.


Amabili Resti (di Alice Sebold) è la storia terribile di una violenza che provoca la morte di una bambina.

Ma amabile resto è anche il corpo della donna oggi, costretto dentro canali e stereotipi, soggetto ad imposizioni ed impostazioni, forme geometriche nelle quali rientrare, collocarsi, ritrovarsi.

Briglie culturali e sociali più o meno palesate, più o meno violente.

Corpo gettato che vuole riscattarsi con tutta la sua sensualità bellezza mistero.

Corpo che vive nel quotidiano e nell'attuale tutte le domande di emancipazione e passione che si porta dietro da secoli.


Il percorso della mostra sarà accompagnato da un pensiero di Alessandro Galli, scrittore, commediografo, regista teatrale.


Orari: dal lunedì al sabato 10:00-20:00

Ingresso libero

Ora del Vernissage: 18:00

Recapiti: www.odradek.it

odradek@tiscali.it

letiziatavani@interfree.it

http://letiziatavani.interfree.it/


Artista: Letizia Tavani

Ufficio Stampa: Libreria Odradek

Curatore: Alessandro Galli





--
Dott.ssa Letizia Tavani
+39338/6259122
letizia.tavani@gmail.com
Via Milazzo 29 00185 Roma, c/o Samperi
www.vivalaterra.it


"Come se il mare aprendosi
svelasse un altro mare,
e questo un altro ancora
e i tre presagio fossero
d'infiniti mari
mai toccati da riva.
Come se mare
a mare fosse riva.
Questo è Eternità"
(E. Dickinson, Mare senza riva)








--
Dott.ssa Letizia Tavani
+39338/6259122
letizia.tavani@gmail.com
Via Milazzo 29 00185 Roma, c/o Samperi
www.vivalaterra.it


"Come se il mare aprendosi
svelasse un altro mare,
e questo un altro ancora
e i tre presagio fossero
d'infiniti mari
mai toccati da riva.
Come se mare
a mare fosse riva.
Questo è Eternità"
(E. Dickinson, Mare senza riva)


[Stampa] A Siena Barzanti presenta il volume di Pugliese

Giovedì 11 novembre 2010 alle 17.30

presso SMS Castelsenio in Prato di Sant’Agostino, 2 - Siena

(sede de La Contrada della Tartuca)

Roberto Barzanti presenta

Sempre più verso Occidente e altri racconti

di Pugliese Daniele

Editore Baskerville (Collana blu)

Organizzazione dell’evento a cura della Libreria Gulliver Mondadori di Siena.

Continuano gli incontri con Daniele Pugliese e questa volta tocca a Roberto Barzanti, giornalista, presentare i dieci racconti che l’ex vicedirettore de l’Unità ed ex direttore dell’Agenzia di informazione Toscana Notizie ha pubblicato con una prestigiosa ! collana di narrativa, la Baskerville, che annovera tra i suoi autori Pier Vittorio Tondelli, Gianni Celati, Fernando Pessoa, Georges Perec e Orson Welles. Si intitola “ Sempre piu' verso Occidente e altri racconti” il libro di Daniele Pugliese pubblicato nella «collana blu» della casa editrice Baskerville di Bologna. L’evento è curato dalla Libreria Gulliver Mondadori di Siena.

Daniele Pugliese, oltre trent’anni di carriera giornalistica sulle spalle, ha all’attivo numerose pubblicazioni, da solo o con altri: una monumentale storia del Pci, un saggio sulla nascita del movimento cooperativo ed un altro sulle fortune del sigaro toscano, oltre alla curatela per conto de “l’Unità”, il giornale nel quale ha lavorato per oltre vent’anni come redattore e poi come vicedirettore, di volumi sulla massoneria e sul mostro di Firenze.

Di lui dicono:

Dieci racconti per un libro dove la morte, l’amicizia, l’amore illecito vengono narrati da uno sguardo indagatore disincantato, lucido, logico, che cerca l’assurdo, il refuso stratosferico. Non a caso l’ispirazione nasce da un racconto di Levi a cui il titolo esplicitamente si richiama, ”Verso Occidente”, dove si scopre l’impossibilità di una soluzione al vuoto esistenziale.

Se il racconto di Levi era di un pessimismo cosmico, quello di Pugliese è di un pessimismo sconcertante: al suicidio collettivo dei lemming e di una tribù di indigeni dell’Amazzonia si aggiunge ora un’altra tragedia, rivelata nelle ultime righe.

Nelle dieci storie del libro di Pugliese situazioni diverse, mai fini a se stesse, estranee ad ogni compiacimento. Domande pesanti, crudezza della vita, inquietudini e abbandoni, esperienze filtrate attraverso una sensibilità complicata che a ben vedere può essere di tutti noi.

Un libro che è un po’ come un viaggio, dove non mancano richiami e tributi a grandi autori: Borges, Calvino, i russi dell’Ottocento, i tedeschi della grande crisi europea, fino a Kafka e a Conrad.

È un libro che fa pensare, e che soddisfa il piacere di leggere: l’Autore predilige una scrittura forse d’altri tempi, solida, scorrevole, a tratti volutamente puntigliosa.

L'ingresso è libero: al termine della presentazione e delle letture ci sarà un aperitivo.

Informazioni e materiali audiovisivi sul libro e sull’autore all’indirizzo: www.baskerville.it

Daniele Pugliese
Sempre più verso Occidente
e altri racconti
Collana blu
Baskerville, Bologna, Italia
ISBN 978 88 8000 907 8 – 220 pag. – 18 euro

Sempre più verso Occidente e altri racconti è l’esordio narrativo di Daniele Pugliese, giornalista da più di 30 anni, già vicedirettore de L'Unità e oggi direttore dell'Agenzia di informazione della giunta regionale Toscana Notizie.

Dieci racconti per un libro intriso di dolore, dove la morte, l'amicizia, l'amore illecito vengono narrati da uno sguardo indagatore disincantato, lucido, logico, che cerca l’assurdo, il refuso stratosferico. Non a caso l’ispirazione nasce da un racconto di Levi a cui il titolo esplicitamente si richiama, “Verso Occidente”, dove si scopre l’impossibilità di una soluzione al vuoto esistenziale.

Se il racconto di Levi era di un pessimismo cosmico, quello di Pugliese è di un pessimismo sconcertante: al suicidio collettivo dei lemming e di una tribù di indigeni dell’Amazzonia si aggiunge ora un’altra tragedia, rivelata nelle ultime righe.

Nelle dieci storie del libro di Pugliese situazioni diverse, mai fini a se stesse, estranee ad ogni compiacimento. Domande pesanti, crudezza della vita, inquietudini e abbandoni, esperienze filtrate attraverso una sensibilità complicata che a ben vedere può essere di tutti noi.

Un libro che è un po’ come un viaggio, dove n! on manca no richiami e tributi a grandi autori: Borges, Calvino, i russi dell'Ottocento, i tedeschi della grande crisi europea, fino a Kafka e a Conrad.

È un libro che fa pensare, e che soddisfa il piacere di leggere: l’Autore predilige una scrittura forse d’altri tempi, solida, scorrevole, a tratti volutamente puntigliosa.

Sempre più verso Occidente e altri racconti è pubblicato nella «collana blu» della casa editrice Baskerville di Bologna, che annovera in catalogo autori quali Pier Vittorio Tondelli, Fernando Pessoa, Georges Perec ed è acquistabile in libreria oppure online.
Daniele Pugliese, torinese, movimento studentesco in gioventù, oltre trent’anni di carriera giornalistica sulle spalle, ha all&r! squo;att ivo numerose pubblicazioni, da solo o con altri: una monumentale storia del Pci, un saggio sulla nascita del movimento cooperativo ed un altro sulle fortune del sigaro toscano, oltre alla curatela per conto de “l’Unità”, il giornale nel quale ha lavorato per oltre vent’anni come redattore e poi vicedirettore, di volumi sulla massoneria e sul mostro di Firenze. Negli ultimi dieci anni è stato il direttore di Toscana Notizie, l’Agenzia di informazione della Regione Toscana.
Info e approfondimenti > http://www.baskerville.it


Giustizia amministrativa. Il Tar Lazio sentenzia che non puo' darla... forse in futuro, ma non io...

Qui il comunicato online:
http://www.aduc.it/comunicato/giustizia+amministrativa+tar+lazio+sentenzia+che_18336.php
-------------------------------

Giustizia amministrativa. Il Tar Lazio sentenzia che non puo' darla... forse in futuro, ma non io...

Firenze, 6 Novembre 2010. Il Tar del Lazio, con sentenza n.33190 del 4 novembre, sentenzia che per avere giustizia dalla Pubblica Amministrazione non si deve piu' far uso della giustizia amministrativa ma si deve ricorre all'azione collettiva, anche se quest'ultima non e' possibile al momento utilizzarla; infatti l'azione collettiva contro la PA per far valere gli standard di efficienza (spesso impropriamente chiamata class action) e' al momento bloccata in attesa di norme attuative (1).
Si potrebbe dire: dalla beffa al ridicolo!!
La beffa e' perche' l'azione collettiva voluta dal ministro Brunetta, quando e se sara' operativa, in caso di vittoria del ricorrente prevede che vengano ristabiliti i livelli di efficienza contestati. Nessun risarcimento economico come per l'altra azione collettiva (la class action) tra privati (2): cioe' la PA sbaglia, il cittadino che ricorre ottiene solo di vedersi riconosciuto il diritto, ma per chi glielo aveva negato facendogli perdere tempo e denaro, c'e' solo una tirata d'orecchi... dire che questo e' paternalismo statale, e' il minimo.
Il ridicolo, invece, e' che il Tar -pur di non inimicarsi la PA?- si spinge in questa interpretazione delle norme per cui a chi chiede giustizia risponde: oggi non se ne parla, forse domani, comunque non da noi... Cosa e' questo se non negazione del diritto ad avere giustizia, quella che dovrebbe essere uguale per tutti non solo nel rispetto ma anche nel diritto al giudizio?
Registriamo, con estremo sconforto, questo nuovo capitolo di quella giustizia creativa che nel nostro Paese sembra prendere sempre piu' piede. Giustizia creativa che si traduce in ingiustizia verso chi viene considerato suddito e non cittadino.

(1)
http://www.aduc.it/notizia/giustizia+amministrativa+tar+lazio+contro+pa+non_120818.php
(2) class action, tra l'altro, che al momento non ha visto nessun tribunale impegnato se non quello di Torino per respingere una richiesta per difetto di qualifica del ricorrente e per mancanza di richiesta del danno economico (un manto silenzioso sui dilettanti che si sono presentati in questo modo...).

Vincenzo Donvito, presidente Aduc


COMUNICATO STAMPA DELL'ADUC
Associazione per i diritti degli utenti e consumatori
URL: http://www.aduc.it
Email aduc@aduc.it
Tel. 055290606
Ufficio stampa: Tel. 055291408

Comunicato Inaugurazione Casa Aurora

DIOCESI DI SAN MINIATO

Ufficio diocesano per le comunicazioni sociali e la cultura

COMUNICATO STAMPA

Inaugurata a La Rotta Casa accoglienza “Aurora”

San Miniato (Pi), 6/11/2010

Si chiama Casa “Aurora e si trova vicino alla Chiesa parrocchiale di San Matteo a La Rotta – Pontedera, la struttura di pronta accoglienza per donne in situazione di difficoltà inaugurata oggi, sabato 6 novembre, dal Vescovo di San Miniato, S.E. Mons. Fausto Tardelli. Alla cerimonia del taglio del nastro, avvenuta alla presenza della Madre generale delle suore del Divino Amore, Suor Martina Messedaglia, del direttore della Caritas diocesana, don Romano Maltinti, del parroco de La Rotta, don Karuta Wencesls, e della Presidente della Cooperativa La Pietra d’Angolo, Michela De Vita, hanno portato il loro saluto anche il Sindaco di Pontedera, Avv. Simone Millozzi, e l’Assessore alle politiche sociali del Comune di Pontedera, Matteo Franconi.

Il problema delle donne in difficoltà”, ha dichiarato il Vescovo, “esiste e rischia di essere sottovalutato, mentre è di grande rilevanza ed ha i caratteri gravi dell’emergenza. C’è innanzitutto da cambiare una cultura che fa delle donne spesso e volentieri le vittime di una duplice violenza: quella fisica che le violenta e le uccide e quella morale che le umilia rendendole soltanto un bell’oggetto. Con la Casa “Aurora” abbiamo voluto compiere un piccolo gesto, davvero una piccola cosa, ma che crediamo vada nella direzione giusta, quella dell’attenzione, del rispetto e della fraternità. E’ un’opera di carità della Chiesa a vantaggio di tutti, indistintamente”.

Realizzata con i fondi per la carità della Diocesi di San Miniato e della Caritas nazionale, provenienti entrambi dall’8xmille, con il contributo delle Suore del Divino Amore, e con la raccolta delle parrocchie in occasione dell’Avvento di Carità 2007, Casa “Aurora” sarà un punto di accoglienza per le donne in difficoltà, sia straniere che italiane. Sarà infatti una struttura in grado di ospitare fino a 10 donne, con l’obiettivo di offrire loro non solo sostegno e aiuto, ma anche una possibilità concreta di pensare ed intraprendere un progetto di vita positivo. 

“L’apertura di questa casa”, ha spiegato Don Maltinti, “era un’esigenza per la nostra zona veramente sentita. La sua realizzazione è stata possibile grazie ad una collaborazione tra la Diocesi di San Miniato e le suore del Divino Amore, proprietarie dell’immobile. La Caritas diocesana ha coordinato tutto il lavoro necessario, mentre la Cooperativa La Pietra d’Angolo si è occupata del progetto educativo e sarà impegnata nella gestione”.

Nel territorio della Diocesi di San Miniato sono attivi da qualche anno un centro di ospitalità notturna per uomini a Santa Croce sull’Arno e la Casa del Divino Amore a Montopoli che ospita madri con figli. La Casa “Aurora” si aggiunge a queste due realtà, rivolgendosi alle donne sole in stato di emergenza per maltrattamenti o per gravi difficoltà sociali.

Sarà gestita da personale specializzato”, ha continuato il Vescovo, “e dalle suore del Divino Amore, in collaborazione con i servizi sociali dei comuni. Tutta la nostra Diocesi con le sue parrocchie ed associazioni sente davvero quest’opera come un frutto bello della carità di Dio e l’affiancheranno con simpatia ed affetto, accompagnandola con la preghiera e sostenendola con il volontariato e l’aiuto economico”.

 

   

 

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

QUANDO IL PASSAPAROLA BATTE LA TV: "NON SO SE RIDERE O PIANGERE. NELL'INCERTEZZA RIDO." VOTATA BATTUTA DEL DECENNIO

 

Torna puntuale la classifica delle migliori battute del decennio. Vince a sorpresa grazie al tasto "condividi" dei social network. Alfredo Accatino, scrittore e polemista, davanti a Fiorello, Brignano, Luttazzi. Anche Berlusconi, in classifica.



Ci avviciniamo al fatidico 2011 e Webseekers, Osservatorio su tendenze del web e nuovi linguaggi, dopo aver consultato 50 tra siti e portali dedicati a satira e umorismo, ha stilato la classifica delle migliori battute italiane dei primi dieci anni del 2000, votate dai responsabili delle testate e, in alcuni casi, dagli stessi lettori.

"Non so se ridere o piangere. Nell'incertezza rido." dell'autore e polemista Alfredo Accatino (ma anche autore delle Cerimonie Olimpiche di Torino) con il 23,25% delle preferenze, ha così battuto i più popolari Fiorello (2° classificato con un delizioso "Non ho paura di volare. Ho paura di cadere.").

Terzi a parimerito Enrico Brignano e Daniele Lutazzi, con, rispettivamente ""Ti piacciono le mie labbra?. Non lo so, non le ho mai assaggiate" (Br) e "Non sono né a favore né contro la pena di morte. Trovo solo imbarazzante essere uccisi da una sedia". (Luz).

Una vittoria che premia un autore anomalo, nata dal "passaparola" nei social network e sul web, dimostrando ancora una volta quanto il mondo sociale e digitale abbia finito con il surclassare la televisione.

 

Come ricorderete nel 2000, un analogo sondaggio aveva decretato la vittoria della battuta di Walter Fontana: "Lei crede in Dio? Mah, credere è una parola un po' forte, diciamo che lo stimo", anche lui un personaggio sui generis, pubblicitario e autore di battute per altri comici.

In 16° posizione nella classifica di questo decennio anche una citazione di Silvio Berlusconi del 2003: "Sì, Mussolini non ha mai ammazzato nessuno, Mussolini mandava la gente a fare vacanza al confino".

Fanno ridere? Sì, e sicuramente meglio della storiella creata nel 1951 da Spike Milligan indicata lo scorso anno dai lettori di "Laughlab" come migliore barzelletta del mondo: "Due cacciatori si trovano in un bosco del New Jersey. Improvvisamente uno di loro crolla a terra. Sembra che non respiri più e i suoi occhi sono assenti. L'amico chiama subito i soccorsi al telefono. Urla: «Il mio amico è morto! È morto! Cosa posso fare?». «Cerchi di calmarsi, la prego - gli risponde l'operatore - Innanzitutto si assicuri che sia realmente morto…». Un attimo di silenzio, poi si sente un colpo di fucile. «Ok. E adesso?»

 

La classifica finale con le "50 migliori battute del decennio" sarà comunicata il 7 gennaio con un evento pubblico a Milano. (artcomm news) uff. stampa riccardo batta

 

PEPI MORGIA MURETTO ALASSIO E LECTIO MAGISTRALIS

Pepi Morgia è nel novero delle celebrità del Muretto di Alassio

Successo per la lectio magistralis

Ieri pomeriggio (venerdì 5 novembre), ad Alassio, alla presenza dell’Assessore al Turismo e alla Cultura Monica Zioni, è avvenuta la posa della piastrella firmata da Pepi Morgia nel famossissimo Muretto.

E’ un grande onore per me comparire sul Muretto di Alassio –commenta Morgia – e per questo ringrazio l’Assessore Monica Zioni e tutta l’Amministrazione Comunale. Con alcuni grandi artisti e celebri personaggi dello spettacolo che hanno apposto qui la loro firma, ho avuto il piacere di lavorare. Con altri ho contatti ancora oggi. Sapere che il mio nome è accanto al loro mi inorgoglisce”.

 

A seguire, all’Auditorium della Biblioteca Civica, Morgia ha tenuto la lectio magistralis dal titolo “Musica e dintorni” con cui ha inaugurato il master in “Canzone e popular music: produzione, gestione, comunicazione”, un corso di formazione che si svolgerà ad Alassio e Imperia e che ha avuto una prima presentazione a Genova con l’intervento di Gino Paoli.

Introdotto dalla professoressa Romana Rutelli, dal professor Eugenio Ripepi e dal giornalista Claudio Porchia, Morgia ha raccontato la sua poliedrica esperienza internazionale di regista, light designer, art director (dal teatro agli yacht), produttore discografico, direttore artistico di molti festival culturali, scenografo, direttore creativo di radio.

 

“Interrogato” per ben due ore da un pubblico molto partecipe ed interessato, composto da giovani laureati, da artisti e musicisti, Pepi Morgia ha ripercorso la sua lunga carriera, costellata da grandissimi nomi del panorama musicale nazionale ed internazionale: Fabrizio De Andrè, Claudio Baglioni, Luciano Pavarotti, Paolo Conte, Ornella Vanoni, Patty Pravo, Andrea Bocelli, Laura Pausini, Lucio Dalla, Fiorella Mannoia, Gianna Nannini, Irene Grandi, Van Der Graaf Generator, David Bowie, Genesis, Elton John, Roxy Music e tanti altri.

 

Definito "pittore del 2000" quando il 2000 era ancora il futuro, Morgia ha raccontato le iniziali difficoltà nell’affermare un mestiere che allora non si conosceva e come, a poco a poco, sia stato compreso dagli addetti ai lavori e dal pubblico perché “prima si andava a sentire un concerto, oggi si va a vedere”.

 

Grazie all’italian style che gli ha permesso anche di affermarsi all’estero (Portogallo, Grecia, Inghilterra, Spagna, Paesi Bassi, Russia), la sua cifra stilistica è particolarissima ed inimitabile, caratterizzata dal grande amore per la storia e per la cultura.

 

Dopo aver ricordato l’idea di portare a Sanremo la “Festa Europea della Musica” e in Liguria la prima “Notte Bianca”, nonché la realizzazione di “SanremOff”, gli eventi collaterali al Festival della Canzone Italiana, importantissimo connubio di cultura e di innovazione artistica, Morgia ha terminato il suo intervento annunciando i progetti futuri.

 

Tra questi, l’illuminazione dell'area dell'Hermitage di San Pietroburgo con l’esclusivo "Son et lumière", uno show di fontane di luci, immagini e suoni che narrano la storia della città di San Pietroburgo; l’illuminazione di Fiumara d’Arte in Sicilia, il museo “a cielo aperto” di Antonio Presti; la realizzazione di una stanza presso l’Art Hotel Atelier sul Mare, un grande contenitore d’arte contemporanea riconosciuto a livello internazionale, ideato sempre da Presti.

 

Infine, Morgia è stato invitato dal professor Eugenio Buonaccorsi a tenere un’altra lezione presso il Dams di Imperia.

 

 



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 5595 (20101105) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it

venerdì 5 novembre 2010

Infoamaclub


www.amaclub.it - Per Info  scrivi a zeus@amaclub.it
Conosci Amaclub ?
=
=
 
Il Club piu esclusivo del Web ti aspetta su www.amaclub.it
 
     
Tanti Amici ti aspettano OnLine

VideoChat GRATUITA
 
Copyright (C) 2007 *|Amaclub.it All rights reserved.
 

reinvio comunicato stampa e il link: Si è concluso il IX Congresso di Radicali italiani

Si reinvia in allegato il comunicato stampa e il link: Si è concluso il IX Congresso di Radicali italiani, qualora fosse già stato pubblicato si prega di non prendere in considerazione questa mail.

http://www.radicalicaserta.com/index.php?option=com_content&view=article&id=165:si-e-concluso-il-ix-congresso-di-radicali-italiani&catid=1:legalita-e-trasparenza&Itemid=75

http://www.radicali.it/contenuto/ix-congresso-di-radicali-italiani

Cordiali Saluti
--
Radicali Caserta
Via Cesare Battisti,69
81100 - Caserta 
 
mobile: +39 340 582 81 85
mail: info@radicalicaserta.com
web: www.radicalicaserta.com
skipe: radicali.caserta  
facebook: www.facebook.com/radicalicaserta
www.facebook.com/casertaradicale
www.facebook.com/coscionicaserta
                         
             
                         
 


Il numero di novembre è in edicola e libreria

testata3.jpg


Il numero di NOVEMBRE è in edicola e  nelle librerie Feltrinelli



Quanto vale la letteratura oggi? E cos'è la letterarietà? E' vero che un libro tanto è più letterario e tanto più difficile è piazzarlo sul mercato? Sergio Pent riflette su questi temi giungendo a conclusioni sconfortanti: la letteratura è diventata merce da supermercato e vale nel segno di quanto si è visto nella cerimonia di consegna del Campiello: Bruno Vespa che guarda e ammira la scollatura della Avallone. Ne parlano anche Luperini, Canali, Tesio e Manica, quattro critici di diversissima estrazione.


Le cronache continuano a sciorinare rivelazioni sul cosiddetto "patto" tra mafia e stato. Pochi sanno però che ancor più di Massimo Ciancimino, un ruolo centrale lo ha avuto un mafioso, Luigi Ilardo, che nel 1995 stette per consegnare Provenzano alla giustizia, ma gli apparati più enigmatici dello stato lo fermarono. La sua vicenda è ora raccontata in un libro, Il patto, scritto da Nicola Biondo e Sigfrido Ranucci che Stilos ha intervistato, che costituisce il più aggiornato libro sulla mafia dal Dopoguerra in poi.

 

Altri apparati, altri intrighi. Sono usciti in concomitanza due libri che riguardano il Vaticano: uno (di Perluigi Nuzzi), Vaticano S.p.A., di indagine interna, sostenuta dall'archivio segreto di un prelato che ha voluto rendere pubblici i retroscena dell'attività dello Ior;  l'altro (di Corrado Augias), I segreti del Vaticano, di riscoperta esterna dei tanti fatti e misfatti che dentro il colonnato di San Pietro, sono diventati storia rovente. Stilos ha intervistato entrambi gli autori per fare nuova luce sulla Santa Sede.

 

Dopo Roma e Milano è la volta di Torino. La vecchia e nobile capitale italiana, oggi una città in formidabile crescita, viene passata a rassegna, nei suoi aspetti prevalentemente culturali, da nove torinesi Doc e di importazione, da Baricco a Barbero. Ne viene fuori l'immagine di una regina colta nel suo massimo fulgore ma incapace di osare e sognare.

 

Nel numero di novembre interviste a Pietro Citati sul suo Leopardi, a Scurati, Romagnoli, Rankin, Schlesak, Fuentes, Russo, Di Ruscio, Lattanzi, Bianchi, Cibrario, Zanetti.


E ancora le sezioni dedicate ai fumetti (con un'intervista a Joe Sacco), al cinema (con uno speciale su Valerio Zurlini), all'arte (con un'intervista ad Andrea Fogli , un articolo di Massimo Raffaeli su un quadro che ha amato e un altro di Giuseppe Momntesano sulla fotografa scandalo Nan Goldin) e alla musica (con un articolo di Toi Bianca sulla presenza della musica nella narrativa di genere oggi).


In allegato il comunicato e la cover.



Ricordiamo inoltre che la rivista è ora disponibile anche in formato digitale e scaricabile in .pdf.

 




Grazie per l'attenzione

 Seia Montanelli
relazionipubbliche@stilos.it
3470775562
www.stilos.it

 

PRIVACY : Questa mail viene mandata in copia nascosta in conformità alle leggi vigenti della normativa sulla privacy  (Dlgs 196/2003). Poiché tale mail non vuole essere oggetto di SPAM, chi non desiderasse ricevere altre comunicazioni da Fernandel può fare un REPLY chiedendo di essere cancellato dalla lista. Ogni dato in nostro possesso verrà automaticamente cancellato dai nostri archivi: in nessun caso verranno forniti dati riservati o personali a terzi.

Il Blog d’informazione immobiliare Blog Immobiliare pubblica un articolo sul pignoramento.

Blog Immobiliare, sito impegnato a 360 gradi su tutto ciò che riguarda il mondo immobiliare e dedicato a tutti gli appassionati di questo mondo, pubblica interessanti ed utili articoli costantemente. Oggi è stato inserito un articolo sul pignoramento. Il post in questione analizza a fondo il pignoramento, dalla forma agli effetti, dando inoltre importanti suggerimenti ai lettori su come evitare e come contestare il pignoramento. Per evitarlo, infatti, il debitore, affinchè esso sia consegnato al creditore, può versare nelle mani dell'ufficiale giudiziario l'importo dovuto aumentato delle spese. Inoltre il pignoramento perde di efficacia dopo che sono trascorsi novanta giorni senza che sia stata effettuate nessuna richiesta di assegnazione o vendita. In questo caso, se il provvedimento riguarda un immobile, il giudice può emanare un'ordinanza con la quale dispone che siano cancellate le precedenti trascrizioni fatte sui registri immobiliari. Inoltre tra gli altri articoli recentemente pubblicati sul blog spiccano quello sulla cedolare secca, percentuale di prelievo diretto sul canone di affitto che sostituisce tutte le altre tassazioni come l'Irpef, Imposta di Registro e l'imposta di Bollo che attualmente interessano tutti i proprietari che affittano il proprio immobile, quello sulle aste giudiziarie e quello sul reale prezzo dell' appartamento di Montecarlo

Blog Immobiliare
blog.mondoimmobiliare@gmail.com

REIKI 2° LIVELLO - Seminario 27/28 Novembre

 


La TOPOS NEWSLETTER
Se non desideri più ricevere questa newsletter clicca qui

Reiki Master Roberto Giarda Narmada
metodo
Mikai Usui
SEMINARIO DI REIKI 2° LIVELLO
Week end 27/28 Novembre 2010
Dalle 10,00 alle 18,30


Per attivati al 1° Livello di Reiki

LEGGI DI PIU'




a TOPOS in Via Pinelli, 23 - Torino
nella nuova sede a due passi da Piazza Statuto
VEDI DOVE

Informazioni: 011/7600736 / topos@oasitopos.eu / 335/7513020
Vedi il CALENDARIO di tutte le attività a
TOPOS

www.oasitopos.eu
Facebook Oasi&Topos!


TOPOS è la sede corsi dell'Associaizone Culturale OASI - Torino
Partecipare alle attività di OASI presso TOPOS prevede l'adesione gratuita all'Associazione Culturale Oasi.



Con il Patrocinio della Città di Torino

NOTA: il tuo indirizzo di posta elettronica proviene dall'elenco dei nostri amici simpatizzanti, oppure è stato recuperato nel web da liste che lo hanno reso pubblico, o recuperato da email inviate da amici che abbiamo in comune e verrà trattato ai sensi del D.Lgs 196/2003.
Se non desideri più ricevere questa newsletter clicca qui

L’agenzia immobiliare Torzini & Mugnaini soddisfa ogni esigenza di casa Arezzo

Se è una <a href="http://www.immobiliare-tm.it/case-arezzo">casa
Arezzo</a> quello che stai cercando non importa se hai delle esigenze
particolari, l'agenzia immobiliare Torzini & Mugnaini srl è rinomata nel
settore per la capacità di trovare le soluzioni abitative ideali per
ogni tipo di cliente.

Grazie alla vasta possibilità di scelta infatti, la Torzini & Mugnaini
srl, specialista nella <a href="http://www.immobiliare-tm.it/">vendita
casali Toscana</a>, risponde positivamente ad ogni esigenza di prezzo,
locazione, numero vani, disposizione nelle vicinanze di punti
strategici, il tutto senza tralasciare gli aspetti relativi al valore
dell'investimento che si deve avere nel comprare un immobile.

L'agenzia immobiliare Torzini & Mugnaini opera nel settore da oltre
trent'anni garantendo alla sua clientela le migliori offerte del
panorama immobiliare aretino e toscano in genere che comprendono sia
immobili disposti in centro città che in periferia, ma non solo,
un'ampia possibilità di scelta infatti è prevista anche per quelli
disposti in aperta campagna.

Regione Lazio. Sanita', Non si ridurranno le Asl

Qui il comunicato online:
http://www.aduc.it/comunicato/regione+lazio+sanita+non+si+ridurranno+asl_18334.php
------------------------

Regione Lazio. Sanita', Non si ridurranno le Asl

Roma, 5 novembre 2010. "Il numero delle Asl verra' ridotto da 12 a 8 (con l'obiettivo finale di giungere a 6 entro la fine della legislatura. Una per Roma citta', una per la Provincia e una ciascuna per le altre quattro Provincie).."
E' quanto promesso dall'allora candidata alla presidenza della regione Lazio, Renata Polverini (1).
Ieri ponevamo la domanda (2) se il numero delle Asl sarebbe diminuito in base alle promesse elettorali della candidata Polverini. La presidente Polverini ha risposto: il numero delle Asl rimarra' lo stesso, di conseguenza la lottizzazione partitocratica ha di nuovo vinto. E degli utenti dei servizi sanitari chi se ne occupera'? Se le logiche sono queste c'e' poco da sperare: prima i partiti poi i cittadini. Un tempo si diceva "verba volant", scripta manent". Le parole, invece, sono volate come gli scritti. E poi si dice che gli elettori sono sempre piu' sfiduciati! A chi e cosa credere?

(1) Programma elettorale. I nostri 60 impegni per la regione Lazio.
(2) http://www.aduc.it/comunicato/regione+lazio+sanita+quando+si+ridurranno+asl_18328.php

Primo Mastrantoni, segretario Aduc

COMUNICATO STAMPA DELL'ADUC
Associazione per i diritti degli utenti e consumatori
URL: http://www.aduc.it
Email: aduc@aduc.it
Tel.055290606
Ufficio stampa: Tel.055291408

Prostituzione. Il reato di Berlusconi, uno scherzo di cattivo gusto..

Qui il comunicato online:
http://blog.donatellaporetti.it/?p=1842
-----------------------

Prostituzione. Il reato di Berlusconi, uno scherzo di cattivo gusto...

Intervento della senatrice Donatella Poretti, parlamentare Radicale

Se non fosse una cosa terribilmente seria sarebbe da morir dal ridere! Mentre il Paese e' travolto dai racconti delle prestazioni sessuali e delle tariffe (in alcuni casi fuori mercato) della prostituzione che frequenta gli ambienti di Palazzo Chigi e degli altri Palazzi della cittadella politica, arriva la notizia che il Governo approva un decreto in cui la trasforma in reato.
Sono impazziti? In pieno conflitto di interessi si autodenunciano e si creano un reato contro se' stessi?
Evidentemente no. Le ragazze dei giri di Berlusconi si chiamano escort, quelle per strada si chiamano prostitute e solo per quelle si prospetta il reato.
Invece che produrre politiche per combattere lo sfruttamento, per colpire la criminalita' organizzata che traffica con donne, uomini e bambini e al contempo regolarizzare chi invece esercita il mestiere più antico del mondo, si introduce un reato senza vittima....

Certo che da esperto utilizzatore finale di prestazioni sessuali a pagamento ci saremmo aspettati un intervento più liberale. Si e' preferito il mero disfacimento morale che vieta ad altri di fare cio' che lui usa e abusa fare.

Sen. Donatella Poretti - Parlamentare Radicali -Partito Democratico
Roma, Palazzo Cenci, piazza Sant'Eustachio 83, tel.0667063265, fax 0667064771
Firenze, via Cavour 68, Tel. 0552302266 Fax 0552302452
Cellulare: 336252221
mailto: poretti_d@posta.senato.it
Sito Internet: www.donatellaporetti.it

Aduc osservatorio Lecce – ICI: si annullino tutti gli avvisi di accertamento prescritti

Qui il comunicato online:
http://www.aduc.it/comunicato/aduc+osservatorio+lecce+ici+si+annullino+tutti_18333.php
--------------------

Aduc osservatorio Lecce – ICI: si annullino tutti gli avvisi di accertamento prescritti

Lecce, 5 Novembre 2010. Le dichiarazioni del presidente del collegio dei revisori dei conti del Comune di Lecce, Antonio Marotta, rese come precisato a titolo personale, e dell'assessore al Bilancio, Attilio Monosi, apparse ieri ed oggi rispettivamente su "Il Paese Nuovo" e "Nuovo Quotidiano di Puglia", non possono restare parole al vento. Si passi ai fatti: il Comune annulli in autotutela tutti gli avvisi di accertamento prescritti. Una leggerezza, per essere benevoli, quella dell'ufficio tributi e fiscalita' locale: far notificare avvisi di accertamento per anni precedenti al 2005 che -si ribadisce- in assenza di atti interruttivi sono ampiamente prescritti. Il termine ultimo della prescrizione, per la quale non vige alcuna proroga annuale, come stabilito dalla legge finanziaria per il 2007, e' il quinto anno successivo rispetto a quello in cui doveva essere pagato il tributo. A conti fatti, dunque, la possibilita' di richiedere l'ICI per l'anno 2004 s
'e'
prescritta il 31 dicembre 2009. Stesso ragionamento per gli anni precedenti. In questo contesto non v'e' motivo per il quale l'amministrazione comunale debba continuare a vessare i propri cittadini. S'annullino gli avvisi di accertamento illegittimi. In mancanza dopo l'eventuale esito favorevole del giudizio tributario non si esitera' ai chiedere il risarcimento dei danni subiti.

Alessandro Gallucci, delegato Aduc – Lecce

tel. 339.7855670 fax 0832.245557 (servizio consulenza su appuntamento o mercoledi' ore 17-19), via di Porcigliano n. 46. E-mail a.gallucci@aduc.it

Rai e festival Sanremo - vignetta

Rai e festival Sanremo
Firenze, 5 Novembre 2010. Ecco la vignetta di Joshua Held
http://www.aduc.it/vignetta/rai+festival+sanremo_18332.php

Federalismo fiscale - Federlombarda - Assoedilizia - Colombo Clerici

A s s o e d i l i z i a

Intervenendo oggi in Federlombarda sul tema del federalismo fiscale il presidente di Assoedilizia, di Federlombarda Edilizia e vice presidente di Confedilizia Achille Colombo Clerici ha dichiarato:


« Il federalismo fiscale rischia di produrre un progressivo incremento del prelievo fiscale nel comparto edilizio.



Il sistema fiscale catastale contiene infatti automatismi normativi ( pur senza ulteriori modifiche legislative) che produrranno da se'soli una progressiva rivalutazione delle basi imponibile di tutte le imposte immobiliari.

Da questo settore i comuni otterranno sempre maggiori gettiti, in barba all'affermato principio della invarianza del gettito complessivo delle imposte erariali e di quelle locali; o per le regioni invarianza del gettito complessivo.

L'affermazione di principio dell'invarianza, per come è formulata, è una vera e proprio foglia di fico: contiene infatti due limiti precisi:
- anzitutto è limitata alle Regioni e non si estende anche all'autonomia fiscale dei comuni.
-in secondo luogo non significa invarianza del prelievo nell'ambito delle singole imposte, ne' tantomeno invarianza di prelievo per i singoli contribuenti.

Cio' anche nei confronti delle Regioni : le quali potrebbero giostrare a piacimento, abolendo l'Irap ed imponendo una addizionale IRPEF nella misura fino al 3 % ; mentre oggi sono facoltizzate a disporre fino allo 0,9 % .

Con questo arrivando dunque a spostare sensibilmente i rapporti di incidenza delle singole imposte sui singoli contribuenti.

Anzi la norma prevede espressamente che "dal presente decreto non devono derivare minori entrate, ne' nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica."»
Sent from my BlackBerry® wireless device

Il Gruppo Brave diventa Sap Service Partner

Brave definisce la Partnership con SAP a livello di Gruppo e quale Sap Service Partner rafforza la propria capacità di realizzare progetti in area SAP sul territorio nazionale. Il Gruppo che opera attraverso le sedi di Milano e Roma annovera al suo interno avanzate competenze SAP in ambito tecnologico tramite le società Talentlab ed Exscape ed organizzative e di processo, mediante la società Segesta offrendo ai clienti soluzioni end-to-end d’avanguardia che rispondono alle esigenze specifiche di ogni singola azienda.

L’ampia offerta integrata Brave relativa a SAP va dalla consulenza funzionale ed organizzativa per i processi di business che abilitano l’adozione delle tecnologie SAP, propria di Segesta (Lean Organization, Business Process Reeingineering, Asset Management, Workforce ed Operational Resource Consulting), alla consulenza tecnologica, fornita da Talentlab ed Exscape, che spazia dall’analisi, progettazione ed implementazione di soluzioni SAP ECC 6.0 o R/3; SAP PI , BW, SAP CRM; SAP EP, consulenza ABAP, J2EE alle soluzioni basate sulla piattaforma SAP NetWeaver. La tecnologia SAP NetWeaver, integrabile con i sistemi ed i software preesistenti, semplifica l’integrazione di informazioni ed applicazioni eterogenee e permette di realizzare soluzioni flessibili con architettura SOA, attraverso Web Services che sono in grado di adattarsi ed adeguarsi ai cambiamenti del business.

 

Segesta opera da ventanni con successo nell’area Managing Consulting con focus nella consulenza organizzativa dei processi di manutenzione e dell’Asset Performance Management di aziende Productive Asset Intensive. In tale ambito Segesta, unica in Italia, offre ai clienti insieme a Sap consulenza e servizi di progettazione ed implementazione basati su Meridium RCMO (Reliability Centered Maintenance and Optimization) ed APM (Asset Performance Management), SAP Endorsed Business Solutions, che consentono di identificare e gestire i rischi connessi al deterioramento degli asset, di ottimizzare le performance aziendali della manutenzione e di migliorarne l’affidabilità.

 

I software Meridium, facilmente integrabili con SAP PM (Plant Maintenance), consentono alle aziende che li adottano di arricchirsi di un fondamentale strumento per migliorare i piani di manutenzione. Meridium supporta anche i moduli SAP EH&S (Environment Health and Safety) per la gestione della Sicurezza, Salute e Ambiente, utile anche per redigere report sulla sostenibilità e WCM (Work Clearance Management) per certificare la sicurezza degli impianti. Segesta infine fornisce soluzioni relative ai moduli SAP BW (Business Warehouse) e BO ( Business Object) per gestire esigenze di reporting.

 

A proposito di Brave:

Brave (www.bravegroup.it), holding di un Gruppo di aziende operanti a livello nazionale, con sedi a Milano e Roma, offre servizi di consulenza tecnologica ed organizzativa mediante risorse certificate ed esperte nelle aree Tecnologia e Soluzioni Sap, Oracle, Microsoft, Open Source e Consulenza direzionale. Dal 2006 grazie al modello organizzativo di azienda a rete Brave gestisce centralmente le funzioni trasversali al Gruppo consentendo alle singole società di essere dinamiche e di focalizzarsi su un specifico ambito di offerta. Il Gruppo fornisce un offering sinergico ed integrato di servizi di alta qualità. Lavoriamo con aziende di molteplici settori quali Industria,Telecomunicazioni, Banche e Assicurazioni, Servizi, Trasporti, Utilities e PA.

 

Per ulteriori informazioni: 

Brave

Via Principe Eugenio,  51

20155 Milano

eMail: info@bravegroup.it

http://www.bravegroup.it

 

 

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota