sabato 27 marzo 2010

Pasqua in Umbria Eventi & Manifestazioni

Per la religione cristiana la Pasqua rappresenta il momento più
importante: dopo la Passione, Gesù vince la morte e risorge.

E' la ricorrenza durante la quale i credenti rivivono il dolore della
morte di Gesù prima per poi festeggiare la Resurrezione nella speranza e
nella fede.

L'Umbria, terra mistica per eccellenza, onora la Santa Pasqua con
celebrazioni liturgiche e antiche tradizioni in cui devozione e passione
si fondono l'un l'altra.

Sono decine le città e i borghi che il Venerdi Santo propongono la Via
Crucis, la Processione del Cristo Morto e Sacre Rappresentazioni della
Passione e Morte di Gesù.

Fede e tradizione, folklore e devozione, suggestioni e sacralità.

Sono molte le componenti che si mescolano nelle manifestazioni pasquali
popolari che si tramandano da secoli e che coniugano insieme rito
religioso e recitazione teatrale.

La Domenica di Pasqua, poi, oltre alle Sante Messe celebrate in tutte le
chiese, altre manifestazioni si tengono per festeggiare la Resurrezione
del Signore.

E dopo l'immersione nella fede e nel sacro, ecco il Lunedi dell'Angelo,
tradizionalmente dedicato alla cosiddetta "gita fuori porta".

Una Pasquetta all'insegna del relax e del divertimento con scampagnate,
passeggiate e pic-nic.

Quale regione meglio dell'Umbria permette di godere appieno della natura
e dei suoi spettacolari scenari?

Che sia campagna, montagna o laghi, l'Umbria offre una tale varietà di
luoghi bellissimi ed incontaminati che il turista ha solo l'imbarazzo
della scelta.

* PROCESSIONI E RAPPRESENTAZIONI DEL VENERDI SANTO

Assisi: Celebrazioni per la Settimana Santa
Il giovedì santo, nella Cattedrale di san Rufino, si tiene la cerimonia
della Deposizione del Crocefisso.

Il venerdi santo al mattino c'è la Processione per il trasferimento del
Cristo Morto dalla Cattedrale alla Basilica di San Francesco.

In serata la Processione del Cristo Morto rientra in Cattedrale lungo un
percorso illuminato da fiaccole.

Gubbio: Processione del Cristo Morto
Il venerdi santo si svolge questa suggestiva processione serale che
risale al XIII secolo, durante la quale i confratelli di S.Croce portano
i simboli della Passione di Gesù e le immagini del Cristo Morto e della
Madonna Addolorata.

Fossato di Vico: Processione del Venerdi Santo
Il venerdi santo si svolge questa storica processione sacra in costume.

Negli angoli più suggestivi del paese vengono rappresentate tutte le
stazioni della Via Crucis, con scene della Passione e Morte di Gesù.

Gualdo Tadino: Passione di Cristo
Il venerdi santo si svolge questa manifestazione di antichissima origine.

La cerimonia rievoca le scene della Passione e Morte di Gesù e vengono
cantate laudi sacre del 200.

Montefalco: Passione di Cristo
Viene raffigurata la Passione con 14 quadri in uno spettacolo suggestivo.

Una solenne Via Crucis si tiene presso il Santuario della Madonna della
Stella.

Norcia e Cascia: Processione del Venerdi Santo
Nei due centri medievali viene rievocato il martirio di Cristo con i
quadri viventi della Passione.

Todi:
La PassioneViene rivissuto il martirio di Cristo nella Via Crucis.

Orvieto Baschi:
Rievocazione storica della Passione, Morte e ResurrezioneL'ambientazione
nel convento Francescano di S. Angelo di Pantanelli è particolarmente
suggestiva.

Orvieto Fabro:
Via CrucisLa processione religiosa si snoda lungo un percorso tutto in
salita fino alla chiesa del vicino borgo medievale di Carnaiola.

Montecchio:
Rievocazione della Passione di GesùNella suggestiva cornice del paese
illuminato da sole fiaccole la Processione del Cristo Morto si
arricchisce di un corteo in costume.

Orvieto: Via Crucis

Percorre il centro storico addobbato con drappi preziosi per rendere
onore al Cristo.

Città di Castello: Sacra Rappresentazione

La rievocazione risale al XIII secolo durante la quale le statue del
Cristo Morto e della Madonna Addolorata vengono portate per tutto il paese.

Bevagna: Processione del Cristo Morto

La processione prende il via dalla cattedrale e percorre le vie del
centro storico con il Cristo Morto.

Colfiorito di Foligno: Processione del Cristo Morto

La processione è a carattere penitenziale e prevede la partecipazione di
personaggi in costume.

Fiamenga di Foligno: Sacra Rappresentazione


Divenuta una delle manifestazioni pasquali più conosciute in Umbria, è
composta dalla Processione e dalla Sacra Rappresentazione che, di anno
in anno, con scenografie e testi sempre diversi, ripropone il dramma
della Passione.

CERIMONIE DELLA DOMENICA DI PASQUA

Città della Pieve: I quadri viventi
La domenica di Pasqua vengono rappresentate le scene salienti della
Passione, Morte e Resurrezione di Cristo.

Bevagna: Corsa del Cristo Risorto
La domenica nella chiesa di San Michele mentre il sacerdote celebra la
santa Messa, al momento del Gloria, si alza una tenda predisposta
all'ingresso della navata centrale e fra il suono delle campane a festa,
4 persone entrano di corsa portando la statua del cristo Risorto.

http://www.aziendeumbre.it/html/view_agriturismo.bevagna.html

Cannara e Bastia: Processione della Rinchinata
Antico rito che ricorda l'incontro spirituale di Gesù con la
Madonna.Durante la Processione le statue della Madonna Addolorata e del
Cristo Risorto si inchinano l'un con l'altra.

Pasqua in Umbria, Settimana Santa di Pasqua in Umbria: Vie Crucis,
Processioni del Cristo Morto in Umbria

NETTARE & AMBROSIA

 
 
 Fuori Rotta 

Al Nettare&Ambrosia tra Pesaro e Colbordolo

Roberto Spinaci , la cucina della naturalità e della semplicità

 

C'è un posto meraviglioso dove non te lo aspetti :  in una grande piana di una zona artigianale tra Pesaro e Colbordolo, uno stradello conduce sui dolci declivi marchigiani. Ecco qui Nettare&Ambrosia  (Talacchio di Colbordolo, via del Piano 17/a) : il casolare rurale ben ristrutturato pare un agriturismo di alto livello, bel parco, piscina e le colline pesaresi a fare da corona.  Poi, una volta dentro, la sorpresa di ambientazione da ristorantino di classe , ma di una calda distintività  rurale.

Siamo capitati qui non per caso, ma richiamati da una vecchia amicizia con uno chef che sapevamo bravo, attento,  umile il giusto  ("saper fare gruppo, mettersi nei panni degli altri…") per poter dialogare coi giovani, e trasmettere loro i segreti del "..mestiere più bello del mondo".

Così parla della sua professione Roberto Spinaci, nato a Fano, residente a Cattolica e romagnolo d'adozione, già chef del Palace e della Scuola di Ristorazione IAL di Riccione.  Spinaci ha ora intrapreso questa nuova affascinante avventura, per affermare personalmente, direttamente, la sua filosofia del prodotto-che-diventa-cibo. "Io penso– ci dice- che bisogna tenere i sapori ben distinti, non alterare cioè i sapori della natura. Va benissimo giocare sull'estetica del piatto, ma non sul prodotto; ogni cosa deve emergere col suo vero sapore!".

Ci aggiorna sui premi vinti come il "Campionato mondiale di cucina" in Lussemburgo ed ai vari "Internazionali di cucina", concorsi che aprono esperienze e relazioni.  Che ora mette a frutto in questo angolo dei colli pesaresi , dove la "marchigianità" è temperata dal Montefeltro impastato di Romagna…. "Qui,  con il mio locale Nettare&Ambrosia, voglio stupire e conquistare i clienti con la naturalità la fantasia e la semplicità di una cucina che valorizza i prodotti tipici e di stagione. E infine mi faccio forza soprattutto di un mio limite : devo sempre essere fermamente convinto di un piatto o di un prodotto, altrimenti Spinaci non funziona…".  Roberto promuove anche iniziative a tema e corsi fantasiosi; gli ultimi realizzati : una "cena letteraria-reading", metafora di un viaggio gastronomico-letterario, e corsi di cucina detti "L'officina della buona tavola".

A livelli di eccellenza anche il rapporto qualità-prezzo dei menù (es: quello degustazione – suntuoso- a € 29,00 vini esclusi); buona e competente la carta dei vini marchigiano-romagnola.

 

Nettare&Ambrosia

Ristorante Banqueting

Via del Piano 177°

61022 Talacchio di Colbordolo (PU)

Tel. 0721 904582 fax 0721 906087

Mob: 347 7235186

 

Come arrivare:

Arrivando da Tavullia seguire le indicazioni per Montecchio, successivamente per Bottega e arrivato ad una grande rotatoria prendere a destra  per la zona industriale di Talacchio...dalla rotatoria ci saranno 500 mt circa e sulla sinistra si trova il consorzio agrario, con a fianco  una stradina che porta al locale

 

__________________________________________________________

 

Roy Berardi

 

Giornalista - turismi emergenti - marketing territoriale

roybera@tin.it

__________________________________________________________

 

Non è spamming.

Questa mail circolare - inviata in CCN - alle redazioni o persone a scopo informativo riguardo eventi culturali e turistici. Pur coscienti che e-mail indesiderate sono oggetto di disturbo, la preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non è di Suo interesse. A norma della Legge 675/96 abbiamo reperito la Sua e-mail navigando in rete o da e-mail che l'hanno resa pubblica. Questo messaggio non può essere considerato SPAM poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni la preghiamo di inviare una risposta all'indirizzo roybera@tin.it con oggetto: CANCELLA. Grazie.

 

Aduc- Osservatorio Lecce. Periferie dimenticate: via Monteroni

Qui il comunicato online:
http://www.aduc.it/comunicato/aduc+osservatorio+lecce+periferie+dimenticate+via_17274.php
----------------------------


Aduc- Osservatorio Lecce. Periferie dimenticate: via Monteroni

Lecce, 27 Marzo 2010. Le immagini che ci sono state fornite dai residenti di via Monteroni non riescono a rendere l'idea dello stato di degrado ed abbandono in cui versa questa strada. Ogni giorno ci passano migliaia di autovetture per raggiungere, tra le altre cose, la sede dell'universita', due cliniche private e tutti i Comuni limitrofi e, se mai partira', da qui dovra' passare anche il tanto atteso filobus. Non un vicolo sperduto nelle campagne, insomma, ma uno degli ingressi principali della citta' di Lecce...
Strada vietata a chi soffre il mal d'auto. E' questo l'avviso che dovrebbe campeggiare all'inizio di quella via. L'asfalto e' completamente dissestato. I sobbalzi, qualunque sia la velocita', non mancano mai. Un vero e proprio percorso di guerra. La strada e' un accozzaglia di toppe d'asfalto messe alla bene meglio con la conseguenza che basta una pioggia un po' piu' intensa per creare veri e propri laghi e, peggio ancora, buche pericolose. Il degrado, come sempre in questi casi, produce i suoi effetti negativi: rompere le sospensioni dell'autovettura e' piu' che una probabilita'. L'ennesima, triste, conferma del disinteresse verso i residenti: non cittadini/utenti con diritti e doveri ma solamente sudditi costretti a vivere rassegnatamente il quotidiano disagio!
Invitiamo chiunque ad utilizzare una bicicletta senza rischiare di cadere. Provare per credere. Chi non fosse della zona puo' comunque verificare di persona: e' sufficiente digitare "via Monteroni, Lecce" su google maps ed utilizzare il servizio street view: date uno sguardo.
I danni e le continue richieste di risarcimento per la condizione di molte strade cittadine dovrebbero portare il Comune ad intervenire in modo tempestivo e risolutivo! A ben vedere si tratterebbe di un investimento piu' che di un costo.
Qui le foto del degrado:
- http://www.aduc.it/generale/files/file/Lecce/20100327-Lecce-viaMonteroni1.JPG
- http://www.aduc.it/generale/files/file/Lecce/20100327-Lecce-viaMonteroni2.JPG
- http://www.aduc.it/generale/files/file/Lecce/20100327-Lecce-viaMonteroni3.JPG
- http://www.aduc.it/generale/files/file/Lecce/20100327-Lecce-viaMonteroni4.JPG
- http://www.aduc.it/generale/files/file/Lecce/20100327-Lecce-viaMonteroni5.JPG

Alessandro Gallucci, delegato Aduc per Lecce


Per segnalarci tutte le situazioni che meritano una denuncia o un plauso o piu' in generale per la tutela dei vostri diritti, potete contattare lo sportello Aduc di Lecce, sito in via di Porcigliano al n. 46 ogni mercoledì pomeriggio dalle 17 alle 19 o sull'indirizzo e-mail a.gallucci@aduc.it.
tel. 339.7855670 fax 0832.245557

Padova. Inquinamento da polveri sottili. Esposto in Procura

Qui il comunicato online:
http://www.aduc.it/comunicato/padova+inquinamento+polveri+sottili+esposto+procura_17273.php
-------------------------------

Padova. Inquinamento da polveri sottili. Esposto in Procura

Padova, 27 marzo 2010. C'è un decreto ministeriale che tutela la protezione della salute dall'inquinamento da polveri sottili, Pm10, che dal 2005, anno in cui è entrato in vigore, viene sistematicamente violato. Una disposizione che impone obblighi precisi a Sindaci e presidenti di Regione, la quale stabilisce che il valore limite di 50 ug/mc non è da superare per più di 35 volte l'anno.
A Padova nel 2005 ci sarebbero stati ben 159 i giorni di superamento dei valori limite; nel 2006 176; nel 2007 111; nel 2008 90; nel 2009 102.
Siamo al 27 di marzo e l'aria di Padova ha visto già 54 superamenti del limite della legge.
Per questo abbiamo deciso di rivolgerci alla Procura della Repubblica di Padova per chiedere con un esposto che vengano individuate le responsabilità di una situazione definita da numerosi studi scientifici di allarme sanitario.
L'Organizzazione Mondiale per la Sanità ha stimato una media di 8.220 morti l'anno gli effetti a lungo termine delle concentrazioni di Pm10 superiori ai 20 ug/mc.
Nel mese di febbraio l'Agenzia Regionale per l'Ambiente del Veneto ha denunciato alla Procura di Verona, che ha aperto una inchiesta, il 36esimo sforamento del tetto massimo di Pm10 consentito dall'inizio dell'anno. A Firenze nei giorni scorsi, nel corso del processo per l'inquinamento atmosferico da polveri sottili, il pubblico ministero Giulio Monferini al termine della sua requisitoria ha chiesto una condanna a 8 mesi di reclusione per il presidente della Regione Toscana Claudio Martini e per l'ex sindaco di Firenze Leonardo Domenici.
Inoltre chiederemo al Sindaco e all'assessore all'Ambiente di Padova di avviare una indagine per conoscere quanti sono gli accessi al Pronto soccorso negli ospedali quando in città si registrano picchi acuti di inquinamento. Così come è avvenuto per 15 giorni consecutivi nel mese di novembre '09; per 9 giorni consecutivi in dicembre '09; per 20 giorni consecutivi a gennaio 2010. L'ultimo picco di inquinamento acuto si è registrato per 11 giorni, dal 12 al 22 marzo, in cui la media giornaliera di polveri respirata, bambini e anziani compresi, è di 92,36 50 ug/mc.
Importanti studi scientifici hanno stabilito che l'aumento di mortalita' cardiovascolare si manifesta entro i 4 giorni successivi al picco di inquinamento. L'aumento di mortalita' per cause respiratorie si protrae per almeno 10 giorni. Per ogni aumento di 10 microgrammi di polveri sottili concentrate nell'aria, cresce del 3 per cento il rischio di problemi respiratori tipici dei bambini.
Nell'esposto presentato rileviamo che, nonostante la legge e il piano regionale prevedano in caso di inquinamento acuto misure emergenziali di tutela della salute pubblica, l'amministrazione comunale non ha ritenuto di informare le fasce sensibili della popolazione sui pericoli derivanti dall'esposizione del Pm10.
Qui il testo integrale dell'esposto:
http://www.aduc.it/generale/files/file/allegati/20100325-EspostoSmogPadova.pdf

Maria Grazia Lucchiari, delegata Aduc per Padova
35124 Padova, viale Felice Cavallotti 29/a, tel. 347.4041133
(dal lunedì al venerdì, ore 9-12)


COMUNICATO STAMPA DELL'ADUC
Associazione per i diritti degli utenti e consumatori
URL: http://www.aduc.it
Email aduc@aduc.it
Tel. 055290606
Ufficio stampa: Tel. 055291408

Alimenti: in Italia troppo sale consumato



Alimenti: in Italia consumo elevato di sale.

I Ministeri della Salute e dello Sviluppo Economico si attivino per indurre le industrie alimentari a ridurre la concentrazione di sodio negli alimenti.
Gli italiani nel mondo sono conosciuti come dei buongustai. Ma proprio per tale ragione si abbandonano e si abituano agli eccessi.
  


 E' ciò che sta accadendo negli ultimi anni in merito anche al consumo pro – capite di sale: secondo alcuni studi la media al giorno è pari a 12 grammi, certamente ben al di sopra della dose giornaliera raccomandata dall'OMS/FAO di 5 grammi al giorno, con conseguenti gravi ricadute sulla salute soprattutto in merito ai rischi per la circolazione sanguigna e l'aumento di casi di cittadini soggetti ad ipertensione e problemi renali.

    Chiaramente i soggetti più colpiti dai rischio del sovradosaggio di sale sono quelli in sovrappeso ed obesi ed in Italia si sa la percentuale di questi soggetti è in costante aumento.

    Da qualche tempo però nel Paese sono noti studi scientifici che hanno avviato collaborazioni con le industrie alimentari per la riduzione dell'assunzione di sale attraverso l'attivazione di strategie di diminuzione dei livelli di sodio negli alimenti in commercio.

    Secondo il componente del Dipartimento Tematico Nazionale "Tutela del Consumatore" di Italia dei Valori, Giovanni D'AGATA, il Ministero della Salute in collaborazione con quello dello Sviluppo Economico dovrebbero attivarsi per favorire tali strategie virtuose di riduzione della concentrazione di sodio nell'indotto alimentare, che senz'alcun dubbio comporterebbero come effetto pressochè immediato un miglioramento delle condizioni di vita e della salute degli italiani con conseguente diminuzione dei costi sociali per la riduzione del numero dei soggetti colpiti dalle conseguenze dell'eccessivo consumo di sale.

    Lecce, 27 marzo 2010

                                            Giovanni D'AGATA, Componente del Dipartimento Tematico Nazionale  "Tutela del Consumatore" 
 



Sede Provinciale "Italia dei Valori" di Lecce – V. le Lo Re n. 22 – 73100 - LECCE                                                                     
Tel. 388/9411240  - e mail: dagatagiovanni@virgilio.it 

invio comunicato 27 marzo 2010

COMUNICATO STAMPA

Un nome e un logo per il Centro Giovani di Bagno a Ripoli

        Il Comune di Bagno a Ripoli informa che è stato bandito un concorso a premi per nome e logo del Centro Giovani di Bagno a Ripoli.
        Il concorso è rivolto a tutti i giovani dai 15 ai 22 anni. Il vincitore potrà vedere gratis tutti gli spettacoli della stagione teatrale 2010/2011 del Teatro Comunale di Antella e 5 film a scelta della programmazione cinematografica del Circolo Crc Antella.
        Si può partecipare presentando le proprie proposte su un apposito modulo reperibile in forma cartacea presso il Centro Giovani, l'Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Bagno a Ripoli, la Biblioteca Comunale di Bagno a Ripoli, gli istituti scolastici superiori A. Volta e P. Gobetti. Il modulo può essere inoltre scaricato dal sito internet del Comune.
        Le proposte potranno essere consegnate a mano, faxate o spedite per posta ordinaria o elettronica (formato .jpg, minimo 120 pixel per pollice) al Centro Giovani di Bagno a Ripoli entro venerdì 9 aprile 2010.
        Informazioni: Centro Giovani, via Giusiani 29, Meoste/Bagno a Ripoli, tel/fax 055/65.10.732. Informazioni anche presso Call Center Linea Comune, tel. 055.055, da lunedì a sabato, ore 8-20.

L'ADDETTO STAMPA
Enrico Zoi

Bagno a Ripoli, 27 marzo 2010
L'ente locale deve un'informazione chiara e corretta al Cittadino (Art. n. 10 Decreto Legislativo 18.8.2000, n. 267, 'Testo Unico delle Leggi sull'Ordinamento degli Enti Locali').

www.comune.bagno-a-ripoli.fi.it - E-mail: urp@comune.bagno-a-ripoli.fi.it
In caso di errata trasmissione chiamare Ufficio Stampa (tel. 055/6390.218)


Enrico Zoi

Addetto Stampa

Comune Bagno a Ripoli
Piazza della Vittoria n. 1
50012 Bagno a Ripoli (FI)
tel 055 6390.218 fax 055 6390.210 cell. 335.7632.243
e-mail enrico.zoi@comune.bagno-a-ripoli.fi.it



 _____  


Il presente messaggio, allegati inclusi, è personale, ed è rivolto unicamente alla persona a cui è indirizzato. Chiunque ricevesse questo messaggio per errore o comunque lo leggesse senza esserne legittimato è avvertito che trattenerlo, copiarlo, divulgarlo, distribuirlo a persone diverse dal destinatario è severamente proibito ed è pregato di rinviarlo immediatamente al mittente distruggendone l'originale. Grazie.








venerdì 26 marzo 2010

CORSO DI LETTURA AD ALTA VOCE - 10/11 e 24/25 Aprile

 



L'Associazione Culturale OASI presenta

Corso di lettura
ad alta voce

Un corso ideato e condotto da Silvia Iannazzo
10° edizione

Per chi?
Il corso di LETTURA AD ALTA VOCE si rivolge a chi è interessato ad apprendere le conoscenze necessarie
per trasmettere ad un uditorio, in modo gradevole ed efficace,
un qualunque testo letto ad alta voce (una fiaba, una relazione tecnica, un audiolibro per non vedenti,...).

Perchè?
Leggere ad alta voce è diverso che leggere per sé, e non soltanto per una questione di voce, importante, si, e da conoscere meglio, per gestirla con più forza e creatività.
Ma leggere ad alta voce significa prima di tutto leggere per qualcuno, implica un destinatario, e per questo ha le caratteristiche "pubbliche" del racconto e del teatro.
Perché tanto più riusciamo a comunicare il piacere della lettura quanto più ci mettiamo in gioco in quello che leggiamo.

I temi trattati e sperimentati nel corso:
uso, esplorazione ed allenamento della voce,
articolazione,
analisi del testo e di come rendene comprensibile il senso,
le sfumature della voce,
la postura, la presenza, lo sguardo,
l'uso delle pause,
Il tutto con un approccio pratico e piacevole, dando grande importanza al gruppo, e calibrando il lavoro a seconda delle esigenze dei partecipanti.



Il corso è condotto da Silvia Iannazzo: attrice, narratrice, drammaterapeuta,
diplomata nel '93 alla scuola del Teatro Stabile di Torino diretta da L. Ronconi,
ha recitato in vari suoi spettacoli, fra cui Lo specchio del diavolo.
Formatasi con i più importanti maestri del teatro, ha allestito spettacoli in proprio
e recitato in spettacoli del teatro Stabile di Torino, del Teatro di Roma e di Teatro Settimo;
da anni svolge attività didattiche in ambito teatrale, sulla voce  e sulla parola,
oltre a svolgere una personale ricerca sullo storytelling.


22 ore totali, in 2 weekend non consecutivi da 11 ore ciascuno
sabato 10 e domenica 11 aprile
sabato 24 e domenica 25 aprile
con orario 10.30-13.00 e 14.30-17.30.
 
Il corso si terrà con un minimo di 7 ed un massimo di 14 iscritti
presso TOPOS, in Via Pinelli 23 a Torino (zona P.za Statuto)

                   
L'Associazione Culturale OASI è una struttura professionistica attiva dal '96 nell'ambito dell'organizzazione di spettacoli e di attività didattiche; in particolare, corsi legati alla comunicazione (dizione, lettura ad alta voce, uso della voce, public speaking, comunicazione efficace), stage e laboratori teatrali e di canto.


Per informazioni dettagliate su contenuti, costi e modalità di iscrizione: 
OASI - 011/6699594, oasi@oasitopos.euwww.oasitopos.eu

TOPOS è la sede corsi dell'Associazione Culturale OASI - Torino
Partecipare alle attività di OASI presso TOPOS prevede l'adesione gratuita all'Associazione Culturale Oasi.

Con il Patrocinio della Città di Torino

Ai sensi dell'Art. 13 del D.Lgs 196/2003 vi informiamo che il vostro indirizzo di posta elettronica è nei nostri archivi in conseguenza di precedenti comunicazioni intercorse, o reperito di persona da elenchi e servizi di pubblico dominio o ancora recuperato da email inviate da amici che abbiamo in comune e verrà trattato ai sensi di leggeSe non vuoi più ricevere i nostri comunicati ti preghiamo cortesemente di rispondere a questa mail con oggetto: CANCELLA


Test antidroga per gli studenti - vignetta

Test antidroga per gli studenti
Firenze, 26 Marzo 2010. Ecco la vignetta di Joshua Held
http://www.aduc.it/vignetta/test+antidroga+studenti_17272.php

DANIELE SILVESTRI E L'ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO, HINDI ZARA E ALTRI MUSICISTI PER LA MUSICA DEL MEDITERRANEO





Comunicato stampa:

DANIELE SILVESTRI E L'ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO, HINDI ZARA E ALTRI MUSICISTI PER LA MUSICA DEL MEDITERRANEO:

a Italia Wave Love Festival il progetto speciale "MEDWAVE"
Livorno, 21 Luglio 2010, entrata gratuita

 

Marsiglia, 26 Marzo 2010 - Un produzione inedita - un "road concert" di Daniele Silvestri e dell'Orchestra di Piazza Vittorio -, il Marocco di Hindi Zahra, la musica franco-algerina di Amazigh Kateb, dalla Spagna La Kinky Beat e i libanesi I-Voice sono i protagonisti dello showcase musicale Medwave che avrà luogo mercoledì 21 Lu glio a Livorno sul Main Stage di Italia Wave Love Festival 2010.

Uno showcase ad ingresso gratuito per mostrare le produzione musicali più interessanti che si stanno muovendo nei paesi del Mediterraneo, un progetto inedito dedicato alla cultura e alla musica del Mediterraneo, un'occasione di incontro tra professionisti del campo musicale dell'area mediterranea per sostenere un dialogo tra le diverse culture, stimolare lo scambio di informazioni e promuovere la visibilità di prodotti musicali: questo è Medwave.

Il progetto prenderà forma la prima sera della prossima edizione di Italia Wave Love Festival (21 - 25 Luglio, Livorno) durante la quale sul palco principale del rinomato festival musicale si esibiranno le migliori produzioni musicali provenienti da: Italia, Francia, Algeria, Spagna, Marocco e Libano.

< p align="justify">I gruppi musicali di Medwave sono stati scelti da Italia Wave in collaborazione con partners dei Paesi di provenienza degli artisti: Festival Les Méditerranéennes (Francia), Mercat de Música Viva de Vic (Spagna), Festival Timitar (Marocco), le Bureau Export Lebanais pour les Arts du Spectacle (Libano).

Vero evento della serata è la produzione inedita di DANIELE SILVESTRI con L'ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO, per la prima volta insieme in un concerto, anzi un "Road Concert" che mette Roma e l'Italia al centro del Mediterraneo. Sul Main Stage di Livorno Silvestri e la multietnica e romana Orchestra di Piazza Vittorio partiranno per un viaggio che dalle strade di Roma arriverà ad abbracciare l'intero Mediterraneo in un intreccio di musica, lingue, razze, culture e orizzonti che arriva ben oltre i confini del Mare Nostrum. A da re il via al percorso sarà la musica di Silvestri al quale si uniranno man mano sul palco i membri della multiforme Orchestra fino creare un'unica grande realtà che, nelle sue mille sfaccettature, racconta una storia ancora in corso iniziata migliaia di anni fa.

Dal Marocco saranno le originali melodie e le dolci ondulazioni di frequenza di HINDI ZARA ad incantare il pubblico di Italia Wave. Sul palco, quando è lei la protagonista, il tempo si sospende: intensità, intimità, vibrazioni poetiche e il suo particolare timbro si armonizzano per regalare emozioni e meraviglia.

In rappresentanza di Francia e Algeria salirà sul palco di Italia Wave Love Festival AMAZIGH. Nato in Algeria, Amazigh Kateb è arrivato in Francia nel 1987 dove qualche anno dopo h a iniziato la sua carriera di musicista con i Gnawa Diffusion, gruppo di Grenoble formato da ragazzi di origine Africana. Lasciato il gruppo ha deciso di intraprendere la strada da solista annunciando lo scorso anno il suo primo album.

Per la Spagna saranno presenti gli energici LA KINKY BEAT, gruppo formatosi nel 2003 dalla fusione di diversi progetti. Hanno all'attivo molti live in tutta Europa e sono considerati dei veri mattatori del palco dal quale riescono a coinvolgere il pubblico con il loro frenetico stile che unisce rock, reggae e punk.

Gli I-Voice (Invincible Voice) provenienti dal Libano, presenteranno al festival un genere tutto particolare, il TRap, che cerca di fondere il Trab (la musica classica araba) e il Rap, con un risultato originale e moderno. Il gruppo &eg rave; formato da due ragazzi palestinesi che sono arrivati in Libano come rifugiati e vivono adesso a pochi chilometri dalla loro patria, diventata per loro inaccessibile.

Ma Medwave non è solo musica. Il progetto comprende infatti anche una sessione formativa su «Le società di autori ed editori e la diversità culturale nella musica». All'incontro che avrà luogo a Livorno durante il festival, per discutere sull'argomento, prenderanno parte i rappresentanti delle società di autori ed altre associazioni dei Paesi coinvolti: SIAE, SACEM, Association Diversités e molti altri in via di conferma.

Medwave è realizzato in collaborazione con l'European Broadcasting Union (EBU), la più importante associazione mondiale di broadcaster e operatori del settore e Rai Radio 2, che seguiranno la serata di Italia Wave Love Festival dedicata alla musica e alla cultura del Mediterraneo.

 

Sono disponibili le fotografie degli artisti, su richiesta a press@arezzowave.com

Vie dell' Est diventa mensile. La Rivista fotografica online di turismo e cultura nei paesi del Centro e dell’Est Europa compie tre anni

  "Vie dell'Est" diventa mensile e si arricchisce di nuovi contenuti 

Milano, 26 marzo 2010.  "Vie dell'Est" (www.viedellest.eu),  rivista fotografica on line di turismo e cultura nei paesi del Centro e dell'Est Europa, compie tre anni. E li festeggia nel migliore dei modi: nel 2010 da bimestrale diventa mensile e regala ai suoi sempre più numerosi lettori – circa seimila a numero – un prodotto rinnovato, ancora più esuberante e ricco di contenuti.  

Nella sua nuova veste "Vie dell'Est" raddoppia così il numero di uscite all'anno, affiancando ai due grandi reportage di viaggio un servizio più agile, dedicato ogni mese a una meta per un "city break" nei paesi dell'Europa dell'Est da vivere nel fine settimana. Un invito al viaggio legato a eventi, appuntamenti o ricorrenze da non perdere. Infine, il suggestivo spazio dedicato a un approfondimento tematico e fotografico, "Altro sguardo": fotografie e storie di fotografi noti o meno noti che rappresentano con occhio non convenzionale persone, luoghi che amano, in cui vivono o lavorano.  

E, oltre a ciò, aumenta lo spazio riservato alle rubriche: in ogni uscita doppie recensioni su musica, cinema, teatro, libri e arte. Una selezione delle migliori proposte del mese, per rimanere sempre in contatto con ciò che di bello l'Est Europa ha da offrire.  

"È un modo per seguire più da vicino l'attualità, per venire incontro a quelle che ci sembrano essere le esigenze dei nostri lettori: servizi più agili, uscite più frequenti", dice il direttore, Lorenza Gallotti. "Il passaggio al mensile è un segno chiaro che il nostro sogno si sta realizzando", aggiunge il caporedattore e photoeditor Roberto M. Polce. "La crescita costante di lettori e apprezzamenti del nostro magazine fotografico ci ha dato ragione, stimolandoci a fare un salto anche qualitativo". 

"Vie dell'Est" è una testata edita da Puntocom. Il sito, in italiano e in inglese e in lettura gratuita, è aggiornato costantemente e conserva in archivio tutti i servizi pubblicati. Garantisce una fruizione semplice e piacevole, nella quale ogni elemento è studiato per assecondare la visione di immagini di grande formato, proponendo nel contempo momenti di interazione e una veste grafica moderna ed elegante. Ogni mercoledì pubblica una newsletter (sono oltre 1.500 gli iscritti), con una ventina di notizie tra politica, cronaca e curiosità dall'Est Europa, seguite da una rassegna di appuntamenti ed eventi che si svolgono in quella settimana in Italia. 

Per informazioni e contatti: Olivia Kubanski, Marco Castrovinci

(E-mail: olivia.kubanski@viedellest.eu, marco.castrovinci@viedellest.eu)

Vie dell'Est – www.viedellest.eu

Via Canonica 54 - 20154 Milano

Tel. 02.33107357; 02.33610690

Fax 02.3453 3965

segnalato dal news-blog network www.corrieredelweb.it

Appartamenti Francavilla: on line la migliore proposta di affitto

Francavilla al mare da sempre è luogo ideale non solo per trascorrere le ferie estive ma anche per vivere. Questo perché una città molto bella, vicina al mare e con numerosi negozi e locali.

L’agenzia Italia Affitti, leader nel settore immobiliare e specializzata in locazioni, offre moltissimi appartamenti Francavilla tutti molto interessanti per il loro rapporto qualità/prezzo. Oggi in particolare propone un nuovissimo appartamento di circa 90 mq così composto: un ampio salone, uno soggiorno, un colorato cucinotto, una camera doppia, una camera matrimoniale con un bagno privato e un secondo bagno con doccia. Inoltre l’appartamento a Francavilla è dotato di un ampio terrazzino e di un posto auto privato.

Tra i tanti appartamenti a Francavilla presenti sul sito Italia Affitti, tutti molto interessanti, questa offerta spicca particolarmente in quanto l’appartamento è completo e molto ampio ma ha un prezzo davvero molto contenuto. Chi è interessato a conoscere tutti i dettagli dell’immobile presentato, compreso il prezzo, può collegarsi sul sito internet di Italia Affitti e digitare il codice di riferimento AA617 nel box di ricerca infondo alla homepage. In un click è possibile visionare tutti i dettagli dell’offerta, comprese le foto e mettersi in contatto con gli esperti di Italia Affitti.

Se invece l’appartamento non è adatto alle proprie esigenze abitative si possono consultare tanti altri appartamenti a Francavilla: sul sito infatti ci sono tante altre occasioni, tutte interessanti. Ci sono infatti anche numerosi appartamenti Pescara, Montesilvano, Città Sant’Angelo e in tutti gli altri comuni abruzzesi. E poi, visto che l’estate è vicina, ci sono anche molte occasioni di casa vacanza Abruzzo per chi vuole trascorrere le proprie vacanze sul Mar Adriatico.

Una volta trovato l’immobile desiderato mettersi in contatto con il team Italia Affitti è semplicissimo, basta compilare la scheda di contatto per essere ricontattati in brevissimo tempo da un agente per la visita dell’appartamento scelto. Anna Angelica Serra
Area Web Marketing
anna.serra@italiaaffitti.com

Italia Affitti s.a.s
Corso Umberto I, n.18
65100 Pescara PE
Tel: 0854219081
www.italiaaffitti.it

L’agenzia immobiliare Italia Affitti offre proposte vantaggiose sul sito web

Sempre più spesso coloro che cercano casa si rivolgono a dei professionisti che, con la loro competenza, sono in grado di dare un’assistenza completa legale e amministrativa.

L’agenzia immobiliare inoltre consente un considerevole risparmio di tempo e di energie perché si occupa di: trovare l’immobile più adatto alle esigenze del cliente, portare avanti la trattativa con il proprietario e concludere il contratto. L’agenzia immobiliare Italia Affitti, leader in Abruzzo nel settore delle locazioni immobiliari, offre le migliori proposte di affitto sul mercato. Gli esperti di Italia Affitti infatti selezionano e propongono sul sito numerose offerte di affitto tutte con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Per tutti gli utenti sarà facile trovare l’immobile desiderato perché tutti gli annunci sono descritti in ogni particolare e sono corredati di foto.

Sono tante le occasioni di appartamenti in affitto Montesilvano , appartamenti in affitto Pescara e, visto che l’estate si avvicina, anche di case vacanza Abruzzo. Una volta individuato l’immobile adatto ai propri gusti ed esigenze basta inserire i propri dati nella scheda di contatto che si trova in fondo alla descrizione dell’appartamento o, se si preferisce, si può telefonare direttamente all’agenzia immobiliare più vicina. Gli agenti forniranno tutte le informazioni necessarie e concorderanno un appuntamento per far visionare l’appartamento.

L’agenzia immobiliare Italia Affitti offre sul suo sito anche un’ altra utile opportunità: la newsletter. Inscrivendosi a questo servizio si verrà tempestivamente informati ogni volta che sarà inserita sul sito una nuova proposta immobiliare corrispondente alle caratteristiche specificate al momento dell’iscrizione.

L’agenzia immobiliare Italia Affitti offre anche una concreta opportunità di lavoro: se si è interessati al mondo immobiliare, Italia Affitti spiega come aprire un'agenzia immobiliare nella propria città. Sul sito ci sono molte informazioni utili al riguardo ed è possibile mettersi in contatto con gli esperti di Italia Affitti che sapranno dare spiegazioni esaustive per valutare questa interessante proposta di lavoro.


Anna Angelica Serra
Area Web Marketing
anna.serra@italiaaffitti.com

Italia Affitti s.a.s
Corso Umberto I, n.18
65100 Pescara PE
Tel: 0854219081
www.italiaaffitti.it

E' online il nuovo sito Go Financial Italia Franchising: il futuro è adesso!

Go Financial, la società finanziaria che identifica nella cessione del quinto, nei prestiti personali e nei mutui il proprio core business, ha il piacere di annunciare che il nuovo sito di Go Financial Italia Franchising è ora online all’indirizzo www.gofinancialitalia.it.

 

Il nuovo sito web è stato creato per chi lavora nell’ambito della mediazione creditizia e intende aprire un’agenzia propria, entrando in questo modo a fare parte di un team consolidato e ben conosciuto. Il filo conduttore del sito Go Financial Italia Franchising è l’immagine della lampadina, strumento geniale e al contempo indispensabile sin dalla sua invenzione: un gruppo di lampadine ad incandescenza e una più grande, ma a basso consumo energetico, vengono utilizzate per rappresentare i punti di forza dati dall’esperienza di Go Financial che confluiscono in un nuovo modo di agire, innovativo, conveniente ed efficace. La solidità del brand, un programma di formazione costante, un piano di supporto a 360°, una formula di business innovativa e la forza di un effetto network sono le cinque colonne portanti del piano di sviluppo di Go Financial e il sito Go Financial Italia ne spiega tutte le peculiarità.

 

Attraverso il sito, strutturato in modo chiaro e facilmente navigabile, è possibile conoscere i tre livelli in cui si articola il programma di affiliazione di Go Financial Italia Franchising, Point, Agenzia Base e Agenzia Pro, studiati in maniera tale che ogni affiliato possa scegliere in base alle proprie risorse quale tipologia di collaborazione attivare, la gamma completa dei prodotti e scoprire i numerosi vantaggi offerti a chi sceglie di aprire un’agenzia Go Financial. 

 

Go Financial Italia Franchising. fornisce inoltre un form di rapida compilazione per contattare direttamente la società con qualsiasi tipo di richiesta di informazioni: lasciando i propri contatti diretti e scrivendo la propria richiesta, Go Financial provvede a ricontattare direttamente gli interessati per rispondere a ogni tipo di domanda.

 

Go financial è l’innovativa realtà nel settore finanziario nata dalla visione comune di alcuni imprenditori del settore finanziario, con la preziosa collaborazione di solidi partner bancari attivi a livello internazionale, uniti dalla volontà di creare le soluzioni più adatte a soddisfare le esigenze di clienti ed affiliati. L’azienda dedica tutti i suoi clienti una rosa di proposte studiate ad hoc sulle specifiche esigenze che, unita alla professionalità di un team di consulenti, è il punto di forza della società. Una società in continua evoluzione, sempre attenta alle dinamiche del mercato e al passo con i tempi, una società che trae il proprio sapere dall’esperienza del passato per costruire le migliori opportunità per il futuro, ricorrendo agli strumenti più innovativi: videoconferenze, servizi informatici di ultima generazione e tecnologie avanzate, supportate da un know how che studi e ricerche contribuiscono incessantemente ad arricchire, fanno di Go financial un vero e proprio punto di riferimento in ambito finanziario.

 

Go Financial Italia Franchising nasce come spin off di Go Financial e si occupa dello sviluppo del programma di affiliazione con agenzie in tutta Italia. Go Financial Italia Franchising seleziona i migliori professionisti nel campo della mediazione creditizia per ampliare la propria rete di agenzie, in grado di offrire prodotti finanziari innovativi e tagliati sulle esigenze del cliente finale. Dalla cessione del quinto dello stipendio o della pensione ai prestiti personali fino ai mutui, le agenzie Go Financial Italia Franchising studiano la soluzione migliore per soddisfare la propria clientela, proponendo tassi agevolati e condizioni favorevoli.

 

L’attivazione del nuovo sito si inserisce in un progetto di sviluppo della propria rete di agenzie sull’intero territorio italiano da parte di Go Financial, che sta investendo in un programma completo volto al rafforzamento del proprio brand e del proprio mercato a livello nazionale.

 

 

Contatti

Go Financial

Ufficio marketing

Tel.: 035 4254151

E-Mail: marketing@gofinancial.it

 

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota