sabato 16 gennaio 2010

Birò, l’auto elettrica adatta ai più giovani

Le tue esigenze di trasporto cittadino richiedono praticità, tranquillità di guida, risparmio sui consumi, efficienza e capacità di spazio e volume, affidabilità e sicurezza? Estrima SRL è azienda produttrice di veicoli elettrici, una nuova e solida realtà imprenditoriale nel mercato della produzione e vendita di auto elettriche, la risposta più adeguata a garantire la più completa serenità di spostamento in città, un'efficace soluzione per risolvere ogni tuo problema di mobilità urbana.
 
Birò, vettura elettrica a marchio Estrima, è sinonimo di agilità, design innovativo ed esclusivo, comodità, piccole dimensioni (le più piccole della categoria), risparmio senza precedenti in termini di costi di carburante (nulli), costi di manutenzione, spese di bollo auto e assicurazione e vantaggi in termini di riduzione totale di inquinamento atmosferico e acustico (emissioni zero).Il motore elettrico garantisce le migliori prestazioni in città, un'autonomia di ben 60km, la velocità di guida di uno scooter e la sicurezza e l'affidabilità delle quattro ruote; con Birò avrai la possibilità di circolare liberamente in tutte le Zone a Traffico Limitato del centro senza alcuna preoccupazione di parcheggio o di soste "rischiose". Birò risponde ad ogni tua particolare necessità di mobilità cittadina, senza però dover mai rinunciare al comfort e alla qualità di guida dell'auto; con Birò di Estrima nessun dettaglio è lasciato al caso e impatto ambientale e risparmio economico non influiscono su stile, forme e linee ricercate e accattivanti della vettura.
 
Birò è l' auto elettrica adatta ai giovani: è possibile guidarla senza casco, né patente.Il suo design è moderno ed è ricco di accessori che consentono un alto livello di personalizzazione: impianto audio, predisposizione per autoradio e dispositivo iPod, antifurto, portapacchi posteriore esterno, portiere smontabili manualmente, un piccolo veicolo dall'impronta di prima classe per poter godere, al meglio, delle atmosfere estive o per poter proteggersi, quando serve, dal freddo e dalle piogge invernali della tua città. Tetto panoramico e vetro posteriore, di serie, sono apribili per un piacere di guida senza precedenti!

 

comunicato stampa - Cresci (Idv Firenze): “Sgomento per la catastrofe umanitaria di Haiti. Auspichiamo il massimo sforzo del governo negli aiuti e qualche iniziativa che coinvolga direttamente gli italiani”.

COMUNICATO STAMPA
con preghiera di pubblicazione

Italia dei Valori
- dalla parte dei cittadini -
Italia dei Valori - Via Cavour, 108 50129 FIRENZE - Tel. e Fax. 0555535056

 

www.firenze.italiadeivalori.it
Visita il nostro sito provinciale

> Organizzazione
> Comunicati
> Idv Channel
> Tematiche
> Link

 

Cresci (Idv Firenze): "Sgomento per la catastrofe umanitaria di Haiti. Auspichiamo il massimo sforzo del governo negli aiuti e qualche iniziativa che coinvolga direttamente gli italiani".


Il gruppo di Italia dei Valori di Firenze intende esprimere il proprio sgomento e cordoglio per la vera e propria catastrofe umana che si è abbattuta su Haiti, il paese sudamericano, il più povero del continente americano, distrutto dal terremoto del 12 gennaio scorso. Contemporaneamente auspica che il governo italiano faccia il massimo sforzo, coordinato e congiunto con gli altri paesi della comunità europea, per un intervento umanitario che sia il più celere e ampio possibile da parte italiana. "Conosciamo purtroppo sulla nostra pelle – spiega Alessandro Cresci, segretario provinciale fiorentino - gli effetti di un terribile terremoto e sappiamo quanto siano determinanti gli aiuti dall'estero, che sono stati numerosi ed importanti. Adesso tocca a noi contraccambiare. Anche con qualche iniziativa che coinvolga direttamente gli italiani sotto forma di raccolta di beni di prima necessità".

 
Ufficio Stampa
ITALIA DEI VALORI Firenze
055.5535056
328.8514838
firenze@italiadeivalori.it
colapietroleo@inwind.it
Italia dei Valori Provincia di Firenze - Via Cavour, 108  - 50129 / 055.5535056  - firenze@italiadeivalori.it - www.firenze.italiadeivalori.it



No virus found in this incoming message.
Checked by AVG - www.avg.com
Version: 8.5.425 / Virus Database: 270.14.73/2513 - Release Date: 11/19/09 07:51:00



No virus found in this incoming message.
Checked by AVG - www.avg.com
Version: 8.5.425 / Virus Database: 270.14.73/2513 - Release Date: 11/19/09 07:51:00



No virus found in this incoming message.
Checked by AVG - www.avg.com
Version: 8.5.425 / Virus Database: 270.14.76/2519 - Release Date: 11/22/09 07:38:00

OPENING PIANISSIMO_THE ZERO BUDGET BIENNIAL

Vi segnalo la nuova mostra di pianissimo di 21 Gennaio 2010

Vi aspettiamo
In allegato foto invito
Cordialmente Zuzanna Niespor


THE ZERO BUDGET BIENNIAL

A cura di Joanna Fiduccia e Chris Sharp
21 Gennaio - 21 Febbraio 2010
opening 21 Gennaio 2010, 19.00



ArtistI: Michael Baers, Davide Balula, Sara Barker, Vanessa Billy, Agnieszka Brzezanska, Simon Dybbroe Møller, Jeff Feld, Anouk Kruithof,
Lamarche-Ovize, Jochen Lempert, Justin Lieberman, Cécile Meynier, Sally Osborn, Marlo Pascual, Ruth Root, Jérôme Saint-Loubert Bié, Simone
Schardt & Wolf Schmelter, Anna Strand, Hayley Tompkins and Will Yackulic.

Performance Program curated by Antonio Grulli. To be announced. 

SCREENING PROGRAM: Ben Callaway, selected by Chris Sharp; George & Mike Kuchar, selected by Gianni Jetzer; Christopher Miner, selected
by Joanna Fiduccia; Jasper Rigole, selected by FormContent; Martin Soto Climent, selected by Vincent Honoré; Esther Stocker, selected by
Simone Menegoi; Margaret Tait, selected by Lindsey Hanlon; Vladimir Tomic, selected by Jacob Fabricius; and Philippe Van Wolputte, selected
by Kompl.

Zero Budget Biennal rappresenta la biennale per mettere la parola fine a tutte le biennali cosi' come le conosciamo. In un sistema dell'arte
assediato da bisogni biennali ed economici, Zero Budget Biennal offre una soluzione, un'alternativa possibile, una via di uscita. Questo show
capovolge i canonici termini e l'impatto generale delle Biennali. Dove le biennali solitamente veicolano uno specifico insieme di temi politici
e sociali, dalla globalizzazione a tematiche post caduta del muro, ZBB rimane fermamente non programmatica. Dove la maggior parte delle
biennali perpetuano un particolare tipo di arte e si puo' dire che servano ad illustrare le tendenze dominanti del biennio, ZBB privilegia invece
l'idiosincrasia.
Dove altre biennali promuovono il turismo, stimolano le economie locali e generano capitali culturali, ZBB avra' "emissioni zero", probabilmente
senza rendere nessuno piu' ricco e generando un capitale culturale di dubbia spendibilita'. Dove le altre biennali abbaiano, ZBB morde, proprio
per il suo intento di fare breccia nel circuito chiuso di biennali, opere e discorsi economici, proponendo modelli per questi tempi post-budget.
Uno show apertamente non redditizio in uno spazio commerciale, questa biennale, confonde spensieratamente i confini del cosiddetto regno
non commerciale delle biennali e il profano territorio delle gallerie. All'insulto di questo contesto non ortodosso puo' essere aggiunto quello di
un'arte a misura d'uomo anti-spettacolarista, in contrasto proprio con le consuetudi delle biennali. Una miscuglio di esagerazione ed umilta', di
aulico e intimita', furore passionale e metodica gioia. ZBB cerca di sfidare piu' di un assunto, e lo fa con nemmeno un quarto di dollaro.
ZBB presenta 34 artisti internazionali, oltre a un programma di performance ed una selezione di video a cura di curatori internazionali e
collettivi curatoriali. L'unico requisito per parteciparvi e' quello che nessuno tra artisti e curatori abbia avuto una precedente esperienza in una
biennale. La Biennale sara' inaugurata questo Settembre alla Galleria Carlos Cardenas e alla galleria Schleicher+Lange a Parigi e potrebbe
arrivare in una citta' a te vicina.




The Zero Budget Biennial is the biennial to end all biennials as we know them. In an art world beleaguered by both biennials and economic
hardship, the Zero Budget Biennial offers a solution, a viable alternative, a way out. This exhibition reverses the usual terms and general impact
of biennials. Where biennials often trade in a specific set of political and social themes, from globalism to post-Wall discourse, the Zero Budget
Biennial will remain steadfastly un-programmatic. Where most biennials perpetuate a particular genre one might call biennial art in the service
of illustrating dominant biennial themes, the Zero Budget Biennial will privilege idiosyncrasy.
Where other biennials promote tourism, boost local economies and generate cultural capital, the Zero Budget Biennial will leave little or no carbon
footprint, probably make no one any richer and generate a cultural capital of questionable marketability. Where most biennials bark (change),
the Zero Budget Biennial will actually bite. For it intends to breach the closed circuit of biennial discourses, artworks and economies by proposing
a new model for these post-budget times. A patently unprofitable show in a commercial space, this biennial blithely blurs the boundaries between
the so-called 'sacred' non-commercial domain of the biennial and the 'profane' one of the gallery. To the injury of this unorthodox context can
be added the insult of a human-sized, anti-spectacular art, contra biennial conventions. An amalgam of hyperbole and humility, bombast and
intimacy, chest-beating outrage and methodical joy, The Zero Budget Biennial seeks to challenge more than a few assumptions, and it will do
so with barely a dime.
The Zero Budget Biennial features 34 international and local artists, in addition to a performance program, and a screening program selected
by a group of international curators and curatorial collectives. The sole prerequisite for participation is that no artist or curator may have had
prior biennial experience. The Biennial will be inaugurated this September at Galerie Carlos Cardenas and Galerie schleicher+lange in Paris
and might be coming to a city near you.



pianissimo | via Ventura 5 | I - 20134 Milano | t. f. +39 02 2154514 | www.pianissimo.it | skype: g.pianissimo



Ai sensi del D.lsg.196 del 30/06/2003. Questo messaggio di posta elettronica contiene informazioni di carattere confidenziale rivolte esclusivamente al destinatario sopra indicato ed è tutelato legalmente. Qualora questo messaggio fosse da Voi ricevuto per errore vogliate darcene notizia a mezzo fax/telefono/e-mail e distruggere il messaggio. Le informative hanno carattere periodico e sono comunicate individualmente ai singoli interessati, anche se trattate con l'ausilio di spedizioni collettive. Il vostro indirizzo è stato reperito  in rete, da mail che l'hanno reso pubblico o da vostra iscrizione alla nostra mailing-list. In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi inviando una e-mail con oggetto CANCELLAMI.

venerdì 15 gennaio 2010

We Come back! 23/01 Ciclo Two al Barfly di Rovato (Bs) - 30/01 dj guest Catrina Davies

Sabato 23 gennaio @ Barfly Rovato
Party Ciclo Two con trapezisti, funamboli… E la voce di Lady Trisha
Dj set Ruocco, voice Lady Trisha
www.barflydisco.com
info 347769

E' una nuova fashion night ispirata al mistero e ai fasti della Parigi del '700. Lo scenario perfetto per ambientare provocazioni da budoir al ritmo della miglior house music di sempre. In tutto ciò ci sarà anche una vena di follia che negli ultimi anni sembra un po' scomparse tra le disco in crisi… Sopra le teste dei frequentatori del Barfly si svolgerà un vero show acrobatico effettuato da trapezisti e funamboli, anch'esso in stile parigino. Alla voce di un party senz'altro chic c'è Lady Trisha, una delle professioniste più richieste dai top club italiani e non. Bella & sexy, Trisha è anche una vera professionista del microfono.

Sabato 30 gennaio @ Barfly Rovato
Special Guest dj Catrina Davies, dj resident Ruocco, voice Marquica, special performer vocalist
Laura Violino
www.barflydisco.com
info 347769

Catrina Davies, in passato nota per la sua partecipazione al Grande Fratello 5, da qualche tempo è protagonista come dj nei migliori locali italiani. Ultimamente qualcuno l'ha vista o sentita al Setai di Bergamo, al Coco Beach di Desenzano, al Fura di Lonato o al Newport Beachside di Miami e pure al The Club di Milano dove è stata resident per qualche tempo. In console predilige oggi sonorità house commerciali e si fa notare per una bellezza disarmante.

Nasce Belle oltre la 46!

Nasce Belle oltre la 46!

Il corpo delle donne: bellezza naturale, bellezza autentica, bellezza oltre i canoni convenzionali.
Pienamente "politically correct", il messaggio ci raggiunge in continuazione, tanto rassicurante quanto purtroppo falso: nella realtà continua a trionfare il modello di una donna magrissima e slanciata, corrispondente a una minima percentuale della popolazione femminile.
E le altre? Quelle che senza cadere nell'obesità possiedono per intero il campionario delle curve saggiamente disegnate per noi da Madre Natura? Devono arrangiarsi. A vestirsi in maniera appropriata orientandosi nella giungla di modelli concepiti esclusivamente per chi non supera la taglia 44-46, a trovare la dieta giusta per il proprio equilibrio fisico, a non fare a brandelli l'autostima - e prima ancora la salute - cercando di eguagliare modelli inarrivabili.

Ma nel web ora le donne "con le curve" hanno una guida. Concreta, diretta, senza concessioni all'intellettualismo socio-politi-frignone, semplice e perché no?...anche gioiosa.
Dopo tutto star bene con se stessi è la prima, vera fonte di gioia. A metà tra il blog e il magazine, curato da un team di donne professioniste - esperte d'immagine e di comunicazione, nutrizioniste, istruttrici di fitness – e da donne comuni, "Belle oltre la 46" sostiene davvero la causa della bellezza naturale delle donne, nella certezza che la diversità non è un difetto, ma un segno di unicità.

Il blog fornisce consigli su alimentazione e nutrizione, bellezza e salute, moda e lifestyle. Segnala marchi e negozi che promuovono le taglie oltre la 46 con capi femminili e di grande vestibilità. Racconta storie vere di donne vere alle prese con le difficoltà dell'appartenere al cosmo delle "non 42", e di chi della sua taglia over ha fatto una professione apprezzata e prestigiosa.
Naturalmente lettrici e lettori hanno a disposizione uno spazio per raccontare le proprie storie, fare commenti e chiedere consigli.
"Belle oltre la 46" ha dato vita su Facebook anche a un gruppo, in rapida e costante crescita.

di Patrizia Rossetti

http://www.belleoltrela46.it/
info@belleoltrela46.it

Responsabile: Gin Castelli


Geoplast SpA: invio comunicato stampa


Gentilissimi, di seguito il comunicato stampa che vi preghiamo di pubblicare.

in attesa di un vostro gentilissimo riscontro,



COMUNICATO STAMPA

 

 

Nasce Geoplast e-card:

 un accesso diretto al mondo Geoplast.

 

Uno strumento gratuito, puntuale, mirato, veloce e facile da consultare che si pone l'obiettivo di diventare vero e proprio contenitore di news, proposte ed approfondimenti.    

 

 

 

 

Geoplast S.p.A., in linea con l'evoluzione delle tecniche di direct marketing, presenta Geoplast e-card, una newsletter che si pone l'obiettivo di diventare un periodico strumento di consultazione ricco di contenuti e spunti.

 

Oggi sempre più, la comunicazione via email sta soppiantando quella tradizionale, via posta e via fax, in quanto sono indubbi i vantaggi derivanti: l'abbattimento dei costi e dei tempi, la creazione di un rapporto interattivo tra azienda e interlocutore ed una maggiore targettizzazione degli utenti. Queste tecniche sono accompagnate altresì da una redemption, ovvero il rapporto percentuale tra il numero di risposte positive ottenute e il numero dei contatti utili, maggiore rispetto ai tradizionali sistemi di direct marketing. 

 

Geoplast e-card nasce proprio per rispondere a queste esigenze e si presenta come uno strumento che arriva gratuitamente e direttamente nella casella di posta elettronica, previa la compilazione di un semplice e veloce application form sul sito web aziendale, informando l'utente su ciò che più lo interessa e rispettando il suo tempo. Questo mezzo di approfondimento sarà destinato anche a settori di nicchia, come il trattamento acque o il verde urbano solo per citarne alcuni, non presidiati dalle grandi campagne di marketing tradizionale. 

 

Geoplast e-card è stata progettata perché sia piacevole nella grafica, agevole nella lettura e ricca nei contenuti: basterà un'occhiata per essere al corrente delle ultime notizie ed un solo click per approfondire quella che incuriosisce di più.

 

Grazie a Geoplast e-card si possono ricevere aggiornamenti su nuovi prodotti, promozioni, importanti case history, realizzazioni ed eventi ai quali Geoplast partecipa o organizza, dalle fiere agli open house, dai seminari tecnici ai convegni.  

 

Nell'ottica della segmentazione del target, le news saranno suddivise per ambiti di appartenenza: Istituzionale riguardanti il gruppo industriale, Edilizia con approfondimenti sulle fondazioni ventilate e monolitiche, l'isolamento muri controterra, la sicurezza ed il benessere abitativo; Casseforme dove i temi verteranno sugli innovativi strumenti per la realizzazione di colonne, murature e solai e sistemi per l'alleggerimento delle strutture. Acqua: un tema di grande attualità ed importanza che verrà affrontato offrendo soluzioni per bacini drenanti e vasche di accumulo ed approfondimenti sulle tecniche di stoccaggio e riutilizzo delle acque meteoriche.  Verde: news, proposte ed approfondimenti sui temi del verde verticale, i

prati carrabili, i giardini pensili e le pavimentazioni drenanti. Ambiente: dove verranno affrontati argomenti relativi ai componenti per impianti di compostaggio e deodorizzazione ed infine lo Sport, con tematiche e prodotti sulle pavimentazioni sportive polivalenti e i fondi equestri.

 

I colori delle diverse sezioni aiuteranno nella lettura permettendo all'utente di riconoscere facilmente quello relativo alla sua professione ed ai suoi interessi. All'interno del nuovo sito Geoplast troverà una sezione dedicata al mondo e-card con un archivio di tutte le notizie. Potrà inoltre passare direttamente da una sezione ad un'altra per scoprire ulteriori news ed effettuare una ricerca digitando le parole chiave nell'apposito spazio.

 

Geoplast e-card ha l'ambizioso obiettivo di diventare un utile strumento di consultazione ed aggiornamento per diverse tipologie di utenti, in linea con la mission aziendale: lo studio e realizzazione di soluzioni tecnologicamente avanzate per il sostegno del territorio e la solidità e sicurezza delle costruzioni civili, industriali e commerciali nelle quali l'uomo vive, lavora e si diverte. 

 

 

Alberta Fabrello - Ufficio Stampa Geoplast S.p.A.


alberta.fabrello@clorofilla.com




Ebt 2009_chiusa la mostra fotografica a Venezia (materiale stampa)




Di seguito news post evento riportabile nella sezione Cultura/mostre/turismo/arte a partire da domani. Allego foto premiazione.
Con preghiera di pubblicazione.
Un cordiale saluto.




 

 

Venezia, Museo Storico Bucintoro: chiusa la mostra fotografica dedicata alla V edizione del Concorso EBT 2009

 










comunicato stampa
n.10/09


Ufficio Stampa
Dott. Arianna Candido
 
Organizzazione
Penso s.a.s.
via Marignana 108/c
31021 Mogliano Veneto -TV
Fax: 041.942536

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Myanmar, monastero buddista, Francesco Munaro (Premio Fulvio Roiter Ebt 2010)

 


Venezia, 16 Gennaio 2010

“Il turismo: intreccio di immagini, emozioni in un mondo globale”.

Si è tenuta ieri la cerimonia di chiusura della mostra fotografica dedicata alla V edizione del Concorso Fotografico Europeo promosso dall’EBT di Venezia. L’evento, organizzato dal Team Penso, si è tenuto presso il Museo RSC Bucintoro a Venezia, nello storico Salone Gardini.

Al secondo piano dei Magazzini del Sale esposte le 13  fotografie selezionate per l’edizione 2010 del calendario e proiettati gli scatti delle altre opere giunte in finale.

Premiato Francesco Munaro, uno dei 13 vincitori, che ha ricevuto il Premio Fulvio Roiter, una preziosa fotografia autentica e autografata dal Maestro, per aver partecipato con l’opera intitolata Myanmar, monastero buddista, mese di Aprile 2010 del calendario EBT.

Durante la cerimonia sono intervenuti Nico Simone, e Luigi Puntar, rispettivamente direttore e presidente dell'EBT di Venezia, Gian Pietro Penso, titolare della Penso s.a.s, Vito Lenti, vice-presidente dell’associazione Albergatori di Venezia e Piergiorgio Baroldi, presidente della Commissione Cultura della Reale Accademia Bucintoro.

Molti i visitatori che hanno manifestato interesse per la mostra; presenti persino gli studenti di due classi superiori dell’Istituto Cavanis di Venezia ai quali è stata regalata una copia del calendario 2010 che sfoglieranno nell’attesa di poter seguire una lezione di storia dell’arte del tutto originale promessa loro dal Maestro Fulvio Roiter, assente per motivi di salute.

Per visionare il calendario Ebt 2010 e scoprire tutti i vincitori: http://www.teampenso.it/ebt2009/ o www.ebt.ve.it.
Per aggiornamenti sulle prossime edizioni del Concorso ed altri eventi info@teampenso.it

--

--


--

--

--


Mrs. Arianna Candido
Communication Office coordinator
Team Penso
tel +39 041 5020474
fax +39 041 942536
info@teampenso.it
www.teampenso.it
_________________________________________________
V CONCORSO FOTOGRAFICO EUROPEO EBT 2009
V EUROPEAN PHOTOGRAPHIC CONTEST EBT 2009


Se non desideri ricevere news sul Concorso Fotografico Europeo EBT, rispondi a questa mail indicando in oggetto cancellami.
If you don't want to receive news on European photograhic contest EBT, please reply writing Unscribe in the subject.


Clausola di riservatezza

Ai sensi del D.Lgs.196/2003 si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate a uso esclusivo del destinatario. Qualora il messaggio in parola Le fosse pervenuto per errore, La invitiamo a eliminarlo senza copiarlo e a non inoltrarlo a terzi, dandocene gentilmente comunicazione. Grazie.

Confidentiality notice

Pursuant to Italian Legislative Decree No. 196/2003, you are hereby informed that this message contains confidential information intended only for the use of the addressee. If you are not the addressee and have received this message by mistake, please delete it and immediately notify us. You may not copy or forward this message to anyone. Thank you.







--

--

--



--

--

-- 

invito stampa e comunicato in allegato: CONFERENZA STAMPA DI ANTONIO DI PIETRO CHE INCONTRERA' LA STAMPA LUNEDI' 18 GENNAIO ORE 12 PROVINCIA FIRENZE

INVITO STAMPA E COMUNICATO STAMPA IN ALLEGATO

Italia dei Valori
- dalla parte dei cittadini -
Italia dei Valori - Via Cavour, 108 50129 FIRENZE - Tel. e Fax. 0555535056

 

www.firenze.italiadeivalori.it
Visita il nostro sito provinciale

> Organizzazione
> Comunicati
> Idv Channel
> Tematiche
> Link

 

 

INVITO STAMPA

 
conferenza stampa
 
L'on. Antonio Di Pietro incontrerà la stampa

 
lunedì 18 gennaio
Sala Stampa 'Oriana Fallaci'
Provincia di Firenze
ingresso da via dè Ginori
ore 12

 
DI PIETRO, LUNEDI' 18 GENNAIO 2010, INCONTRA I LAVORATORI  DELLA ANSWERS DI PISTOIA (ORE 10), POI INCONTRO COI GIORNALISTI (ORE 12) E GLI OPERAI DELLA SEVES (ORE 14). IN SEDE DI CONFERENZA STAMPA AVANZERA' PROPOSTE PER LE REGIONALI

IN ALLEGATO COMUNICATO STAMPA
 
Ufficio Stampa
ITALIA DEI VALORI Firenze
055.5535056
328.8514838
firenze@italiadeivalori.it
colapietroleo@inwind.it
Italia dei Valori Provincia di Firenze - Via Cavour, 108  - 50129 / 055.5535056  - firenze@italiadeivalori.it - www.firenze.italiadeivalori.it



No virus found in this incoming message.
Checked by AVG - www.avg.com
Version: 8.5.425 / Virus Database: 270.14.73/2513 - Release Date: 11/19/09 07:51:00



No virus found in this incoming message.
Checked by AVG - www.avg.com
Version: 8.5.425 / Virus Database: 270.14.73/2513 - Release Date: 11/19/09 07:51:00



No virus found in this incoming message.
Checked by AVG - www.avg.com
Version: 8.5.425 / Virus Database: 270.14.76/2519 - Release Date: 11/22/09 07:38:00

invito stampa: DI PIETRO INCONTRA LA STAMPA LUNEDI' 18 GENNAIO ORE 12 FIRENZE

INVITO STAMPA

Italia dei Valori
- dalla parte dei cittadini -
Italia dei Valori - Via Cavour, 108 50129 FIRENZE - Tel. e Fax. 0555535056

 

www.firenze.italiadeivalori.it
Visita il nostro sito provinciale

> Organizzazione
> Comunicati
> Idv Channel
> Tematiche
> Link

 

 

INVITO STAMPA

 
conferenza stampa
 
L'on. Antonio Di Pietro incontrerà la stampa
lunedì 18 gennaio
Sala Stampa 'Oriana Fallaci'
Provincia di Firenze
ingresso da via dè Ginori
ore 12
DI PIETRO, LUNEDI' 18 GENNAIO 2010, INCONTRA I LAVORATORI  DELLA ANSWERS DI PISTOIA (ORE 10), POI INCONTRO COI GIORNALISTI (ORE 12) E GLI OPERAI DELLA SEVES (ORE 14). IN SEDE DI CONFERENZA STAMPA AVANZERA' PROPOSTE PER LE REGIONALI

IN ALLEGATO COMUNICATO STAMPA
 
Ufficio Stampa
ITALIA DEI VALORI Firenze
055.5535056
328.8514838
firenze@italiadeivalori.it
colapietroleo@inwind.it
Italia dei Valori Provincia di Firenze - Via Cavour, 108  - 50129 / 055.5535056  - firenze@italiadeivalori.it - www.firenze.italiadeivalori.it



No virus found in this incoming message.
Checked by AVG - www.avg.com
Version: 8.5.425 / Virus Database: 270.14.73/2513 - Release Date: 11/19/09 07:51:00



No virus found in this incoming message.
Checked by AVG - www.avg.com
Version: 8.5.425 / Virus Database: 270.14.73/2513 - Release Date: 11/19/09 07:51:00



No virus found in this incoming message.
Checked by AVG - www.avg.com
Version: 8.5.425 / Virus Database: 270.14.76/2519 - Release Date: 11/22/09 07:38:00

Cresce tra gli under 35 la tendenza ad avvicinarsi ai club per single

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA- 15 GENNAIO 2010

 

Cresce tra gli under 35 la tendenza ad avvicinarsi ai club per single

 

Il partner desiderato è giovane e  risiede nelle grandi città

 

 

 

Sempre più giovani si iscrivono ai club per single per ricercare l’anima gemella. A darne notizia è l’agenzia matrimoniale Eliana Monti, la più grande organizzazione italiana che si occupa di single in Italia che, negli ultimi mesi, ha registrato un +4% di iscrizioni da parte degli under 35, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Sono soprattutto gli uomini a riporre speranze in incontri speciali: essi costituiscono, infatti, il 55% di coloro che hanno ricercato un potenziale partner tra i profili iscritti al sito dell’agenzia. Lo staff di Eliana Monti ha registrato inoltre che, tra la fine del 2009 e l’inizio del 2010, chi ha cercato l’anima gemella, si è orientato soprattutto su una fascia di età compresa tra i 25 e i 30 anni (49% di ricerche). A credere ancora nel fascino della persona matura, tuttavia, sono le donne che mostrano un interesse verso gli uomini dai 45 anni in su nel 27% dei casi. Al contrario, solo il 19% dei soggetti di sesso maschile spera di trovare compagne che superino i 45 anni.

“Gli under 35 si rivolgono alle agenzie matrimoniali spinti dal bisogno di fare incontri reali e nuove amicizie. Spesso infatti gli impegni quotidiani e di lavoro non permettono di avere il tempo necessario per socializzare. Un tempo questi bisogni venivano soddisfatti dalle chat, ma oggi chi vuole una storia importante difficilmente cede alla superficialità di un’amicizia limitata al web. Sono molti i giovani che sono rimasti insoddisfatti da storie nate in maniera virtuale”, ha dichiarato Eliana Monti, fondatrice dell’agenzia.

Per quanto riguarda poi la distribuzione geografica, i profili più ricercati sono quelli dei single residenti a Roma (9%), Milano (9%) e Napoli (8%), seguiti da quelli di Torino (7%), Palermo (6%) e Bari (5%). Considerando le aree geografiche,  Lombardia (16%) e Campania (14%) sono le regioni in cui si riscontra il maggior numero di ricerche. 

 “Non sempre vivere in una città di grandi dimensioni è garanzia di numerosi incontri e contatti. Spesso questi centri sono quelli in cui si tende ad essere sottoposti ad orari di lavoro stressanti che lasciano veramente poco tempo da dedicare alla vita sociale o all’ approfondimento di  relazioni interpersonali. Per cui spesso si prova molta fatica a crearsi occasioni per conoscere gente nuova. Proprio per venire incontro a questo pubblico, l’agenzia si è orientata sempre di più alla formula “club per single” promuovendo, oltre agli incontri classici tu per tu, cene, feste, cine-forum e viaggi. Questi eventi contribuiscono inoltre a calamitare l’attenzione di un pubblico più giovane” conclude la signora Monti.

 

 

 

cid:image001.gif@01CA62C8.1F68E5F0

 

Alessia Surace

Best Network S.r.l.
Via Barnaba Oriani, 153
00197 ROMA

Tel.     (+39) 06.874 209 35/2
Fax     (+39) 06.874 20 951
P.Iva    07537601002

www.best-net.it

 

 

30/01/10 Le Folies de Pigalle @ Bolgia (Dalmine Bg). Al mixer Claudio di Rocco e Giusy Consoli

30/01/10 Le Folies de Pigalle @ Bolgia (Dalmine Bg). Al mixer Claudio di Rocco e Giusy Consoli

Il 30 gennaio 2010 il party Le Folies de Pigalle arriva al Bolgia (Dalmine Bg). Al mixer ci sono i top dj Claudio di Rocco e Giusy Consoli, per una notte piena di energia house, trasgressione e splendide performer (è uno dei motivi per cui il party Le Folies de Pigalle è famoso, anzi celeberrimo). Di Rocco e la Consoli sono dei maestri della house italiana e la sanno mescolare alla perfezione con l'elettronica.

BOLGIA
via Vaccarezza 8 Osio Sopra Bg, A4: Dalmine 335465818 www.bolgia.it
aperto ogni sabato e prefestivi
LOFT (il privè sopra al Bolgia) aperto ogni venerdì con house music ed ingresso libero

Studiosi ed istituzioni a confronto a Castiglione a Casauria

COMUNICATO STAMPA

 

Studiosi ed istituzioni a confronto

"Terra tremuit ed quievit. San Clemente a Casauria dal sisma del 2009 al futuro"

Castiglione a Casauria, sala conferenze di via Roma, 16 e 17 gennaio 2010

 

Si apre domani, sabato 16, con la sezione dedicata alla storiografia il convegno ""Terra tremuit ed quievit. San Clemente a Casauria dal sisma del 2009 al futuro", la due giorni promossa e organizzata dal Comune di Castiglione a Casauria per discutere su tematiche di stretta attualità legate alla storia sismica del casauriense e al ruolo esercitato nei secoli dall'abbazia di San Clemente a Casauria, monumento nazionale e gioiello fra i più amati ed antichi della terra d'Abruzzo. Il complesso fatto costruire come ex voto nell'871 dall'imperatore Lodovico II, è stato danneggiato dal sisma del 6 aprile ed è uno dei 45 monumenti danneggiati dal terremoto ed iscritti dal ministero dei Beni culturali nella lista delle opere d'arte da salvare. L'incontro di apertura che sarà ospitato nella sala conferenze della struttura polifunzionale di via Roma (ore 9) vedrà la partecipazione,  accanto al sindaco Gianmarco Marsili e ai rappresentanti dell'amministrazione comunale, di Nicola Mattoscio, docente dell'università D'Annunzio di Chieti-Pescara e presidente della Fondazione Pescarabruzzo, protagonista della  prima sponsorizzazione attivata da privati per il restauro dei beni culturali danneggiati dal terremoto. Infatti assieme al World monuments found (Wmf), la Fondazione Pescarabruzzo si è attivata per ristrutturazione del complesso cistercense di Castiglione a Casauria, per un investimento complessivo di circa 1,4 milioni di euro.

Presenti domani mattina, a partire dalle ore 9: Alessandro Pratesi (Università di Roma), con un relazione sul tema "Il Chronicon casauriense come fonte storica", Walter Capezzali (Università de L'Aquila) che interverrà su "Motivazioni e vicende della edizione in fototipia del Chronicon casauriense 1982", Berardo Pio (Università di Bologna) che riferirà sul tema "Il declino di una grande abbazia:punti fermi e nuove prospettive di ricerca", Roberto Ricci (Storico - Chieti) con la relazione "San Clemente a Casauria: il futuro tra memoria e storia" e Antonio Alfredo Varrasso (Storico Castiglione a Casauria) che interverrà sul tema "San Clemente a Casauria…una volta faceva belle queste contrade. Il Comune di Castiglione a Casauria e l'abbazia clementina. Elementi di storia di un difficile rapporto.(Secc. XVIII-XX)". Le conclusioni saranno affidate al professor Luigi Pellegrini, docente di storia medievale all'Università "G. D'Annunzio" di Chieti, nonché massimo esponente della storia del francescanesimo ed autore di studi di notorietà internazionale. Domenica 17 gennaio discuteranno invece di sismologia e territorio, coordinati da Fausto Croce (Università di Chieti): Emanuela Guidoboni (INGV di Bologna), Gianluca Valensise (INGV di Roma), Marco Mucciarelli (Università della Basilicata) Graziano Ferrari (INGV di Bologna), Vito Teti (Cosenza), Salvatore D'Agostino (Università di Napoli), Marialuce Latini (Università di Chieti) e Ugo Esposito (Università di Chieti).

Saranno in tutto 14 i relatori, tutti noti studiosi ed esponenti del mondo accademico abruzzese ed italiano, con la partecipazione di esperti dell'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Roma.

"A partire dal prezioso complesso medievale - ha spiegato il primo cittadino di Castiglione a Casauria Gianmarco Marsili - si discuterà del ruolo formativo ed informativo degli enti locali nel versante del rischio e della realtà sismica e si tenterà di ristabilire un'attenzione verso il patrimonio monumentale, storico ed ambientale per una visione meditata e razionale degli assetti futuri del territorio".

Il convegno coordinato dallo storico Antonio Varrasso è organizzato con il patrocinio dell'istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma, della Fondazione Pescarabruzzo di Pescara, del Wold Monuments Fund Europe di Parigi, della Deputazione abruzzese di storia patria de L'Aquila, della Sovrintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici de L'Aquila, della Presidenza della Provincia di Pescara e della Presidenza della Comunità Montana Vestina.

 

 

 

Castiglione a Casauria, 15 gennaio 2010

 

Info e contatti per i giornalisti

Ufficio stampa Francesca Piccioli: tel. 347 9556952

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota