sabato 7 novembre 2009

Presentazione del libro Febea di Marina Crisafi

Anassilaos Laruffa Editore


Comunicato Stampa

Reggio Calabria:
nell'ambito di "Esponilibro" II edizione,
presentazione del libro
"Febea, miti e leggende di Reggio Calabria e dintorni"
di Marina Crisafi

Lunedì 9 novembre alle ore 17.30, nelle sale del Palazzo della Provincia, a Reggio Calabria, l'associazione culturale Anassilaos e Laruffa Editore, nell'ambito della fiera "Esponilibro", presentano il volume "Febea, miti e leggende di Reggio Calabria e dintorni" di Marina Crisafi.

Un viaggio indietro nel tempo alla scoperta di una Reggio Calabria inedita, col suo carico di leggende, miti e misteri sopravvissuti ad oltre duemilasettecento anni di storia. Davanti agli occhi del lettore passano la Reggio magnogreca e romana, quella medievale e quella spagnola. Sfilano i luoghi e i paesaggi della provincia reggina, con la loro bellezza solare e aspra, e i personaggi che li hanno animati: eroi mitologici e semplici popolani; re, cavalieri e briganti; spietati corsari e nobili donzelle; santi e diavoli e, ancora, streghe, fantasmi, fate. Ma si riscoprono anche le virtù del popolo reggino, il proverbiale fatalismo, il coraggio e la dignità di fronte alle innumerevoli vicende e avversità che hanno martoriato la nostra terra. Una vera e propria cavalcata nei secoli che comincia con il mito della fondazione, pronosticato dall'oracolo di Delfi, e si conclude con quello dei cavalieri spagnoli che fondarono le mafie, e – idealmente - con un messaggio di speranza: «Un giorno – scrive l'autrice – anche la 'ndrangheta diventerà una leggenda che le nuove generazioni potranno raccontare affermando 'c'era una volta e oggi non c'è più'».

Alla serata interverranno:
Stefano Iorfida, Presidente Anassilaos
Luisa Bellissimo, giornalista di "Calabria Ora"
Roberto Laruffa, Editore
L'Autrice
Coordina:
Maria Teresa D'Agostino, Ufficio Stampa Laruffa Editore

Ufficio Stampa
349/2682277 – ufficiostampa@laruffaeditore.it

venerdì 6 novembre 2009

CS-GRAZIE CACCIATORI DALLE VITTIME DELLA CACCIA

UN GRAZIE AI CACCIATORI DALLE VITTIME DELLA CACCIA

ASSOCIAZIONE VITTIME DELLA CACCIA

COMUNICATO STAMPA
06.11.2009
UN GRAZIE AI CACCIATORI DALLE VITTIME DELLA CACCIA

In risposta a quanto dichiarato dall'assessore provinciale
di Savona, Livio Bracco e riportato sul sito de "Il Secolo
XIX" del 4 novembre: «I cacciatori non sono criminali:
la gente dovrebbe fermarli per strada e ringraziarli per
l¡¦azione che fanno invece di considerarli nemici, siamo
tutti in debito con loro», Daniela Casprini presidente
dell'Associazione Vittime della Caccia dichiara:
"Intendiamo ringraziare i cacciatori, come proposto
dall'assessore Bracco per le vittime della caccia, come
risulta dai dati raccolti dalle rassegne stampa nell'arco di
due mesi, dal 1¢X settembre al 1¢X novembre 2009:
Vittime tra le persone che non c'entrano niente con la
caccia:
11 feriti di cui 7 a casa propria, per mancato rispetto
delle distanze e 5 morti per armi da caccia!

Tra i cacciatori risultano 22 feriti tutti durante
l'attività venatoria, e 14 morti per armi da caccia.
Totale feriti = 33 (32 in ambito venatorio)
Totale morti= 19 (14 in ambito venatorio). Il tutto in
soli 2 mesi. I dati non sono compresivi di infartuati,
caduti in dirupi o incidenti di altra natura che non siano
per armi da caccia, criterio che adotta l'Associazione
Vittime della Caccia per i suoi conteggi. Grazie quindi ai
cacciatori e agli amministratori che li appoggiano e che ce
li mandano fino a casa per espletare la loro funzione
ambientalista e filantropa", dichiara ironicamente la
Casprini e aggiunge: "Si intende ringraziare anche il
Vescovo, Monsignor Lupi, che delega il suo Vicario per
officiare una messa per i cacciatori ed il loro nobile
operato in favore delle anime dei defunti. Devo però
esortare il Vescovo ad individuare un Santo protettore
differente da Sant'Uberto, in quanto lo stesso, dopo la
visione del cervo e del crocifisso tra le sue corna,
decideva di... appendere il fucile al chiodo".
L'Associazione vittime della caccia persegue l'abolizione ed
offre supporto a quanti intendano far valere il loro diritto
a vivere in pace senza gente armata intorno che spara ad
ogni forma di vita.

Ufficio Stampa, Associazione Vittime della Caccia
ass.vittime.caccia@gmail.com - info@vittimedellacaccia.org
www. vittimedellacaccia.org
Associazione Vittime della Caccia-Casella postale n.42 ¡V
00035 Olevano R.no (RM)


-----------------------

http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/p/savona/2009/11/04/AMQd2g4C-provincia_polemica_cacciatori.shtml?url=/p/savona/2009/11/04/AMQd2g4C-provincia_polemica_cacciatori.shtml&offset=0#comments

Spot pro-cacciatori, polemica sulla Provincia
04 novembre 2009
HOME > SAVONA


«I cacciatori non sono criminali: la gente dovrebbe
fermarli per strada e ringraziarli per l¡¦azione che
fanno invece di considerarli nemici, siamo tutti in debito
con loro», dice l¡¦assessore provinciale, Livio
Bracco, cacciatore. «Sono gli unici veri difensori
dell¡¦ambiente - fa eco il presidente della Provincia,
Angelo Vaccarezza, anche lui cacciatore - Senza di loro i
boschi sarebbero abbandonati. Io alla caccia sono
legatissimo: la prima cosa che mi ha insegnato mio padre da
piccolo è stato distinguere la polvere da sparo da
asciutto e quella da umido per caricare le cartucce».

È con quest¡¦introduzione, che non mancherà di
suscitare polemiche non solo nel mondo anti-caccia, che ieri
la Provincia di Vaccarezza (Pdl) ha presentato insieme alle
associazioni venatorie (Federcaccia, Arcicaccia, Cpal, Anuu,
Libera Caccia, Enal Caccia) un ¡§evento¡¨ che si
svolgerà venerdì per «riabilitare» la
figura del cacciatore e insieme cercare di siglare un
«patto» tra cacciatori e ambientalisti,
«figure che oggi si scontrano ma in realtà sono
vicine per l¡¦ambiente» dice Bracco.

Questo evento è una messa che si celebrerà
venerdì alle 15 nella piazza del Santuario in occasione
della ricorrenza di Sant¡¦Uberto (Tolosa, ¡¥656),
che apparteneva alla dinastia merovingia ed è santo
patrono dei cacciatori. Secondo la tradizione un
venerdì Santo, durante una battuta di caccia, avrebbe
infatti ricevuto la visione di un crocifisso tra le corna di
un cervo che lo avrebbe invitato ad abbandonare la sua vita
dissoluta e convertirsi. La sua ricorrenza è il 3
novembre ma Provincia e cacciatori hanno deciso di
festeggiarla venerdì e di invitare non solo i circa 5
mila cacciatori savonesi con i loro cani ma anche le
associazioni animaliste e ambientaliste.

«Perché dev¡¦essere una festa dei cacciatori
ma anche l¡¦occasione per un¡¦alleanza per
l¡¦ambiente - prosegue Livio Bracco - i cacciatori sono
i ¡§tutor¡¨ dei boschi ed i primi a tutelare la
natura contro gli incendi, l¡¦incuria, lo sporco. Per
questo la gente dovrebbe ringraziarli pubblicamente invece
di criticarli perché uccidono gli animali. Tra
l¡¦altro le uccisioni riguardano specie animali il cui
numero è in drammatico eccesso e per questo creano
tantissimi danni ai terreni agricoli. E il numero di
abbattimenti lo decide l¡¦università, non i
cacciatori, e quest¡¦ultimi sono i primi a vigilare in
modo ferreo perché l¡¦attività venatoria non
sconfini mai da questi numeri per non creare squilibri nelle
specie».

Inutile dire dell¡¦entusiasmo dei cacciatori per
quest¡¦iniziativa. «È ora di finirla di
attaccarci - ha detto Roberto Gentili, di Spotorno,
presidende di Libera Caccia - noi cacciatori portiamo anche
soldi per la nostra passione. A ciascuno andare a caccia una
stagione costa migliaia di euro senza contare il
mantenimento dei cani e gli stessi cani, quando dobbiamo
ricomprarli perché i cinghali li uccidono. A Spotorno
ne abbiamo appena ricomprati due spendendo 11 mila euro,
contro i 400 euro che paga l'assicurazione per ogni cane
ucciso. E i nostri soldi, alla lunga, finiscono nelle tasche
di Provincia e Regione, a differenza delle associazioni
ambientaliste che i soldi non li danno ma li prendono dallo
Stato. Senza contare che noi cacciatori siamo esseri
superiori: per avere il porto d¡¦armi dobbiamo sostenere
tanti di quegli esami da veri superuomini».

«La caccia in fondo è un rapporto rispettoso tra
uomo e animale - ha detto Giuseppe Durante, veterinario e
presidente della Federcaccia - noi cacciatori ci fermiamo
quando si raggiunge la quota da abbattere e abbiamo
un¡¦etica della caccia che non viene mai meno. Mi
domando perché tutta l¡¦ostilità che si
scatena contro di noi non vada contro le vere forme di
sfruttamento irrispettoso degli animali: allevamenti
intensivi, batterie di polli, mercato di carni di bestie che
non superano i pochi mesi di vita. Sono questi i temi che
bisognerebbe affrontare invece di perdersi in discorsi
preconcetti».

Presentazione 1a Edizione del Concorso Nazionale "Ecohousing Art, opere e progetti per abitare gli spazi"


Spett.le Tuttomostre
Nel caso di errata visualizzazione il Comunicato stampa è qui pubblicato ecohousing-art.it
Alle Redazioni giornalistiche, Associazioni, Istituti d'Arte, Accademie di Belle Arti, Università, Enti, Istituzioni, Comuni, Aziende, Architetti, Ingegneri, Artisti, Designer
COMUNICATO STAMPA
Ecohousing Art, opere e progetti per abitare gli spazi
1a EDIZIONE CONCORSO NAZIONALE PREMIO IMMOBILIARE 2010
Riservato a Junior e Senior Artisti - Designer - Architetti - Ingegneri
Premi, 30.000 Euro dai partners dell'Industria dell'Abitare
Cataloghi, 372 opere e progetti work in progress, per oltre 30.000 copie
Mostra, 252 ideecostruttive esposte a Milano nel settembre del 2010
House Company, con la 1a Edizione di "Ecohousing Art - Premio Immobiliare 2010",
si è prefissata l'obiettivo di far mettere in gioco il processo creativo dei partecipanti
e far condividere e valutare in itinere il loro prodotto dagli utenti registrati al sito.
La finalità del concorso è promuovere l'affermazione di nuove idee e nuove eccellenze
per metterle in relazione con le realtà economiche e produttive dell'Industria dell'Abitare.
Partecipanti al Concorso: Junior e senior Artisti, Designer, Architetti Ingegneri.
Sezioni del Concorso: Arte, Design, Architettura Ingegneria.
Tema del Concorso: Il Concorso di Ideecostruttive vuole richiamare energie mentali, suggestioni dell'anima, competenze specifiche per la realizzazione di opere e progetti che promuovano l'Ecosistema nel suo equilibrio Uomo - Casa - Ambiente. Eco-co-Housing = Ecologica - Integrazione - Abitativa intesa come reale intreccio di equilibri indissolubili che coniugano la sostenibilità ambientale, l'integrazione tra natura e ambiente costruito, il benessere umano a livello fisico - psichico, con la "socialità domestica": l'uomo è a casa propria nel mondo e il mondo si fa casa negli uomini. Per ogni sezione una declinazione del tema al fine di realizzare opere e progetti.
Durata del Concorso dal 7 novembre 2009 al 31 maggio 2010
Termine iscrizione del Concorso 15 febbraio 2010
Giuria Popolare - Giuria Tecnica La votazione avviene attraverso un inedito meccanismo. House Company si è data l'obiettivo di far "mettere in gioco" agli utenti, Giuria Popolare, e alla Giuria Tecnica, formata da autorità, personaggi del mondo dell'Arte, dell'Architettura, del Design e del Real Estate, il processo creativo dei protagonisti partecipanti al Concorso di Ideecostruttive allo scopo di far condividere e valutare in itinere il prodotto della creatività Uomo-Casa-Ambiente attraverso 3 fasi: work in progress, award in progress, art show in progress.
Cataloghi Le "visioni" Ecohousing di artisti, designer, architetti e ingegneri. House Company produrrà e veicolerà un catalogo per ogni Sezione (372 opere e progetti) diffusi singolarmente, in un esclusivo cofanetto a tiratura limitata (30.000 copie) e numerata in abbinamento a Immobiliare 2010, la Guida all'Industria dell'Abitare.
Mostra 252 Ideecostruttive in mostra. Organizzata presso un importante spazio espositivo pubblico della città di Milano (sono al vaglio "Palazzo Reale" - "Triennale" - "Rotonda della Besana" - "Palazzo delle Stelline" - "Fiera di Milano") e avrà luogo nel mese di settembre 2010.
Premi House Company e le Aziende partners del Concorso mettono in palio un montepremi complessivo di Euro 30.000,00 da suddividere tra i vincitori di ogni Sezione: Arte, Design, Architettura Ingegneria e Categoria: Junior e Senior. È inoltre previsto un ulteriore premio
Premio "Industria dell'Abitare" Giuria Tecnica, House Company, Aziende partners.
Eventi speciali Le migliori opere e progetti a concorso di tutte le sezioni e categorie saranno invitate a partecipare
ad ulteriori iniziative organizzate per attrarre aziende potenziali sviluppatrici dei progetti e curatori, collezionisti e galleristi potenziali acquirenti delle opere d'arte.

Finalità del Concorso Mettiamo l'accento sulla visione dell'ambiente naturale e dell'ambiente costruito come motore di una nuova economia. Una rivoluzione industriale basata su tecnologie pulite, efficienza energetica e fonti rinnovabili, risparmio di materia e di energia. La sfida ambientale, intesa come reale intreccio di equilibri indissolubili che coniugano la sostenibilità ambientale con l'integrazione tra natura e ambiente costruito, è una grande opportunità per l'Italia e per la sua economia. Lungimiranti, visionari, per indicare una strada per il futuro, non c'è altra via all'infuori di uno sviluppo di qualità. La modernizzazione ecologica dell'economia è decisiva per dare all'Italia uno sviluppo nuovo, forte, duraturo. Il meglio di sé, l'Italia, lo dà quando intreccia la cultura con l'impresa, l'ambiente naturale con l'ambiente costruito, l'innovazione con la tradizione, la tecnica con l'arte, il manufatto con il design.
Obiettivo del Concorso Non saranno i dazi a proteggerci e darci forza nella competizione internazionale, né la competizione al ribasso sul costo del lavoro, ma solo il saper produrre beni e servizi di qualità, la valorizzazione delle nostre vocazioni, delle nostre risorse, dei nostri talenti. Bisogna incoraggiare la ricerca e l'innovazione tecnologica per una riconversione ecologica dell'industria e creare i presupposti perché artisti, artigiani, architetti, ingegneri, designer investano in creatività e talento e gli imprenditori investano su di loro.

House Company lavorerà per portare l'attenzione degli imprenditori potenziali sviluppatori
dei progetti dei curatori, collezionisti e galleristi potenziali acquirenti delle opere d'arte.

Ulteriori informazioni: www.ecohousing-art.it
Società organizzatrice: House Company srl - strategie marketing per la comunicazione - 0392499190




Amalia Di Carlo
Pr Account Ufficio Stampa
Tel. +39 039 24.99 190 (208)

...........................
HOUSE COMPANY Srl
STRATEGIE MARKETING
PER LA COMUNICAZIONE
Largo Repubblica, 7
20057 Vedano al Lambro (MB)
Tel. +39 039 24 99 190
Fax. +39 039 23 24 894

comunicato stampa - presentazione libro 'Qualcuno era comunista'

 comunicato stampa
 
CULTURA, 'ITALIA DEI VALORI' CELEBRA LA CADUTA DEL MURO DI BERLINO CON LA PRESENTAZIONE
DEL LIBRO DI LUCA TELESE
 
Lunedì 9 novembre a Firenze alla Libreria Edison - ore 17,30 – dibattito alla presenza dell'autore di "Qualcuno era comunista"
e del deputato Fabio Evangelisti


La caduta del muro di Berlino ha segnato anche la storia della sinistra italiana, con la perdita di identità che ne è conseguita. "Nel ricordo di questa data che ha cambiato pacificamente l'assetto del mondo –ha dichiarato il vicecapogruppo di Italia dei Valori alla Camera, Fabio Evangelisti- abbiamo pensato di organizzare in Toscana due presentazioni del libro 'Qualcuno era comunista', scritto dal giornalista Luca Telese, interamente dedicato alla svolta del PCI del 1989-1991 e dell'eredità che questo partito ha lasciato, durante le sue numerose trasformazioni e divisioni che lo hanno contraddistinto fino ad oggi".

A Firenze, lunedì 5 novembre, anniversario della caduta del muro di Berlino, la presentazione del libro "Qualcuno era comunista" (quasi 800 pagine con un titolo preso a prestito da una canzone di Giorgio Gaber), si terrà alle ore 17.30 presso la Libreria Edison (Piazza della Repubblica). Coordinerà l'incontro l'assessore comunale all'ambiente Cristina Scaletti ed interverrà oltre all'autore Luca Telese e, appunto, l'onorevole Fabio Evangelisti.

Il libro, in realtà, si inserisce in questo evento epocale della nostra storia contemporanea per raccontare anche la 'commedia umana', ancora prima che politica, che ha coinvolto la classe dirigente del Partito Comunista Italiano, che ha portato al vertice delle nuove formazioni politiche della sinistra gli allora quarantenni, che da venti anni 'monopolizzano' la scena e impediscono ogni rinnovamento generazionale, in un conflitto sempre più interno e sempre meno chiaro agli stessi simpatizzanti.

DUE IMPORTANTI RICONOSCIMENTI PER L' ARTISTA AMANDA NEBIOLO

Due nuovi riconoscimenti per la celebrata artista torinese Amanda Nebiolo, che verrà insignita con il Premio "Salento Porta d' Oriente – Leonardo da Vinci 2009" e con il Premio Speciale per i Diritti Umani "Martin Luther King 2009".
Il conferimento avrà luogo sabato 12 dicembre 2009, nel corso del Gran Galà che si svolgerà presso la "Sala Apulia" dell' Hotel President di Lecce.
La consegna degli Alti Riconoscimenti sarà preceduta da un dibattito sul "vero volto di Leonardo da Vinci", al quale prenderanno parte Professori, Ricercatori e Scienziati del panorama culturale sia nazionale che internazionale.
Il conferimento del Premio intitolato a Martin Luther King si terrà in occasione dell'anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (New York, 1948).
Amanda Nebiolo, brava e bella artista destinataria dei due prestigiosi Premi, è da tempo impegnata come membro attivista di Amnesty International.


Mario Tummino
Roma, 6 novembre 2009

A MARTINA FRANCA IL CRISTIANESIMO ACCOGLIE L'ISLAMISMO CON L'ARRIVO DELL'AMBASCIATORE DELL'OMAN

A MARTINA FRANCA IL CRISTIANESIMO ACCOGLIE L’ISLAMISMO CON L’ARRIVO DELL’AMBASCIATORE DELL’OMAN
 
L’Ambasciatore del Sultanato dell’Oman, Said Nasser Al-Harty, ospite lunedì 9 e martedì 10 novembre 2009 della Basilica di San Martino 
È atteso nel pomeriggio di lunedì 9 novembre 2009 l’arrivo a Martina Franca dell’Ambasciatore del Sultanato dell’Oman, Said Nasser Al-Harty, che sarà ospite dalla Basilica di San Martino. Una visita che trova la sua ragione d’essere in un evento accaduto qualche mese fa quando, in occasione della Pasqua, il Sultano dello stato arabo inviò in dono alla Basilica della città di Martina Franca 5 casse di incenso, il più pregiato al mondo. Dono che per l’occasione si decise di condividere con la cattedrale di Taranto e quella di Castellaneta e con le parrocchie martinesi. 
Per ringraziare il Sultano del prezioso omaggio, la Basilica ha invitato l’Ambasciatore presso il Governo italiano a venire a Martina Franca: l’invito è stato accolto da Said Nasser Al-Harty, che sarà ospite della Basilica da lunedì 9 sino al mattino di mercoledì 11 novembre, giorno della festa patronale di Martina Franca.
Questa visita, che ha indubbio valore diplomatico, assume ancora maggiore valenza se si considera che l’Ambasciatore è di religione islamica: essa rappresenta, infatti, un’azione concreta tesa al dialogo tra le religioni. L’incontro infatti rappresenta un segnale di apertura che la Basilica di San Martino, Monumento di pace Unesco, esprime nei confronti dell’Islam. In quest’occasione, due tra le più importanti religioni monoteiste si incontrano: musulmani e cristiani si aprono al dialogo interculturale, sull’esempio lasciato da San Martino,  patrono della cittadina barocca e santo europeo della condivisione dell’accoglienza. 
L’ambasciatore dell’Oman sarà ricevuto lunedì pomeriggio a Palazzo Ducale; dopo il saluto alle autorità locali visiterà la Basilica di San Martino e il centro storico della cittadina martinese. Seguirà un ricco programma di appuntamenti: l’Ambasciatore avrà incontri con le realtà imprenditoriali della città e sarà ricevuto dalla Camera di Commercio di Taranto, d’intesa con il Presidente dell’Interfidi, Franco Marangi, che riveste inoltre la presidenza degli Amici della Collegiata – la parte laica che collabora all’organizzazione dell’evento. 
L’Ambasciatore concluderà la sua visita con la partecipazione al corteo civico dell’offerta dell’olio della lampada a San Martino. Presenza quest’ultima che riveste una particolare importanza dato che è la prima volta che il Santo Patrono, cavaliere romano, riceve l’omaggio di un Ambasciatore. 
--
Cognita - Servizi per la comunicazione
Via Giovanni Verga 4 - 74015 - Martina Franca (Taranto)
Tel.080.4301150 Fax. 080.4301150
mail media@cognita.it - http://www.cognita.it


giovedì 5 novembre 2009

Workshop "I mestieri del cinema" - Centro Studi Laboratorio d'Arte


Comunicato stampa

 

Grandi maestri di fama nazionale e internazionale

per un workshop cinematografico

Dal 1 novembre al 27 dicembre

Tutte le domeniche (dalle 8.30 alle 20)

 

 

 

Il cinema come mestiere. Il Centro Studi Laboratorio d'Arte – via Caronda n. 318, Catania – diretto dal regista Alfredo Lo Piero, da l'occasione per confrontarsi con le molteplici realtà del settore cinematografico, strutturando il workshop interdisciplinare "I mestieri del cinema", tenuto da nomi illustri operanti da tempo nel campo della celluloide.

 

I premi Oscar Claudio Cutrì per il montaggio ("Certi bambini", 2004), Giovanni Natalucci per la scenografia ("C'era una volta in America", 1984), Fulgenzio Ceccon per il suono e la presa diretta ("I cento passi", 2000), Stelvio Cipriani per le colonne sonore ("Anonimo Veneziano", 1971), e ancora Sergio Martino per la regia e tecniche di ripresa (autore di film cult della commedia sexy), Adolfo Bartoli per la fotografia ("Il libro della giungla",  1967, "Pinocchio", 2002), Pietro Tenoglio per trucchi ed effetti speciali (mini serie "Le avventure di Pinocchio", 1972, "La casa 3", 1988), Andrea Arnone per la steadicam ("La passione di Cristo", 2004), Ovidio Assonitis per la Produzione, regia e sceneggiatura ("Tentacoli", 1977, "Piranha", 1981), i docenti condurranno gli allievi in un itinerario teorico-pratico, della durata di due mesi, finalizzato all'acquisizione di competenze cinematografiche e alla realizzazione di un cortometraggio.

 

Il workshop partirà domenica 1 novembre e proseguirà ogni settimana con appuntamenti domenicali che coinvolgeranno di volta in volta mestieri del cinema differenti.

 

Info: 095.449177 – 368.662898 – info@laboratoriodarte.eu

 

 

Ufficio stampa

Simona Pulvirenti

 



Troppi account di posta? Riuniscili con Windows Live Mail

www.enjoyeverywhere.com presentazione del progetto

press release
milano, 25 ottobre 2009
email: press@enjoyeverywhere.com

enjoy everywhere (www.enjoyeverywhere.com) è il 1° progetto internazionale multicanale on paper e on
line per essere informati sugli eventi ed attività in 21.000 città di 240 nazioni nel mondo. E' una soluzione di
aggregatore georeferenziato di contenuti web relativo a nightlife, entertainment, travel: una vera e propria
guida creata utilizzando e manipolando dati di decine di fornitori tramite un massiccio e ragionato utilizzo
delle più avanzate tecnologie API (application program interface).

enjoyeverywhere aiuta a vivere al meglio ogni città del mondo per capire lo spirito della popolazione che
la abita. Centinaia i consigli e informazioni in tempo reale su: quanto di più interessante è in corso o sarà
presto in programmazione tra eventi di intrattenimento, musica, nightlife, concerti, teatro, cinema e arte, 
su come arrivare in città e cosa c'è da vedere dal punto di vista turistico ed artistico (musei, gallerie, opere
d'arte, punti di interesse, parchi, tour).

collegandosi al sito www.enjoyeverywhere.com è inoltre possibile avere informazioni relative ai migliori
bar, club, ristoranti e negozi presenti nella città selezionata con indirizzi, recensioni, foto. Dal sitò è inoltre
possibile organizzarsi la propria vacanza con la funzione di ricerca e prenotazione, al miglior prezzo, di:
ogni tipo di soggiorno (dall'hotel di lusso alla piccola pensione o ostello), ai voli aerei in una specifica tratta.

ecco come funziona:

una volta collegati al sito www.enjoyeverywhere.com la homepage del sito è una mappa interattiva dove
il sistema riconosce la localizzazione dell'utente. Per ogni città o zona servita dal servizio è posizionata una
bandierina (flag). Cliccando su una delle centinaia di flag presenti nella mappa l'azione porterà lo zoom a
livello città e verranno visualizzati gli eventi del giorno.

nella parte bassa del sito è possibile esplorare gli ulteriori contenuti relativi alla città scelta leggendoli
testualmente sottoforma di post e filtrandoli in base alle proprie esigenze ed alle tante categorie disponibili.
Il sito enjoyeverywhere.com è in fase di beta testing pubblico, e già sta ottenendo riscontri entusiastici dai
primi utenti. Il management e il team di progettazione sono composti da esperti nelle tecnologie web, in
particolare nel settore mobile e nei servizi basati sulla localizzazione. 
 
Fondato  nel  settembre 2009  da  Nicola Vaccina, Maurizio Ligi Vainstein (già editori nel 1996 del progetto
Zer0) e Matteo Pescetti, www.enjoyeverywhere è un servizio completamente  gratuito. 

SONO OGGI PARTNER DEL NETWORK ENJOY EVERYWHERE:
GOOGLE MAPS™ WIKIPEDIA, WIKITRAVEL, FACEBOOK, FLICKR™, TROVIT™, WEATHERBUG, YAHOO
UPCOMING™, ZVENTS, TRUSTEDPLACES, MYMOVIES.IT, TRAVELGUIDE.TV, HOSTELWORLD, HOTELS.COM,
GLOBAL TRAVEL MARKET, CARTRAWLER, HOME AWAY, CITYGUIDE.CH, LIVE BOOKINGS™, THIS NEXT


temporary shop roma

A Roma la prima agenzia specializzata nella realizzazione di
Temporary Shop

TRE RAGAZZE PER UN'IDEA DINAMICA E BRILLANTE


Una realtà in costante fermento, un fenomeno trendy in
crescita. I temporary shop, ovvero negozi temporanei che
aprono e chiudono nell'arco di poche settimane, nascono
con l'obiettivo di fornire ai brand nuovi spazi vitali sul
mercato. Un canale di vendita alternativa che ormai è
entrato con successo negli ingranaggi marketing delle grandi
griffe e non solo. A Roma, tre intraprendenti e giovani
ragazze hanno deciso di rimodellare tale tendenza,
ampliandone maggiormente l'operatività, gli orizzonti,
le potenzialità ed il raggio d'azione. Design,
architettura, grafica, pubblicità, marketing,
comunicazione. Tutto ciò è racchiuso in "Temporary
Box", l'unica agenzia specializzata nella realizzazione
di temporary shop presente sul mercato romano. Nata dalla
sagacia e l'ingegno di Margherita Mastrone, Angela Morero
e Stella Venturo, Temporary Box offre alla clientela una
vasta gamma di location su cui spaziare per scelta
logistica, raggiungimento di target, esigenze commerciali e
può vantare una nutrita gamma di servizi: ricerca e
gestione di spazi alternativi, contrattualistica, ideazione
e allestimento degli spazi, entertainment, pubblicizzazione
dell'evento, web temporary store, temporary tour. Una
nuova formula che permette alle aziende di lanciare e
testare in modo concreto il successo di un nuovo prodotto,
essere presenti sul mercato solo in particolari periodi
dell'anno favorevoli alle vendite o in occasione di eventi
di settore, abbattere una serie di costi legati alla
stabilità come quelli di avviamento e gestione, frenare la
crisi dei consumi. Un nuovo rapporto di distribuzione che
gioca sulla psicologia del consumatore, stimolato dalla
curiosità di poter prendere parte ad un evento unico e
irripetibile, che lo vede protagonista.

www.temporarybox.it

Presentazione 1a Edizione del Concorso Nazionale "Ecohousing Art, opere e progetti per abitare gli spazi"


Spett.le Comunicato Stampa Blogspot
C.A Andrea Pietrarota
Nel caso di errata visualizzazione il Comunicato stampa è qui pubblicato ecohousing-art.it
Alle Redazioni giornalistiche, Associazioni, Istituti d'Arte, Accademie di Belle Arti, Università, Enti, Istituzioni, Comuni, Aziende, Architetti, Ingegneri, Artisti, Designer
COMUNICATO STAMPA
Ecohousing Art, opere e progetti per abitare gli spazi
1a EDIZIONE CONCORSO NAZIONALE PREMIO IMMOBILIARE 2010
Riservato a Junior e Senior Artisti - Designer - Architetti - Ingegneri
Premi, 30.000 Euro dai partners dell'Industria dell'Abitare
Cataloghi, 372 opere e progetti work in progress, per oltre 30.000 copie
Mostra, 252 ideecostruttive esposte a Milano nel settembre del 2010
House Company, con la 1a Edizione di "Ecohousing Art - Premio Immobiliare 2010",
si è prefissata l'obiettivo di far mettere in gioco il processo creativo dei partecipanti
e far condividere e valutare in itinere il loro prodotto dagli utenti registrati al sito.
La finalità del concorso è promuovere l'affermazione di nuove idee e nuove eccellenze
per metterle in relazione con le realtà economiche e produttive dell'Industria dell'Abitare.
Partecipanti al Concorso: Junior e senior Artisti, Designer, Architetti Ingegneri.
Sezioni del Concorso: Arte, Design, Architettura Ingegneria.
Tema del Concorso: Il Concorso di Ideecostruttive vuole richiamare energie mentali, suggestioni dell'anima, competenze specifiche per la realizzazione di opere e progetti che promuovano l'Ecosistema nel suo equilibrio Uomo - Casa - Ambiente. Eco-co-Housing = Ecologica - Integrazione - Abitativa intesa come reale intreccio di equilibri indissolubili che coniugano la sostenibilità ambientale, l'integrazione tra natura e ambiente costruito, il benessere umano a livello fisico - psichico, con la "socialità domestica": l'uomo è a casa propria nel mondo e il mondo si fa casa negli uomini. Per ogni sezione una declinazione del tema al fine di realizzare opere e progetti.
Durata del Concorso dal 7 novembre 2009 al 31 maggio 2010
Termine iscrizione del Concorso 15 febbraio 2010
Giuria Popolare - Giuria Tecnica La votazione avviene attraverso un inedito meccanismo. House Company si è data l'obiettivo di far "mettere in gioco" agli utenti, Giuria Popolare, e alla Giuria Tecnica, formata da autorità, personaggi del mondo dell'Arte, dell'Architettura, del Design e del Real Estate, il processo creativo dei protagonisti partecipanti al Concorso di Ideecostruttive allo scopo di far condividere e valutare in itinere il prodotto della creatività Uomo-Casa-Ambiente attraverso 3 fasi: work in progress, award in progress, art show in progress.
Cataloghi Le "visioni" Ecohousing di artisti, designer, architetti e ingegneri. House Company produrrà e veicolerà un catalogo per ogni Sezione (372 opere e progetti) diffusi singolarmente, in un esclusivo cofanetto a tiratura limitata (30.000 copie) e numerata in abbinamento a Immobiliare 2010, la Guida all'Industria dell'Abitare.
Mostra 252 Ideecostruttive in mostra. Organizzata presso un importante spazio espositivo pubblico della città di Milano (sono al vaglio "Palazzo Reale" - "Triennale" - "Rotonda della Besana" - "Palazzo delle Stelline" - "Fiera di Milano") e avrà luogo nel mese di settembre 2010.
Premi House Company e le Aziende partners del Concorso mettono in palio un montepremi complessivo di Euro 30.000,00 da suddividere tra i vincitori di ogni Sezione: Arte, Design, Architettura Ingegneria e Categoria: Junior e Senior. È inoltre previsto un ulteriore premio
Premio "Industria dell'Abitare" Giuria Tecnica, House Company, Aziende partners.
Eventi speciali Le migliori opere e progetti a concorso di tutte le sezioni e categorie saranno invitate a partecipare
ad ulteriori iniziative organizzate per attrarre aziende potenziali sviluppatrici dei progetti e curatori, collezionisti e galleristi potenziali acquirenti delle opere d'arte.

Finalità del Concorso Mettiamo l'accento sulla visione dell'ambiente naturale e dell'ambiente costruito come motore di una nuova economia. Una rivoluzione industriale basata su tecnologie pulite, efficienza energetica e fonti rinnovabili, risparmio di materia e di energia. La sfida ambientale, intesa come reale intreccio di equilibri indissolubili che coniugano la sostenibilità ambientale con l'integrazione tra natura e ambiente costruito, è una grande opportunità per l'Italia e per la sua economia. Lungimiranti, visionari, per indicare una strada per il futuro, non c'è altra via all'infuori di uno sviluppo di qualità. La modernizzazione ecologica dell'economia è decisiva per dare all'Italia uno sviluppo nuovo, forte, duraturo. Il meglio di sé, l'Italia, lo dà quando intreccia la cultura con l'impresa, l'ambiente naturale con l'ambiente costruito, l'innovazione con la tradizione, la tecnica con l'arte, il manufatto con il design.
Obiettivo del Concorso Non saranno i dazi a proteggerci e darci forza nella competizione internazionale, né la competizione al ribasso sul costo del lavoro, ma solo il saper produrre beni e servizi di qualità, la valorizzazione delle nostre vocazioni, delle nostre risorse, dei nostri talenti. Bisogna incoraggiare la ricerca e l'innovazione tecnologica per una riconversione ecologica dell'industria e creare i presupposti perché artisti, artigiani, architetti, ingegneri, designer investano in creatività e talento e gli imprenditori investano su di loro.

House Company lavorerà per portare l'attenzione degli imprenditori potenziali sviluppatori
dei progetti dei curatori, collezionisti e galleristi potenziali acquirenti delle opere d'arte.

Ulteriori informazioni: www.ecohousing-art.it
Società organizzatrice: House Company srl - strategie marketing per la comunicazione - 0392499190




Amalia Di Carlo
Pr Account Ufficio Stampa
Tel. +39 039 24.99 190 (208)

...........................
HOUSE COMPANY Srl
STRATEGIE MARKETING
PER LA COMUNICAZIONE
Largo Repubblica, 7
20057 Vedano al Lambro (MB)
Tel. +39 039 24 99 190
Fax. +39 039 23 24 894

da venerdì 13 novembre > GIGI SAVOIA e GIOVANNA REI in CHI È CHIÙ FELICE 'E ME!, di EDUARDO DE FILIPPO (nel 25° anniversario della scomparsa dell'Autore)

manifesto 100x140_in scala_ridotto.jpg

 

da venerdì 13 novembre

Prospet promozione spettacolo

in occasione del 25° anniversario della scomparsa dell’Autore

presenta

Gigi Savoia      Giovanna Rei

in

Chi è chiù felice ‘e me!

commedia in due atti di Eduardo De Filippo

con

Oscarino Di Maio         Massimo Masiello

e

Vincenzo Merolla

Roberto Capasso      Maria Chiaravalle      Vincenzo D’Aniello

Andrea Di Maria      Tiziana Tirrito

scene

Massimiliano Pinto

disegno delle luci

Enzo Piccolo

costumi

Ctn 75

musiche

Antonio Sinagra

regia

Gigi Savoia


date di rappresentazione

·         venerdì

13

novembre

2009

ore

21

turno

Verde

prima

·         sabato

14

novembre

2009

ore

21

turno

Arancione

 

·         domenica

15

novembre

2009

ore

18

turno

Rosso

 

·         lunedì

16

novembre

2009

ore

21

turno

Blu

 

·         martedì

17

novembre

2009

ore

17:30

turno

Giallo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

·         giovedì

19

novembre

2009

ore

21

turno

Azzurro

 

·         venerdì

20

novembre

2009

ore

21

turno

Marrone

 

·         sabato

21

novembre

2009

ore

21

turno

Rosa

 

·         domenica

22

novembre

2009

ore

18

turno

Bianco

 

·         lunedì

23

novembre

2009

ore

21

turno

Lilla

 

·         martedì

24

novembre

2009

ore

17:30

turno

Grigio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

·         giovedì

26

novembre

2009

ore

21

turno

Beige

 

·         venerdì

27

novembre

2009

ore

21

turno

Celeste

 

·         sabato

28

novembre

2009

ore

21

turno

Fucsia

 

·         domenica

29

novembre

2009

ore

18

turno

Turchese

 


 

logo_200

Paolo Animato

ufficio stampa & comunicazione

teatro del popolo TRIANON VIVIANI

 

piazza Vincenzo Calenda, 9 – 80139 Napoli

sito web www.trianonviviani.it

Facebook teatro Trianon Viviani

tel. 081-225 82 85, int.19

fax 081-28 90 84

 

Le informazioni contenute o allegate alla presente e-mail sono classificate e dirette unicamente al destinatario indicato. In caso di ricezione da parte di persona diversa è vietato qualunque tipo di distribuzione o copia. Chi riceva questa comunicazione per errore è pregato di informare il mittente per telefono e di distruggere quanto ricevuto.

 

This e-mail contains classified informations intended only for use of the addresses named above. If the reader of this message is not the intended recipient or the employee or agent responsible for delivering the message to the intended recipient, please note that dissemination, distribution or copying of this communication is forbidden. Anyone who receives this communication in error should notify us by phone and destroy the original message.

 

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota