sabato 12 settembre 2009

COMUNICATO STAMPA 13.09.2009 - ASSOCIAZIONE VITTIME DELLA CACCIA

ITALIA DA FAR WEST: PER UN PUGNO DI VOTI SI TACE SUI PRIMI
MORTI E FERITI PER ARMI DA CACCIA!

ASSOCIAZIONE VITTIME DELLA CACCIA


COMUNICATO STAMPA - 13 SETTEMBRE 2009

ITALIA DA FAR WEST: PER UN PUGNO DI VOTI SI TACE SUI PRIMI
MORTI E FERITI PER ARMI DA CACCIA!

13.09.2009

PREAPERTURE TRAGICHE: CRONACHE DI VITTIME ANNUNCIATE.
Le vittime delle armi da caccia come al solito sono
considerate vittime di serie B. Perchè non si deve sapere,
non si deve parlare! Eppure già con le preaperture, ovvero
pochi giorni destinati a cacciare alcune specie, siamo di
nuovo a registrare questa tragica conta di morti, feriti ma
anche abusi contro le persone da parte di chi detiene
un'arma da caccia.
Chi porta a conoscenza questi drammatici dati, dal mondo
venatorio è tacciato di fare allarmismo strumentale e
fazioso. Eppure i fatti di cronaca si susseguono
drammaticamente e non si possono confutare in quanto
accessibili da chiunque voglia cercare la verità dei fatti
dalla "cronaca nera".

"L'Associazione Vittime della Caccia continuerà
quotidiamente la sua attività di monitoraggio e
informerà l'opinione pubblica affinché finalmente si
possa prendere atto di questo assurdo e inconcepibile
fenomeno sporco di sangue, avallato da molti politici per un
pugno di voti" dichiara la presidente Daniela Casprini, che
aggiunge "proprio alla riapertura dei lavori in Senato per
la discussione del testo unificato DDL Orsi, sarà
opportuno che le forze politiche si rendano conto quanto
necessario sia invece osteggiare e bloccare qualsiasi
tentativo ulteriore di liberalizzazione della caccia e di
conferimento alle organizzazioni venatorie della gestione
dell'intero territorio nazionale".

Ma vediamo i fatti di cronaca già macchiati di rosso
sangue in queste pre-aperture:
- A Comiso, in Sicilia, già il primo giorno (3 settembre)
un cacciatore 37enne è stato ferito da un compagno di
battuta al torace e al viso;
- Sempre in Sicilia, a Butera (Caltanissetta) il 9 settembre
un cacciatore di soli 23 anni di Licata è morto per il
colpo di fucile alla gola sparato da un altro cacciatore;
- A Recoaro (Vicenza), in circostanze ancora da chiarire, un
44enne con la passione venatoria è stato trovato cadavere
in un bosco, ucciso da un colpo di fucile da caccia (notizia
del 6 settembre);
- A Sant'Antonio, in provincia di Ravenna, una scarica di
pallini di piombo investe in peno volto da distanza
ravvicinata una povera donna di 46 anni ferendola molto
gravemente (notizia del 7 settembre);
- Il 9 settembre, in provincia di Brindisi, un agricoltore
di 45 anni viene ucciso con due colpi d'arma da caccia
diretti al volto in circostanze ancora da appurare;
- Sempre il 9 settembre alle 8 di mattina, a Mirto (Cosenza)
un uomo di 32 anni, fermo ad un semaforo sulla statale 106
Jonica, viene colpito alla testa da un fucile da caccia: è
in coma.
Ma non solo, ancora una volta un minorenne paga per la
detenzione e un uso disinvolto delle armi da caccia: una
ragazzina di 16 anni di Spoleto è morta maneggiando il
fucile da caccia del padre in casa (notizia del 9
settembre).
Inoltre, come non ricordare Giuseppe Vitale, il povero
bambino di 12 anni colpito da un fulmine nelle campagne tra
Caltanissetta e Riesi (notizia del 10 settembre) condotto da
due adulti nelle battute di caccia di questa tragica
pre-apertura siciliana... Fatalità questa, certo. Ma con
quale animo si può pensare di condividere un'attività
tanto pericolosa con una creatura ancora inconsapevole dei
rischi cui va incontro, rischi già confermati dai fatti
degli anni precedenti?

A tal proposito, Daniela Casprini dichiara "Evidentemente si
vuole sottostimare la gravità di questo inarrestabile
stillicidio che ogni anno (vedasi i dati di morti e feriti
sul sito www.vittimedellacaccia.org) aggiunge sempre più
vittime e più in generale, dai fatti di cronaca che via
via emergono, conferma le tante altre situazioni in cui solo
per puro caso persone inermi non sono state colpite. Non di
meno, queste ultime, vittime di fatto della furia
prevaricatrice di chi detiene un'arma da caccia, arrogandosi
il potere di vita o di morte non solo sugli animali ma anche
sulle persone".

Purtroppo quanto si muove in regioni come Lombardia, Toscana
ed altre, aumenta rammarico e preoccupazione visto che i
contenuti normativi sia in termini di deroghe che in leggi
regionali ex novo hanno già accolto gli stravolgimenti e
le forzature contenute nel testo in discussione al Senato.
"Di certo, stante questa situazione, si moltiplicherà lo
sforzo delle Associazioni già impegnate a livello
istituzionale e consapevoli che ogni ulteriore forzatura dei
cacciatori accrescerà la ribellione dei cittadini stanchi
di subire la protervia e la minaccia di gente armata!"
conclude la presidente dell'Associazione Vittime della
Caccia.


Maurizio Giulianelli, Ufficio Stampa - Associazione Vittime
della Caccia
tel. 366 3682143
email: info@vittimedellacaccia.org -
ass.vittime.caccia@gmail.com
www.vittimedellacaccia.org

Rimini Fiera: Ecomondo, Recupero Materia_Energia, Sviluppo Sostenibile in mostra dal 28 al 31 ottobre 2009

Ecomondo. Fiera Internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile, 28-31 ottobre 2009 - Rimini Fiera
  • La grande Fiera dedicata alla green economy.
    La terza Rivoluzione Industriale, così come è stata chiamata questa fase che la società contemporanea sta vivendo, necessita, di un sistema produttivo che sappia fare della sostenibilità una chiave di business , dando maggior valore ai prodotti ottenuti ed una maggiore efficienza nei servizi. Tecnologie e Biotecnologie ambientali, Eco-design dei Servizi, dematerializzazione, Fattore 10 e diverse altri declinazioni, trovano le loro realizzazioni nella tecnologia innovativa e gestionale presente ad Ecomondo. ECOMONDO è il più grande appuntamento annuale per l´industria dell´ambiente e della sostenibilità che vuole cogliere la sfida globale di coniugare con profitto sviluppo e sostenibilità, ambiente ed energia , globalizzazione e cura del territorio per ridurre le emissioni nocive attraverso l´applicazione di nuovi sistemi e nuove tecnologie e ridurre la dipendenza dalle fonti fossili.
    Luogo incontro e di scambio privilegiato tra I KEY PLAYER DEL MERCATO.
    - uno straordinario strumento di informazione e formazione per i professionisti del settore, stake holder
    - un percorso virtuoso per le imprese e gli enti locali che fanno della sostenibilità una chiave di business, di competitività e di qualità.
    TOPICS 2009 :
    - crescita consapevole
    - acquisto consapevole ecodesign: l´eco-design e materiali eco-ecompatibili la risposta dell´industria ad un pianeta più indipendente e sostenibile
    - tecnologie orientate al progresso sostenibile
    - responsabilità/etica
    - rivoluzione verde/visione vincente
    Settori espositivi:
    - Ciclo completo del rifiuto e imballaggio
    - Bonifiche
    - Ciclo dell'acqua e qualità dell'aria
    - Organismi nazionali ed internazionali
    - Rischi e sicurezza

    Convegni: Concept Ecomondo 2009
    Ecomondo si è da anni affermato come il più importante appuntamento annuale per l´offerta di convegni, forum e seminari di elevato aggiornamento tecnico-scientifico e con relatori di rilevanza nazionale ed internazionale.
    Il programma degli eventi congressuali, tutti all´insegna dell´innovazione, affronta ogni tematica ambientale: la situazione legislativa in Italia e in Europa, il ciclo completo dei rifiuti, le bonifiche dei siti contaminati, la qualità dell´aria e la salute pubblica, la prevenzione dei rischi e la sicurezza, la mobilità sostenibile, il ciclo delle acque.
    Tema trainante dell´edizione 2009 è: "Un eco-design per il pianeta. Ridisegniamo insieme il mondo." Da questo concetto discende un sistema produttivo, che, con un miglior sfruttamento delle materie prime ed energia, non solo riduce gli impatti ambientali, ma aumenta il valore dei prodotti ottenuti e l´efficienza nei servizi erogati. L´eco-design trova la sua realizzazione nell´innovazione della tecnologia come della gestione dei processi, e, in mercato sempre più competitivo, favorisce le imprese che investono in prodotti sostenibili, riutilizzabili, facilmente riciclabili. La cultura della Responsabilità, gli obiettivi dettati dal Green New Deal ed Europa 20 20 20, diventano, dunque, imprescindibili leve dello sviluppo aziendale.
    Dal 28 al 31 Ottobre 2009
    ORARI DI APERTURA: Espositori ed operatori professionali:
    tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00, sabato sino alle 17.00
    programma ufficiale convegni, seminari, presentazioni (in continuo aggiornamento) a pagina:
    http://www.ecomondo.com/appuntamenti_eventi/programma_ufficiale.asp



    Affitto Casa

    HTML clipboard

    Nasce Immobiliare .net piattaforma per annunci immobiliare, annunci per affitti e vendite di appartamenti completamente gratuito.

    Annunci di affitti in tutte le zone d'Italia, tutte le regioni e provincie italiane, inserisci gratuitamente il tuo annuncio e trova subito a chi affittare la propria casa o appartamento. Gli utenti posso anche pubblicare gratuitamente inserzioni per trovare casa, appartamento o stanza in affitto. Scopri subito gli annunci su:

    http://www.immobiliare.net

    La settimana di Asso n°11


    La settimana di Asso n°11


    Il fine settimana è denso di appuntamenti in valle:

    Sabato 12 e Domenica 13 abbiamo la tradizionale Festa del Cinghiale alla sua 4ª edizione.
    I cacciatori di Asso, in collaborazione con il comune,  prepareranno in Piazza Mercato ad Asso specialità gastronomiche a base di cinghiale.

    Sempre Sabato 12 e Domenica 13 si svolgerà a Valborna il Rock 'n' Folk Festival, una due giorni di musica dal vivo e festa per i giovani. Sono previste iniziative curiose e divertenti come il primo Torneo di Guitar Hero che mi sia capitato di vedere da queste parti.

    Io sono un mago con la "ghitarrina di plastica" ma solo con 4 tasti purtroppo. In palio una splendida (vera!) chitarra Stratocaster.

    L'evento, organizzato per l'Abruzzo, sarà trasmesso in diretta Streaming  Web da Radio Bla Bla.

    Collegandosi al sito sarà possibile ascoltare i numerosi gruppi che partecipano alla manifestazione: Anone's Faces, H-less, Another Story, Frozen Brains, Motorino di Nicola, The Choice, Drunk Side, Banderba. Special Guest della serata The Fabulous Filters e i Jèntu

    La Settimana di Asso n°11

    La raccolta settimanale degli articoli di Cima-Asso.it
    Dal 6 al 12 Settembre 2009

    Mercoledì 09 Settembre – Antonio Rossi ed i Due Assesi
    A Lecco per incontrare il pluri Campione Olimpico e raccontargli dei Flaghéé, le bandiere del Lario

    Mercoledì 09 Settembre – L'Araldica del Lario
    Un grazie a Carletto Genovese che con la sua competenza e disponibilità ci ha aiutato a realizzare i Flaghéé del Lario

    Martedì 08 Settembre – La Vallassina incontra la Val Sanagra
    Una domenica alla Fiera del Libro di Como per unire due valli divise dal lago ma unite dall'amore per il nostro territorio

    Lunedì 07 Settembre – Piantato in Asso: le origini del Mito
    La descrizione del mito da cui deriva la celebre frase. Tra amori traditi, donne lascive, mostri e labirinti antichi della mitologia greca.

    NotaBene. In un mondo complesso e strano come il nostro tocca aggiungere questo:

    L'aggiornamento non ha natura periodica, perciò non è soggetto a normativa di legge 47/78, richiamata dalla legge 62/2001. Comunque se in piazza c'è il mercato La Settimana di Asso la trovate on line =) [anche se mi piacerebbe prima o poi riuscire a stamparla]

    Davide "Birillo" Valsecchi

    Comunicato Stampa-CACCIA IN DEROGA LOMBARDIA-12.09.2009

    COMUNICATO STAMPA

    CACCIA IN DEROGA LOMBARDIA
    ASSOCIAZIONI: "STATO DI DIRITTO UMILIATO"
    ------------------------------------------------------
    LIPU, Legambiente, ENPA, LAV, WWF, OIPA, Associazione
    Vittime della Caccia, LAC, VAS.

    COMUNICATO STAMPA

    CACCIA IN DEROGA LOMBARDIA
    ASSOCIAZIONI: "STATO DI DIRITTO UMILIATO"

    "Situazione di estrema gravità che richiede interventi
    efficaci e urgenti"
    Le Associazioni fanno appello alla Corte di Giustizia per la
    disapplicazione della legge-truffa.


    "Una situazione gravissima e vergognosa, nella quale alcune
    istituzioni della Repubblica, tra cui un Presidente di
    regione col suo silenzio assordante, hanno fatto strame di
    regole e Costituzione".

    E' il durissimo commento degli uffici nazionali di LIPU,
    Legambiente, ENPA, LAV, WWF,OIPA, Associazione Vittime della
    Caccia, LAC, VAS in merito all'ennesima legge-truffa sulla
    caccia in deroga appena approvata dalla regione Lombardia.

    "Di fronte alla procedura di infrazione comunitaria ormai
    prossima a giudizio e a ben due sentenze della Corte
    Costituzionale che dichiarano illegittima le concessione di
    deroghe mediante legge, la Lombardia ha inteso ugualmente
    procedere, approvando una legge-truffa che infrange la
    direttiva, contrasta con le leggi dello Stato e viola la
    Costituzione. In sostanza, la regione Lombardia ha dato il
    via libera ad una illegittima sottrazione di patrimonio
    pubblico, arrecando un danno irreparabile ad un bene
    indisponibile dello Stato e della collettività. Cosa della
    quale tutti i responsabili, diretti e indiretti, dovranno
    rendere conto".

    "Di fronte a questa vera e propria umiliazione dello stato
    di diritto, è doveroso, obbligatorio, urgente che già
    nelle prossime ore il Governo, a partire dai Ministri
    interessati, intervenga con decisione e ponga un rimedio
    effettivo, al di là dell'inevitabile richiesta di
    impugnazione costituzionale, ad una situazione che davvero
    fa vacillare il sistema delle regole".

    "Per intanto, le Associazioni hanno deciso di attivare
    tutti i possibili strumenti giuridici, inclusa la richiesta
    formale di intervento della Corte di Giustizia europea, cui
    sarà chiesto di emanare un provvedimento di urgenza che
    disapplichi la legge-truffa lombarda".

    12.09.2009

    Associazione Vittime della Caccia
    Ufficio Stampa, Roma
    info@vittimedellacaccia.org


    [Allegato : CS Lombardia 12 sett 09.doc]


    [Allegato : CS Lombardia 12 sett 09.doc]

    Comunicato Stampa Caccia Lombardia -12.09.2009

    Con preghiera di pubblicazione,grazie.

    Associazione Vittime della Caccia Ufficio Stampa, Roma -
    info@vittimedellacaccia.org

    COMUNICATO STAMPA DELLE ASSOCIAZIONI:
    LIPU, Legambiente, ENPA, Associazione Vittime della Caccia,
    LAV, WWF, OIPA, LAC, VAS.
    -----------------------------------------------------------------

    LIPU, Legambiente, ENPA, LAV, WWF, OIPA,
    Associazione Vittime della Caccia, LAC, VAS.

    COMUNICATO STAMPA

    CACCIA IN DEROGA LOMBARDIA
    ASSOCIAZIONI: "STATO DI DIRITTO UMILIATO"
    "Situazione di estrema gravità che richiede interventi
    efficaci e urgenti"
    Le Associazioni fanno appello alla Corte di Giustizia per la
    disapplicazione della legge-truffa.


    "Una situazione gravissima e vergognosa, nella quale alcune
    istituzioni della Repubblica, tra cui un Presidente di
    regione col suo silenzio assordante, hanno fatto strame di
    regole e Costituzione".

    E' il durissimo commento degli uffici nazionali di … in
    merito all'ennesima legge-truffa sulla caccia in deroga
    appena approvata dalla regione Lombardia.

    "Di fronte alla procedura di infrazione comunitaria ormai
    prossima a giudizio e a ben due sentenze della Corte
    Costituzionale che dichiarano illegittima le concessione di
    deroghe mediante legge, la Lombardia ha inteso ugualmente
    procedere, approvando una legge-truffa che infrange la
    direttiva, contrasta con le leggi dello Stato e viola la
    Costituzione. In sostanza, la regione Lombardia ha dato il
    via libera ad una illegittima sottrazione di patrimonio
    pubblico, arrecando un danno irreparabile ad un bene
    indisponibile dello Stato e della collettività. Cosa della
    quale tutti i responsabili, diretti e indiretti, dovranno
    rendere conto".

    "Di fronte a questa vera e propria umiliazione dello stato
    di diritto, è doveroso, obbligatorio, urgente che già
    nelle prossime ore il Governo, a partire dai Ministri
    interessati, intervenga con decisione e ponga un rimedio
    effettivo, al di là dell'inevitabile richiesta di
    impugnazione costituzionale, ad una situazione che davvero
    fa vacillare il sistema delle regole".

    "Per intanto, le Associazioni hanno deciso di attivare
    tutti i possibili strumenti giuridici, inclusa la richiesta
    formale di intervento della Corte di Giustizia europea, cui
    sarà chiesto di emanare un provvedimento di urgenza che
    disapplichi la legge-truffa lombarda".


    12.09.2009

    Associazione Vittime della Caccia
    Ufficio Stampa, Roma
    info@vittimedellacaccia.org

    venerdì 11 settembre 2009

    Comunicato: Gorgone-Futurismi di Narciso

    I Futurismi di Narciso di Bruno Gorgone alla Galleria L'Acquario di Roma
     
    Bruno Gorgone,artista esponente dell'Astrazione italiana,nel Centenario della pubblicazione del Manifesto del Futurismo, e collegandosi al tema dello "specchio" e più in generale al Mito di Narciso, già intrapreso in precedenti esposizioni,presenta alla Galleria L'Acquario di Roma, Via Giulia n.178, (tel. 06 68134613) dall'otto al 31 ottobre 2009 una mostra -installazione curata dal critico Gabriele Simongini ed intitolata "Futurismi di Narciso". L'inaugurazione avverrà giovedì 8 ottobre 2009 alle ore 18, alla presenza dell'artista.
    L'esposizione comprende dipinti olio su tela,realizzati tra il 2006 e il 2009; dipinti su vetro convesso con cornice ,sul tipo degli specchi-sorcière",intitolati appunto "Futurismi di Narciso",realizzati nel 2009 a testimonianza dell'importante anniversario; alcuni disegni di cornici per specchi e bozzetti di ispirazione futurista realizzati negli anni Novanta, oltre ad alcune fotografie,quali citazioni di opere sul tema del "riflesso". Sono esposte inoltre alcune annotazioni sulle tematiche della mostra,desunte dall'architettura,dalle arti figurative,dalla letteratura,dalla poesia,dalla scienza,dal cinema,catalogate nel tempo dall'artista.
    Estratto dal testo di presentazione "Bruno Gorgone: Narciso o Siddharta?" di Gabriele Simongini:
    "Narciso,lo specchio,la società liquida,il futurismo...Molteplici sono appunto i motivi di riflessione che popolano la mostra di Bruno Gorgone da lui stesso opportunamente intitolata "Futurismi di Narciso". E' una poetica installazione concepita come un sorprendente labirinto di specchi che si rispondono l'un l'altro e quindi ogni opera vale, più che per se stessa, soprattutto per il dialogo e il cortocircuito che mette in campo con le altre.  (...) Ne emerge un astrattismo empatico,contemplativo,floreale,che evoca anche un'inesauribile proliferazione generativa, una piena armonia che lega l'Uno al Tutto e al Molteplice. Il dinamico flusso della vita viene purificato da qualsiasi nevrosi frenetica ed ossessiva e portato in una dimensione più distesa e interiore. Osservando queste opere vengono alla mente alcune illuminazioni delle pagine finali del "Siddharta" di Hermann Hess.(...) Nella sua personale discesa alle fonti della vita, Gorgone (Narciso o Siddharta? O forse futurista contemplativo innamorato della "natura naturans"?) privilegia la leggerezza del tocco e dell'esecuzione, accosta i colori in modi raffinatamente inusuali e liricamente musicali,con una libertà che lo conduce ad esiti oggi senza paragone."
     
    Bruno Gorgone (Cuneo,1958). Artista esponente dell'Astrazione italiana,presente nel panorama internazionale dell'arte contemporanea dai primi anni Ottanta. Dopo la laurea in Architettura conseguita all'Università di Genova,si trasferisce a Venezia dove approfondisce le sue esperienze attraversando varie forme di espressione creativa con particolare attenzione al vetro di Murano. Il critico francese Pierre Restany, teorico del Nouveau Réalisme, si interessa al suo lavoro e alle sue sperimentazioni nell'uso dei nuovi media. Il suo percorso è segnato da numerose mostre personali e dalla partecipazione  a esposizioni internazionali in Italia e all'estero. Recentemente espone alla grande mostra "Savona '900.Un secolo di pittura scultura e ceramica", a cura di Germano Beringheli e Riccardo Zelatore, Fortezza Monumentale del Priamar, Savona 2008-2009; alla " V Biennale Internazionale d'Arte della Magna Grecia", a cura di Boris Brollo, Collegio italo-greco di Sant'Adriano, San Demetrio Corone, 2009; alla mostra "Les Artistes Plasticiens Italiens à Paris,nell'ambito dell'evento "Dialogue/Da uno all'altro. Paris/Venise, a cura di Denise Bigot e Boris Brollo, Galerie Le Cheval de Sable, Parigi,2009,Patrocinio AIAP UNESCO; e all'Esposizione Internazionale Ligne et Couleur-Architetti Artisti, in occasione della 53.Biennale di Venezia "Fare mondi", Scoleta dei Calegheri-San Tomà, Venezia 2009.
    Recentemente sull'opera dell'artista è stata pubblicata la monografia "Gorgone,la storia come pattern",con testi di Vittorio Sgarbi (Marco Sabatelli Editore)
    Vive e lavora tra Venezia e Spotorno (Savona)
     
     

    Il progresso dell\'umanità ed il ruolo della donna

    Il progresso dell\'umanità ed il ruolo della donna

    La cosa più importante che ci porta ad agire nella nostra vita è la nostra visione del mondo. Qualsiasi cosa nuova che vogliamo fare nella vita dipende dalla nostra visione globale, dalla coscienza della nostra realtà, ovvero da come rispondiamo alle seguenti domande:

    Chi sono io ?

    Chi sono gli altri ?

    Quale è lo scopo della nostra vita?

    Quale è la natura del rapporto con gli altri?

    Le risposte che diamo creano una mappa che dirige la nostra vita.

    Di solito la visione della vita è influenzata dalle idee provenienti dalla religione, dalla scienza moderna e dall\'esperienza umana.

    Poiché fra tutte le relazioni umane la più importante è quella tra donne e uomini, osserviamo la natura ed il ruolo della donna e dell\'uomo dalle varie prospettive offerte dalla religione, dalla scienza e dall\'esperienza.


    In generale le religioni, tranne la Fede baha\'i, hanno avuto una visione molto negativa dell\'essere umano. Alcune vedono nell\'essere umano essenzialmente un peccatore oppure propenso ad errare, ed in generale la leadership delle religioni è sempre stata nelle mani degli uomini.

    Le religioni inoltre vedono le donne come pericolose, perché possono creare la tentazione nell\'uomo, e per questa ragione alcune religioni chiedono che la donna si copra dalla testa ai piedi mentre altre, per le stesse ragioni, hanno bruciato tante donne sul rogo nel medioevo con l\'accusa di stregoneria.

    Non c\'è nessuna società nel passato che non abbia una storia vergognosa per come ha trattato le donne. C\'è qualche eccezione in qualche tribù, ma in genere le religioni non hanno trattato bene le donne.

    Storicamente le religioni hanno visto le donne e gli uomini da un punto di vista negativo e di conseguenza hanno trattato le donne in modo ingiusto rispetto agli uomini.


    Prendiamo adesso in considerazione la scienza. La scienza moderna sostiene che gli esseri umani sono animali, e gli animali per natura sono egoisti, avidi e violenti. Dunque non è sorprendente che la maggior parte della gente vive una vita egoista, avida e preoccupata del potere e del controllo.

    La scienza moderna dice anche che l\'essere umano è frutto dell\'evoluzione, e l\'evoluzione è un processo senza nessuno scopo o meta precisa. II concetto della scienza moderna sull\'evoluzione è che l'essere umano esiste per puro caso, pertanto non c\'è uno scopo preciso nella vita dell\'essere umano.

    Così, lo scopo della vita dell\'uomo è identico a quello degli animali. Gli animali fondamentalmente hanno due scopi. Uno è di sopravvivere e l\'altro è di ricercare il piacere ed evitare il dolore. La scienza moderna ci dice che lo scopo fondamentale dell\'essere umano è la sopravvivenza e la ricerca del piacere. Così per sopravvivere in un mondo pieno di pericoli abbiamo bisogno di potere, così come anche per concederci piacere in un modo illimitato bisogna avere potere. Secondo questa teoria la cosa più importante in questo mondo è pertanto ottenere il potere - potere fisico, potere militare, di denaro, potere d\'informazione... sono tutte fonti di potere. Dunque anche la scienza moderna dà priorità al maschio, in quanto gli uomini hanno avuto storicamente più potere fisico. Un po' alla volta, attraverso la loro forza fisica, sono riusciti ad ottenere tutti gli altri poteri. La maggior parte della ricchezza del mondo è nelle mani degli uomini e la maggior parte dei leader politici del mondo sono uomini. La maggior parte delle persone con un\'educazione nel mondo sono uomini, dunque gli uomini sono coloro che detengono il potere.


    Fin dall\'inizio della nostra vita siamo educati ad una visione globale che rende impossibile l\'uguaglianza tra uomini e donne. Il problema è che in questa società sia le donne sia gli uomini hanno la stessa visione globale. Sia le donne sia gli uomini vedono il mondo attraverso queste lenti a colore. Se indossiamo delle lenti viola vediamo tutto di colore viola e non vediamo la vera realtà. Se vogliamo cambiare la società secondo uguaglianza e giustizia, affermando con determinazione il principio di parità tra uomo e donna rivelato da Bahà\'u\'llah, dobbiamo cambiare la nostra visione globale sulla natura della realtà umana, lo scopo della vita umana, la natura delle relazioni umane. Tutto questo è molto difficile perché cambiare la visione della vita significa intraprendere un viaggio nella vita senza la cartina che conosciamo.

    Immaginiamo se, prima di partire, ci dicessero che non possiamo seguire la strada che abbiamo sempre percorso, e chiedendo una cartina, ci rispondessero che dobbiamo cercare noi stessi una nuova cartina e per di più il viaggio deve essere fatto di notte e non abbiamo nessuna idea di dove ci troviamo. Ci vuole tantissimo coraggio per intraprendere questo viaggio. Per questo che la maggior parte delle persone non vogliono cambiare il loro modo di vita e la loro visione globale. Rispondono che la loro vita va abbastanza bene così comè, che questo stesso modo di vivere andava bene anche per i loro genitori e nonni, e di conseguenza accettano la loro condizione di vita credendo che quella sia la realtà.


    I Bahá\'í sostengono che ci sono delle ingiustizie nella società, ma la maggior parte delle persone pensa che questa è la realtà del mondo. Non si fermano a riflettere su chi ha creato la società, altrimenti potrebbero concludere che, visto che siamo stati noi a crearla, allora l\'ingiustizia e la disuguaglianza sociali sono una nostra responsabilità, e pertanto se vogliamo cambiare la società dobbiamo semplicemente darci da fare, senza dire che non possiamo farci niente.

    Abbiamo davvero bisogno di tanto coraggio per cambiare la nostra visione globale, in altre parole abbiamo bisogno d\'incoraggiamento. Perché incoraggiamento significa dare coraggio agli altri, e quindi per cambiare la nostra visione globale dobbiamo aiutarci a vicenda. Dobbiamo farlo insieme, non lo possiamo fare da soli. Perciò è importante che donne e uomini si incontrino e decidano di cambiare la loro visione globale.


    La donna, che è anche madre e educatrice, sta attraversando una contraddizione perché in qualche modo capisce che deve avere una nuova visione, ma nella vita quotidiana educa i suoi figli secondo i vecchi concetti e idee.

    Uno dei modi in cui le donne possono sviluppare un cambiamento sta nell\'educare i propri figli maschi in modo diverso, ma in realtà bisogna educare diversamente anche le femmine, perché bisogna cambiare la visione globale sia delle donne sia degli uomini.

    Questa contraddizione femminile che osserviamo è del tutto normale, ha un suo significato storico, in quanto ci sono periodi in cui tutto sembra essere stabile e di colpo c\'è un cambiamento, seguito da periodi di stabilità e poi di nuovo un brusco cambiamento. Così va la storia, e mentre le persone che vivono nei periodi di stabilità hanno una vita abbastanza facile, quelle che vivono in periodi di grandi cambiamenti come adesso incontrano molte difficoltà e, insieme, grandi opportunità.

    Questa generazione sta vivendo in un momento di cambiamenti drammatici.

    Da un lato è quindi indubbio che ci troviamo in mille contraddizioni, dall\'altro è anche vero che ci troviamo a determinare scelte storiche, in quanto per mezzo delle nostre azioni determiniamo la natura del futuro, scriviamo la storia.

    Alcuni dicono che l\'uguaglianza è stata ormai raggiunta, ma in realtà ciò costituisce un nuovo tipo di pregiudizio. E\' ormai generalmente accettato il principio della parità tra uomo e donna, ma ciò non significa che esso sia stato realizzato, tradotto in azione.

    Si può affermare che questo principio si sia radicato nell\'opinione pubblica, e quindi in un sempre maggior numero di individui, ma avere buoni principi morali è solo un inizio, come per una pianta avere sane radici. Per poter dare il frutto, agire nella società coerentemente con i propri principi, l\'individuo deve crescere nello sviluppo di capacità specifiche e pratiche, capacità che possono distinguersi in tre categorie: le abilità intellettuali, la capacità di amare e la volontà.


    La nostra conoscenza, ciò che impariamo nella vita nei vari campi del sapere e del saper fare, è fondamentale per riuscire a vivere in base a ciò che riteniamo giusto.

    Altrettanto cruciale è la nostra capacità di amare e di ricevere amore in modo sano e costruttivo. Questa è una delle più grande sfide che abbiamo, perchè nessuno ci insegna come amare, e pertanto le nostre relazioni ci portano molte sofferenze. Pensiamo che amare avvenga in un modo naturale, mentre in realtà il nostro amore, come la nostra coscienza, ha relazione con la mentalità che sviluppiamo. Anche alla base delle guerre spesso c\'è l\'amore per il proprio popolo, proprio perchè l\'amore può essere anche usato male. Non basta amare, dobbiamo anche amare in un modo positivo. I migliori indicatori della natura del nostro amore sono le emozioni. Quando una relazione d\'amore è sana, le emozioni sono positive. Una società caratterizzata da paura, ansietà, stress, tristezza, o una famiglia in cui c\'è tensione, infelicità, rabbia, risentimento, ci indicano il modo in cui esprimiamo l\'amore.

    Ma è attraverso la capacità della volontà, cioè la capacità di prendere delle decisioni, che noi possiamo scegliere di utilizzare in modo positivo la nostra conoscenza e il nostro amore.


    Nella prima parte della nostra vita frequentiamo le scuole, poi troviamo un lavoro, e lungo tutto questo tragitto esterniamo le capacità che abbiamo imparato e, se tutto va bene, la persona tende a non svilupparsi al di là di questa fase, diventando sempre più egoista.

    Nella società moderna, i maschi in genere non vanno al di là di questa fase adolescenziale, i loro interessi dei maschi evolvono attorno alle cose dell\'adolescenza, per esempio avere successo, essere migliore degli altri, vincere, lo sport.

    La situazione per le donne è diversa perchè esse sono costrette a crescere, non hanno tanta scelta, per motivi in parte biologici, in parte sociali, e entrambi hanno conseguenze spirituali.

    Biologicamente, le donne sono datrici di vita, e diventano consapevoli dello sviluppo di una nuova vita dentro di sé. Sono le donne che partoriscono e nel processo diventano affascinate dal lavoro della creazione. Sono le donne che sviluppano l\'amore profondo con il bambino, mentre gli uomini ci arrivano, ma più tardi. Il modo in cui le donne sono create le spinge e le aiuta a maturare psicologicamente e spiritualmente. Le donne sono spinte a maturare perché devono fare tutte queste cose in genere da sole, senza un sostegno né dai loro mariti né dalla società nel processo di dare vita e educare.

    Se prendiamo due donne che hanno lo stesso lavoro in una ditta, delle quali una decida di avere dei figli e di crescerli fino a 5 anni, questa scelta la terrà fuori dal mondo di lavoro per 5-8 anni. Durante questo periodo, questa donna diventa molto consapevole della magia della vita. Impara la natura dello sviluppo della vita e le emergenze che si devono affrontare nella vita. Apprende delle lezioni preziose sull'amore incondizionato - tutte cose di un importanza vitale.

    Gli scritti Bahà'i le chiamano qualità femminili, come per esempio avere una mente molto acuta. Non si possono crescere i figli senza avere un modo molto sano di esprimere l'amore.

    Non si può crescere uno o due figli senza insegnare come collaborare.

    Queste sono caratteristiche delle donne ed esse le imparano per via del dono che Dio ha loro conferito di diventare datrici di vita. Di conseguenza le donne sono spinte a maturare, che lo vogliano o no. Per questo le donne sono più mature rispetto agli uomini nelle loro attività e nell'approccio a concetti importanti di vita, anche se ci sono sempre delle eccezioni.

    Ma la società chiede che le donne rimangano sempre al livello più basso della loro maturazione, perchè la società nella quale viviamo è una società adolescenziale, non è matura. Nessuna società nella storia dell'umanità è mai andata oltre lo stadio dell\'adolescenza collettiva, mentre le donne hanno un piede nel mondo dell'adolescenza e l'altro nel mondo maturo.

    Per gli uomini vivere in questa società è facile perché si tratta di vivere nel mondo dell'adolescenza, mentre andare avanti sarebbe più difficile. Se i maschi desiderassero entrare nel mondo della maturità dovrebbero smettere di fare la guerra, dovrebbero smettere di cercare il piacere e il potere, dovrebbero dimenticare la competizione e al suo posto praticare la cooperazione. Questi sono cambiamenti fondamentali nella mentalità nella nostra visione globale.


    Dunque la sfida per l'umanità oggi è di passare da una visione globale di adolescenza a una visione globale di maturità e questa sfida riguarda sia le donne sia gli uomini, ma è molto più difficile per gli uomini. Per questo le donne sono così importanti in questo periodo preciso dello sviluppo della vita umana: perchè l'umanità non può arrivare alla sua maturità senza la partecipazione delle donne. All'inizio dello sviluppo dell'umanità era possibile andare avanti senza la partecipazione delle donne, perché si procedeva secondo una mentalità infantile e adolescente che assecondava i concetti del potere: il vincere, il piacere, la guerra e il conflitto. Adesso che vogliamo andare avanti nello stadio della maturità dobbiamo sostituire il conflitto con l'armonia, la disunità con l'unità, la competizione con la cooperazione, cioè le cose che le donne imparano mentre crescono i figli.

    Dunque se ci sono due donne, una che decide di avere figli e l'altra di non averne, dopo 8 anni la persona che avrà avuto un'esperienza matura della vita, dunque la madre, non riceverebbe nessuna promozione nel suo lavoro, mentre la persona che non avrà imparato tutte queste cose sarà promossa nel suo lavoro. La società costantemente incoraggia le donne a rimanere adolescenti.

    Un esempio è l'esagerazione della chirurgia plastica e le varie diete. Ogni cosa che vediamo nella nostra società di oggi incoraggia la donna a rimanere giovane e pone enfasi sulla parte fisica.

    Non che le donne non debbano rimanere belle, ma possono essere belle e mature. Guardiamo i programmi televisivi ed il modo in cui le donne vengono presentate: come se la loro intelligenza non dovesse andare oltre l'età di 11 o 13 anni. Devono avere l'aspetto fisico di 12 o 13 anni e devono anche comportarsi così. Certamente, la società incoraggia anche gli uomini a comportarsi in questo modo adolescenziale e scoraggia la maturità in generale, mentre una società più evoluta riconosce che le esperienze acquisite nel crescere i figli sono fondamentali non solo nell'educare i figli ma anche per il processo di maturazione della società. Questa è la nuova visione e mentalità globale che deve svilupparsi: la visione globale della nostra maturità collettiva.

    Gli uomini devono sforzarsi di acquisire questa visione globale e le donne devono imparare ad avere fiducia e coraggio nella loro visione globale e non diventare come i maschi. Siamo in un momento cruciale nell'evoluzione dell'umanità dove le cose possono e devono cambiare.


    Negli Scritti Bahà'i, tutto ci incoraggia a passare da un modo di pensare adolescente ad un modo maturo di pensare, poiché Bahà'u'llàh, Abdu'l-Bahà e Shoghi Effendi hanno affermato che l'umanità è nelle ultime fasi dell'età adolescente e sta entrando nella fase della maturità.

    Possiamo quindi applicare questa consapevolezza al nostro comportamento individuale e collettivo: una delle caratteristiche dell'età dell'adolescenza è che le persone sono molto preoccupate di loro stesse, poiché è una fase di grande competizione, di conflitto, di lotta di potere, di egoismo. Ogni persona oggi ha tuttavia la libertà di scegliere, e alcuni affermano che ciò costituisca un problema, che uomini e donne oggi abbiano troppa libertà. In realtà il problema è che né le donne né gli uomini hanno imparato a gestire la loro libertà in un modo più maturo. Per esempio, le statistiche dicono che un sempre maggior numero di uomini ha delle relazioni extraconiugali; anche molte donne, ma il numero degli uomini è più grande. Questo è un abuso della libertà, un modo immaturo di gestire la libertà.


    Un\'altra realtà importante nel rapporto uomo-donna è stata la lotta per il potere, in quanto esso è stato la cosa più importante nella storia umana poichè il potere è sempre stato abbinato all'autorità.

    Shoghi Effendi insegna che una delle caratteristiche dell'amministrazione Bahà'i è la separazione del potere e dell'autorità, ovvero che nella civiltà matura il potere apparterrà al popolo, mentre l\'istituzione avrà solo l'autorità per determinare le regole sociali. Inoltre, l\'autorità delle istituzioni è soggetta ad un'autorità più alta, che è la Rivelazione di Baha'u'llah ed i Suoi insegnamenti.

    Per quanto riguarda il potere tutti i Bahà'i, uomini e donne, sono uguali. Nessuno ha potere sull'altro. Nessun individuo ha l'autorità sull'altro. Non c'è clero nella Fede Bahà'i. Il potere e l'autorità sono stati tolti dalle mani degli individui e dati alle istituzioni. Le istituzioni hanno un mandato fondamentale: quello di creare la giustizia a livello locale, nazionale, internazionale, perchè lo scopo della giustizia è la realizzazione dell'unità nel mondo.

    E non può esserci unità in nessuna società senza creare vera unità tra uomo e donna, per cui è necessario affermare la giustizia, attraverso l\'uguaglianza dei diritti tra l\'uomo e ladonna.


    Se riflettiamo sul concetto di sviluppo, comprendiamo che il vero sviluppo ha luogo soltanto al livello della coscienza, mentre lo sviluppo materiale non è in realtà vero sviluppo. Il vetro non si sviluppa, rimane sempre vetro, tuttavia possiamo decidere di fare una bottiglia con una forma o con un'altra: ciò dipende della nostra coscienza, che conferisce al vetro un'altra forma, perchè l'unica cosa che si sviluppa è il nostro modo di pensare.

    Nel corso della storia, nuove mentalità sono scaturite grazie all'intervento dei Profeti di Dio.

    E\' il Messaggio di Dio che conduce l'umanità ad un nuovo stadio di sviluppo. Ecco perché quando studiamo le varie religioni vediamo che ognuna sottolinea diversi elementi. Per esempio, nei messaggi di Abramo e Mosè il concetto fondamentale era che c'è un solo Dio, Creatore di ogni cosa, perciò bisognava allontanarsi dall'adorazione di diversi dei. Poi, nel Cristianesimo, i due messaggi fondamentali erano che c'è un solo Dio e siamo in questo mondo per amarci gli uni gli altri. Muhammad conferma ciò che ha detto Mosè e Abramo che c'è un solo Dio e gli insegnamenti di Cristo riguardo all'amore ma ne aggiunge uno nuovo: la sottomissione alla volontà di Dio.

    Ora è giunta una nuova religione che ha portato una nuova mentalità. La nuova mentalità fondamentale di questa nuova religione è che gli esseri umani sono nobili, che gli uomini e le donne sono uguali, che lo scopo della vita è diventare degli individui nobili.

    L'unico modo per diventare nobili è di collaborare gli uni con gli altri per creare l'unità. Il modo per essere uniti è di credere che siamo creati uguali da Dio, che ogni essere umano è un essere unico e che ognuno di noi ha il suo posto nell'universo. Nessuno può prendere il posto di un altro.

    Ciascuno di noi è responsabile della sua nobiltà e per ciò siamo responsabili davanti all'umanità e davanti a Dio, e la responsabilità è una caratteristica dell'età adulta.

    Bahà'u'llàh afferma che il più grande piacere nella vita è diventare un essere nobile. Non c'è un maggior piacere per l'albero che dare dei frutti! Come ogni albero deve avere i suoi frutti, anche ogni vita deve dare un frutto. Migliore è il frutto della nostra vita, più piacere abbiamo e anche gli altri riceveranno lo stesso piacere perché il fine del frutto è di dare vita ad altri. Quindi la vita umana deve diventare fruttuosa. I frutti sono buone azioni, atti di amore, di sincerità, di compassione, misericordia ecc.

    Bahà'u'llàh afferma anche che la competizione è pericolosa perché crea conflitto e che il modo più efficace per raggiungere i risultati è attraverso la cooperazione, poiché si vince davvero se si vince insieme. Come per il corpo umano, in cui c\'è vittoria quando ogni parte del corpo è in piena salute, mentre se una parte del corpo soffrisse il corpo intero ne soffrirebbe, perciò tutto il corpo perderebbe. Se le donne non sono uguali agli uomini siamo tutti perdenti. Se ci sono persone molto ricche ed altre molto povere, siamo tutti perdenti. Quindi vincere o perdere è nelle mani dell\'intera umanità, dipende da tutti, e tutti sono chiamati a partecipare nello sforzo di costruire unità.


    Prima dobbiamo cambiare il nostro modo di pensare, poi cambiare il nostro modo di agire.

    La conoscenza viene prima, seguita dall'azione. Se vogliono cambiare il modo di rapportarsi tra loro, sia gli uomini sia le donne devono cambiare il loro modo di pensare.

    Il Messaggio di Dio è sempre commisurato alla capacità dell'umanità che lo riceve. Ora l'umanità ha la capacità di essere matura e in più l'umanità ha un nuovo Messaggio e degli Insegnamenti per aiutarla a raggiungere la sua piena maturità, l\'unità del genere umano e la pace mondiale.


    *´¨)
    ¸.·´¸.·*´¨) ¸.·*¨)
    (¸.·´ (¸.·Faeseh
    www.bassanobahai.blogspot.com
    www.levirtu.blogspot.com
    http://blog.libero.it/gemmenascoste/

    BNN FASHION CLUB CABRAS OR: la disco rimane aperta fino a fine settembre '09 con i suoi resident

    BNN FASHION CLUB CABRAS OR: la disco rimane aperta fino a fine
    settembre '09 con i suoi resident

    Bnn fashion club di Cabras sta coronando un'altra stagione di grande
    successo e continua a far ballare giovane sardi (e non) almeno fino a
    fine settembre 2009 soprattutto con i suoi ottimi dj resident. Al
    mixer del club di Peppino Dessì suonano infatti ottimi professionisti.

    In particolare: Sergio & Gigi si occupano del pre - serata live.
    In main room (happy music) suonano tra gli altri Sergio Onni, Fabio
    Camerada, Mauro Biancu e Vinci S.
    Nella new zone suona solo musica anni '80 e '90 selezionata da Andrea
    Camedda e paolo Indeo
    In Caraibico room suona il ritmo di Pasion Latina 3


    Bnn è aperto ogni venerdì, sabato e prefestivi
    Pubblico 20-40 anni, musica vocal house, nei privè 70, 90, 90 e latin
    www.bnnfashionclub.it
    Bnn Club (Banana)
    Strada Provinciale 94 km 1.800, Cabras (Or)
    Info: 3382357540
    Il locale è aperto ogni weekend, dalle 22 a tarda notte.

    PROFILO BNN
    Regular guest e responsabile della rotazione dei dj è come lo scorso
    anno Michele Menini, le cui produzioni con Viani stanno davvero
    facendo il giro del mondo. Come lo scorso anno, e come i più
    importanti locali internazionali (Hotel Costes, Buddha Bar, Fabric),
    BNN pubblica la sua seconda compilation, BNN vol. 2 puntando sui
    suoni più attuali del momento. Il cd sarà regalato ad alcuni degli
    ospiti del locale e diventerà un gran bel ricordo dell'estate.
    L'atmosfera del Bnn resta quella del Banana, il nome del locale fino
    al 2007, una discoteca - giardino in cui ogni sera trovano spazio tre
    atmosfere musicali diverse tra loro (house cantata, revival '70-'80
    e musica caraibica). Bnn Fashion Club è il luogo giusto per passare
    una serata spensierata tra amici.

    ///////////////// HI RES PHOTO: www.lorenzotiezzi.it
    mail spedita da - mail sent by: Lorenzo Tiezzi (pr-journalist
    photographer music-designer creative-producer) mob. - cell. +39 339
    3433962 / mail lt@lorenzotiezzi.it / skype lorenzotiezzi
    address - indirizzo via Rep. Argentina 114/d 25124 Brescia Italy
    www.facebook.com/lorenzotiezzicomunicazione,
    www.lorenzotiezzicomunicazione.blogspot.com

    COCO BEACH (Lido di Lonato, Bs): 12/09 dalle 23 al mixer Michele Menini, 13/09 dalle 19 aperitivo in spiaggia e in disco con buffet

    COCO BEACH (Lido di Lonato, Bs): 12/09 dalle 23 al mixer Michele
    Menini, 13/09 dalle 19 aperitivo in spiaggia e in disco con buffet

    Coco Beach
    Via Catullo, 5 Lido Di Lonato (Bs)
    338 8666854
    Uscita A4: Desenzano
    www.cocobeachclub.net

    Sabato 12 settembre, dalle 23 in poi al mixer del Coco Beach di
    Lonato (Bs) c'è la deep & vocal house di Michele Menini. Dalle 21
    cena al ristorante del club

    Domenica 13 settembre, dalle 18 in poi, aperitivo in spiaggia e in
    disco con performance. Al microfono il vocalist è Federico Trebbi

    L'aperitivo domenicale del Coco Beach di Lido di Lonato continua
    tutto l'anno (dalle 18 alle 02), così come il sabato notte musicato
    dal top dj Michele Menini, mentre il venerdì Ladies night continua
    almeno fino a fine settembre.

    Il divertimento Coco Beach, sano ed elegante, insomma, continua e la
    cosa non è certo una novità visto che un grande manifesto ha
    comunicato la volontà di continuare la stagione agli amici e agli
    ospiti del club.

    Il club diretto da William Braga punta quindi a replicare il successo
    assoluto dell'estate '09, un successo di cui hanno dato conto tanti
    media nazionali (solo per citarne alcuni: Dove, Tg4, Corriere della
    Sera, il Giorno, Il Giornale, Natural Style, Corriere della Sera
    Magazine, Repubblica...).

    ///////////////// HI RES PHOTO: www.lorenzotiezzi.it
    mail spedita da - mail sent by: Lorenzo Tiezzi (pr-journalist
    photographer music-designer creative-producer) mob. - cell. +39 339
    3433962 / mail lt@lorenzotiezzi.it / skype lorenzotiezzi
    address - indirizzo via Rep. Argentina 114/d 25124 Brescia Italy
    www.facebook.com/lorenzotiezzicomunicazione,
    www.lorenzotiezzicomunicazione.blogspot.com

    Sala studio per studenti universitari

    Comunicato Stampa

     

    A Torre una sala studio per studenti universitari

     

    Una sala studio esclusivamente riservata agli studenti universitari sarà aperta lunedì 14 settembre a Torre de' Passeri nella rinnovata sede  della biblioteca di via Garibaldi a Torre de' Passeri, grazie alla collaborazione tra Comune e Agenzia regionale di promozione culturale. L'annuncio è arrivato dall'assessore alle Politiche giovanili della giunta Linari, Giovanni Mancini che ha raccontato: "A seguito delle molte richieste dei giovani torresi che frequentano corsi universitari, in particolare presso l'ateneo aquilano, i quali per comprensibili ragioni saranno da quest'anno studenti pendolari (visto che la paura di vivere a L'Aquila è ancora palpabile), ma anche per rispondere all'esigenza dei molti studenti pendolari che studiano negli atenei di Teramo, Chieti e Pescara, ho chiesto – ha proseguito Mancini - all'Agenzia di promozione culturale di allestire una sala ad hoc dove gli studenti potessero studiare in tranquillità ed usufruire di servizi specifici".

    E in poche settimane è arrivato il via libera da parte del responsabile dell'agenzia regionale di Torre de' Passeri Oriano Notarandrea che ha parlato di una sala che non sarà solo un luogo di studi "ma anche uno spazio in grado di fornire una serie di servizi come collegamento internet, anche wireless per poter accedere alla rete con il proprio pc, oltre all'uso dei computer della biblioteca, adeguati con programmi svariati (pacchetto office, autocad, programmi di grafica) e ancora fotocopie gratuite e la possibilità di servirsi degli altri servizi bibliotecari come l'emeroteca ricca anche di riviste scientifiche e l'opportunità di effettuare ricerche specifiche attraverso collegamenti con altre biblioteche".

    Inoltre dai prossimi mesi gli studenti potranno anche richiedere volumi di studio ed approfondimento, mentre il Comune si impegnerà ad acquistare un gazebo che sarà sistemato nel cortile interno del ristrutturato palazzo di "Casa della scuola" che ospita la biblioteca, così da poter fornire il servizio nei mesi estivi all'aperto.

    Infine, grazie alla collaborazione con l'associazione Formart di Pescara, presieduta da Mimmo Valente, i ragazzi potranno partecipare a corsi di sostegno scolastico (progetto Casco), ma anche a laboratori ed incontri costruiti insieme ad esperti e psicoterapeuti nell'ambito di un progetto di psicologia dell'emergenza chiamato "MTRL" che aiuterà gli studenti a ritrovare serenità e continuità nel loro studi.

    Plauso all'iniziativa è arrivato dal primo cittadino di Torre de' Passeri Antonello Linari che ha sottolineato "l'importanza di lavorare in sinergia per offrire servizi utili a giovani cittadini che, come in questo caso, si trovano a dover affrontare momenti non facili nel loro percorso di studi".

    La sala resterà aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle 15,30 alle 17,30, con la possibilità di prolungare il servizio a seconda delle esigenze dell'utenza.

     

    L'Addetta stampa

     

    Torre de' Passeri, 11 settembre 2009

     

     

    UFFICIO STAMPA e COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE
    COMUNE DI TORRE DE PASSERI (PE)
    Dott.ssa Francesca Piccioli
    Piazza Papa Giovanni XXIII
    65029 Torre de' Passeri (Pescara)
    Tel. 085 888 4321
    Mobile: +39 347 9556952

    giovedì 10 settembre 2009

    comunicato accordo harvard-biocell



    CS mostra "Gianfranco Pardi - Una forma del pensiero", vernissage 22 Ottobre 2009

    Spettabile redazione,
     
    sperando di fare cosa gradita vi inviamo in allegato il comunicato stampa e alcune immagini relative al prossimo evento che ospiterà Anfiteatro Arte a Padova.
     
    Anfiteatro Arte è una Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea che opera a Padova e a Milano dal 1999.
     
     
     
    L'evento in questione è una personale di Gianfranco Pardi, dal titolo "Una forma del pensiero".
     
    Vernissage: giovedì 22 Ottobre, dalle ore 19.00, a Padova in Via Ognissanti 33.
     
    La mostra sarà visitabile dal 22 Ottobre al 28 Novembre.
     
    Per qualsiasi informazione aggiuntiva o richiesta di materiale restiamo a Vostra disposizione.
     
    Cordialmente
     
    Anfiteatro Arte - press office
     
     
     
     
    Abstract:

    Anfiteatro apre il suo spazio patavino al raffinato intelletto di Gianfranco Pardi. Pittore e scultore milanese, con discrezione ha studiato per più di vent'anni il confronto quotidiano tra uomo e natura, ricercando l'atto iniziale del costruire, del comporre, del definire una forma o un luogo. Pensiero e ragione sono posti all'apice dell'intera esperienza umana. La mostra "Una forma del pensiero" propone una trentina di opere scelte realizzate per lo più negli anni Settanta: le "Architetture".

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    ------------------------------
     
    Anfiteatro Arte
     
    via Ognissanti 33
    35129 Padova
    tel. +39 (0)49 8075616
    fax +39 (0)49 7929182
     
    via Savona 26
    20144 Milano
    tel. +39 (0)2 86458549
    fax +39 (0)2 86458549
     
    info@anfiteatroarte.com
    www.anfiteatroarte.com

    [comunicato stampa] Chi è Lazzaro Ludovico Zamenhof

    Chi è Lazzaro Ludovico Zamenhof? E perché se ne è parlato a Bialystok ed a Cassino.

    Due mila persone di 63 Paesi hanno onorato quest'estate a Bialystok (piccola città della Polonia orientale) la nascita di Lazzaro Ludvico Zamenhof, avvenuta 150 anni fa in quella città.  Anche in Italia L.L.Zamenhof è stato ricordato al Congresso Italiano di Esperanto a Cassino conclusosi il 4 settembre. Chi è e perché tanti uomini lo hanno ricordato? Moltissime persone non conoscono questo nome e non sanno che l'Unesco lo ha proclamato una delle grandi personalità del mondo e che più di mille monumenti gli sono stati dedicati in tutti i continenti.

    Si tratta di un dottore polacco, che lanciò la lingua internazionale esperanto, il cui lessico viene da alcuni gruppi linguistici (latino, germanico e slavo) e la cui grammatica consiste di 16 regole senza eccezioni. Per la sua neutralità la lingua internazionale di Zamenhof non favorisce alcuna lingua etnica, ma al contrario difende l'uguaglianza di tutte le lingue e di tutte le culture, non si contrappone all'inglese ma propone uno strumento nuovo e sovranazionale per la comunicazione mondiale.

    L'originalità dell'esperanto è nel fatto che si è diffuso in tutto il mondo ed è diventato la lingua di una comunità internazionale già grande e diffusa in un centinaio di Paesi, che comunica in spirito di tolleranza e di amicizia. Zamenhof, conosciuto anche come pioniere del dialogo interreligioso, non immaginava che l'esperanto dopo di lui avrebbe acquistato le vesti di una lingua letteraria indipendente, che in esso sarebbero stati pubblicati diverse decine di migliaia di libri, incluse traduzioni di scrittori classici (come Shakespeare, Dante e Cervantes) e di autori moderni (come Gunther Grass e Marquez).

    Fenomeno unico nel quadro dei congressi internazionali i due mila partecipanti nel Congresso di Bialystok si sono capiti solo in esperanto, senza bisogno dei soliti traduttori ed interpreti. In questa lingua sono state anche tenute corsi universitari estivi e spettacoli teatrali. Questo 94° congresso della Associazione Esperantista Mondiale si è svolto nel quadro dell'Anno Internazionale della Riconciliazione proclamo dalle Nazioni Unite.

    In Italia lo stesso tema è stato trattato nel Congresso Italiano di Esperanto a Cassino, chiusosi agli inizi di settembre. Questo congresso nella città martire della seconda guerra mondiale ha messo in rilievo l'aspetto pacifista della proposta dei fautori dell'esperanto. Erano presenti italiani e stranieri ed anche qui tutti i lavori si sono svolti in esperanto.

    --------------------------------
    Esperanto Italia - FEI
    Via Villoresi, 38, 20143 Milano
    Tel. 0258100857
    www.esperanto.it, ufficio.stampa@esperantoitalia.it
    ---------------------------------------------------------

    Se non si vogliono piu' ricevere questi comunicati, basta segnalarlo a ufficio.stampa@esperantoitalia.it

    http://www.esperantoitalia.it

    Il Salotto del Cinema mette in vetrina le serie tv più amate

    Un dato è certo e inconfutabile, gli appassionati di serie tv aumentano esponenzialmente anno dopo anno; statistiche e indici parlano chiaro: nuove serie uguale nuovi fan, un mercato da più che ampi margini di profitto, e nomi come CSI, Smallville, The L World o l'ormai irraggiungibile Lost sono solo alcuni esempi di questa particolare tendenza. Non sarà un caso, quindi, se poi nella classifica di acquisto dvd online  ritroviamo, diremo così a pieno diritto, accanto a film di ampio successo di critica e botteghino, come il pluripremiato The Millionaire, una vendita consistente di serie e stagioni dei telefilm più amati e acclamati in tutto il mondo. Menzionare esiti e popolarità di nomi di risonanza come i vari The L World o Lost è, forse, fin troppo facile, una considerazione doverosa da fare è che in tutto questo particolare avvicendamento al genere, a giovarne siano, poi, anche telefilm o fiction del passato, serie televisive che ormai in cantina, vengono invece riproposte, ripulite con copertine e dvd di ultima generazione e pronte per una seconda giovinezza, per essere nuovamente apprezzate e gustate dai suoi pubblici.
     
    Supercar, Twin Peaks, l'incredibile Hulk, la Signora in Giallo, e verrebbe da pensare in Italia alle disavventure dei Ragazzi della 3C o al più kolossal La Piovra, serie televisive che hanno appassionato, divertito e incuriosito i telespettatori tra gli anni 80 e 90, telefilm differenti per temi e argomentazioni, lontani, certo, dalle attualità ma soprattutto dalle strutture narrative dei nuovi serial, ma allo stesso modo oggetti e soggetti di culto, allo stesso modo intensi, emozionanti, coinvolgenti.
     
    Il Salotto del Cinema, portale sul web con le offerte di film in dvd più convenienti, propone la più ampia  vetrina espositiva di cofanetti di serie tv, in continuo aggiornamento, una vendita totale e completa di sceneggiati e telefilm che hanno visitato i nostri pomeriggi e le nostre serate televisive per settimane, mesi, a volte anni, una collezione di titoli realmente invidiabile, dai più datati ai più recenti, una raccolta che non lascia vuoti e che non conosce, per genere e categorie, alcuna mancanza.

    Nuovo sito Smart-Tap, lettori scrittori RFID e a banda magnetica

    Trieste, 09/09/2009  E' online il nuovo sito Smart-Tap Italia, brand dedicato a prodotti e componenti per smart-card e controllo accessi.

    I lettori e scrittori a banda magnetica ed RFID della serie Smart Tap sono la soluzione ideale per le software house che propongono sistemi integrati e per chi sviluppa sistemi proprietari per il controllo accessi.

    La vasta serie di lettori e scrittori di carte magnetiche ed RFID si adatta alle problematiche piu' esigenti, quando bisogna integrare un dispositivo di lettura nel proprio hardware proprietario o dotare il proprio software di periferiche esterne, come ad esempio un lettore usb.

    I lettori e scrittori RFID e a banda magnetica Smart Tap sono robusti, versatili ed hanno prezzi che non temeno paragoni.

    Maggiori informazioni su: www.smart-tap.it


    Riferimenti:

    Infordata
    Via dei Montecchi, 6
    34137 Trieste Italia

    +39 040 7796688
    http://www.smart-tap.it/


    Vendere Internet : il futuro del commercio in rete

    Nell' epoca del Web 2.0 vendere in internet è diventata una esigenza fondamentale, una possibilità in più per chi ha un'attività commerciale e vuole sperimentare il commercio elettronico. La vendita online è tuttavia una realtà, anche se con i soliti ritardi italiani rispetto ai paesi europei, è comunque innegabile che soprattutto su alcuni settori è addirittura il business principale(pensiamo al turismo), i negozi online fanno oramai parte del nostro modus vivendi.

    Vendere online
    non è semplice, è necessaria una preparazione specialmente se non si ha un Brand già conosciuto, infatti è necessario guadagnarsi la fiducia dell'utente online che accedendo al negozio online deve riuscire subito e in modo chiaro e semplice a trovare quello che cerca.

    Ovviamente per creare un negozio virtuale ci sono professionisti preparati che  permettono in base alle esigenze del commerciante e ai obiettivi dichiarati(target di riferimento, budget etc..), di trovare la soluzione migliore in termini di costi/benefici.
     
     


    Personalizza Messenger 2009. Scegli la grafica che ti rappresenta meglio!

    Autodesk lancia la versione 2010 del software Autodesk Lustre e nuove funzionalità per i prodotti dedicati agli effetti speciali

    Autodesk lancia la versione 2010 del software Autodesk Lustre e nuove funzionalità per i prodotti dedicati agli effetti speciali

    Strumenti innovativi per Flame, Flare, Flint, Inferno e Smoke potenziano performance e interoperabilità

     

     

    MILANO, 10 settembre 2009Autodesk Inc. (NASDAQ: ADSK), società leader nei software di ingegneria e progettazione 2D e 3D, lancia la versione 2010 del software per la gradazione del colore Autodesk Lustre  e alcuni programmi supplementari per le versioni 2010 dei propri software per gli effetti speciali: Autodesk Flame, Autodesk Inferno, Autodesk Flare, Autodesk Flint e Autodesk Smoke.

     

    “Quest’anno abbiamo voluto offrire ai nostri clienti un maggior vantaggio competitivo,” dichiara Stig Gruman, vice president dell’Autodesk Digital Entertainment Group. “Ci siamo impegnati non solo per offrire un’ampia gamma di strumenti creativi, ma anche un workflow più efficiente con un migliore supporto per le piattaforme aperte e formati comuni ad altri prodotti, come RED e Avid DNxHD.” 

     

    Grazie alle soluzioni Autodesk sono stati realizzati gli effetti speciali per alcuni dei più noti film di quest’estate: “G.I. Joe: The Rise of the Cobra (G.I. Joe: La nascita del cobra),” “Transformers: Revenge of the Fallen (Transformers: La vendetta del Caduto)” e “Harry Potter and the Half-Blood Prince (Harry Potter e il principe mezzosangue)”, così come programmi televisivi, quali, “Mad Men,” “House,” “Entourage,” “Sid the Science Kid” e “Little Krishna” e molte pubblicità, fra cui quella per il Super Bowl 2009”

     

    Funzionalità di Autodesk Lustre 2010

    Il software Autodesk Lustre per la gradazione e la gestione del colore consente ai creativi di ottenere un controllo più accurato sul colore finale e gli effetti luminosi per prodotti cinematografici e televisivi standard o in stereoscopia:

     

    ·        Gradazione secondaria 4 volte più potente rispetto alla versione 2009 con 48 layer con un numero illimitato di forme per layer

    ·        Nuovo strumento Degrain per ripulire l’audio di intere inquadrature o aree definite

    ·        Nuovo Grade Bin per visualizzare meglio le gradazioni e le relative informazioni

     

     

     

    Potenziamenti del workflow di Lustre 2010

    ·        Maggiore interoperabilità con Flame e Smoke grazie ad una timeline multilayer bidirezionale e compatibilità con formati di altri prodotti

    ·        Nuovo supporto per MXF con Avid DNxHD

    ·        Workflow RED potenziato con supporto ai file RSX e al materiale in tempo reale 2K dei file 4K R3D

    ·        Maggiore efficienza grazie ad una migliore condivisione fra applicazioni per la gradazione del colore e applicazioni per gli effetti speciali

     

    Per maggiori informazioni sulle funzionalità di Lustre 2010 visitare il sito http://www.autodesk. it/lustre

     

    Nuove funzionalità per le versioni 2010 di Autodesk Flame, Inferno, Flare, Flint e Smoke

    Flame, Inferno, Flare e Flint sono software per il compositing 2D e 3D ad alta velocità, grafica avanzata e progettazione interattiva. Smoke è un software avanzato per la rifinitura e l’editing basato sulla timeline ed è pensato per la post-produzione creativa di corto e lungometraggi e per il design destinato al broadcasting.

     

    Funzionalità chiave e strumenti creativi

    ·        Nuovo Substance tool (Flame, Inferno e Flare)

    ·        90 nuovi  testi 3D predefiniti (Flame, Inferno, Flare, Flint e Smoke)

    ·        50 nuove particelle 3D predefinite (Flame, Inferno, Flare e Flint)

    ·        Nuovo Tracker Audio (Flame, Inferno, Flare, Flint e Smoke)

    ·        Nuovo strumento di stabilizzazione audio (Flint e Smoke)

     

    Potenziamenti del workflow (Flame, Inferno, Flare, Flint e Smoke)

    ·        Nuovo supporto per MXF con Avid DNxHD

    ·        Nuovo supporto per Sony XDCAM EX

    ·        Compatibilità con formati comuni ad altri prodotti

    ·        Workflow RED potenziato con supporto per file RSX

     

    Per la lista completa delle nuove funzionalità visitare www.autodesk. it/flame www.autodesk.it/inferno, http://www.autodesk.it/flare, www.autodesk. it/flint e http://www.autodesk.it/smoke

     

     

    Disponibilità

    Autodesk Lustre 2010 sarà disponibile nel mese di ottobre 2009, mentre le Extension 1 per Flame, Inferno, Flare, Flint e Smoke sono disponibili da settembre 2009. I clienti Autodesk Subscription riceveranno le nuove estensioni in via automatica.

     

    Training

    Gli utenti hanno la possibilità di apprendere come utilizzare le nuove funzionalità grazie a training online gratuiti per Flame, Inferno, Flare, Flint e Smoke. Autodesk, inoltre, offre corsi di formazione on-site o in classe per tutti coloro che vogliono approfondire le loro conoscenze. fxphd offre vfx professionali online sui software Autodesk — http://www.fxphd.com/courses

     

     

    ADSK_black_bitInformazioni su Autodesk

    Autodesk Inc. è leader mondiale nella fornitura di 2D e 3D design software per i settori industriale, architettonico ed edilizio, dei mezzi di comunicazione e dello spettacolo. Sin dall’introduzione di AutoCAD nel 1982, Autodesk ha sviluppato la più ampia gamma di soluzioni per la creazione di prototipi digitali all’avanguardia per permettere ai clienti di sperimentare le loro idee prima di metterle in pratica. Le aziende Fortune 1000 si affidano ad Autodesk per gli strumenti di visualizzazione, simulazione e analisi di prestazioni reali nelle prime fasi del processo di progettazione per risparmiare tempo e denaro, migliorare la qualità e favorire le innovazioni.  Per ulteriori informazioni su Autodesk, visitare www.autodesk.it.

     

    Autodesk, Flame, Flare, Flint, Inferno, Lustre e Smoke sono marchi registrati o marchi di fabbrica di Autodesk, Inc. e/o delle sue società controllate e/o affiliate negli USA e/o in altri Paesi. Tutti gli altri nomi di marchi, nomi di prodotti o marchi di fabbrica appartengono ai rispettivi proprietari. Autodesk si riserva il diritto di modificare le offerte e le specifiche dei prodotti in qualsiasi momento senza preavviso e non è responsabile di eventuali errori tipografici o grafici che potrebbero apparire nel presente documento.

     

    © 2009 Autodesk, Inc. Tutti i diritti riservati.

     

     

     

     

    Comunica con Simonetta

    via Bullona 21

    20154 Milano

    tel 02 36515574

    www.comunicaconsimonetta.it

     

    12/9 David Morales, tra i creatori della house music fa ballare la festa White Trash, al Mazoom Le Plaisir (Sirmione Bs). Ed esce il nuovo cd "White Trash volume 10", mixato da Mark Livella /// da LTC

    12/9 David Morales, tra i creatori della house music fa ballare la
    festa White Trash, al Mazoom Le Plaisir (Sirmione Bs). Ed esce il
    nuovo cd "White Trash volume 10", mixato da Mark Livella /// da LTC

    LINK PER SCARICARE UNA BELLA FOTO HI RES DI DAVID MORALES:
    www.defmix.com/defmix_photos/MoralesHiRes3.JPG

    FOTO DI MAZOOM LE PLAISIR COME SEMPRE DISPONIBILI SU:
    www.lorenzotiezzi.it

    INFO MAZOOM LE PLAISIR
    via Colli Storici n. 179, San Martino Della Battaglia (Bs).
    A 500 metri dall'uscita A4: Sirmione.
    Info e prenotazioni: 328 6811111
    Dalle 23 all'alba, ingresso 25-30 euro, prenotazione fortemente
    consigliata

    COMUNICATO STAMPA WHITE TRASH 2009

    Se il rock and roll l'ha creato Chuck Berry e l'ha portato dove è
    oggi un certo Elvis Presley, tra i creatori della house music insieme
    a Frankie Knuckles e pochi altri c'è senz'altro il newyorkese David
    Morales. Il 12 settembre Morales suona al Mazoom Le Plaisir di
    Sirmione per o storico party White Trash.

    Oltre a tante performance trasgressive, come sempre in bianco
    assoluto, tra tante stravaganze artistiche (e non) al centro della
    festa ci sarà il dj set di David Morales. Morales è un vero
    "pioniere" nel mondo della musica da ballo. Viene da Brooklyn, New
    York e di New York ha dentro la forza musicale. Come produttore ha
    ricevuto diverse nomination Grammy (tra cui una vittoria nel 1998
    come Remixer of the Year) e premi. Morales ha lavorato come un matto
    in studio e nei club per più di 20 anni, anzi quasi 30... diventando
    uno dei protagonisti della scena clubbing di tutto il pianeta. Il suo
    stile in console mescola melodia, ritmo, divertimento.

    Insieme a Morales suonano al Mazoom per questa serata davvero unica
    gli italiani Claudio di Rocco, Luckino e Paolo Martini.

    Come sempre, subito dopo il party esce una compilation celebrativa
    dell'evento. Il titolo quest'anno è White Trash Volume 10. La
    selezione musicale e il mix sono a cura di Mark Livella, colonna
    musicale di Mazoom Lab che ha collaborato alla realizzazione di tutti
    i precedenti volumi. www.myspace.com/mazoomlab

    ///////////////// HI RES PHOTO: www.lorenzotiezzi.it
    mail spedita da - mail sent by: Lorenzo Tiezzi (pr-journalist
    photographer music-designer creative-producer) mob. - cell. +39 339
    3433962 / mail lt@lorenzotiezzi.it / skype lorenzotiezzi
    address - indirizzo via Rep. Argentina 114/d 25124 Brescia Italy
    www.facebook.com/lorenzotiezzicomunicazione,
    www.lorenzotiezzicomunicazione.blogspot.com

    Tutte le news della Rete le trovi sul:


    Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

    Disclaimer

    www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

    Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

    L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

    Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

    Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

    Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

    CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

    indirizzo skype: apietrarota