sabato 18 luglio 2009

Ospitata al Carnevale Borgotarese e nuova collocazione in Soundzrise per Giulia Regain

Giulia Regain e le sue Satin Girls ospiti del Carnevale Borgotarese

Sabato prossimo, ovvero il 25 luglio, a Borgo Di Val Taro, noto comune in provincia di Parma, sarà in scena (proprio nella piazza principale del paese) l'edizione '09 del Carnevale Estivo. E Giulia Regain, nuovamente accompagnata dalle sue Satin Girls, sarà ospite di questo importante evento. Tutte le info  sulla manifestazione all'indirizzo: www.carnevaleborgotarese.it

Giulia Regain Short Bio

Vincitrice dei Trend Award 2008, titolare (assieme a Flavio Vecchi) della 2djs4love e protagonista del programma "Soundzrise by m2o" (il suo set va in onda ogni venerdì mattina dalle 6 alle 7), Giulia Regain definisce il suo sound "Tech Sex House". Ossia un mix tra sonorità house, deep, progressive, tech ed electro. Un sound sensuale, melodico, femminile, da viaggio.
Per l'estate '09, inoltre, la bella top dj nostrana e le sue Satin Girls sono testimonial per il real-social network I AM SO e protagoniste dei tour Campari e Nastro Azzurro.  Tutte le info su: www.myspace.com/djgiuliaregain, www.satingirls.it e www.iamso.it.

/////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

Cambio d'orario in SoundzRise per Giulia Regain


Da circa due settimane, il dj set che Giulia Regain realizza per "Soundzrise by m2o" lo potete ascoltare ogni venerdì (e non più la domenica), sempre dalle 6 alle 7 del mattino. Insomma, cambia il giorno della messa in onda. Ma il suono è sempre potente e di grande impatto, è sempre tech sex house allo stato puro.

COS'E' SOUNDZRISE?

Da anni in onda su m2o, SoundzRise è un programma radiofonico dedicato alla sperimentazione sonora. Ma è anche un evento itinerante e una rodata etichetta discografica. All'interno di Soundzrise si esibiscono molto spesso personaggi come Andrea Rango, Giulia Regain, Samantha Garofalo, Master Enjoy, Eleonora, Patrizio Mattei, Francesco Passantino e Miss Annie (presente nella crew sia come dj, sia come vocalist).
Questo programma lo si può ascoltare, oltre che durante l'orario della messa in onda, anche in qualsiasi momento della giornata. Il servizio reloaded è disponibile al seguente indirizzo: http://www.m2o.it/special/pure_seduction_reloaded/.


Con Windows Live, puoi organizzare, modificare e condividere le tue foto.

Finalisti 49° Premio Nazionale Poesia Frascati

Carlo Carabba, Ennio Cavalli, Cesare Viviani, i tre finalisti del 49mo Premio Nazionale di Poesia Frascati

Il nome del vincitore si conoscerà il 28 novembre 2009 durante la cerimonia di premiazione che si terrà alle Scuderie Aldobrandini

Carlo Carabba con Gli anni della pioggia (peQuod edizioni), Ennio Cavalli con L'imperfetto del lutto (Nino Aragno Editore) e Cesare Viviani con Credere all'invisibile (Einaudi) sono i tre finalisti della 49° edizione del Premio Nazionale di Poesia Frascati, sezione "Antonio Seccareccia", designati dalla Giuria e scelti tra una nutrita rosa di candidati. Il premio è promosso dall'Associazione "Frascati Poesia", dall'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Frascati, patrocinato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri, con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per i Beni Librari e gli Istituti di Cultura, della Regione Laziom, della Provincia di Roma Assessorato alle Politiche Culturali, dal Consorzio Tutela Denominazione Frascati e dalle Cantine Telaro (Galluccio).

Carlo Carabba, nato a Roma nel 1980. Dottorando in Storia della Filosofia, redattore di Nuovi Argomenti e curatore di una rubrica letteraria sul settimanale Romacè.

Ennio Cavalli, vive a Roma. È caporedattore culturale del Giornale Radio Rai. Numerose le sue produzioni in prosa ed in versi.

Cesare Viviani, Nato a Siena nel 1947, vive a Milano. Psicanalista di professione. Molteplici i suoi volumi di poesia.

Dopo la pausa estiva e con la riapertura delle scuole, verranno distribuite agli istituti di istruzione superiori di Frascati ed agli studenti della Facoltà di Lettere dell'Università di Tor Vergata 200 copie di ogni volume in concorso al fine di approfondirne lo studio in direzione degli incontri con gli autori che si svolgeranno nel mese di novembre presso le Scuderie Aldobrandini. La cerimonia di assegnazione del premio si svolgerà il prossimo 28 novembre. Per informazioni: Associazione "Frascati Poesia", tel. 06.9420288; email: bicomfrascati@interfree.it

Susanna Dolci

Comunicato stampa "Premio l'arte e il suo Mestiere"



Con cortese richiesta di pubblicazione e diffusione

II Edizione Premio "L'Arte e il suo Mestiere"

LA MUSICA CHE GIRA INTORNO

 

Lunedì 20 luglio – ore 20.30

Area archeologica di Santa Venera al Pozzo – Aci Catena (CT)


 

Grazie per l'attenzione
Ufficio stampa - 347.7347181


Con Windows Live, puoi organizzare, modificare e condividere le tue foto.

venerdì 17 luglio 2009

Comunicato 1 sui finalisti Premio Poesia Frascati versione estesa

Carlo Carabba, Ennio Cavalli, Cesare Viviani, i tre finalisti del 49mo Premio Nazionale di Poesia Frascati 

Il nome del vincitore si conoscerà il 28 novembre 2009 durante la cerimonia di premiazione che si terrà alle Scuderie Aldobrandini

 

Carlo Carabba con Gli anni della pioggia (peQuod edizioni), Ennio Cavalli con L'imperfetto del lutto (Nino Aragno Editore) e Cesare Viviani con Credere all'invisibile (Einaudi) sono i tre finalisti della 49° edizione del Premio Nazionale di Poesia Frascati, sezione "Antonio Seccareccia", designati dalla Giuria e scelti tra una nutrita rosa di candidati. Il premio è promosso dall'Associazione "Frascati Poesia", dall'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Frascati, patrocinato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri, con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per i Beni Librari e gli Istituti di Cultura, della Regione Laziom, della Provincia di Roma Assessorato alle Politiche Culturali, dal Consorzio Tutela Denominazione Frascati e dalle Cantine Telaro (Galluccio).

 

Carlo Carabba, nato a Roma nel 1980. Dottorando in Storia della Filosofia, redattore di Nuovi Argomenti e curatore di una rubrica letteraria sul settimanale Romacè.

 

Ennio Cavalli, vive a Roma. È caporedattore culturale del Giornale Radio Rai. Numerose le sue produzioni in prosa ed in versi.

 

Cesare Viviani, Nato a Siena nel 1947, vive a Milano. Psicanalista di professione. Molteplici i suoi volumi di poesia.

 

Dopo la pausa estiva e con la riapertura delle scuole, verranno distribuite agli istituti di istruzione superiori di Frascati ed agli studenti della Facoltà di Lettere dell'Università di Tor Vergata 200 copie di ogni volume in concorso al fine di approfondirne lo studio in direzione degli incontri con gli autori che si svolgeranno nel mese di novembre presso le Scuderie Aldobrandini. La cerimonia di assegnazione del premio si svolgerà il prossimo 28 novembre. Per informazioni: Associazione "Frascati Poesia", tel. 06.9420288; email: bicomfrascati@interfree.it

 

Susanna Dolci




Invite your mail contacts to join your friends list with Windows Live Spaces. It's easy! Try it!

What can you do with the new Windows Live? Find out

[comunicato stampa] Il Congresso Mondiale della Associazione Esperantista Transnazionale - SAT a Milano

Si apre a Milano l'82° Congresso Mondiale della Associazione Esperantista Transnazionale - SAT

Si svolgerà a Milano dal 18 al 25 luglio il Congresso Mondiale della Associazione Esperantista Transnazionale, SAT. L'Associazione, nata nel 1921, per merito di esperantisti di varia tendenza ideologica e culturale di sinistra, che vollero dare con l'esperanto un'impronta di comunicazione internazionale egualitaria ed utilizzarlo come mezzo per l'accrescimento culturale di quegli strati della popolazione, che normalmente hanno poche possibilità di rapporti internazionali. http://sat.arciespe ranto.it è il sito con tutte le informazioni sul congresso.

In Italia la SAT è rappresentata dall'Associazione Arci Esperanto, Circolo Arci e associazione a livello nazionale che si occupa dell'esperanto e della sua diffusione, valorizzazione e approfondimento nella cultura propria dell'Arci.

L'Arci Esperanto vuole, in particolare, far conoscere la lingua esperanto come lingua di pace ed esaltare tutte le potenzialità di comunicazione egualitaria che offre ed aderisce a tutte quelle iniziative di rete e ai movimenti che possono contribuire alla crescita umana, culturale e solidale della comunità dei parlanti di lingua internazionale esperanto.

Il tema del congresso, "Emigrare senza confini, vivere senza nazione.", si inserisce senza bisogno di forzature nel dibattito politico e sociale in corso in Italia: emigrati sì, emigrati no, società multiculturale sì, società multicolturale no, i diritti di prelazione di quelli che sono nati in un certo posto ed i diritti di quelli che non vi sono nati, ma sono necessari per mandare avanti la società.

I parlanti della lingua internazionale esperanto sono naturalmente portati al dialogo ed allo scambio con persone di comunità diverse su un piede di parità. L'esperanto è stato creato appunto per questo, per affermare che tutte le culture e le lingue hanno pari dignità e che privilegiarne una a scapito anche della propria lingua è una operazione profondamente negativa.

Gli esperantisti italiani salutano tutti gli esperantisti stranieri, provenienti da molti paesi.

Informazioni ed adesioni: http://www.arciesperanto.it/html/sat-2009/

--------------------------------
Esperanto Italia - FEI
Via Villoresi, 38, 20143 Milano
Tel. 0258100857
www.esperanto.it, ufficio.stampa@esperantoitalia.it
---------------------------------------------------------

Se non si vogliono più ricevere questi comunicati, basta segnalarlo a ufficio.stampa@esperantoitalia.it

http://www.esperantoitalia.it

NOTA STAMPA SULLA SICUREZZA E LE RONDE

La nuova legge sulla sicurezza. Le ronde: tanto rumore per nulla.

Da cittadini modello a rondisti: tutto per una canotta fosforescente.  

Nel provvedimento sulla sicurezza trovano posto le ronde, fortemente volute dalla Lega: associazioni di cittadini potranno segnalare alle forze dell'ordine situazioni di disagio sociale o di pericolo. Saranno iscritte in elenchi, non potranno essere armate e prioritariamente dovranno essere formate da ex agenti.

Arriva l'identikit del "rondista": è quanto contenuto nella bozza del regolamento attuativo del Viminale. Chi ha a cuore la sicurezza dei cittadini e vorrà far parte delle ronde dovrà avere non meno di 25 anni, godere di buona salute fisica e mentale, nessuna dipendenza da droga o alcol, non aver avuto denunce o condanne per delitti non colposi, non aver aderito a movimenti o associazioni o gruppi organizzati. Solo chi rispetterà questi canoni potrà diventare "osservatore volontario"', come stabilisce la bozza del ministero dell'Interno.

Certo che chi non si ritrova nell'essere rondista, inquadrato e canottato, può certamente continuare a fare il cittadino modello. Le sue armi sono gli artt. 333 e 383 del codice di procedura penale. Ogni cittadino, solo o in compagnia, che ha notizia di un reato perseguibile d'ufficio, può fare denuncia agli organi di polizia giudiziaria e, quando il reato è grave, è, addirittura, autorizzato a procedere all'arresto in flagranza.

Ma perché si ha necessità dell'intervento del cittadino, modello o rondista, per la sicurezza comune?

Per quanto riguarda gli orari di lavoro delle forze di polizia, il dpr 11 settembre 2007, n. 170, prevede il turno di lavoro: 36 ore settimanali. Sono molto di meno, se si considera che per ogni giorno vi è la fase montante e la fase smontante dal servizio. E' un tempo morto, perché inibisce ogni intervento.

Per quanto riguarda le forze di polizia sul campo: hanno più compiti e mansioni ed organico insufficiente. Svolgono mansioni di polizia giudiziaria, di polizia amministrativa, di polizia di pubblica sicurezza. Molto spesso si distraggono i compiti principali per mansioni meno importanti, quale può essere la scorta ai vip, ai politici e alle istituzioni di secondo livello.

Ma non è solo questo che inibisce la percezione di sicurezza dei cittadini, alla faccia della obbligatorietà dell'azione penale previsto dall'art. 112 della Costituzione.

Le denunce e le querele che vengono presentate, di cui molte non hanno addirittura iscrizione a ruolo, perdendosi nei meandri degli uffici, sono prima filtrate dalle forze di polizia, con un intervento disincentivante di convincimento dell'inopportunità della denuncia o dell'infondatezza del reato, poi ricevono il vaglio del Pubblico Ministero di turno, che li iscrive al modello che più li aggrada: modello 21 (notizie di reato di persona nota), 44 (notizie di reato di persone ignote) e 45 (notizie non costituenti fatti di reato). Per cui sarà secondo sua arbitraria percezione far subire un processo ad un fatto denunciato.

Quanto detto è suffragato dai dati del Ministero della Giustizia. Dalle statistiche pubblicate per distretto sul sito del Ministero della Giustizia, si nota che a fronte di decine di migliaia di denunce solo il 13 % hanno un definizione. Per poche di queste, poi, consegue effettiva condanna.

Va da sé che il cittadino, sfiduciato, denuncia solo il 70% dei reati e nonostante ciò ci sono 3 milioni di reati all'anno, 333 all'ora, 5 ogni 100 abitanti.

Certo non ristora la sete di sicurezza e giustizia il sapere che le carceri traboccano di detenuti, quasi tutti extracomunitari, se poi la maggior parte di loro è innocente: vuoi perchè non condannati con sentenza definitiva, vuoi perchè non hanno avuto adeguata difesa a causa della loro indigenza.

Che i politici e i media parlino meno di canotte e più di impunità, meno mostri sbattuti in prima pagina e più colpevoli in carcere, forse così vale la pena essere un cittadino modello.

 

Grazie dell'attenzione.

Presidente Dr Antonio Giangrande – ASSOCIAZIONE CONTRO TUTTE LE MAFIE

099.9708396 – 328.9163996  

www.controtuttelemafie.it

www.malagiustizia.eu

 

Autorizzati alla pubblicazione con citazione della fonte.

Per avere doveroso risalto sul sito dell'associazione, indicare se e quando vi sarà pubblicazione.

Il destinatario è inserito in un elenco di indirizzi pubblici, se non si desidera ricevere le segnalazioni professionali rispondi: CANCELLA.

Per note stampa su altri argomenti dello stesso autore vedi sui siti al link info – note stampa.

Per gli spot e le interviste tv dello stesso autore vedi sui siti.

Preleva il banner dai siti dell'associazione e aggiungilo al tuo.

Chiedi il libro "L'ITALIA DEL TRUCCO, L'ITALIA CHE SIAMO".

Puoi stringere amicizia con Antonio Giangrande su FaceBook.

 

Il Primo Ministro Britannico incontra i Baha'i

giovedì 16 luglio 2009

IL PRIMO MINISTRO BRITANNCO INCONTRA I BAHA'I

Ci fa piacere sapere che ieri il Primo Ministro britannico Gordon Brown ha incontrato una rappresentanza Baha'i per sottolineare la preoccupazione del suo governo riguardo i sette amici Baha'i attualmente imprigionati in Iran.
Eccovi un articolo apparso oggi sul sito internazionale baha'i: http://news.bahai.org/story/724
...ed uno apparso ieri sul sito Baha'i News UK subito dopo l'incontro
http://bahainews-uk.info/2009/07/15/pm-underlines-concern-for-iran%E2%80%99s-bahais-at-historic-meeting-with-bahai-delegation/
Questo e' il primo incontro fra un primo ministro britannico e rappresentanti della comunita' bahai, fin dalla sua nascita in Gran Bretagna nel 1898.
Marco

--

*´¨)
¸.·´¸.·*´¨) ¸.·*¨)
(¸.·´ (¸.·Faeseh
www.bassanobahai.blogspot.com
www.levirtu.blogspot.com

giovedì 16 luglio 2009

Gli appuntamenti MAZOOM; FURA; COCO BEACH. dal 17 al 19 luglio 2009

Gli appuntamenti MAZOOM; FURA; COCO BEACH. dal 17 al 19 luglio 2009

SOLO I TITOLI

MAZOOM Sirmione Bs
Ven 17/7 Rallo e Mark Livella @ Mazoom (Sirmione, Bs) Friday
Sab. 18/7 Mano Calda Party @ Le Plaisir - Mazoom (Sirmione, Bs)

FURA Lonato Bs
17/7 Circus @ Fura. Al mixer Space, al microfono Jacopo. By Luca Pizzi.
18/7 Electro Night @ Fura. Direzione artistica: Christian Luzzardi.

COCO BEACH Lido di Lonato Bs
17/7 Ladies Night! @ Coco
18/7 Coco Saturday. Al mixer Michele Menini (Deep & Soulful house)
19/7 Percussion Voyager Live sull spiaggia. Dalle 18 alle 02

NEL DETTAGLIO:

OM
via Colli Storici n. 179, San Martino DB (Bs), A4: Sirmione
Info: 335 8560165 (venerdì, tavoli) 328 6811111 (sabato)
Venerdì Mazoom: house- Sabato Le Plaisir: elettronica

Ven 17/7 Rallo e Mark Livella @ Mazoom (Sirmione, Bs) Friday

Sab. 18/7 Mano Calda Party @ Le Plaisir - Mazoom (Sirmione, Bs)
Manocalda è la label dei Pasta Boys. Al mixer ci sono tre veri
talenti del mixer, noti a livello internazionale. Rame (Pasta Boys),
Arnaud Le Texier e i Dirty South.

Tra i vari artisti scegliamo di riportre una parte della bio di Le
Texier.

Chi è Arnaud Le Texier? Se esistesse un partito francese della musica
elettronica, lui ne sarebbe sicuramente uno dei leader indiscussi.
Arnaud Le Texier, nato in Francia nel 1974, inizia la sua carriera
nella regione di Rennes, la sua terra d'origine, intorno agli anni
'90, ispirandosi all'opera di artisti come Herbie Hancock, The Orb,
Kraftwerk e Pink Floyd. Muove i primi passi sulla scena musicale
mixando per ore nella nascente scena dei rave-party per poi arrivare
a realizzare la sua prima serata dal titolo "Promise Land" al club
Espace. In questo periodo conosce anche i Nova Nova e inizia a
collaborare con la F Communication, l'etichetta discografica di
Laurent Garnier e apre un nuovo negozio di dischi a Parigi, dove si
trasferisce definitivamente e la sua attività di dj riceve una spinta
decisiva. Infatti diventa resident al Queen e suona nei migliori
club di vari paesi come Belgio, Svizzera, Germania, Canada, Usa e
molti altri e con i migliori dj's internazionali. Dopo il 2000 fonda
le etichette Atcha Recordings, dedita alle sperimentazioni tra deep
house e trip hop e la Kalish Record con cui esplora i confini di tech-
house, break beat, techno ed electro sound. Insieme al suo lavoro di
produttore, Arnaud incrementa ulteriormente la sua fama artistica e
il suo talento al mixer, dando vita insieme a James Warren nel 2005
alla nuova label Safari Electronique, con cui agisce a tutto campo
sui nuovi suoni d'avanguardia e minimali. Attualmente sta lavorando
ad un nuovo progetto con il dj-producer Yossi Amoyal (Sushitech).
/////////////////////////////////////////////

FURA
Via Lavagnone 13
Desenzano - Lonato, Bs
infoline 3407675118
www.furaclub.it
Art director Christian Luzzardi

17/7 Circus @ Fura. Al mixer Space, al microfono Jacopo by Luca Pizzi
18/7 Electro Night @ Fura

Notte elettronica al Fura sabato 18 luglio: Tra gli altri al mixer,
dal MOSQUITO di Verona: MATTEO WNB ANTONY MAY DANDY HOLSEN MOK
LAUREN. Lo staff del locale di Verona si unisce ai ragazzi del Liquid
di Brescia che ogni sabato prendono possesso del privè. Una notte
elettronica, certo, ma anche easy, come sempre nello spirito del Fura.
/////////////////////////////////////////////

COCO BEACH
Via Catullo, 5 Lido Di Lonato (Bs)
338 8666854
Uscita A4: Desenzano
www.cocobeachclub.net
Club: aperto ogni venerdì e sabato sera dalle 23 a tarda notte
Beach: ogni giorno dalle 9, la domenica aperitivo lungo dalle 18 alle
2, ogni giovedì sera live music sulla spiaggia
Restaurant on the beach: ogni giorno, a pranzo e a cena. A la carte o
prezzo fisso 35 euro (45 con ingresso in disco)

17/7 Ladies Night! @ Coco
Ogni venerdì le ragazze al Coco Beach bevono gratis ma solo quando
suona la loro canzone, ladies night!

18/7 Coco Saturday. Al mixer Michele Menini (Deep & Soulful house)
La serata top del Coco Beach, al mixer il suo super resident, alla
voce Federico Trebbi. Lunghe file all'ingresso e super car nel
parcheggio, come sempre accade per i grandi eventi.

19/7 Percussion Voyager Live sull spiaggia del Coco Beach. Dalle 18
alle 02
Aperitivo lungo con ingresso libero e cons. facoltativa al Coco Beach
ogni domenica sera dalle 18 in poi al Coco Beach. In particolare
domenica 19/7 si può ascoltare e senz'altro ballare sulla sabbia
bianca del Mar Rosso del club la musica dei Percussion Voyager.

Chi sono i Percussion Voyager? Il loro fascino risiede nel linguaggio
musicale elaborato dai due musicisti, che coniuga sapientemente
esperienze di musica contemporanea, indiana, giapponese,
improvvisazione jazzistica, con suoni elettronici e ritmiche dance,
in modo da rendere lo spettacolo trascinante ed unico nel suo genere.
Si presentano con un imponente e originalissimo set interamente
formato da strumenti a percussione montati su strutture appositamente
realizzate.
La grande cura nella costruzione di ogni singolo strumento è frutto
della collaborazione dei musicisti con artigiani dello Sri Lanka e
del Giappone. I Percussion Voyager sono attualmente uno dei gruppi di
percussione più originali e richiesti in Italia. Hanno partecipato
in Brasile al Festival Localizza World Music di Belo Horizonte, fatto
concerti nella terra Capoverdiana di Cesara Evora, hanno suonato con
il progetto Choors a Ravenna Festival e spesso si esibiscono in trio
con il percussionista giapponese Joji Hirota (prodotto dalla Real
World di Peter Gabriel), che è anche ospite del cd "Live", primo
lavoro discografico del gruppo.

///////////////// HI RES PHOTO: www.lorenzotiezzi.it
mail spedita da - mail sent by: Lorenzo Tiezzi (pr-journalist
photographer music-designer creative-producer) mob. - cell. +39 339
3433962 / mail lt@lorenzotiezzi.it / skype lorenzotiezzi
address - indirizzo via Rep. Argentina 114/d 25124 Brescia Italy
www.facebook.com/lorenzotiezzicomunicazione,
www.lorenzotiezzicomunicazione.blogspot.com

15 agosto Espuma Party @ Fura (Lonato, Bs)) Voice: Alle Torelli, Fede Trebbi. Dj: Denis M, Spyke. Privè Electro minimal music

15 agosto Espuma Party @ Fura (Lonato, Bs)) Voice: Alle Torelli, Fede
Trebbi. Dj: Denis M, Spyke. Privè Electro minimal music

Fura Lonato Bs
Via Lavagnone 13
Desenzano - Lonato, Bs
infoline 3407675118
www.furaclub.it
Art director Christian Luzzardi


Super party di ferragosto al Fura di Lonato Bs. In una una sala suona
la easy house del resident dj Denis M insieme ai vocalist Federico
Trebbi e Alle Torelli... Il programma sarebbe già divertente ed
invitante così, perché le scuole chiudono e c'è anche un bel po' di
schiuma che trasforma il Fura in una disco ibizenca. E' un classico,
che permette di conoscersi anche ai più timidi...

Ma c'è di più. Nel privè suona un bel po' di musica minimale, ossia
le situazioni musicali sono ben diverse, in gradi accontentare gusti
molto diversi tra loro.

///////////////// HI RES PHOTO: www.lorenzotiezzi.it
mail spedita da - mail sent by: Lorenzo Tiezzi (pr-journalist
photographer music-designer creative-producer) mob. - cell. +39 339
3433962 / mail lt@lorenzotiezzi.it / skype lorenzotiezzi
address - indirizzo via Rep. Argentina 114/d 25124 Brescia Italy
www.facebook.com/lorenzotiezzicomunicazione,
www.lorenzotiezzicomunicazione.blogspot.com

sabato 1 agosto Gianni Togni & Fura (Lonato, Bs) presentano: "Tributo al Melamara"

sabato 1 agosto Gianni Togni & Fura (Lonato, Bs) presentano: "Tributo
al Melamara"

Al mixer Rubens, Rudy Franceschi e Gioele. Afro music & friendly
athmosphere

Un omaggio a un locale community gestito da Gianni Togni negli anni
'80. Togni, che oggi gestisce il Fura, ricorda così quel periodo. "Fu
l'ultimo locale in cui si suonava stabilmente musica afro, e chiuse
nel 1989. Il Melamara era a Castiglione dello Stiviere ma era
frequentato da clubber provenienti da tutta Italia, come la Baia
degli Angeli, il Typhoon, Le Cigales . Allora c'era Radio Azzurra, a
protare avanti quel tipo di musica. Al mixer, come allora, ci saranno
Rubens, Rudy Franceschi e Gioele". Per chi non lo sapesse, la musica
afro è uno stile soprattutto italiano, quello di Daniele Baldelli, ed
è ancora oggi stimatissima in tutto il mondo.


Fura Lonato Bs
Via Lavagnone 13
Desenzano - Lonato, Bs
infoline 3407675118
www.furaclub.it
Art director Christian Luzzardi


///////////////// HI RES PHOTO: www.lorenzotiezzi.it
mail spedita da - mail sent by: Lorenzo Tiezzi (pr-journalist
photographer music-designer creative-producer) mob. - cell. +39 339
3433962 / mail lt@lorenzotiezzi.it / skype lorenzotiezzi
address - indirizzo via Rep. Argentina 114/d 25124 Brescia Italy
www.facebook.com/lorenzotiezzicomunicazione,
www.lorenzotiezzicomunicazione.blogspot.com

Comunicato stampa

Gentile Redazione,
avrei piacere fosse pubblicato il seguente "comunicato stampa":

INAUGURAZIONE DEL "CAMPO ITALIA 2009" ALLA PRESENZA DELLE MASSIME AUTORITA' LIONISTICHE, CIVILI E RELIGIOSE
I giovani del "Campo Italia" provenienti da tutto il mondo, accolti a Roma con solennità
Campidoglio, Sala Giulio Cesare 21 luglio ore 11.00


Quest´anno l'evento di apertura, del "Campo Italia Lions 2009" si terrà a Roma, in Campidoglio nella Sala Giulio Cesare, il 21 luglio prossimo alle ore 11.00, alla presenza del Presidente del Consiglio del Comune di Roma On. Marco Pomarici, che grazie alla squisita sensibilità ha fatto in modo di accogliere questa cerimonia nella Sala più prestigiosa del Campidoglio.

Nell´ambito del programma mondiale degli Scambi Giovanili, come voi saprete, si organizza ogni anno un Campo Internazionale della Gioventù. La cerimonia di apertura del "Campo", molto suggestiva e coinvolgente, vede i ragazzi sfilare portando la bandiera del proprio paese. Per celebrare con solennità l´avvenimento, infatti, la cerimonia viene organizzata ogni anno in luoghi importanti e significativi.

Grazie per la collaborazione, cordialità


________________________
Cav. Dott. Alberto Vinci
Presidente
Lions Club Roma Mare
Cell. 39 330 743248 - 334 3544719
E-Mail: vinci.alberto@libero.it


Le informazioni contenute in questo messaggio di posta elettronica sono riservate e
confidenziali e ne e' vietata la diffusione in qualunque modo eseguita. Qualora Lei
non fosse la persona a cui il presente messaggio e' destinato, La invitiamo
gentilmente ad eliminarlo dopo averne dato tempestiva comunicazione al mittente e a
non utilizzare in alcun caso il suo contenuto. Qualsivoglia utilizzo non autorizzato di
questo messaggio e dei suoi eventuali allegati espone il responsabile alle relative
conseguenze civili e penali.

Grande successo per la seconda tappa del convegno 3COM "la velocità non è tutto"

Cosa si nasconde dietro una rete efficiente: consigli pratici, esperienze e tecnologie

 

Gli end user presenti hanno apprezzato i contributi di testimonial qualificati e la possibilità

di usufruire di incontri di formazione

 

Milano, 16 luglio 2009 – Bilancio positivo per la seconda tappa del convegno 3Com dal titolo “La velocità non è tutto: cosa si nasconde dietro una rete efficiente”, che si è svolto a Padova lo scorso 17 giugno e ha visto la partecipazione di numerose aziende del settore pubblico e privato.

 

Il convegno ha puntato sulla presenza di testimonial qualificati, come Guglielmo Galasso, dirigente del servizio sistema informativo regionale Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, che ha illustrato la propria esperienza in termini di controllo e gestione della rete, e Giuseppe Cortiula, referente Informatico ASS3 Alto Friuli Ospedali di Gemona e Tolmezzo, che ha affrontato il tema della continuità operativa.

 

Filo conduttore dell’incontro il tema dell’efficienza delle moderne infrastrutture di rete: garantire un alto livello di prestazioni e di disponibilità e un giusto grado di scalabilità e affidabilità della rete. Non solo la velocità, dunque, per misurare l'efficienza di una rete.

 

Stefano Brioschi, System Engineer di 3Com Italia e Luca Guerra, Professional Service Engineer di 3Com Italia, hanno parlato di sicurezza fisica delle reti aziendali, garantita dai consolidati sistemi di Business Continuity, che deve accompagnarsi ad una consapevole gestione della sicurezza logica, tanto più quando si ha a che fare con un’architettura di rete complessa e convergente.

Ampio spazio è stato dedicato anche al tema del wireless per spiegare quando e per quali tipologie di applicazioni è opportuno prendere in considerazione la realizzazione di reti wireless e come far fronte ai problemi di sicurezza legati a questa tecnologia.

 

Pierpaolo Alì, Regional Sales Manager TippingPoint Italia, ha infine indicato un approccio efficace per il controllo degli accessi in rete e per l’enforcement delle policy per sapere in ogni momento chi si collega alla rete, controllarne lo “stato di salute” ed eventualmente restringere l’accesso alle risorse.

 

“L’incontro di Padova si è rivelato estremamente positivo, con una redemption di oltre il 78% - ha commentato Edoardo Accenti, Sales Manager 3Com Italia - Convegni come questo rappresentano un’occasione di incontro importante per invitare gli utenti finali ad approfondire la conoscenza delle soluzioni 3Com per poterle adottate al meglio, ottimizzando il raggiungimento degli obiettivi. Ma è anche l’occasione per confrontarsi con il management 3Com, numerosi professionisti del settore e testimonianze significative, molto apprezzate dai partecipanti”.
 
3Com ha premiato i partecipanti attraverso un vaucher promozionale spendibile per partecipare ai training professionali 3Com  o per usufruire di un Esperto 3Com on site.
 
 
#  #  #

 

Informazioni su 3Com Corporation

3Com Corporation (NASDAQ:COMS) è una società leader a livello mondiale nella fornitura di soluzioni di networking per reti voce e dati sicure e convergenti per aziende di tutte le dimensioni. 3Com offre una vasta gamma di prodotti innovativi, supportati da un eccezionale servizio di vendita, assistenza e supporto che si distingue apportando valore aggiunto ai propri clienti. Grazie alla divisione TippingPoint, 3Com è annoverata come società leader nella fornitura di sistemi network-based di prevenzione delle intrusioni, in grado di garantire una protezione completa per le applicazioni, l’infrastruttura e le prestazioni.

3Com è proprietaria di H3C Technologies Co., Limited (H3C), fornitore di prodotti per l’infrastruttura di rete con sede in Cina. H3C sviluppa e produce soluzioni innovative ed è ben radicata in uno dei mercati più dinamici del mondo.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web all’indirizzo www.3com.it o la sezione Ufficio Stampa www.3com.it/pressbox.

 

Dichiarazione della European Baha'i Business Forum

DICHIARAZIONE DELL'EUROPEAN BAHA'I BUSINESS FORUM

luglio 2009
UNA PROSPETTIVA ETICA SULL'ATTUALE CRISI ECONOMICA
Questa chiarazione dell'EBBF é stata ripresa da oltre 8,000 (!!) testate internazionali.
La dichiarazione é stata fatta durante il Global Ethics Forum, svoltosi ad inizio di Luglio presso le Nazioni Uniti in Ginevra (
http://www.globalethicsforum.org/page.php?PAG_ID=19&LAN_CODE=EN)

Il mondo sta attraversando una crisi economica e finanziaria senza precedenti.
Le implicazioni globali trascendono gli aggiustamenti ciclici delle economie nazionali e gli strumenti correttivi fino ad oggi utilizzati dal mondo dell'ecconomia e da governi nazionali.
Il malestare generale e la perdita di fiducia puntano verso fattori piú profondi e difetti piú influenti nel sistema economico, che si estendono ad una crisi di leadership e di valori.
Questa crisi unica nel suo genere, insieme a questo crollo sociale che la accompagna, riflettono un profondo errore di concezione della natura umana.
Ci troviamo davanti all'evidenza che, se lo sviluppo della societá non incontra un obiettivo che vada oltre il semplice miglioramento delle condizioni materiali, fallirá nel suo tentativo di raggiungere anche solo questo obiettivo.
Il vero obiettivo deve essere ricercato nelle dimensioni spirituali della vita ed in motivazioni che trascendono un panorama economico in costante evoluzione ed una divisione artificalmente imposta della societá umana in "sviluppata" ed "in via di sviluppo".
L' European Baha'i Business Forum (EBBF) riconosce in questa situazione una opportunitá di rimodellare i concetti fondamentali e le strutture perché non si limitino ad aiutarci a sollevare il mondo da questa crisi, ma che ci pongano sulla strada di nuove istituzioni e comportamenti che permetteranno all'umanitá di svilupparsi e prosperare.
L'attuale crisi é fondamentalmente una crisi di fiducia ed integritá, e quindi etica nella sua base. La soluzione non si puó ridurre a una semplice riorganizzazione istituzionale o ad alcune modifiche nelle regolamentazioni.
É necessaria una risposta etica a tutti i livelli: da parte dell'individuo, della corporazione, del governo e degli enti di regolamentazione.
Non esiste una soluzione rapida.
Dobbiamo invece considerare una serie di principi quando ci accingiamo a ridefinire il nostro modo di immaginare sia le istituzioni che gli individui che le compongono.
Dobbiamo sosituire il concetto dello sfrenato materialismo individuale con il servizio all'umanitá, la competizione con la cooperazione, corruzione con comportamenti etici, ingiustizia basata sul sesso con pari opportunitá per uomini e donne, aviditá con etica personale, sovranitá nazionale con collaborazione internazionale, protezionismo con la unitá mondiale, ingiustizia con giustizia.
EBBF promuove e dà il benvenuto ad un coinvolgimento della comunitá piú estesa per sviluppare insieme una nuova struttura.
Considerando l'importanza del mondo imprenditoriale mondiale, dobbiamo attingere dalle sue abilitá e risorse specifiche, in collaborazione con governi, organizzazioni internazionali e ONG, per disegnare un framework istituzionale e principi guida per un nuovo sistema economico. Chiamiamo persone da tutti i campi dell'imprenditoria e dell'economia, da tutte le nazioni, e da tutti i settori a lavorare insieme per costruire un nuovo sistema economico basato sulla equitá e la giustizia.
Firmato dai Membri del Consiglio dell' European Baha'i Business Forum (EBBF)
http://ebbf.org/ebbf_press_release.html
http://webmail.tele2.it/Redirect/ebbf.org/italia.html

--

*´¨)
¸.·´¸.·*´¨) ¸.·*¨)
(¸.·´ (¸.·Faeseh
www.bassanobahai.blogspot.com
www.levirtu.blogspot.com

Torrese Calcio, al via il nuovo corso

COMUNICATO STAMPA

 

 Nuova dirigenza, allenatore riconfermato e la volontà di riavviare il settore giovanile

 

Torrese Calcio, il "new deal" del neopresidente Angelucci

 

Dalla terza alla prima categoria in due anni, grazie al sacrificio e all'ostinazione di dirigenti e giocatori e al sostegno dell'amministrazione comunale. Riparte con entusiasmo e con una dirigenza rinnovata, la stagione 2009/2010 della Torrese Calcio, che festeggia dopo una serie di incontri interlocutori, seguiti da vicino dal delegato allo Sport in Comune Giovanni Mancini e a seguito di una gremita assemblea pubblica che si è tenuta negli scorsi giorni in Municipio,  il neo presidente Giovanni Angelucci. Al suo fianco ci sono i vice Lucio Marsili e Fabrizio Cieri e i soci sostenitori Graziano Valerio e Nicola Rizio. Antonio Angelucci vestirà i panni del direttore sportivo e Piergiorgio Di Fabio quelli di team manager. Mentre gli altri componenti del direttivo sono Vito Di Peco, Maurizio Di Cecco, Daniele Di Battista ed Emidio Di Benedetto nominato a sua volta responsabile del settore giovanile.

"Occorreva dare continuità e nuovo vigore ad uno sport che a Torre de' Passeri ha ricordi gloriosi e che  negli ultimi 24 mesi ha fatto miracoli, tornando dopo 36 lunghi anni in prima categoria" hanno sottolineato da Palazzo di città il sindaco Linari e l'assessore Mancini, che ha aggiunto: "Un sentito grazie va al presidente uscente Umberto Mancini. Al neopresidente Giovanni Angelucci, agli altri soci e a tutti i collaboratori, tecnici e giocatori invio il mio augurio di buon lavoro, convinto che tutto sapranno onorare al meglio il prestigioso campionato che la Torrese sta per cominciare".

Dal canto suo il neopresidente Giovanni Angelucci, ringraziando il sindaco e l'assessore allo Sport per l'appoggio e la fiducia ma anche il presidente uscente e tutti coloro che insieme a lui hanno contribuito alla vittoria dello scorso campionato, ha dichiarato: "Il nostro obbiettivo è conservare dignitosamente la categoria e per questo vorremmo avvalerci dei tanti talenti che abbiamo in casa e riportare alla Torrese Calcio quei giovani talenti locali che per vari motivi si sono allontanati. Non a caso", ha aggiunto Angelucci, "abbiamo riconfermato l'allenatore Enzo Palli che noi tutti stimiamo ed apprezziamo per capacità ed esperienza e stiamo anche pensando di riattivare il settore giovanile, per ridare al calcio torrese una vitalità di cui da anni è carente".

Nuovo team, fiducia e passione, dunque, ora però è il momento di rimboccarsi le maniche con allenamenti e ritiri, sempre contando sul fondamentale sostegno dei tifosi che numerosi arriveranno allo stadio!

 

L'Addetta stampa Francesca Piccioli

 

Torre de' Passeri, 16 luglio 2009

 

 

UFFICIO STAMPA e COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE
COMUNE DI TORRE DE PASSERI (PE)
Dott.ssa Francesca Piccioli
Piazza Papa Giovanni XXIII
65029 Torre de' Passeri (Pescara)
Tel. 085 888 4321
Mobile: +39 347 9556952

mercoledì 15 luglio 2009

Premio nazionale L'Arte e il suo Mestiere

II Edizione Premio "L'Arte e il suo Mestiere"
LA MUSICA CHE GIRA INTORNO
www.premionazionalelarteeilsuomestiere.

Conferenza stampa
Aci Catena - domani, giovedì 16 luglio 2009
ore 10,30
Municipio


Ufficio stampa - 347.7347181

Riferimenti sicuri per delle vacanze in hotel a Bibione

ET Group, leader delle vacanze in hotel Bibione e della gestione di appartamenti e residence, per la stagione estiva 2009 amplia ancora la propria offerta con una nuova struttura a Lignano Sabbadioro.

 

Con oltre 15000 posti letto gestiti, distribuiti tra alberghi, residence, ville, condomini e villaggi, ET Group si posiziona come una delle realtà più importanti del mercato turistico alberghiero di Bibione.

 

Con uno staff dedicato alla soddisfazione del cliente e la garanzia di qualità certificata delle proprie strutture e dei propri servizi, un hotel o un appartamento gestito da ET Group è sinonimo di vacanze all'insegna della tranquillità e della qualità.

 

Gli uffici prenotazione sono aperti tutto l'anno mentre per le offerte e le promozioni, il sito internet è sempre aggiornato e in grado di proporre autentiche occasioni sia per chi decide di prenotare con largo anticipo sia per chi cerca promozioni dell'ultimo minuto.

 

Tra l'ampia offerta di soluzioni alberghi e di appartamenti, si trova quella ideale per le famiglie con i bambini, per le coppie, per i gruppi di amici e anche per chi viaggia da solo.

Spiaggia riservata con lettini, sdraio e ombrelloni, ed eventuale servizio shuttle, sono previsti per tutte le soluzioni proposte.

 

www.etgroup.info

EVOTAPE sceglie PLANNET per l'ottimizzazione della produzione

COMUNICATO STAMPA
 
EVOTAPE sceglie la soluzione COMPASS di PLANNET
per la schedulazione e l'ottimizzazione dei piani produttivi
 
 
Reggio Emilia, 15 luglio 2009 – Evotape Masking S.r.l., da oltre 30 anni leader nel settore delle tecnologie adesive, ha scelto la collaborazione di Plannet per l'introduzione in azienda di nuovi strumenti di programmazione operativa e di schedulazione a capacità finita della produzione.
"Evotape ha scelto Plannet dopo un'approfondita attività di analisi che è stata svolta per valutare le caratteristiche e le funzionalità della nostra soluzione COMPASS di Supply Chain Planning & Execution. La facilità di utilizzo e la scalabilità del sistema sono stati due dei fattori decisivi nella scelta di Evotape", ha dichiarato Fabrizio Arnaldi, Direttore Commerciale di Plannet.
"Gli obiettivi che l'azienda si pone scegliendo un sistema avanzato di schedulazione della produzione a capacità finita sono molteplici – racconta l'Ing. Armando Feliciotti, IT Manager dell'azienda – Innanzitutto per noi è importante ridurre il lavoro manuale svolto dai pianificatori, che è oggi molto oneroso soprattutto a causa delle frequenti ripianificazioni del portafoglio ordini; in seconda istanza il nostro obiettivo è quello di strutturare dal punto di vista organizzativo la pianificazione della produzione attraverso un sistema codificato e facilmente utilizzabile, in modo da rendere questo lavoro indipendente dalla persona e dagli strumenti di produttività individuale: vogliamo eliminare i fogli Excel, che forniscono da un lato la massima flessibilità, ma per contro limitano pesantemente la condivisione dei piani".
Compass, il sistema avanzato di pianificazione e schedulazione di Plannet scelto da Evotape, permetterà di supportare il processo di Supply Chain Planning per supportare Evotape nel raggiungimento dei miglioramenti attesi.
 
Evotape Masking S.r.l. (www.evotape.com) è il risultato di un'esperienza lunga oltre 30 anni nel settore delle tecnologie adesive. Negli anni è stato costante l'intento di soddisfare le specifiche esigenze di ogni cliente, garantendo flessibilità e competenza in ogni fase: dalla ricerca allo sviluppo, dalla fornitura all'assistenza post-vendita. La Holding Evotape S.p.A. è gestita dalla BluO International Affiliates ltd. che ne detiene il controllo.
 
Plannet (www.plannet.it)
è un partner innovativo per le aziende manifatturiere che desiderano migliorare i processi di Supply Chain Planning & Execution. La soluzione software Compass di Plannet, realizzata utilizzando tecnologie innovative, garantisce all'utente flessibilità operativa e rapidità di risposta, caratteristiche essenziali per un'efficace implementazione in azienda e per l'ottenimento dei benefici e dei risultati attesi dal progetto. Modularità, scalabilità, interfaccia grafica intuitiva e personalizzabile direttamente dall'utente rendono Compass uno strumento facile da utilizzare nelle attività decisionali e strategiche, oltre che un supporto indispensabile nelle attività operative quotidiane delle diverse aree aziendali (Produzione, Acquisti, Commerciale, Progettazione, …)
 
 
Informazioni per la stampa:
Palomar per Plannet
Angela Iorio - Tel 010 24 66 908 – Fax 010 24 77 001 – angela.iorio@sipalomar.com
 
Plannet
Tel 0522 435 959 – Fax 0522 439 960 - www.plannet.it - info@planet.it
 

Prenotazioni Alberghi lancia la nuova versione

Prenotazionialberghi.it, il portale di prenotazioni alberghiere tutto italiano, si rifà il trucco. Partner del leader mondiale booking.com, prenotazionialberghi.it è un portale per prenotazioni turistiche che offre la possibilità di organizzare le proprie vacanze seduti comodamente a casa e con la certezza di beneficiare dei prezzi più bassi in assoluto. Dalla home page del sito, infatti, è possibile prenotare direttamente la propria camera d'albergo su oltre 68.000 strutture ricettive sparse in tutta Europa e nel mondo, Stati Uniti ed Emirati Arabi compresi.

Durante una presentazione informale, l'Amministratore Unico della Società Harres Multimedia Resources, proprietaria del portale, il Sig. Francesco Serra, da circa 10 anni attivo nel settore del web marketing turistico, ha spiegato che le innovazioni non sono solo grafiche, come potrebbe sembrare a vista.

"C'è stato un lavoro mostruoso, lungo un intero anno solare, per poter mettere a punto il database interno e stiamo preparando una campagna di marketing che offrirà notevoli vantaggi alle strutture ricettive affiliate e ai consumatori-turisti che prenoteranno attraverso il nostro sito".

Prenotazionialberghi.it si presenta in cinque diverse lingue, per soddisfare le sempre più pressanti richieste dei navigatori on line, che ormai preferiscono scegliere con calma e confrontare le diverse offerte della rete. L'improvvisazione di un tempo, favorita dalle offerte last minute, oggi fa i conti con il bisogno di pianificare, per evitare sgradevoli sorprese.

Il punto di forza del sito sta sicuramente nel ricco database interno, arricchito dalla partnership con booking.com, autentico mostro sacro del settore. E' possibile pertanto calibrare la prenotazione a seconda delle proprie esigenze o delle proprie tasche, permettendo una flessibilità nella scelta della destinazione che fa del portale un vero e proprio punto di riferimento per l'organizzazione delle proprie vacanze o dei viaggi di lavoro.

Per maggiori informazioni consultare: <a href="http://www.prenotazionialberghi.it" target="_blank">Prenotazioni Hotel</a>

Giornata di silenzio dei blogger




COMUNICATO  STAMPA

I liberali sono ovviamente a favore della libertà di tutti in rete. Naturalmente accompagnata dalla relativa responsabilità.

I blogger hanno mantenuto una giornata di silenzio per protestare contro le misure contenute nel cosiddetto Disegno di Legge Alfano, mentre i giornalisti hanno rinviato la protesta seguendo il rinvio  della discussione dello stesso progetto a dopo le ferie. 

L'odierno sciopero della parola è dunque limitato essenzialmente al previsto obbligo  di rettifica per chiunque pubblichi contenuti scorretti on-line. Così i blogger e, di conseguenza, moltissimi fornitori di servizi on-line devono tener conto di tre regole: una certa professionalità nel valutare le informazioni pubblicate, correggere quanto pubblicato in caso di contestazione (di nuovo essendo in grado di valutare la contestazione , il rischio di forti sanzioni se la rettifica non viene pubblicata entro 48 ore. Tali norme paralizzerebbero la libertà di espressione in rete, rendendo troppo oneroso, rischioso e difficile il mestiere ai blogger e ai gestori di servizi.

I liberali sono fisiologicamente attenti sostenitori della libertà di informazione. Per cui sono a fianco di quelli che si battono perché vi siano leggi per  garantirla. E che il Ddl Alfano sia carente sotto questo profilo è dimostrato già dalla pausa di riflessione chiesta dal suo stesso promotore. In particolare , non ha molto senso che il Ddl sia limitato alla giurisdizione italiana, quando  internet non ha barriere geografiche ed è agevole spostarsi all'estero per i gestori delle reti . 

Le leggi necessarie per garantire la libertà in rete non devono perciò ispirarsi alla volontà di imbrigliare il traffico, una volontà che è  culturalmente inaccettabile e insieme tecnicamente un controsenso.  Al tempo stesso le leggi devono garantire la libertà di ogni cittadino. Quella dei blogger, senza dubbio, e anche quella degli utenti eventualmente discriminati e colpiti dalla cattiva informazione. Ciascun cittadino deve essere libero di esprimersi,  ciascuno cittadino deve essere responsabile di quello che fa e dice.

In prospettiva potrà essere risolutiva la diffusione della firma digitale. Nell'immediato la strada che i liberali ritengono percorribile è quella di non vessare i blogger ma di responsabilizzare fortemente i fornitori - gestori delle piattaforme di informazioni condivise prevedendo un loro intervento a seguito di richiesta di rettifica di quanto pubblicato dal loro utente, senza attendere un ordine dell'autorità competente (dopotutto sono operatori che, con quelle informazioni, spesso fanno business e pubblicità targhettizzata). Responsabilizzare i fornitori va accompagnato con dar loro il potere di verifica "rafforzata" dell'identità degli utenti che ne utilizzano i servizi. Ad esempio chi si registra e pubblica contenuti dovrebbe fornire copia del documento d'identità o i riferimenti della carta di credito o, ancora, inviare un messaggio di conferma dal telefonino. Una volta identificato dal gestore, l'utente potrebbe comunque scrivere il suo blog sotto pseudonimo. In caso di diffamazione o altri utilizzi illeciti di dati, però, risalire al singolo responsabile sarebbe immediato, per le imprese che gestiscono piattaforme di blogging o social networking.

Per i liberali, la libertà deve vigere sempre e il suo esercizio sempre connesso alla responsabilità.

Federazione dei Liberali <liberali@liberali.it>

VENERDI' 17 LUGLIO: PRIMA GIORNATA ANTISUPERSTIZIONE CICAP

 
COMUNICATO STAMPA
Venerdì 17 luglio 2009

dalle ore 17.17

presso LARGO LA FOPPA a

MILANO

(MM2, Moscova)


                               Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio è arrivato il temutissimo venerdì 17:                                                                           
 tutto fa brodo nelle credenze popolari quando si parla di soprannaturale e superstizione!

Ed è proprio per combattere la superstizione che

il CICAP Lombardia organizza,

                           così come altri gruppi locali delle diverse regioni italiane che fanno riferimento al CICAP      
       (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale),
                                                                                                                    
                                                 la PRIMA GIORNATA ANTISUPERSTIZIONE.                                                                                                                     
L'evento si svolgerà in tutta Italia venerdì 17 luglio 2009.


                                              Perché dovrebbe portare sfortuna passare sotto una scala?                                                                                                          
 Versare del sale? E dell'olio? Rompere uno specchio?      
 
Ed invece perché dovrebbe portare fortuna toccare un ferro di cavallo o calpestare escrementi?

Un'imperdibile occasione per tutti i curiosi, scettici o superstiziosi,
per capire cosa si cela dietro queste ed altre tra le più famose superstizioni.

E, per i più coraggiosi, non poteva certo mancare la possibilità di girare una vera e propria "RUOTA DELLA SFORTUNA".
 
Quale sorte toccherà a voi?


 
Per ulteriori informazioni:                                                            
 www.cicap.org/lombardia                                                                                                                                                   
 lombardia@cicap.org

Note informative sul CICAP Lombardia
Il CICAP Lombardia è un'associazione di volontariato senza scopo di lucro, costituita al fine di collaborare all'attività scientifico-educativa svolta dal CICAP come da altre analoghe associazioni in tutto mondo.                                                                                                                                                                           
 Il CICAP nacque nel 1989 con l'obiettivo di promuovere una seria analisi scientifica della fenomenologia paranormale. Il Comitato non esclude a priori l'esistenza dei fenomeni studiati dalla parapsicologia, ma sostiene che la validità delle affermazioni concernenti fenomeni straordinari debba esser adeguatamente dimostrata.
Al CICAP – sorto per iniziativa di Piero Angela e di numerosi intellettuali e scienziati italiani – aderiscono anche i premi Nobel Rita Levi Montalcini e Carlo Rubbia, lo scrittore Umberto Eco, gli scienziati Silvio Garattini, Umberto Veronesi, Margherita Hack, Tullio Regge, Giuliano Toraldo di Francia e Aldo Visalberghi.

martedì 14 luglio 2009

CERIMONIA DI PREMIAZIONE X EDIZIONE PREMIO ROMA - Narrativa straniera, Narrativa Italiana, Saggistica,

PREMIO ROMA
NARRATIVA STRANIERA
NARRATIVA ITALIANA
SAGGISTICA


Comunicato Stampa

Premiazione Ufficiale
X EDIZIONE PREMIO ROMA
Narrativa Straniera, Narrativa Italiana e Saggistica.

Teatro Romano di Ostia Antica - Roma
Giovedì 16 luglio  -  ore 21
---------------------------------------


Giovedì 16 luglio 2009, si svolgerà la serata conclusiva della X Edizione del Premio Roma – presieduto dal Prof. Aldo Milesi. Nel corso della cerimonia, presentata da Paola Saluzzi, saranno assegnati i premi ai vincitori delle tre sezioni del concorso letterario - Narrativa Straniera, Narrativa Italiana e Saggistica.
Ospite d’onore della serata sarà l’attore austriaco Maximillian Schell. al quale è stato assegnato il Premio Internazionale alla Cultura 2009.
Alla cerimonia parteciperanno il Sindaco di Roma On. Gianni Alemanno, l’Ambasciatore d’Austria in Italia S.E. Christian Berlakovits, l’Ambasciatore d’Italia in Austria S.E. Massimo Spinetti.
“Il Premio Roma -  afferma il Prof. Aldo Milesi - è un osservatorio di eventi di particolare rilevanza culturale per la città di Roma e che vanta un albo d’oro di assoluto prestigio”.

I finalisti del Premio sono:
Per la Narrativa straniera :
1) Rabin Alameddine, Hakawati. Il cantore di Storie, Bompiani Editore
2) Amin Eli Jasmine, Einaudi Editore
3) Anne Cherian,  La moglie indiana, Newton&Compton Editore
4) Luis Sepulveda,  La lampada di Aladino, Guanda, Editore
5) Francisco J. Viegas, Un cielo troppo blu, La Nuova Frontiera Editore.

Per la Narrativa italiana:
1) Simonetta Agnello Hornby, Vento scomposto, Feltrinelli Editore,
2) Giancarlo De Cataldo, L’India, l’elefante e me, Rizzoli Editore,
3) Elena Loewenthal, Conta le stelle se puoi, Einaudi Editore,
4) Beppe Lopez, La scordanza, Marsilio Editore
5) CesarinaVighy, L’ultima estate, Fazi Editore.

Per la Saggistica:
1) Enzo Bianchi, Il pane di ieri, Einaudi Editore,
2) Kitty Ferguson, La musica di Pitagora, Longanesi Editore,
3) Claudio Rendina, Roma giorno per giorno, Newton&Compton Editore
4) Mirella Serri, I Profeti disarmati - 1945-1948 La guerra fra le due sinistre, Corbaccio Ediz.
5) Massimo Teodori, Storia dei laici. Nell’Italia clericale e comunista, Marsilio Edizione.

La X Edizione del Premio Roma si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana.

Una Scientologist porta un messaggio in favore dei Diritti Umani al mondo


Una Scientologist porta un messaggio in favore dei Diritti Umani al mondo

E' durato otto settimane il Sesto Tour Mondiale Annuale dei Diritti Umani, guidato dall'educatrice Mary Shuttleworth, Scientologist e Vincitrice della Medaglia della Libertà  dell'International Association of  Scientologist. L'ufficio stampa della Chiesa di Scientology ha intervistato Mary per conoscere i risultati di tale impresa e sapere cosa l'ha ispirata.



Non solo è Presidente di Youth for Human Rights International, ma ne è anche la Fondatrice. Che cosa l'ha spinta a farlo?

"Da ragazza, crescendo nell'Africa del Sud dell'apartheid, ho vissuto in prima linea gli effetti devastanti della discriminazione e la mancanza dei più basilari diritti umani. Viaggiando ho realizzato che, discriminazione e condizioni simili alla schiavitù, potevano essere trovate ben oltre i confini del mio paese.  I bambini che non sanno di avere dei diritti fondamentali sono vulnerabili. Come educatrice sapevo che istruire gli allievi sui diritti umani sarebbe stato il primo passo per permettere loro di difendere e proteggere, non soltanto i propri diritti, ma anche quelli dei loro simili."

 

In meno di un decennio ha trasformato questa idea in un'organizzazione internazionale - Youth for Human Rights International (YHRI). Di quali risultati va più fiera?

"Del fatto di aver preso la  Dichiarazione  Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite (UDHR), un documento straordinario, e di aver trasformato questi diritti in un formato più semplice, sia scritto che su spot video, affinchè chiunque possa  istruirsi velocemente ed insegnarli a sua volta.  La  Dichiarazione  Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite, un documento originariamente inteso per la gente, è finalmente disponibile alla gente."


Ha appena concluso il sesto Tour Mondiale Annuale dei Diritti Umani. In meno di due mesi, ha visitato dodici paesi. Perchè ha deciso di fare il tour mondiale dei diritti umani?

"I Diritti Umani non si possono insegnare in modo astratto: devi essere con la gente, affinché mettano questi diritti in relazione con i luoghi in cui vivono, studiano, lavorano e sognano. Niente sostituisce l'incontrarsi con la gente e l'interargire con loro.Viaggiando in diversi paesi posso vedere i problemi che devono affrontare nel quotidiano,  nonché gli sforzi notevoli che  devono mettere in atto per migliorare le condizioni esistenti. Un incontro faccia a faccia  ottiene più risultati che mesi di e-mail, telefonate o fax. Quest' anno il nostro Tour Mondiale ha avuto inizio negli Stati Uniti ed è continuato attraverso dodici paesi, a partire dal Mexico alle Barbados, Colombia ed Argentina nelle Americhe, per continuare nel Pacifico, in Australia e in Timor-Leste (East Timor). Siamo andati da li a Jordon nel Medio Oriente e in Russia e Svizzera, e infine in Africa con l'Uganda e il Sud Africa. Nell'arco di due mesi, con l'aiuto di volontari provenienti da tutto il mondo, abbiamo parlato con centinaia di leader nella società, incontrato migliaia di studenti a raggiunto milioni di persone attraverso i media, che ora conoscono l'esistenza dei 30 diritti."

Cosa distingue il tour di quest'anno?

"E stato sorprendente vedere il grande sostegno (in termini di quantità) che c'è stato in favore dei diritti umani, sono molti i leader consapevoli delle esigenze sociali, oltre ai singoli individui che hanno a cuore il soggetto, che stanno adottando il nostro programma. Funzionari delle Nazioni Unite, capi di stato, ministri dell'Educazione e molti altri, si sono assunti la responsabilità di insegnare i diritti umani alla nuova generazione non appena hanno realizzato quanto ciò fosse facile da realizzare. Abbiamo appreso le lezioni di vita più profonde, dalle tante meravigliose persone che lavorano duro per migliorare le condizioni esistenti, con risorse incredibilmente limitate e in condizioni di povertà e devastazione."


Che impatto sta avendo la vostra campagna oggi?

"Quando abbiamo cominciato nove anni fa, soltanto poche persone avevano sentito parlare della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite. Persino alcuni funzionari di alto livello che ho intervistato non sapevano qual fossero i loro diritti.  Oggi milioni di persone si stanno istruendo sul soggetto attraverso il lavoro di tutti coloro che stanno portando avanti questo programma."

Lei è una Scientologist - cosa ha a che fare questo con il fatto che ha scelto i "diritti umani" come soggetto per cui ha voluto creare un tale progetto?

"Ciò in cui credo è espresso nel Credo della Chiesa di Scientology, dove dice che "L'Uomo è fondamentalmente buono e tenta di sopravvivere; e questa sopravvivenza dipende da sé stesso, dai suoi simili e dal suo raggiungimento di uno stato di fratellanza con l'universo"  Ho visto tanta povertà, ed incontrato bambini indaffarati nel crescere il loro fratellini e sorelline dopo che genitori, famiglie e la società hanno voltato loro le spalle. Ho visto bambini morire di malattie che potrebbero essere evitate con la corretta prevenzione. Ho visto gli effetti di un diffusissimo analfabetismo nell'era dell'informazione, ed ho ascoltato eminenti studiosi che parlavano di diritti umani con freddo distacco dalla dura realtà che milioni di persone devono affrontare. Sono stata ispirata da L. Ron Hubbard che ha scritto: "I diritti umani devono diventare una realtà, non un sogno idealistico."

Che cosa emerge di più nel tour di quest'anno?

"Mi ha colpito il lavoro in trincea dei gruppi locali di Youth for Human Rights International, vederli in azione all'interno delle loro comunità mi ha sbalordito. Durante uno degli incontri che abbiamo avuto con degli alti funzionari mi sono sorpresa ad ascoltare le parole, sul soggetto dei diritti umani, di uno degli incaricati, parlava di come una gioventù informata possa aiutare i funzionari a risolvere i loro problemi. In quel paese hanno una maggioranza giovanile, più giovani che adulti. Ho notato il profondo impatto creato dalla sua competenza e dalla chiarezza con cui illustrava i miglioramenti che si possono ottenere insegnando i diritti umani ai giovani; e ne ero così incredibilmente orgogliosa!"

 

Qual'è il prossimo passo?

"Stiamo preparando il sesto Summit Internazionale di Youth for Human Rights International; raggruppare giovani da tutto il mondo per discutere di diritti umani e di come il loro insegnamento potrà aumentare la qualità di vita di giovani ed adulti. E stiamo già pianificando il Tour Mondiale del 2010. Il percorso esatto non è ancora stato delineato, ma stiamo elaborado una lista di Paesi e incontri che fa presagire, ancora una volta, un'ulteriore grande crescita per Youth for Human Rights International."

 

Ha un messaggio per chi legge questa intervista?

"E' facile insegnare i diritti umani. Ditelo ai vostri amici, familiari e vicini. Incoraggiateli ad insegnare i diritti umani. Noi siamo una organizzazione senza fini di lucro, ed abbiamo bisogno dell'aiuto di chi la pensa come noi – gruppi ed organizzazioni – che ci aiutino a raggiungere le persone in ogni angolo della Terra in modo che tutti possano imparare qualcosa sulla Dichiarazione Universale sui Diritti Umani e sui nostri diritti umani."

 


----


Link alla notizia in lingua originale 





Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota