sabato 31 maggio 2008

Esce il romanzo "Quando il cuore dice no" di Sonia Roccazzella (fwd)

Sonia Roccazzella presenta
QUANDO IL CUORE DICE NO
un romanzo catalogabile tra i generi rosa
dove il tema predominante e' il tradimento
http://www.quandoilcuorediceno.com


"Quando il cuore dice no" e' un romanzo attuale, che puo' essere catalogato
tra i generi rosa. Il concetto che viene maggiormente sviluppato nel corso
dei dieci capitoli e' quello del tradimento, inteso come incapacita' di
essere sinceri nei confronti della persona amata, nei confronti di un amico,
nei confronti di se stessi.
Samantha, la protagonista della storia, sceglie di chiudere il suo cuore a
ogni forma di amore e di passione, perche' scottata da una brutta
esperienza: il tradimento dell'uomo che ama.
In fondo all'anima, tuttavia, coltiva un unico desiderio: riscoprire la
gioia di amare e di lasciarsi andare ai sentimenti veri, quelli che partono
direttamente dal cuore e non sono contaminati da altri
interessi. Ha bisogno di trovare qualcuno che le faccia capire che tutto
cio' e' ancora possibile.
Il ragazzo a cui affida questo ruolo, pero', non sembra proprio quello
giusto: chiunque abbia avuto modo di conoscerlo, infatti, cerca di metterne
in luce la poca affidabilita', dato che le sue uniche ragioni di vita
sembrano essere le donne e il desiderio di migliorare la propria condizione
sociale ed economica.
Per quanto ferita e disillusa, pero', Samantha riuscirà presto a capire che,
in fondo, il suo cuore non ha mai sbagliato a guidarla nelle scelte
veramente importanti.
Una storia semplice, attuale, nella quale sara' facile identificarci e
ritrovare molto della realta' che ci circonda. Pensata non solo per chi ama
vivere delle emozioni attraverso le pagine di un libro, ma anche per tutti
coloro che, almeno per una volta nella vita, sono stati innamorati e si sono
sentiti traditi o semplicemente messi da parte: sara' facile ritrovarsi
nelle emozioni e nei gesti dei personaggi.
(ISBN: 978-88-6223-217-3 - The Boopen Editore, 157 pagine, € 12,00)
http://www.quandoilcuorediceno.com


L'AUTRICE - Nata a Catania il 4 giugno 1975, Sonia Roccazzella ha due grandi
passioni che l'accompagnano da sempre: la musica e la lettura.
Musica: da sempre appassionata di rock, con un occhio di riguardo per la
musica senza tempo dei leggendari Europe, dal 2004 cura un grosso magazine
on line dedicato al ritorno della band, http://www.europeinitaly.com, per il
quale ha scritto una ricca serie di articoli: recensioni degli
album e dei concerti, racconti delle emozioni vissute durante gli incontri
con i componenti della band e con i tanti Europe Supporters italiani. La
passione per gli Europe unita al suo amore per i romanzi, l'ha portata a
creare una simpatica storia, THE SECRET SOCIETY, pubblicata a puntate sul
sito EUROPE IN ITALY, dove i protagonisti sono proprio loro, i cinque
componenti della band svedese.

http://www.europeinitaly.com/the_secret_society.htm
Lettura: oltre all'amore per i grandi classici della letteratura, Sonia ha
una vera passione per i manga, i fumetti giapponesi attraverso cui vengono
raccontate delle bellissime storie per un pubblico di vario genere. Il
piacere di lasciare andare la fantasia per immaginare storie e situazioni da
descrivere tra le pagine di un libro deriva proprio da questa grande
passione che coltiva fin da piccola. La semplicita' di linguaggio, la netta
predominanza di dialoghi ben costruiti, la capacita' di catturare il lettore
con delle battute divertenti utili a spezzare la tensione di un momento, la
caratterizzazione dei personaggi: tutto questo e' di chiara ispirazione
"manga" (copertina compresa), e rende queste storie di facile lettura per
gli adolescenti e di piacevole compagnia per gli adulti che conservano
ancora intatta la voglia di sognare.
Il sogno nel cassetto di Sonia, tuttavia, rimane quello di riuscire a
trovare il tempo necessario per affinare le tecniche di disegno e riuscire a
raccontare almeno una delle sue storie attraverso la magia del fumetto.

venerdì 30 maggio 2008

Tagliamo le accise: I pescatori incrociano le braccia



14000 pescatori italiani incrociano le braccia contro il Caro-Gasolio lasciando vuote le pescherie in tutta la penisola. E' questo quello che sta accadendo in Italia a causa del rincaro dei carburanti- afferma *Luca Lorenzi*, resp. dell'organizzazione di Gioventù Italiana il movimento giovanile de La Destra che in questi giorni ha lanciato l'iniziativa nazionale per il taglio delle accise sui carburanti.

"i pescatori depongono a terra le reti in segno di protesta di un aumento incondizionato di quella che possiamo considerare come una materia prima per la produzione di ogni genere alimentare e non.

Il costo dei carburanti non si limita a danneggiare gli automobilisti- continua Lorenzi- ma mette in condizioni precarie tutto il sistema economico andando ad influire notevolmente sull'inflazione e sul costo della vita.

Gioventù Italiana e La Destra sono vicini a tutti i lavoratori italiani, ed è per questo che lanciamo la nostra solidarietà e il nostro appoggio alla protesta dei pescatori italiani contro il caro-benzina.

gioventù italiana <info@gioventuitaliana.org>

Una Vacanza al Parco Delta del Po




Una Vacanza al Parco Delta del Po…perché no ?!?

 

Istituito nel 1998 tra le province di Ferrara e Ravenna è il parco più esteso tra le riserve dell' Emilia Romagna, considerato dall'UNESCO patrimonio dell'umanità come luogo dove "si è mantenuta la sua naturale forma originale",con i suoi boschi secolari e un'incredibile quantità di pesci e uccelli acquatici ,riesce ad incantare e stupire il viaggiatore che viene immerso in questo "paradiso incontaminato".

 

Il Parco del Delta oltre ad offrire "un'esperienza sensoriale unica" da la possibilità ai viaggiatori di andare ad ammirare nelle vicinanze le innumerevoli città d'arte situate in quella zona quali Porto maggiore,sorta sull'antica rete idroviaria,o Ferrara,una dei massimi centri del rinascimento con le sue vie medioevali straordinariamente intatte e con i suoi imponenti palazzi del potere come il castello e la cattedrale,splendida fusione di stili gotico e romano. 

 

Meta abituale di congressi, l'area affianca paesaggi incontaminati ad un'intensa attività culturale: fiere,manifestazioni,sagre sono solo alcuni degli eventi a cui potrete assistere soggiornando nella zona!!

Il parco è facilmente raggiungibile sia con il treno,stazione di Ferrara,o con l'auto,autostrada A13.

 

Per maggiori informazioni vai su www.parcodeldelta.com

 


brevettato in 42 paesi

 

La novità questa volta è tutta Italiana

Prodotto brevettato in 42 paesi

premiato dall' IFIA di Ginevra (International Federation of Inventors Associations)

un sistema innovativo che garantisce la massima igiene.

Approfitta di una grande occassione,diventa distributore in via esclusiva

www.bevisano.eu

 

 

 

 

Informativa per il trattamento dei dati personali legge 196/2003 (codice privacy)

Informativa ai sensi dell'articolo 13 del codice privacy per richiesta consenso Accetta


Qualora non desideriate ricevere in futuro comunicazioni dalla scrivente, potete opporVi tramite il seguente link. Potete altresì esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del codice della privacy inviando un messaggio di posta elettronica all'indirizzo mittente, indicando gli indirizzi da cancellare.

giovedì 29 maggio 2008

La nuova era: i dispositivi cellulari

Come definire l'era in cui stiamo vivendo? Alcuni studiosi americani la definiscono l'era dei consumatori avanzati di dispositivi di comunicazione, infatti ormai viviamo in un Nuovo Mondo di convergenza delle tecnologie in cui i telefoni cellulari si uniscono alle funzioni di personal computer, in particolare, e-mail e servizi Internet.
In particolare le carateristiche che hanno ridefinito e rimodellato la portabilità sono la disponibilità e l'accessibilità, basta pensare a dispositivi come iPod, iPhone, e Blackberrie ecc ecc, dispositivi in origine indirizzati alle aziende.

Viviamo in un era in cui siamo costantemente attratti dall'aggiornamento e passaggio continuo da una tecnologia ad un'altra. Proprio quando pensiamo di avere il miglior modello di cellulare, veniamo bombardati da messaggi pubblicitari che lanciano un prodotto o modello più avanzato.
La gente attende in linea per giorni solo per avere l'ultima tecnologia che si ritiene possa teoricamente migliorare il suo modo di comunicare. Il Blackberries ad esempio, (creato con lo scopo principale di agevolare la messaggistica email, fornisce il servizio di 'mail push', ovvero una particolare configurazione dei server che gestiscono i suoi servizi, che 'spingono' le mail che arrivano all'utente direttamente sul dispositivo, evitando quindi che sia il device ad interrogare il server.) secondo dati emanati da un noto fornitore di servizi wireless Americano viene acquistato da un milione di persone ogni tre mesi, meno male che era riservato alle aziende...
Il cellulare che abbiamo per le mani in questo momento ha percorso una lunga strada dalle sue iniziali caratteristiche di base. Non siamo più soddisfatti delle vecchie e obsolete opzioni che ci permettevano di effettuare e ricevere chiamate o inviare messaggi di testo, ormai disponiamo di un vero e proprio strumento multitasking...immagini, video, paginazione, e-mail, internet, ecc.
Nell'era mobile in cui siamo tutti uguali e lla ricerca di qualcosa che ci contraddistingua, cosa utilizziamo per essere diversi dagli altri? La personalizzazione del nostro cellulare, inserendo suonerie, giochi cellulare java e software cellulare che soddisfano il nostro stile e le nostre preferenze... divertente, sommessa, silenziosa, suoneria di musica italiana, suoneria di musica straniera, semplice bip, vibrazione, qualunque essa sia ci rende unici e mostra una qualche carateristica del nostro carattere.
Basta prendere un autobus o un treno, o fare una passeggiata in una zona affollata e tenere le orecchie aperte per sentire squillare cellulari con suonerie uniche e diverse. Pensate che l'altro giorno ne ho sentita una davvero strana...addirittura un cellulare che squillava con la risata di un bambino. Difficile non far caso a questi suoni, ed alcune volte ancora più difficile non ridere.


Altre scenetta divertente che mi capita di vedere spesso sono dei ragazzi con un iPod collegato in entrambe le orecchie che non riescono a sentire neanche il loro telefono cellulare che squilla! Ed è molto comune ormai che le persone dimentichino di spegnere i loro telefoni cellulari durante le lezioni, in chiesa, in conferenze, ecc.
In conclusione nella nuova era essere connessi è ormai una necessità, un qualcosa che ci ricorda che qualcuno ci pensa, ci cerca.
Non è possibile immaginare di avere con sè il telefono cellulare per una giornata intera e nessuno che ci chiami! In effetti potrebbe essere una cosa molto triste... che bella la nuova era.

Alberto di suoneria gratis




----
Email.it, the professional e-mail, gratis per te:clicca qui

Sponsor:
CheBanca! La prima banca che ti dà gli interessi in anticipo.
Fino al 4,70% sul Conto Deposito, zero spese e interessi subito. Aprilo!
Clicca qui


Il 4 e 7 giugno l'Irlanda e' a Roma.

Invito alla stampa

 

L'Irlanda a Roma.

Giovedì 4 giugno ore 11,00 incontro con i giornalisti al Makenoise.

 

Giovedì 4 giugno alle ore 11,00 presso il Makenoise, Via Assisi, 113 a Roma (parcheggio gratuito) si terrà l'incontro con i giornalisti per la presentazione di "Irlanda in Festa – Fotografia, musica, danza e gastronomia", che si terrà il 7 giugno sempre al Makenoise. L'incontro si concluderà con la degustazione di dolci tipici irlandesi e con omaggi offerti dagli organizzatori.

 

L'apertura ufficiale di Irlanda in Festa e della mostra fotografica "Irlanda e Poesia" di Marco Mega si terrà il prossimo sabato 7 giugno dalle ore 17,00 presso l'associazione Makenoise. L'evento, promosso da Makenoise in collaborazione con l'Ambasciata Irlandese ed in collaborazione con Istituto del Turismo, proporrà danze tradizionali irlandesi, musica tradizionale e gastronomia.

 

La mostra, che resterà aperta dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 18 – Ingresso gratuito, e' dedicata al paesaggio irlandese, ogni immagine sarà accompagnata da un verso di una poesia o dalla frase di un romanzo di famosi poeti e romanzieri irlandesi.

 

Questo viaggio fotografico inizia nel 2005, dopo che il fotografo Marco Mega si trasferisce a Dublino, alla ricerca di nuove esperienze e nuovi stimoli.   Quest'esperienza inizia un po' per spirito d'avventura. Con la macchina inizia a viaggiare in giro  per l'Irlanda, toccando in particolare le coste, così ricche di mistero e vi rimane affascinato dalla diversità del paesaggio rispetto a quello italiano. Così selvaggio e incontaminato, dove le persone sono in grado di vivere senza disturbare e ognuno si sente libero nell'animo, semplicemente, tra i verdissimi pascoli che cadono a picco sul mare, tra le pecore che brucano tranquille nel loro mondo, tra il vento forte che spesso soffia molto forte, i tramonti così rari e allo stesso tempo così emozionanti. E poi imponenti fari situati in zone così sperdute, dove sembra quasi di tornare indietro nel tempo, di essere dentro dei versi di una poesia.    Un viaggio non solo di immagini, ma anche di sensazioni forti, di profumi freschi, di gusti  saporiti. Questo viaggio ancora oggi non è terminato.

 

Sarà inoltre proiettato uno slideshow di foto di reportage sulla Festa di San Patrick a Dublino.

 

Il Festival "Irlanda in festa" si inserisce nel percorso "Makenoise e l'interculturalità", una rassegna che utilizza il festival come mezzo per integrare le culture dei vari Paesi attraverso il divertimento, coinvolgendo direttamente le comunità nell'organizzazione. Il programma, costituito da una serie di eventi, è finalizzato alla scoperta dei paesi e delle tradizioni delle comunità con le quali conviviamo quotidianamente. Nel mesi scorsi al Makenoise sono stati già tenuti eventi sullo Sri Lanka.

 

Si potrà assistere ai famosi balli irlandesi a cura dell'accademia di danza irlandese "Gens D'Ys", così tradizionali e coinvolgenti, ascoltare musica popolare,  si potranno assaggiare piatti tipici, come l'Irish stew, e bere una pinta di Guiness, la birra irlandese più famosa al mondo. Si potrà così per un giorno sentire l'atmosfera irlandese, di un popolo che affascina per il suo calore e per la sua ospitalità.  Sarà presente anche uno stand informativo per tutti coloro che sono interessati a viaggiare in questo fantastico paese.

 

Per informazioni: www.makenoise.it

 

Si invitano i sigg.ri giornalisti ad intervenire.

Sono disponibili su richiesta immagini in anteprima della mostra.

 

 
Ufficio stampa
Alessandro Maola
Tel. 339.233.55.98

Eva Fischer: Diploma di conferimento dell'onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana

Nella Sala Di Liegro di Palazzo Valentini verrà consegnato alle ore 10.30 di giovedì 29 maggio, il Diploma di conferimento dell’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana alla pittrice Eva Fischer
 
Il 29 maggio prossimo, verrà consegnato alla pittrice Eva Fischer, il Diploma di conferimento dell’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

 

 Scuola di ballo, olio su tela 200x140 cm, 1986

 

Scappata dalla morsa nazista che nella ex Jugoslavia (suo paese di nascita) le aveva deportato il padre ed oltre trenta familiari, riuscì ad arrivare - con la madre malata ed il fratello più piccolo - nei territori  sotto amministrazione italiana ed infine a Bologna, dove collaborò con i partigiani (è  infatti socio onorario dell ’ANPI). Dal dopoguerra intraprese la carriera artistica.

 

Nelle oltre 120 esposizioni personali, Eva Fischer ha portato la sua storia personale e l’Italia, in giro per il mondo. Ultima rappresentante la Scuola Romana del dopoguerra, sono famose le tematiche dei Mercati rionali di Roma , le Barche ed i paesaggi amalfitani e capresi, le Storie di vita di biciclette, le Scuole di ballo ed i suoi ricordi inerenti la Shoah – tematica tenuta nascosta perfino ai familiari sino alla seconda metà degli anni ’80 -. Ennio Morricone le ha dedicato il cd “A Eva Fischer pittore” con 13 brani ispirati alla sua pittura.

 

Nominata Artista della Comunità Europea nei primi anni ’80, le sue opere fanno parte di collezioni private e pubbliche di tutto il mondo. E’ stata la prima donna ad esporre al Museo di Belle Arti di Osaka (Giappone) e gli Istituti Italiani di Cultura hanno organizzato delle sue mostre presso lo Yad Vashem (il Museo dell’Olocausto di Gerusalemme), ad Atene, ad Amsterdam ed altrove. Ha inoltre rappresentato la cultura della Comunità Ebraica all’incontro privato successivo alla visita di Giovanni Paolo II alla sinagoga di Roma.

 

Ha avuto scambi artistici e di amicizia con Giorgio De Chirico, Marc Chagall, Salvador Dalì, Corrado Cagli, Emilio Greco, Giacomo Manzù, Sandro Pertini, Giuseppe Saragat, Cesare Zavattini, Franco Ferrarotti, Amerigo Tot, Carlo Levi e tanti altri.

Per ulteriori informazioni: www.evafischer.com -  info@evafischer.com

 
_________________________________________________
Giovanna Pipari
tel fax 06 6380845 cell 349 6337613
skype: giopipari
 
 

Procuratore Caselli ai GIOVANI: "LEGALITA' è una vita migliore"

 
 

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

IL PROCURATORE CASELLI AI GIOVANI:

LA LEGALITA' E' UNA VITA MIGLIORE

I passi salienti dell'incontro inviati alle scuole toscane

 

 

 

Duecentocinquanta giovani per due ore e mezzo a fiato sospeso ad ascoltare Gian Carlo Caselli, Procuratore capo di Torino. È accaduto ad Aulla (MS) per iniziativa della locale associazione A.Ge. "Alice e Flavio" e del comune di Aulla, e adesso i passaggi salienti del suo intervento sono in fase di invio alle scuole della Toscana.

 

Con immagini semplici ma efficaci, Gian Carlo Caselli ha spiegato ai giovani delle otto scuole della Lunigiana temi complessi come legalità, giustizia, mafia, omertà. "La legalità è il rispetto delle regole –ha esordito Caselli- ma a cosa servono le regole? Il semaforo è una regola fisica che incontriamo quotidianamente. Lo rispettiamo per paura della sanzione, ma anche per evitare danni a noi e agli altri; soprattutto perché sappiamo che non rispettandolo andremmo incontro a un ingorgo colossale e la qualità della nostra vita ne risentirebbe pesantemente. Più regole ci sono, maggiore è la nostra speranza di vivere meglio: la qualità della nostra vita migliora sensibilmente".

 

Parole vibranti di passione civica anche per definire il concetto di giustizia: "Osservare una regola scritta non è sufficiente affinché vi sia giustizia -ha spiegato il magistrato torinese- Ci vuole qualcosa di più, l'impegno di tutti perché ciascuno abbia ciò che gli spetta. Per i credenti, e io sono uno di questi, il  concetto è scolpito in una formula evangelica molto impegnativa: 'Abbiate fame e sete di giustizia'. Per tutti vale l'articolo 3 della Costituzione, che recita: 'Tutti i cittadini sono eguali davanti alla legge. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli che impediscono il pieno sviluppo della persona umana'."

 

Sul valore dell'impegno civico una nota autobiografica: "Prima di chiedere il trasferimento per Palermo, dopo l'uccisione di Falcone e di Borsellino, ne parlai a lungo con i miei collaboratori e soprattutto con la mia famiglia, finché un giorno mio figlio Stefano, che allora aveva 17 anni, mi disse: <Senti papà, tutti sono bravi a dire ma non a fare. Se vuoi andare a Palermo, vai a Palermo>."

 

Caselli ha ringraziato ripetutamente i ragazzi per l'ascolto attento che hanno riservato alle sue parole e ha apprezzato moltissimo le domande che gli sono state rivolte, frutto evidente di un accurato lavoro di preparazione nelle scuole.

Si è trattato di domande a dir poco impegnative: Si è mai sentito abbandonato dallo Stato? Secondo lei le mafie possono essere sconfitte in poco tempo? (Jacopo 3° liceo); In Parlamento siedono persone colluse con la mafia, com'è possibile? (Andrea 2° liceo classico); Dove ha trovato la forza di andare avanti? (Anissa 1° Geometri Pontremoli); Come si sconfigge la paura? (Istituto Pacinotti di Bagnone); C'è il rischio di sviare l'opinione pubblica con l'esasperazione del tema della sicurezza urbana? (Luca 4° Scientifico Villafranca); L'omertà è dovuta solo alla paura? (5° Ginnasio  di Aulla).

 

La manifestazione si colloca all'interno di un percorso di formazione per i giovani lunigianesi sul tema della fiducia, nel solco della tradizione A.Ge. di attenzione alle tematiche dell'educazione, con l'obiettivo di costruire un mondo migliore per i nostri figli.

Il successo dell'iniziativa è da attribuire, oltre alla disponibilità del procuratore Caselli e del Comune di Aulla, al grande impegno dei soci e del direttivo dell'A.Ge. "Alice e Flavio" di Aulla (Marina Pratici, Lia Fiasella, Chiara Mariotti, Ornella Marcelli, Nilla Luciani), che ha saputo tessere un efficace dialogo con le scuole e dare il meglio di sé sia in fase di organizzazione che di accoglienza dei molti intervenuti.

 

"E' una grandissima emozione per me accogliere questo grande uomo –ha detto Marina Pratici, presidente dell'associazione A.Ge. 'Alice e Flavio' di Aulla- E questo mare di giovani è un fermo immagine bellissimo. L'incontro è stato voluto fortemente dalla nostra associazione per offrire ai giovani un importante momento di riflessione su tematiche di grande attualità come la legalità e la giustizia". Anche il Sindaco di Aulla Roberto Simoncini ha sottolineato l'importanza dell'iniziativa perché, come ha detto, "se i giovani non imparano ad affrontare le prove della vita, poi altri decideranno per loro".

 

 

"Per ringraziare il procuratore Caselli e gli amici di Aulla, che ci hanno offerto questo splendido momento di formazione –ha dichiarato Rita Manzani Di Goro, presidente dell'A.Ge. Toscana- abbiamo pensato di inviare i passi salienti della giornata a tutte le scuole della Toscana, sia come efficace strumento da utilizzare all'interno dei tanti percorsi sulla legalità, sia come utile traccia di riflessione per i giovani che si apprestano a sostenere l'Esame di Stato".

 

Il materiale sarà presto disponibile sul sito www.agetoscana.it.

 

 

 

Per informazioni:

addettostampa@agetoscana.it

Cell: 328 842475

mercoledì 28 maggio 2008

HARD SELL e SOFT SELL

Come dovrebbe essere il testo di un depliant o di una presentazione per produrre una risposta da parte del pubblico?  Ho trovato che esiste un modo per scrivere dei testi efficacemente, che non ha a che vedere con slogan eccentrici o altisonanti o col fare discorsi sofisticati. Ha a che vedere principalmente con un fattore. Questo fattore si chiama HARD SELL  (vendita dura).
 

......................................................................................................................................................................................

 

HARD SELL

"Vi voglio parlare del vero hard-sell (vendita dura). Tecniche per catturare l'attenzione. Il presentare in maniera convincente i benefici di un'idea, un prodotto o un servizio e chiedere al prospetto di intraprendere un'azione precisa nel suo proprio interesse. L'hard sell sincero non esagera i fatti, non crea illusioni. Non intimidisce. Dice la verità.

Può essere utile anche definire l'opposto dell'hard sell, il soft sell (vendita morbida). Il soft sell è ben diverso. Direbbe <<Benvenuto, dia un'occhiata in giro. Si faccia un'idea di chi siamo e di come possiamo aiutarla.>> Un annuncio soft sell, per esempio, fornirebbe una descrizione complessiva di ciò che è in vendita, mentre uno hard sell  parlerebbe di articoli precisi e costi. Un depliant soft sell presenterebbe una visione generica del servizio, mentre uno hard sell farebbe delle offerte precise che chiedono di intraprendere delle azioni.

....................

Le parti principali di un testo hard sell parlano in termini di benefici del prodotto. Quando un prospetto legge il vostro annuncio, state sperando che trovi un motivo valido per l'acquisto. Invece che fare un elenco di caratteristiche e di informazioni sulla vostra organizzazione, concentratevi sul presentare i benefici irrinunciabili del prodotto, e ditelo chiaramente con una terminologia accessibile"

 

......................................................................................................................................................................................


Di seguito, ho creato un esempio pratico, due discorsi di vendita, uno soft sell ed uno hard sell, un esempio che ho ideato io per un'ipotetica azienda di infissi.

______________________

1) DISCORSO SOFT SELL:

<<La tecnoinfissi opera da 20 anni nel settore degli infissi civili ed industriali in legno. La nostra è un'offerta a 360°: per l'edilizia privata e quella industriale, dalla piccola fornitura artigianale di qualità, rispettosa degli standard di costruzione tradizionali "alla veneta", alla fornitura per edifici ad uso commerciale, industriale e pubblico. La nostra missione è la massima soddisfazione del cliente, valutiamo con lui l'offerta appropriata, realizziamo quanto richiesto nei tempi previsti e con alti standard di precisione....  (eccetera)>>


2) DISCORSO HARD SELL:

<<La tecnoinfissi ha recentemente sviluppato un modello di infisso in legno che unisce risparmio e valore estetico. È stato provato che i nostri infissi, finestre e oscuranti, consentono infatti un abbattimento del consumo energetico oscillante tra il 20 e il 30 %. Cosa significa in termini pratici? Significa un risparmio per le spese di riscaldamento  tra i 500 e gli 800 euro annui secondo le dimensioni dell'abitazione. Significa ancora che, nel giro di 8/10 anni circa il costo del rinnovo degli infissi viene completamente sostenuto dal risparmio energetico. ..   (eccetera)>>

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Se i vostri discorsi di vendita, i vostri depliant, il vostro sito web ecc., alla luce di quanto letto, vi sembrano soft sell, contattatemi, si può porvi rimedio.

 

riferimenti: http://www.ideabook.com/tutorials/marketing_pr/hard_sell_design.html

 

Giorgio Lanaro

348 3024657

http://venditadirettacase.blogspot.com

 
 

 








Che la fine abbia inizio, una recensione

Abbiamo pubblicato on line oggi la recensione di <b>Elvezio Sciallis</b> (<a href="http://elvezio-sciallis.blogspot.com/" target="_blank">elvezio-sciallis.blogspot.com</a>) a <i><b><a href="http://www.cinemahorror.it/abisso/scheda-film.asp?id=1444" target="_blank">Che la fine abbia inizio</i></b></a> (<i>Prom Night</i>), il film di <b>Nelson McCormick</b>.<br /><br />

Cliccate oltre per leggere <a href="http://www.cinemahorror.it/recensioni/recensione-film.asp?id=1444">la recensione di <i>Che la fine abbia inizio</i></a>.<br /><br />

<i>Dopo un passato di grande dolore causato da un professore che aveva sviluppato un interesse maniacale nei suoi confronti e che ha massacrato la sua famiglia per averla tutta per sé, Donna ha faticosamente ripreso a vivere nel suo ultimo anno di liceo. Il maniaco è in una clinica psichiatrica a molti chilometri di distanza e lei sembra aver ritrovato una certa calma. Durante l'attesissimo ballo scolastico di fine anno, grazie anche alla presenza dei suoi migliori amici, la ragazza si sente nuovamente serena. Ma l'atmosfera è destinata presto a mutare quando il suo incubo del passato le si ripresenta dinanzi: l'uomo che la fece soffrire anni prima, e che lei credeva scomparso per sempre, si è ripresentato per lasciarsi dietro una nuova scia di sangue...

</i><br /><br />

CinemaHorror.it

martedì 27 maggio 2008

Ho comprato una nuova stampante Epson, ma perché le cartucce compatibili non funzionano? I consigli per non sbagliare.

Il mercato delle cartucce compatibili o rigenerate per le stampanti a getto d'inchiostro e dei toner per stampanti laser è fiorito di numerose proposte alternative agli originali, potendo contare su una domanda sempre alla ricerca di una risposta al perché dopo aver acquistato una stampante ci si veda costretti a spendere quasi altrettanto ogni qualvolta occorre sostituirne le cartucce.

Epson è certamente un marchio di riferimento nel settore delle stampanti, grazie alla qualità e professionalità dei risultati che consente di ottenere con i propri prodotti. In questo senso esso è un banco di prova impegnativo per chiunque voglia proporre una <a href="http://www.cartucciaperfetta.it">cartuccia compatibile Epson</a> alternativa agli originali.

Occorre ricordare che le cartucce Epson contengono un piccolo chip che le rende, per così dire, "intelligenti", comunicando alla stampante alcune informazioni ad esempio sul livello d'inchiostro residuo nella cartuccia. Questo chip rende decisamente più difficile sostituire la cartuccia o il toner originali con un prodotto funzionalmente equivalente.

Per rigenerare una <a href="http://www.cartucciaperfetta.it">cartuccia Epson</a> infatti, dopo averne ripristinato il contenuto d'inchiostro e, se si tratta di un <a href="http://www.cartucciaperfetta.it">toner epson</a>, averne revisionato le parti soggette ad usura, si deve procedere al cosiddetto reset del chip della cartuccia, per far sì che la cartuccia non continui a dichiarare alla stampante di essersi già esaurita. Per la cartuccia compatibile, ovvero prodotta ex novo dal produttore alternativo, la difficoltà consiste nel riprodurre correttamente la funzionalità del chip per evitare quei problemi di compatibilità che frequentemente affliggono le cartucce di minore qualità.

Un esempio per tutti la Epson DX 4400, sulla quale sono stati utilizzati diversi firmware, in particolare a partire dal febbraio 2007, per cui una cartuccia potrebbe funzionare correttamente su alcune stampanti e dare problemi su altre. Per risolvere il problema è sufficiente verificare quale versione del firmware si possiede e quali compatibilità abbia la <a href="http://www.cartucciaperfetta.it">cartuccia compatibile stampante Epson</a> che ci si accinge ad acquistare.

 

Ufficio Stampa della Leading the way srl

Escursioni di colore, dal mare alla terra e dalla terra al mare

Escursioni di colore, dal mare alla terra e della terra al mare, personale di
Rossana Tonelli, è la prima iniziativa del percorso culturale Esprimersi con…
pensato dal Dipartimento per la Giustizia Minorile del Ministero per offrire un
nuovo spazio di confronto tra mondi e culture – quello della devianza minorile
e delle espressioni artistiche – apparentemente distanti, ma emotivamente non
lontani.
La mostra propone un percorso in cui è riconoscibile tutta l'evoluzione
artistica della Tonelli, dai crepuscoli post-impressionisti presenti nelle
foreste degli anni '80, agli estremi esperimenti acquatico-floreali degli
ultimi lavori.
Ma bel al di là della finalità espositiva, la pittrice si propone di destinare
parte del ricavato della vendita delle sue opere per le attività formative di
recupero realizzate attraverso i laboratori di arti e mestieri, organizzati per
i giovani dell'Istituto penale minorile e finanziati dal Comune di Roma –
Assessorato alle politiche sociali.
E' la prima volta che l'Istituto Centrale di Formazione apre anche al pubblico
i suoi spazi, per un incontro destinato al dialogo e allo scambio culturale che
favorisce il processo di recupero ed inclusione dei giovani detenuti.

Escursioni di colore, dal mare alla terra e dalla terra al mare
23 maggio - 15 giugno
Istituto Centrale di Formazione
Via G. Barellai, 140 Casal del Marmo (adiac. ospedale S. Filippo Neri)
dal venerdì alla domenica
venerdì e sabato 10-19
domenica 10-14
ingresso libero


Giusy Cavallo
giusy.g@fastwebnet.it
3287296486

lunedì 26 maggio 2008

Il nuovo singolo di Gianni Giannese

GIANNI GIANNESE - STOP (QUANDO L'ESTATE E' IN ONDA)

Dopo l'exploit ottenuto con "My name is Gianni" torna in
scena con il nuovo singolo il "Maestro del fenglish" Gianni
Giannese.
Questa volta però, cambia rotta ed interpreta il brano in
italiano, continuando comunque a raccontare in maniera
allegra ed ironica il suo mondo ideale, cioè quello fatto
solo di vacanze, feste fino a notte fonda e belle donne.
La canzone ha un sapore solare anche grazie ad
un'interpretazione che strizza l'occhio agli anni 80, che ne
sottolinea l'atmosfera scanzonata che si respirava nella
commedia all'italiana di quell'epoca.
Il brano è accompagnato da un videoclip molto particolare
in cui Gianni Giannese si trasforma in un eroe dei
videogames.
La produzione è affidata ancora una volta ad Antonello
Moscaretti e Silvio Carrano, rispettivamente label manager e
a&r di Invidia Records.
Per conoscere meglio il mondo di Gianni Giannese :
www.giannigiannese.com
www.myspace.com/giannigianneseproject

From the decks of Silvio Carrano
A&R Invidia records
Via Cavallotti, 64
Cap 74100
Taranto -Italy-

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota