sabato 12 aprile 2008

Il clochard - Il commento dei lettori


Scheda del libro:


Autore: Nicola Amato
Titolo: Il clochard
Edito da: Il Melograno
Collana: Esperimenti
Prezzo: 12,90 Euro
Pagine: 176
ISBN: 978-88-6111-274-2

Maggiori info su
http://it.geocities.com/ilclochard


Una favola metropolitana che invita a riflettere sul senso della vita.
La parabola discendente di un giovane imprenditore di successo mette in luce quanto siano effimere e transitorie le fortune terrene. La successiva lotta per la sopravvivenza e la sua esperienza da clochard pongono l'accento sui veri valori dell'esistenza.
Un romanzo carico di speranza, analizza con grande sensibilità la condizione dei senzatetto ed invita alla solidarietà.
Miriam Mastrovito

Mi piace questo barbone: è un personaggio che starebbe bene anche in una fiction televisiva.
Ce n'è per la puntata che mostra la sua capacità di risolvere enigmi polizieschi come se fosse il tenente Colombo; quella durante la quale si addentra nei segreti dei computer alla stregua di un esperto hacker, e poi c'è l'episodio dedicato ai cavilli legali che lui conosce come un avvocato professionista.
Ma, soprattutto, c'è il messaggio di fondo: il denaro non da la felicità.
Giovanni, il clochard, ha la capacità di accettare il suo destino senza arrabbiarsi. Assimilando i principi di tante filosofie orientali secondo cui niente succede per caso e che solo la volontà può veramente trasformare la realtà.
Paolo Federici

Ottimo libro scritto in modo eccellente. Ci da un a visione di come realmente è la vita del clochard. Ci parla di speranza e di integrazione e ci aiuta a capire che nessuno è esente da responsabilità e che dare un piccolo aiuto a chi è in difficoltà può fare la differenza tra trovarsi in mezzo a una strada o il riuscire a risalire dal fondo.
Consigliato!
Cristina Barcella

Nicola Amato affronta con abilità e convinzione uno dei temi più "scomodi" per la nostra società, quello cioè dei "clochard", o più comunemente noti come "barboni". Racconta, con stile scorrevole ed avvincente, la storia di un uomo toccato dal potere che precipita negli abissi della sua esistenza, costretto a vivere, per l'appunto, come un clochard, senza un tetto né alcun mezzo di sostentamento.
Ma proprio questa vita fatta di lotte quotidiane per la sopravvivenza, lo aiuterà a comprendere il vero significato dell'esistenza che non deve essere guidata dal potere del denaro, bensì dai sentimenti e dall'animo. Un libro che invoglia a proseguire la lettura, mai noioso o scontato e che conduce vivacemente il lettore sino al gran finale, che vedrà il protagonista "sulla via del riscatto sociale e della redenzione umana".
Indubbiamente uno dei libri migliori che io abbia mai letto.
Complimenti sinceri all'autore.
Paola De Pizzol



Inviato da Yahoo! Mail.
La casella di posta intelligente.

venerdì 11 aprile 2008

Regalati la Prima Pagina di un Giorno Speciale



STOMP al TEATRO OLIMPICO ROMA, 6/17 maggio


TORNA A ROMA L'EVENTO MUSICALE PIU' ORIGINALE DEGLI ULTIMI DECENNI

TEATRO OLIMPICO

6 – 17 maggio

STOMP

Creato e diretto da Luke Cresswell e Steve McNicholas

L'avvenimento teatrale che ora è diventato

un fenomeno veramente globale

Dopo l'eccezionale successo ottenuto nelle scorse stagioni, torna a Roma STOMP, uno tra i più rivoluzionari ed entusiasmanti eventi spettacolari degli ultimi anni.

Il gruppo di artisti inglesi molto sensibile ai temi ambientali che usa materiali di riciclo per dar vita ad uno concerto-spettacolo originalissimo.

Gli Stomp, infatti sono stati testimonial nel 2006 di un' iniziativa per sensibilizzare i cittadini nei confronti dell' inquinamento a New York, chiamata "STOMP OUT LITTER- KEEP NY CITY CLEAN", ed hanno partecipato a Milano ad una iniziativa simile nel 2007 chiamata "I LAV MILAN" , in collaborazione con Legambiente.

Con la sua combinazione unica di teatro, danza, commedia e percussioni, questa produzione pluripremiata continua a richiamare pubblico in tutto il mondo. STOMP trova la bellezza e la musica nel mondo terreno. Trasforma scope in strumenti e battiti di mani in una conversazione; le immondizie e il disordine della vita urbana diventano fonte di ritmo e stupore contagioso.

Dopo l'eccezionale successo ottenuto nelle scorse stagioni, torna STOMP, uno tra i più rivoluzionari ed entusiasmanti eventi spettacolari degli ultimi anni. Senza trama, personaggi né parole, STOMP mette in scena il suono del nostro tempo, traducendo in una sinfonia intensamente ritmica i rumori della civiltà contemporanea. Con strofinii, battiti e percussioni di ogni tipo, i formidabili ballerini-percussionisti-attori-acrobati di STOMP danno voce ai più "volgari" oggetti della vita quotidiana : bidoni della spazzatura, pneumatici, lavandini, scope, spazzoloni, riciclandoli ad uso della scelta in un ciclone di ironia travolgente.

L'irresistibile esperienza di STOMP, che nasce a Brighton (Inghilterra) nel 1991 dalla creatività di Luke Cresswell e Steve McNicholas, ha trionfato in questi ultimi anni nei più importanti festival e teatri del mondo, da Broadway a Parigi, da Los Angeles a Tokyo.

Sfidando continuamente ogni convenzione sui confini di genere, STOMP è danza, teatro e musica insieme. E' un elettrizzante evento rock, un anomalo concerto sinfonico in stile "videoclip": senso rapido del tempo, visualizzazione della musica, vortice ritmico nella scansione delle immagini. E' circo, rito tribale, cultura del rumore che si fondono in un'opera metropolitana. E' mega-balletto, con la furia ritmica e sensuale del flamenco e la precisione del gioco percussivo del tip-tap. E' l'umorismo del cinema muto dato in prestito alla Pop Art.

E' comunicazione forte, diretta, capace di coinvolgere il pubblico di ogni lingua, cultura, generazione. E' sfida ecologica allo spreco urbano. E' trasgressione heavy metal e satira anti-inquinamento. La loro missione? Liberare, attraverso il ritmo, i suoni più comuni e per questo più sconosciuti dell'epoca contemporanea.

E' la violenza e l'intensità del ritmo che muove il mondo del Duemila.


Teatro Olimpico di Roma – piazza Gentile da Fabriano

Dal martedì al sabato ore 21

Sabato e domenica ore 17,30 e 21,00

Costo dei biglietto da € 33.00 a € 16.00


Ufficio stampa SVS

Silvia Signorelli 338.9918303 e Viola Sbragia 335.8369150





Super Segnalato dal CorrieredelWeb.it
IMPERDIBILE!!!

giovedì 10 aprile 2008

LiberaMenteRosso

porta giùnascondi
Il cuore della vecchia Napoli, nonostante le troppe difficoltà non ha smesso di pulsare, di vivere e dare emozioni.

Il giorno 25 aprile alle ore 18 nei vicoli della Napoli di un tempo, in via San Domenico Soriano , LineaDarte Officina Creativa (isola della creatività, laboratorio delle libere arti) si apre all'espressione di circa 70 artisti italiani e non, i quali attraverso l'artecontemporanea percorreranno un viaggio cromatico che si esplicherà in 5 incontri in cui dovranno ispirarsi a ciò che i colori: rosso, bianco, verde, blu e nero esprimono nell'animo e nelle passioni umane.

Il ciclo LiberaMente , curato e ideato da Gennaro Ippolito e Giovanna Donnarumma, si apre con il rosso.

Rosso, colore delle passioni, della vita che inizia, del sangue dei caduti, delle libertà perse e delle libertà ottenute nonchè colore dell' amore per poi proseguire con altre 4 manifestazioni che si terranno nel corso del c.a. e vedranno gli artisti esprimersi e confrontarsi con le cromature del bianco che revoca :la purezza, la fanciullezza, l'idillio tutto ciò che è positivo nell'immaginario collettivo, poi il verde come le campagne della nostra terra, le colline , colore che induce e conduce alla pacatezza alla tranquillità, alla rilassatezza per poi passare al blu ; il colore della Bella Napoli, del mare, del cielo , il colore della giovane Europa e infine come un vortice tutti i colori che si assemblano e diventano nero. Il nero, un colore che solitamente indica il macabro, l'angusto, le tenebre, ha invece il presupposto e l'ardire di simboleggiare l'unione non solo delle essenze cromatiche ma anche dei popoli come visione globale e multiculturale. In fin dei conti il nero è l'origine e la fine di ogni vita, in quanto non si sa da dove si arrivi ne dopo dove si andrà.

Ricordiamo infine che LiberaMenteRosso inaugurerà il giorno 25 aprile presso gli spazi di LineaDarte Officina creativa alle ore 18 , gli artisti partecipanti sono:Massimo Bardi, Fabiola Barna, Rosella Barretta, Lorenzo Basile, Sandy Bellantoni, Alfonso Calafato, Monica Castaldelli, Renata Castilho, Rita Cavaliere, Rosaria Cecere, Valentina Cerasola, Achille Cevoli, Carla Colombo, Rodolfo Cubeta, Antonio D'Antonio, Barbara de Giorgio, Gaetano Della Femina, Fausto Della Villa, Giacomina Di Bello, Giovanna Donnarumma, Margherita Fascione,Francesco Gallo, Felice Giancaspro, Andrea Giorgi, Patrizia Giusti, Vincent Gregory, Luna Hal, Davide Iaione, Silvia Iuliucci, Pasquale Lamitella, Rosella Lenci, Imma Maddaloni, Teresa Susy Manzo,Giovanni Mangiacapra, Stefano Marchesini, Mirella Milanini, Renato Milo, Gianantonio Marino Zago, Agnese Claudia Masucci, Paulo Medeiros, Marcello Mogni, Giovanni Morgia, Sante Muro, Emilio Napoleoni, Laura Negrini, Monica Palermo, Annamaria Pastorini, Paola Rago, Tonia Riccardi, Emanuele Rivieri, Fabio Rodio, Manuela Ronchi Solfrini, Theresa Rosa,Schaefer Samira, Pasquale Sica, Annalisa Scornavacche, Irene Spedicato, Radina Springborn, Sefedin Stafa, Rosalia Tortorelli, Marisa Traettino, Arianna Tramontano, Tommaso Tucci, Fabrizio Vascotto, Claudia Vianello, Paola Vitiello, Gaia Vittozzi, Zoro

Si vive in e su libertà mentali, liberi menti esplodono in un magma creativo ..libera ricerca creativa unisce l' esplosione di un univoco colore pulsante "ROSSO" ..il caos prende forma


G.Ippolito - G.Donnarumma
LineaDarte Officina Creativa
via S.Domenico Soriano 34
80135 Napoli tel 0815494271
http://www.lineadarte-officinacreativa.org
lineadarte@gmail.com
info@lineadarte-officinacreativa.org

Wall Street Institute: Regalati un English Kit!



Ruben Xaus, pilota Super Bike, sabato 12 aprile Centro Commerciale I Petali di Reggio

  

Ruben Xaus incontra il suo pubblico

 

 

Sabato 12 aprile al Centro Commerciale I Petali di Reggio Emilia , il pilota di Super Bike Ruben Xaus incontra dalle 16 alle 18 i suoi fan nel punto vendita Swiss Vision.

 

In sella alla sua Ducati 1098 Rs, firmerà autografi e distribuirà gadgets ai primi che si presenteranno all'incontro nella galleria nord del centro.

 

Swiss Vision nasce in Svizzera come nuovo format distributivo di prodotti per la vista. Precisione nella diagnosi, risoluzione rapida dei problemi, servizio affidabile sono i valori fondanti di questo giovane gruppo.

 

Il Team di Ruben Xaus Sterilgarda Go Eleven rappresenta una squadra che si pone come punto di riferimento nel panorama del mondiale riservato alle derivate di serie.

 

Speriamo di incontrarvi e di organizzare altri eventi insieme.

 

 

 

Contatti e informazioni

Massimo Lo Iacono

m.loiacono@swissvision.it

+39 0522 272 629

Giochi cellulare: che passione

 
chi vuol esser milionario gioco cellulare scarica gratisChi non ha mai ammazzato il tempo giocando ad un gioco cellulare java o symbian con il proprio cellulare?
Negli ultimi anni il mercato dei giochi sui cellulari ha conosciuto una crescita vertiginosa.
Nel corso del 2005 oltre 380 milioni di utenti hanno scaricato a pagamento almeno un gioco sul proprio telefonino e si prevede che questo numero sia destinato a crescere in modo progressivo fino a raggiungere quota 1,7 miliardi nel 2010 per un giro di affari che sfiorerà i 6 miliardi di dollari (mentre il mercato delle suonerie sembra destinato a tramontare).
Si tratta dunque di cifre molto interessanti, che fanno gola alle software house impegnate nella realizzazione di videogame Java. Al momento sono quattro le case che si sono accaparrate una cospicua fetta di mercato: EA Mobile (con il 27,4%), Namco (8,0%) i-Play (6,9%) e Gameloft (6,7%).
Una spina nel fianco del mercato dei giochi per cellulare è rappresentata dalla neonata Playyoo (raggiungibile all'indirizzo http://www.playyoo.com/), una community dove chiunque può creare, condividere o semplicemente scaricare giochi gratis per cellulare.
I giochi vengono realizzati in Flash, quindi per poter creare un gioco Flash bosogna avere una buona conoscenza di questo linguaggio.
Una volta creato e caricato sul sito il nostro gioco cellulare sarà sottoposto al giudizio degli altri utenti che potranno dargli un voto, da ciu scaturirà la classifica dei migliori giochi per cellulare.
Sul sito si oraganizzano in continuazione gare ed eventi per premiare (con premi in denaro) i creatori dei migliori giochi cellulare (i più scaricati sul sito).
Per terminare, i giochi presenti su Playyoo, non avranno la grafica ed il successo di game mobile quali chi vuol essere milionario gioco cellulare o il Gioco cellulare Simpson, ma sono comunque belli graficamente e divertenti da giocare.

Alberto di giochi cellulare




----
Email.it, the professional e-mail, gratis per te:clicca qui

Sponsor:
Scopri le tue passioni con Leonardo.it!

Clicca qui


Colle Valdelsa - Cittadini denunciano il Comune



Sotto accusa i rumori e la copertura del locale Porta Nova

INQUINAMENTO ACUSTICO A COLLEVALDELSA:

I CITTADINI CITANO IN GIUDIZIO IL COMUNE

Il legale Tarducci (Cnttv): "Intervenga anche la soprintendenza per la tutela del monumento"

 

 

Il Comune di Colle Valdelsa finisce in tribunale, citato dai suoi stessi cittadini.

È destinata ad andare di fronte a un giudice la questione dell'inquinamento acustico creato dal locale notturno di Porta Nova, di proprietà comunale e realizzato all'interno dello storico monumento simbolo della storia del paese della valdelsa.

Ma da quando è stato aperto nel luglio scorso, il locale ha modificato profondamente le abitudini di un tranquilla zona residenziale: da allora i residenti delle strade limitrofe a via Gracco del Secco devono tollerare rumori fino alle prime ore del mattino, con la conseguenza di danni al riposo e alla salute.

Non sono bastate le lettere di protesta al Comune e alla Godenda Srl (società che gestisce il locale) e neanche la diffida legale da parte dei cittadini contro amministrazione e gestore. Nonostante le prime promesse, mai diventate realtà, che il disturbo notturno sarebbe cessato, ora la situazione è addirittura peggiorata: sopra il locale è stata apposta una copertura in gomma bianca da cui fuoriesce aria calda con un impatto visivo a dir poco sgradevole e la conseguenza di un ulteriore rumore continuo per i vicini.

Per le famiglie di Colle Valdelsa ora è troppo e hanno deciso di andare davanti al giudice citando in giudizio sia il Comune che Godenda Srl.

"I rumori ledono il diritto alla salute dei cittadini – spiega l'avvocato Alessandro Tarducci dello studio legale Cnttv che segue le famiglie nella vicenda -. La legge quadro 447/95, il Codice civile (articolo 844) e il Codice penale (articolo 659) dettano la tutela contro i rumori che disturbano la quiete domestica e sanzionano gli schiamazzi o i rumori che disturbano il riposo. Nonostante la diffida a proseguire nell'attività fino a che non fosse garantito il rispetto del diritto alla salute dei cittadini di via Gracco del Secco, il gestore ha continuato regolarmente la propria rumorosa attività, senza che il Comune intervenisse. Ora i residenti della zona hanno deciso di adire le vie legali e di citare in giudizio l'amministrazione comunale e Godenda".

 

Al disturbo della quiete pubblica, dicono i cittadini, si è aggiunta l'ulteriore beffa della copertura in plastica che, oltre a creare nuovo rumore, ha anche un brutto impatto visivo.

"Porta Nova – sottolinea ancora l'avvocato Tarducci – è  un monumento storico simbolo della storia di Colle Valdelsa collocato in area vincolata ai sensi dell'articolo 1 della legge 1089/1939 con tutti i vincoli a questa connessi. Riteniamo quindi che sarebbe opportuno il parere della Soprintendenza sia sul locale che sulla copertura bianca".

 

Informazioni:

Relazioni esterne studio legale Cnttv

telefono 338.7593538

comunicazione@cnttv.it


 

AN - Domani presentazione "5 buoni ragioni per non votare Walter"

Comunicato stampa.
 
In allegato il dossier "Le eurofiguracce della sinistra, 5 buoni
motivi per non votare Walter", a cura del capodelegazione di An al
Parlamento europeo Roberta Angelilli, con le vignette di Alfio
Krancic.

L'opuscolo è stato stampato in migliaia di copie e verrà distribuito
in tutte le piazze di Roma e d'Italia.

Una delle distribuzioni pubbliche è stata organizzata per domani venerdì 11
aprile alle ore 10.30 a piazza San Lorenzo in Lucina a Roma alla presenza dell'On. Angelilli.
 
Si invitano i sigg.ri giornalisti ad intervenire.
 
Ufficio stampa
Alessandro Maola
Tel. 339.233.55.98
 

Il suono di Marsiglia, il suono di Marte: Tekside 11 Aprile





PROBE 1 + METEK @ TEKSIDE


"il cerchio e le gocce" presenta
TEKSIDE
Venerdì 11 Aprile dalle 23 @ Evadamo Music Club a Torino

via Schiaparelli 16/b

PROBE1  METEK  FISSO  UNTRAVELLED GROUND

Ottima breakbeat e sperimentazioni elettroniche da Marsiglia.
 "Il suono di Marte", "Il suono di Marsiglia"
CHE CORRA LA VOCE!

info su: www.myspace.com/ilcerchioelegocce
Commenta la serata su http://www.torinoforum.it

5 ENTRATE GRATUITE
per altrettante ragazze che scriveranno un messaggio privato

sul www.myspace.com/ilcerchioelegocce





Seguono dettagli per arrivare alla festa e il comunicato stampa:
www.myspace.com/ilcerchioelegocce



COMUNICATO STAMPA

IL CERCHIO E LE GOCCE  presenta un evento atipico nel nightclubbing torinese: l'avanguardia della breakbeat e le origini della tekno francese.
Una serata per tutti gli amanti dell'elettronica con un set esclusivo e 4 ospiti internazionali: Probe1 e 3 Metek da Marsiglia
Porteranno il "suono di Marte", così come viene chiamato questa sperimentazione musicale a Marsiglia.
Probe1 della Torsion Records (nata a Londra nel 1999) si esibirà in un digital mix set con linee di basso avvolgenti e sonorità high-tech. La sua musica è un bilanciamento di energia e groove portato al limite, senza mai dimenticare l'appeal per il dancefloor. I Metek Sound System si formano alle prime luci del movimento Free Tekno in Francia. La loro musica spazia dalla minimal techno alla progressive, passando dalla tribe, all'hardtek, all'acidcore, con sonorità electro. In consolle per i Metek ci saranno NASH (mix with Serato), QIX (liveset), Ben (dance floor mix).
Puro groove per una serata da ballare!
Da Vienna il set breakbeat energico e vivace di Fisso dei Crop Circle Unit ritorna nella sua Torino. Sempre di Torino è invece l'elektrobreak suonata live Pilloplex e Synthe.Labo (electro/break/techno sperimentale) degli Untravelled Ground che con i loro liveset faranno salire il ritmo.
Apriranno la serata due resident djs di Dubside (sempre organizzata dal Cerchioe e le Gocce), Victor, cantante degli LNRipley e Dr. Bleiz

Ascoltali alcune tracce degli ospiti di TEKSIDE su: myspace.com/ilcerchioelegocce
info@ilcerchioelegocce.com



DATE
11.04.08 from 23


DOVE // WHERE
EVADAMO CLUB, TORINO NORD
Via Schiaparelli 16/b, parallela via Reis Romoli
(zona corso Grosseto angolo corso Potenza)

Offerta evento
10 euro (se hai tessera arci)
12 euro (se non hai tessera arci e ti viene fatta)

COME ARRIVARE HOW TO GET THERE

in auto, clicca qui  by car, click her

          Pressi uscita Autostrada Torino-Milano  (C.so Giulio Cesare)   

Tangenziale Nord uscita BorgaroZona Torino Nord, pressi Corso Grosseto angolo Corso Potenza

BY BUS
(40 min. dalle stazioni // you will take 40'ish from trainstation)
da Porta Nuova Fs prendi la Metro fin a Porta Susa Fs 
(Fermata XVIII Dicembre).
Dal piazzale di Porta Susa FS prendi:
linea 46 (direzione I° Maggio)
scendi alla fermata OXILIA
e dall'adiacente via Reiss Romoli
(guardando il bus che prosegue è la prima traversa a sinistra)
prendi la linea 62 (Direzione Caio Mario), scendere a fermata
 LULLI (5 minuti a piedi dal locale)

Orari linea 46 per Venerdì 11.04:
21:30 22:05 22:28 23:00 23:30 00:00
Orari Linea 62 per Venerdì 11.04:
21:35 22:05 22:35 23:08 23:35 00:05





contact@ilcerchioelegocce.com <contact@ilcerchioelegocce.com>

Triumph: invito inaugurazione nuovo punto vendita. Centro Commerciale Pontecagnano (Sa)






Piccoli fotografi crescono


 

Piccoli fotografi crescono

Hanno appena 17 anni ma le ambizioni non mancano.
I ragazzi del Costa in giro per la città a fotografare la realtà economica leccese
per partecipare al concorso della Banca Arditi Galati




Oggi niente lezioni, niente matematica e niente storia, facciamo economia aziendale, anzi economia leccese, e non nelle aule della scuola ma in giro per la città, tra botteghe e negozi, cantieri e chioschi, con macchina fotografica al collo!  
L'hanno pensata bene gli alunni della IVB dell'Istituto "Costa" di Lecce a chiedere ai docenti di sostituire le ore di lezione con una passeggiata all'aria aperta, a girare per le vie di Lecce in cerca di "scatti" emblematici per partecipare, e magari vincere, al concorso fotografico indetto dalla Banca Arditi Galati dal titolo "Lecce: immagini di terra e mare fra vecchi mestieri e nuove imprese". Sono entrati nelle botteghe artigiane della cartapesta, in negozi e bar, hanno cercato di cogliere con l'obiettivo quelle immagini capaci di rappresentare la città che lavora, che produce reddito, che contribuisce all'economia del territorio.
"E' stato divertentissimo", sostengono Sara e Chiara, "in alcuni casi siamo riusciti a fotografare scene di lavoro senza che i soggetti se ne accorgessero, soprattutto quelle all'aperto come gli operai che montavano impalcature, commercianti al mercato e baristi che servivano ai tavoli, invece in altri casi abbiamo chiesto la collaborazione delle persone nel prestarsi ai nostri obiettivi nelle loro tipiche situazioni di lavoro. Sapendo di dover partecipare ad un concorso, ci siamo sforzati di realizzare delle fotografie diverse dalle solite, le classiche foto tra amici, abbiamo cercato di cogliere particolari interessanti, simbolici, come le mani dell'artigiano mentre plasmano la materia prima, l'operaio intento a stringere dei bulloni, il giornaliaio che si appresta a prendere la rivista richiesta."
Questi gli alunni che stanno partecipando al concorso: Roberta Bray, Francesco Buono, Chiara Mancarella, Antonio Politi, Serena Quarta, Sara Schiavone, Giorgia Starace, Luca Viva.
Al concorso fotografico possono partecipare tutti. Si propone, attraverso le immagini, una prima analisi della realtà economica leccese coinvolgendo la cittadinanza sulla percezione e la rappresentazione di una realtà che si evolve ma che allo stesso tempo è ricca di tradizioni e di riferimenti alla storia culturale e sociale del Salento: a seguire, anche grazie al coinvolgimento dell'Università e di altri soggetti sostenitoricostituirà la base per l'avvio di attività complementari come ulteriori azioni di ricerca sul tessuto economico-sociale che caratterizza Lecce.
Il bando del concorso i ragazzi l'hanno scaricato dal sito www.bag.it, si può partecipare fino al 12 Aprile, l'iniziativa ha il sostegno di Confindustria Lecce, della Facoltà di Economia e del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell'Università del Salento, della Repubblica Salentina e dell'ITC Costa di Lecce.
 
  
 
I.T.C. "Costa"
Piazzetta De Sanctis, 10 - 73100 Lecce
Tel. 0832/306014 - Fax: 0832/303935






Tecnologie fisiche per settore agroalimentare

Dal 10 al 22 aprile si terrà alla Città della Scienza di Napoli, Science for Food: tecnologie fisiche per il settore agroalimentare, iniziativa promossa da INFM-CNR e finanziata dal Ministero dello Sviluppo Economico con il sostegno della Compagnia di San Paolo. Nasi elettronici per le conserve di pomodoro, spettroscopia laser per testare la qualità di vini e bevande senza aprire la bottiglia, pellicole innovative per il packaging: ecco alcune delle tecnologie in mostra a Napoli. L'iniziativa si aprirà il 10 aprile con un convegno inaugurale.

Conserve di pomodoro e arance rosse di Sicilia, vini e acque minerali, formaggi tipici e frutta di stagione: la qualità dei cibi e delle bevande e la tutela del consumatore sono al centro dell'attenzione di Science for Food, iniziativa promossa da INFM-CNR con il finanziamento del Ministero per lo Sviluppo economico e il sostegno della Compagnia di San Paolo. L'iniziativa si propone di presentare ad aziende e consumatori le tecnologie fisiche per il settore agroalimentare.
Science for Food nasce nell'ambito del progetto TIME (Tecnologie Innovative per il Mezzogiorno) e si articola in una mostra interattiva - che consente di vedere all'opera alcuni dispositivi per l'analisi e il trattamento dei cibi sviluppati da INFM-CNR (Città della Scienza, 11-22 aprile) - realizzata in collaborazione con CNR-PSC e in un convegno (Città della Scienza, 10 aprile) che offrirà l'opportunità per riflettere sull'innovazione tecnologica nel settore agroalimentare. Esponenti delle istituzioni nazionali e locali, ricercatori e imprenditori affronteranno, in particolare, le politiche adottate in Italia e in Europa e i temi del trasferimento tecnologico dal laboratorio alla produzione e al confezionamento di cibi e bevande.
Pellicole per gli imballaggi nanostrutturate, risonanza magnetica, spettroscopia laser, sensori e nasi elettronici: le tecnologie fisiche possono oggi offrire alle aziende impegnate nella produzione e commercializzazione dei cibi strumenti efficaci e di facile impiego. Una prima applicazione, già sperimentata da INFM-CNR in collaborazione con La Doria, è l'uso dei nasi elettronici per il controllo qualità delle conserve di pomodoro.
Science for Food offre una panoramica delle attività sviluppate da INFM-CNR e vuole favorire un incontro diretto tra ricercatori e aziende con il comune obiettivo di migliorare la qualità dei prodotti agroalimentari e accrescere la tutela del consumatore.


Science for Food   
CNR-Istituto Nazionale per la Fisica della Materia
Ufficio Stampa Giuditta Parolini
telefono: 3357905227 e-mail: giuditta.parolini@infm.it


--
fonte: CorrieredelWeb.it L'informazione fuori e dentro la Rete. 

Adobe CS3 a tutto Ritmo


Sintonizzati al ritmo di Adobe CS3

Due attività sono sulla rampa di lancio per rafforzare l'interazione tra Adobe e i suoi utenti nell'ambito creativo: grafici, fotografi, pubblicitari, editori, web designers, ma anche docenti delle scuole grafiche.

Il primo evento è Adobe CS3 a tutto Ritmo!, un tour a partecipazione gratuita in 6 città che apre le porte ai dettagli più segreti della Adobe Creative Suite 3: quelli che consentono di scoprire come dedicare il tempo alla creatività, alle idee, all'immagine perfetta, e di delegare alle macchine, al software e ai server tutte le operazioni ripetitive della produzione. Solo così si aumenta la qualità del risultato ottimizzando la produttività: il massimo per essere competitivi e vincenti in un settore che richiede sempre di più e in tempi... sempre più rapidi. Adobe vi aspetta a Torino, Milalno-Arese, Verona, Firenze, Venezia-Mestre e Roma; sul palco i maggiori esperti di Adobe, ma anche voi, diventando protagonisti in ampie sessioni di domande e risposte, per chiarire ogni dubbio!

La seconda attività prosegue il cammino consolidato e di grande successo degli eSeminars, incontri formativi gratuiti da fruire on line. Ci si iscrive e alla data e ora prestabilita gli utenti registrati possono accedere a una "classroom" digitale e seguire la lezione tenuta dai più validi e accreditati Adobe|Guru. Scoprite online il sito dedicato, fitto di lezioni su tutti gli applicativi e su tutte le aree della creatività: web, fotografia, grafica e video.

Cosa aspettate a sintonizzarvi al ritmo di Adobe CS3?


mercoledì 9 aprile 2008

Comunicato Stampa: IL PAY AS YOU DRIVE TRASFORMA L'ASSICURAZIONE AUTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL "PAY AS YOU DRIVE" LA FOEMULA CHE TRASFORMA L’ASSICURAZIONE AUTO

 

Cresce in Europa l’interesse per una formula che permette ai senior e ai giovani di risparmiare sulle polizze auto

 

Analizzano questo nuovo fenomeno Thomas Rocafull e Francesco Tabeni, Direttori di Sia Conseil, Società di consulenza direzionale nel settore dei Servizi Finanziari e Assicurativi

 

Dopo il nulla osta rilasciato il 26 settembre scorso dalla CNIL, l’autorità francese sulla privacy, anche in Francia diverse compagnie di assicurazione oggi propongono formule assicurative Pay as you drive, con una tariffazione dell’assicurazione auto basata sull’effettivo utilizzo del veicolo.

Questo tipo di assicurazione, sperimentata per la prima volta in Gran Bretagna dalla Norwich Union, è proposta da qualche tempo anche in Italia da diverse compagnie (Lloyd Adriatico, Axa, Sara e Unipol) e 320.000 automobilisti vi hanno già aderito.

 

Secondo la formula “PAYD” le tariffe variano secondo il numero di chilometri percorsi, il tipo di strade utilizzate (zona urbana o autostrada,…) o gli orari di circolazione.

Con il Pay as you drive la tariffa applicata ad un viaggio in autostrada nel bel mezzo della giornata può risultare 10 volte inferiore a quella di uno spostamento in città durante le ore di punta.

 

I dispositivi tecnologici che supportano questo tipo di tariffazione sono essenzialmente legati al GPS e alla geolocalizzazione e permettono di raccogliere anche molti altri tipi di dati quali la velocità del veicolo o lo storico degli spostamenti dell’utente.

 

Trattandosi di dati sensibili legati alla privacy, la CNIL, a lungo reticente, ha finito per autorizzare la raccolta ed il trattamento dei dati necessari all’elaborazione delle tariffe “PAYD”, ma ne ha comunque limitato l’utilizzo.

Così i dati raccolti dalle assicurazioni potranno riguardare soltanto il veicolo e non il singolo conducente e le informazioni relative ad eventuali infrazioni stradali, come ad esempio gli eccessi di velocità, non potranno essere utilizzate e conservate.

 

Le prime offerte commerciali di tipo Pay as you drive lanciate in Francia alla fine del 2007 riguardano sia le imprese che i privati.

 

Per le imprese, un’offerta dedicata alla gestione delle flotte aziendali è stata proposta per condurre azioni di sensibilizzazione alla guida sicura con l’obiettivo di ridurre i sinistri. In cambio i clienti possono ottenere una riduzione dei premi assicurativi o delle franchigie applicate in caso di incidente.

Per le società di leasing il Pay as you drive è uno strumento che permette loro di adattare le tariffe al numero effettivo di chilometri percorsi dai loro clienti.

 

L’offerta assicurativa destinata ai privati propone da tempo anche in Italia formule che prevedono tariffe differenziate in base al numero di chilometri percorsi nell’anno (ad esempio meno di 20.000 km oppure meno di 10.000 km l’anno). Ma la tariffazione “PAYD” va oltre e può essere interessante per chi fa ancora meno chilometri: proprietari di seconda auto, di veicoli di lusso, conducenti che fanno da 5 a 8.000 km l’anno, senior... Messe insieme queste categorie di conducenti rappresentano comunque un terzo del mercato.

Anche i neo patentati e i giovani in genere che devono fronteggiare tariffe elevatissime possono trarre vantaggio da questi sistemi, adattando stile e abitudini di guida alla fascie tariffarie più vantaggiose. Per esempio, l’uso dell’auto il sabato sera avrà un costo assicurativo molto elevato poiché il numero di incidenti tra i giovani in questa fascia settimanale potrà incidere direttamente sulle tariffe.

 

Per i veicoli privati, i servizi di “PAYD” sono proposti in collaborazione con le assicurazioni dai produttori di sistemi di antifurti come Cobra, Automotive Technologies o Traqueur, che dispongono di una vasta rete di installatori.

Per il mercato aziendale, gli strumenti di gestione delle flotte già esistenti sono i partner privilegiati. Ad esempio Orange Business Services propone un service in collaborazione con la compagnia AXA.

 

Ci si può chiedere se la formula “PAYD” non metta in pericolo il principio stesso di mutualizzazione del rischio tra l’insieme dei clienti. In realtà, per il momento la differenziazione della tariffazione si basa soltanto sul tipo di strade percorse e sugli orari e non valuta la pericolosità dello stile di guida, dati che possono comunque essere rilevati per il singolo guidatore.

Si può quindi considerare che il “PAYD” è soltanto un’estensione della tariffazione basata sulla qualificazione dell’utilizzo del veicolo (km percorsi, uso professionale o non, luogo di residenza) ed altre tipologie di rischio (tipo di strade frequentate e orari) basandosi in particolare su sistemi GPS.

Il “PAYD” rimane tuttavia una formula molto innovativa, in quanto l’interesse economico per il conducente è tale da giustificare l’acquisto di dispositivi e servizi di geolocalizzazione.

Inoltre le assicurazioni disporranno in futuro di informazioni statistiche molto precise e aggiornate sull’utilizzo dei veicoli e la correlazione con i rischi di incidenti. Con questi dati, i modelli di rischio utilizzati dalle assicurazioni potranno essere notevolmente migliorati  e aggiornati.

Anche le offerte potranno essere differenziate: possiamo immaginare una tariffa che comprenda X km in città + 20% in autostrada coaduivata da una tariffa speciale in caso di utilizzo ulteriore.

Inoltre le assicurazioni potranno proporre altri servizi legati alla geolocalizzazione come un pulsante d’emergenza per l’assistenza in caso d’incidente o la localizzazione del veicolo in caso di furto.

 

 

È prevedibile che la tariffazione “PAYD” non andrà a sostituire quella tradizionale per la maggior parte degli automobilisti, ma che molte compagnie assicurative includeranno offerte di questo tipo nei prossimi 2 anni, anche per non correre il rischio di essere in ritardo rispetto alla concorrenza in un contesto in cui il numero delle immatricolazioni rimane stabile.

 

 

Chi è SIA CONSEIL:

 

Il Gruppo Sia Conseil è una società europea di Business Management Consulting.

 

Presenti in Francia, in Italia, in Belgio, in Svizzera e in Marocco, i 200 consulenti di Sia Conseil intervengono su grandi progetti di trasformazione d’impresa (Post-Merger Integration, evoluzioni regolamentari, nuovi modelli di servizio, riorganizzazioni…) nei settori dei Servizi Finanziari, dell’Energia, delle Telecomunicazioni e della Logistica.

www.sia-conseil.com

 

 

per ulteriori informazioni:

 

Francesco Tabeni

Sia Conseil Italia

Roma - Via delle Quattro Fontane 116 - Tel: +39 06 48 28 506

Milano - Via Morigi 3/A - Tel: +39 02 86 46 18 88

 

Oppure

 

CITEF Agenzia Stampa di UBIFRANCE in Italia

Via Morozzo della Rocca, 9 – 20123 Milano

Tel. 02 43980832 - Fax 02 58430363

E-mail: info@citef.it            Sito : www.citef.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SU MODERATAMENTE.COM: Russia: Servizi segreti Vs ONG

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

SU MODERATAMENTE.COM

 

Russia: Servizi segreti Vs ONG

 

 

"Per le Organizzazioni non governative che operano in Russia si prospettano tempi più che mai difficili: il capo del Servizio federale di sicurezza (Fsb) Nikolaj Patrushev ha detto che i terroristi internazionali e gli estremisti religiosi possono contare sull'aiuto di certe ONG straniere nella fase di reclutamento, senza però specificare quali sono le organizzazioni sotto accusa". E' quanto si legge nell'articolo di Pietro Fiocchi, pubblicato sulla rivista online 'Moderatamente.com' diretta da Francesco Sanseverino. "Secondo Patrushev gli emissari dei gruppi terroristici o di estremismo religioso fanno nuovi adepti con il lavaggio del cervello, facendo leva soprattutto sui problemi sociali ed economici".

 

 

"A parte la presunta o reale ingerenza negli affari interni da parte di governi stranieri, si avverte in Russia la costante minaccia del terrorismo. Già una settimana fa il capo del Fsb aveva denunciato il tentativo dell'organizzazione internazionale Hizb ut Tahrir (Partito di Liberazione), che le autorità di Mosca considerano terroristica, ma tale non la reputano quelle di Washington, di spostare le proprie operazioni verso la Russia. L'allarme è stato dato anche a proposito del Movimento islamico dell'Uzbekistan".

 

 

 

 

redazione@moderatamente.com

 

 

SU MODERATAMENTE.COM: QUANTO COSTANO I PARTITI?

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

SU MODERATAMENTE.COM

 

QUANTO COSTANO I PARTITI?

 

""Tant'è tutta 'na questione de sordi". Con questa frase secca giusto una settimana fa un tassinaro concludeva la sua lettura di giornale prima di salire in macchina per la corsa. L'esclamazione, condita da qualche parola non ripetibile, era stata provocata dalla notizia che si sarebbero potute spostare le elezioni per la nota "vicenda Pizza". Si, insomma, una storia che per i nomi dei protagonisti coinvolti già ispirava una sequela di battute anche se, a dire il vero, del fattore economico delle elezioni in pochi ne avevano parlato". Esordisce così Emanuele Laurenzi nell'editoriale pubblicato oggi sulla rivista online 'Moderatamente.com' diretta da Francesco Sanseverino.  "Per le spese elettorali verso la due giorni del 13 e 14 aprile i partiti italiani riceverano 425milioni di euro. Ci sarebbe da chiedersi, adesso, a cosa servono tutti questi soldi. E, soprattutto, come ci si arriva, visto che dalle dichiarazioni pubbliche il monte delle spese non dovrebbe superare gli 80 milioni".

 

Per quanto riguarda i partiti principali, il Partito democratico vuole destinare alla campagna elettorale tra i 15 e i 18 milioni di euro. Il Popolo della libertà, invece, conta di spendere 20-30 milioni di euro Per la Lega Nord previsti solo 2,5 milioni di euro, mentre l'Unione di Centro ha stanziato 16 milioni. La Sinistra Arcobaleno dichiara che spenderà 8 milioni di euro. Il Partito Socialista, invece, dovrà sostenere sulle proprie spalle il costo della campagna. La spesa totale dovrebbe essere sui 4milioni di euro. La Destra ha infine messo in preventivo una spesa di 5 milioni di euro.

 

 

redazione@moderatamente.com

 

 

martedì 8 aprile 2008

Bio-glicerina: cementi verdi e ad alte prestazioni




Università degli Studi di Milano

 

 

Consiglio Nazionale delle Ricerche

 

Cementi verdi e ad alte prestazioni? Con la bio-glicerina

Commercializzata in tutto il mondo la scoperta di Università di Milano e Cnr

 

MILANO e PALERMO 8 APRILE 08 – Sono entrati in commercio con grande successo in tutto il mondo i nuovi cementi "verdi" e ad alte prestazioni ottenuti utilizzando come additivo del cemento la glicerina grezza ottenuta come scarto nella produzione del biodiesel. Gli additivi in questione sono prodotti da oltre un anno in Europa da una multinazionale della chimica americana alla quale è stata trasferita la tecnologia scoperta nei Laboratori di Michele Rossi di Università di Milano e Mario Pagliaro al Cnr di Palermo.

 

Aggiunta al cemento, la bio-glicerina migliora in modo significativo la resistenza del calcestruzzo alla compressione e alla spaccatura dovuta agli agenti climatici; mentre abbatte del 10% gli ingenti costi dell'elettricità richiesta per la frantumazione del clinker (il precursore del cemento).

 

«L'uso della glicerina grezza nei cementi -- dicono Rossi e Pagliaro -- dà un importante contributo a diminuire l'impatto ambientale della produzione del cemento, vista l'enorme quantità di cementi prodotti ogni anno nel mondo. E ne dà un altro altrettanto rilevante dal punto di vista economico e industriale viste, da un lato, l'importanza dei cementi ad alta resistenza e la riduzione dei consumi energetici nella loro produzione; e, dall'altro, l'enorme surplus globale di glicerina dovuto alla crescente produzione di biodiesel».

 

Ogni 100 kg di biodiesel infatti si ottengono 10 kg di glicerina grezza che accumulandosi in tutto il mondo ha causato il crollo del prezzo di questa sostanza innocua per la salute e per l'ambiente, che ha oltre 1.500 applicazioni industriali nei più svariati settori.

 

La commercializzazione della tecnologia (brevettata dall'Università di Milano) è iniziata in Europa dopo un test negli USA durante la crisi prodotta dall'uragano Kathrina nel 2005, quando cessò per settimane l'approvvigionamento di glicole etilenico. La bio-glicerina sostituisce infatti con una sostanza rinnovabile gli additivi tradizionali del cemento ottenuti dal petrolio come il glicole etilenico. Il risultato è un prodotto migliore privo di sostanze potenzialmente inquinanti, secondo il nuovo approccio alla chimica noto come green chemistry.

 

La scoperta è ampiamente descritta nel volume The Future of Glycerol scritto da Pagliaro e Rossi che esce oggi a Cambridge (Regno Unito) per i tipi della Royal Society of Chemistry. Michele Rossi a Milano e Mario Pagliaro a Palermo coordinano le attività di due Gruppi di ricerca fortemente internazionalizzati dove sono state sviluppate tecnologie chimiche innovative trasferite all'industria.

Il biodiesel è un combustibile derivato chimicamente da oli vegetali la cui produzione, che beneficia di incentivi fiscali come fonte energetica rinnovabile, è in forte aumento in tutto il mondo a causa della crescita del prezzo del gasolio. L'Italia ne è il terzo produttore europeo con 447mila tonnellate nel solo 2007. Nel corso degli ultimi mesi sono già migliaia le tonnellate di glicerina grezza ad essere finite nei cementi, inclusa quella prodotta in Italia da rilevanti impianti di produzione del biodiesel.  

 

 

Ulteriori informazioni:
Prof. Michele Rossi (Unimi)

Tel: 02 50 31 43 97; E-mail: michele.rossi@unimi.it

Dr. Mario Pagliaro (Cnr)
Tel: 091 680 93 70; E-mail:
mario.pagliaro@ismn.cnr.it


Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota