sabato 28 luglio 2007

Riduzione progressiva della sostanza grigia cerebrale in pazienti affetti da Disturbo Bipolare.

A cura del Dr. Giuseppe Ruffolo, psichiatra - Uno studio recente condotto presso l'Università di Edimburgo e pubblicato sul Journal of Biological Psychiatry ha dimostrato per la prima volta che il Disturbo Bipolare si associa ad una riduzione progressiva della sostanza grigia cerebrale, in particolare a livello di alcune aree quali l'ippocampo oppure il cervelletto.
L'entità della perdita di sostanza grigia è risultata essere proporzionale al numero di episodi pregressi di malattia [episodi depressivi ed (ipo)maniacali] ed associata ad un decadimento progressivo in alcune abilità cognitive.
Le cause di questa riduzione di tessuto cerebrale non sono ancora note completamente tuttavia si ipotizza che essa possa essere correlata al danneggiamento progressivo del cervello connesso agli episodi di malattia ripetuti nel tempo oppure allo stress e/o a fattori di ordine genetico che potrebbero intervenire nel favorire la perdita di sostanza grigia cerebrale sia direttamente sia indirettamente, attraverso il ripetersi degli episodi affettivi.

<a href="http://www.psichiatria-online.it">www.psichiatria-online.it

<a href="http://www.psichiatria-online.it/dblog/">"pillole" sul Disturbo Bipolare</a>


----------------------------------------------------------------------------
DEXGATEMICRO il centralino VoIP multifunzione per l'azienda.
Prova gratuita per 4 utenti!


Scopri tutte le funzionalita' sul sito Dexgate.com
----------------------------------------------------------------------------

«ALLE ROCCHE DI MEZZA ESTATE»


«ALLE ROCCHE DI MEZZA ESTATE»
Rocche del Crasto - Alcara Li Fusi(ME)
in uno scenario incantevole
 EVENTO organizzato: con il gruppo musicale di canti siciliani.

28 Luglio 2007
ore 18.00


per informazioni contattare i numeri 0941485068 - 3489580802 - info@nebrodibandb.it

 
 

St'isula

Prestu ti stancherai i stu suli, troppa luci u sai,
non fa vidimi…
Prestu ti stancherai i stu suli, 'nnebbia a menti
'ssicca l'aria chi rispiri…
Prestu ti stancherai i 'stu focu,
a valli brucia, sterpi e fumu.
Focu brucia st'isula di ventu,
comu brucia a nostra vita…
Quannu ti 'nni vai di st'isula
Punta versu nord, quannu ti 'nni vai,
vai, non ti fimmari,
non ti girari mai,
poi vidiri u mari e iddu po 'ngannari… è acqua!
Ma unni vai, a unni vai si 'nto to cori c'è sulamenti st'isula…

[Isola]

www.Revestito.it

 

Club del Marketing e della Comunicazione, Mediawatch e Assodigitale a Imprintig: COM-TEST. 5/11/07


 
 

     

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.
 
 
 

     Il Club del Marketing e della Comunicazione associazione che ha iscritti, su tutto il territorio nazionale, circa 10.000 manager di marketing o comunicazione di agenzie e/o aziende italiane ed internazionali, la cui mission è "Connecting manager" ed il principio ispiratore "Agire è bene, interagire è meglio!", in collaborazione con Mediawatch e Assodigitale durante Inprinting, grande evento fieristico dedicato alla comunicazione cartacea e visiva organizza Venerdì 5 ottobre dalle ore 15,00 alle ore 18,00: 

     

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.
 
 

      una tavola rotonda, moderata da Danilo Arlenghi Presidente Nazionale Club, durante la quale, in un acceso dibattito su una attualissima tematica, alcuni manager di elevato spessore professionale e personalità autorevoli del comparto, alla presenza di circa 400 colleghi, metteranno a confronto le due scuole di pensiero che da tempo dividono la business e marcom community: quella che sostiene la  pertinenza pragmatica ed ancora attiva efficacia dell'utilizzo di strategie e tattiche di comunicazione e marketing tradizionali e quella che supporta la sopravvenuta necessità, l'efficienza e la funzionalità di altrettanti iniziative, azioni e tecniche di comunicazione e marketing non convenzionali che cavalcano la sociologia del momento.

Supporti video, case history e speech ad alto contenuto valoriale fotograferanno le tematiche e tracceranno le prossime tendenze segnalando il marketing e la comunicazione aziendale italiana di nuovo conio

      un test per sondare le due contrapposte realtà ("tradizione Vs. innovazione", "convenzionale Vs. alternativo") e, quindi, per verificare quale tra le due opzioni è più efficace in termini di risultati economici commerciali, promozionali e/o d'immagine.

      un contest vero e proprio ( una disputa sia concettuale sia sostanziale ) per ottenere sinergicamente il massimo dei ritorni da entrambe oppure constatare il declino di una delle due e l'affermarsi dell'altra. 

L'evento è a partecipazione gratuita previa prenotazione anche per i propri ospiti 

Per info e conferme:

Sabina Rosa

Segretario generale Club

Tel 02 2610052

info@clubdelmarketingedellacomunicazione.com

venerdì 27 luglio 2007

Maggiore rispetto per il lavoro degli insegnanti di sostegno!

 
 

Maggiore rispetto per il lavoro degli insegnanti di sostegno!

In data 25 luglio 2007 il Ministro dell'istruzione Fioroni rispondendo al question time ad una interrogazione di Sinistra democratica ha pronunciato la seguente frase "sono d'accordo sull'utilizzo degli insegnanti di sostegno se questo sostegno è a favore dell'allievo ….. e non se è a favore del reddito dell'insegnate stesso"
Questa frase che il ministro ha pronunciato non in una conversazione privata ma addirittura in una diretta televisiva nazionale è di una gravità estrema. Farebbe pensare che in atto vi siano o vi siano stati incarichi ad insegnanti di sostegno inutili la cui unica utilità è stata quella di fornire un reddito ai suddetti insegnanti.
A tal proposito vorrei ricordare al ministro che le disponibilità di cattedra per il sostegno, avvengono solo su allievi con certificata situazione di handicap (con documentazione rinnovata annualmente in base alla legge 104/92) ed inoltre tali disponibilità sono sempre inferiori al totale degli allievi certificati, comportando spesso un rapporto di due allievi per docente (alle volte anche tre) e che il 90% degli insegnanti sono precari .
L'affermazione del ministro è grave in quanto evidenzia una mentalità molto diffusa, ma che non ci saremmo aspettati da parte di un Ministro dell'istruzione pubblica, in cui si considera inutile il lavoro degli insegnanti di sostegno, come se fossero delle babysitter, e non si comprende la elevata complessità di questo lavoro (per la precisione, i cosiddetti insegnanti di sostegno sono definiti dalla normativa insegnanti specializzati!)
Gli handicap con cui ogni giorno ci confrontiamo sono dei più svariati e non altrettanto si può dire delle attrezzature a nostra disposizione, ma ciò non di meno cerchiamo di fare al meglio il nostro lavoro, che ha come primo obiettivo una reale integrazione dell'allievo nel contesto scolastico ed inoltre una didattica differenziata per permettere all'allievo di apprendere, superando in parte i propri limiti.
Tutto questo è già di per sé difficile e se a ciò si aggiunge il fatto che spesso si cambia scuola ed allievo ogni anno; il poco tempo a disposizione (18 ore per i più fortunati, 9 o 4 per tutti gli altri); la scarsa collaborazione da parte dei colleghi dei consigli di classe; la pochezza delle attrezzature didattiche messe a disposizione; la parziale collaborazione da parte dell'equipe socio-pedagogica dell'ASL ; tutto diventa davvero impossibile.
Ma nonostante questo lavoriamo e riusciamo a ottenere risultati importanti che ci gratificano, non tanto per lo stipendio che ci arriva mensilmente (1100 euro), con cui certo non ci arricchiamo, ma magari per un sorriso donatoci da chi è ultimo fra gli ultimi, per la consapevolezza di aver aiutato a crescere chi già combatte fra mille difficoltà.
Vorrei sfatare infine una leggenda metropolitana: nessuno si dichiara alunno con handicap solo per suo piacere o per comodità, ma per reale necessità di cui, vi giuro, vorrebbe sicuramente farne a meno.
Allora, caro ministro, prima di scagliare pietre è forse meglio farsi un esame di coscienza e:
1) stabilizzare gli insegnanti di sostegno
2) assicurare 18 ore a tutti gli allievi certificati
3) fornire tutte le attrezzature didattiche necessarie
4) incentivare una cultura reale dell'integrazione.


Mariella Valbruzzi

http://www.revestito.it/?id1=19&id2=1&Tipo=4&id3=3283

www.Revestito.it

 

ORA LA POLITICA DAVVERO PUO' VENDERE FUMO.

 
 

ORA LA POLITICA DAVVERO PUO' VENDERE FUMO.

Caterina Papalia

Ora più che mai i politici vogliono vendere fumo.
Chiedono soldi per l'incendio. Io dico che NON è calamità naturale.
Questi giorni sono stati giorni di Strage studiata.

Una strage di alberi ed animaletti per dolo dell'uomo. Non deve fare altro, il Governo, che mandare alberi, viti, fiori, un risarcimento per equivalente. Ma in onore della natura ,deve farlo, non dell'indegnità umana. Altrimenti, ci bruceranno sempre, per chiedere ed avere danaro. Ricordiamo che l'Italia non ha ceduto alle brigate rosse, per non cedere al ricatto ed è morto un uomo del lignaggio di Aldo Moro. Anche lì, c'era da piangere per anni. Ora i nostri migliori padri. infatti, ci hanno abbandonati per sempre, e chi è rimasto, spesso parla a vanvera, tanto chi ascolta vuole solo essere gabbato.
Quale calamità naturale! Dove c'è il dolo, e qui c'è, non c'è caso fortuito .
Ancora non siamo riusciti a comandare (e mandare la pioggia) il terremoto, il mare moto, il freddo, il caldo sì. E se avessimo potuto comandare la pioggia, ne avremmo avuti, di diluvi! L'abbiamo comandata coi guasti all'ambiente, ma a volte ci coglie ancora di sorpresa. Il caldo può arrivare col fuoco. Per ciò a chi ha scoperto il fuoco vennero legate le mani. Ricordate Prometeo! Perchè il fuoco è naturale e doloso nello stesso tempo, quando è dannoso e quando no. E' una trasformazione magica dell'uomo, trasforma l'aria ed è per questo un potere divino.
Occorre punire,chi devasta la natura, e seriamente. Fateli zappare, e piantare alberi, i loschi figuri che riuscirete a trovare, i mafiosi del fuoco. Non ce li mettiamo pure sul groppone delle carceri, amantenerli con le nostre tasse!
E poi, se vanno in campagna a zappare, non li puniamo, li nobilitiamo. Dovranno zappare fino a stancarsi, a rientrare con la schiena curva e spezzata, come facevano ed erano i contadini che vedevo da piccola. Erano curvi, ed era dritto stranamente, il legno della zappa. Li guardavo, e pensavo che i contadini nascevano così, con questa anatomia, e con le zappe nelle mani. Ora, siamo tanto più valorosi di loro, che la terra non la ringraziamo, la bruciamo!
Chi ha ancora un piccolo straccio di coscienza si rende conto che, non solo eravamo nel baratro delle truffe e della mafia di tutti i colori, appicchiamo pure il fuoco, dentro il lazzaretto della democrazia! Ed è per questo che brucia, perchè giaceva di già nel medioevale lazzaretto .


L' associazione ReVestito propone un minuto di silenzio a lutto, per la morte di molti alberi. Chi non è daccordo, ci spieghi per favore con un messaggio la superiorità della vita umana in che consiste.

27/07/

www.Revestito.it

 

giovedì 26 luglio 2007

ORIENTALESICULA7puntoarte «Togo»


ORIENTALESICULA7puntoarte
Mostra personale
«incisioni»
di Togo

il Maestro presenterà una produzione grafica a tiratura limitata

inaugurazione Venerdì 27 Luglio 2007, alle ore 19,00

La personale si protrarrà fino al 9 Agosto 2007
orari di visita tutti i giorni dalle ore 17.00 alle ore 20.00

" ORIENTALESICULA7puntoarte " in via G. Venezian, n°7, Messina

L'isola

Ci domina il mare
o ci domina il vento.
O quel giro nervoso
di nubi di perla.
Non c'è
fermezza di cose
o quiete d'aria
sull'isola,
e l'esilio dello spirito
inquieto
non paga
o si fermerà mai.
Apre, socchiude
e riapre ai venti,
e scuotendosi
mostra la corda.


[Caterina Papalia]

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

:::::PLAYLOVE MUSIC FESTIVAL_27-28LUGLIO, 18 AGOSTO MOLO AMERIGO VESPUCCI_fORMIA(LT):::::::::::

 

 

Comunicato stampa

27-28 Luglio - 18 Agosto 2007

 

 

 

Grande attesa per il PLAYLOVE MUSIC FESTIVAL, il melting pot delle sonorità giunge anche in Italia, più precisamente a Latina, grazie all'ottima organizzazione curata dal gruppo Admission e Mav Events, al Molo Amerigo Vespucci di Formia, il 27, il 28 luglio e il 18 agosto 2007. "Playlove music festival": l'Italia si avvicina sempre più alle espressioni europee e lo fa con nomi e personaggi d'eccezione: Little Louie Vega, Horacio "El Negro" Hernandez, Claudio Coccoluto i protagonisti della rassegna che tra gli obiettivi si pone quello di affermarsi come uno dei raduni più coinvolgenti del panorama artistico e musicale della penisola.

Si parte il 27 luglio dalle ore 22.00 con la double performance di Mr Little Louie Vega, l'indiscusso principe della scena dance mondiale si esibirà in due tempi: sino alle 24.00 in un concerto – evento in cui Vega sarà il maestro, Anane', Mr. V e Sara Devine le cantanti, Luisito Quinterno alle percussioni e Mike Cirincione alla chitarra e subito dopo l'esibizione che già si annuncia come ineguagliabile il profeta Vega metterà mano ai piatti per uno speciale live-set. Accontentati anche gli adepti della "club culture" ! il play love music festival e' soprattutto " two way comunication ", un target già in uso tra le capitali europee e che giunge per la prima volta a formia.

Two way comunication e' l'estensione della comunicazione, per ben tre giorni visiva e musicale, in due diversi sensi, e si prosegue, sulla stessa linea: sabato 28 luglio toccherà a horacio el negro hernandez trascinare la folla, sicuramente numerosa per ascoltare uno dei più bravi batteristi del mondo, che insieme agli ITALUBA offrira' il giusto equilibrio tra jazz, musica cubana e rock. Anche per questa seconda serata sarà " two way comunication ", sino alle 24.00 con il concerto live di "el negro", subito dopo con la giusta trasformazione e collaborazione degli Italuba quartet il molo Amerigo vespucci si trasformerà in un brio tutto "cubano". Guest star della terza ed ultima serata in programma sabato 18 agosto un nome, un'autentica certezza: da Claudio Coccoluto al Play love music festival in occasione del suo compleanno !!ghiotta la circostanza anche per " visual experience ", la nuova creazione che dj "c.o.c.c.o" presenterà ai suoi fan e agli appassionati del genere: oltre al suo accattivante dj set si affiancherà un nutrito gruppo di vj in un'esibizione live video", una duplice capacità sensoriale, a riprova dell'obiettivo che il festival si pone.

Previste nell'area concerto circa 5000 persone solo per la prima serata, provenienti dal Lazio, dalla Campania, dall'Abruzzo, dal Molise, ma anche dalle più importanti capitali d'Europa.

5 le aree recintate ed allestite per l'occasione, 14 gli ingressi a disposizione tra uscite di sicurezza, botteghini e punti ristoro. E' il momento del PLAY LOVE MUSIC FESTIVAL, la tre giorni che modificherà per sempre il modo di fare raduni!!!!

 

 

Link:

www.myspace.com/playlovemusic

 

Informazioni al pubblico:

 

Molo Amerigo Vespucci – Città di Formia (LATINA).

 

Info-line 333.36.22.383

 

VENERDI 27 LUGLIO

Fino al 27 Luglio  € 20,00

Biglietto intero al Botteghino  € 30,00

SABATO 28 LUGLIO

Fino al 28 Luglio  € 15,00

Biglietto intero al Botteghino  € 20,00

SABATO 18 AGOSTO

Fino al 18 Agosto  € 20,00

Biglietto intero al Botteghino  € 30,00

Un accordo con Formia Servizi, permetterà a tutti di parcheggiare nelle aree circostanti 24 ore no stop.

 

 

 

 

Informazioni per la stampa:

 

 

Tommaso Totaro 3387454859

 

Veronica Bencivenga 3334723811

 

Email: info@informanight.it

 

verabencivenga@hotmail.it

 

 

TERREMOTO E DNA

 

TERREMOTO E DNA

Scienza e MoraleIl terremoto del 1908 potrebbe avere mutato il DNA della popolazione dello Stretto; nei siciliani il DR11, una porzione importante del DNA, ha una distribuzione fortemente eterogenea e presenta nella popolazione di Messina, secondo i dati della Banca Regionale del Cordone Ombelicale, una frequenza elevata non giustificabile in base alle classiche leggi della genetica. Potrebbe essere stato l'evento catastrofico del 1908 a determinare, attraverso la liberazione di un gas, il radon, tali modifiche del DNA? Per dare risposta a questa ipotesi è stato avviato un progetto di ricerca scientifica che verrà presentato, nel corso di una conferenza stampa, venerdì 27, alle ore 10,30, nella sala Giunta di Palazzo Zanca dal sindaco, Francantonio Genovese, dall'assessore alla sanità, Francesco Squadrito e dall'assessore Angela Bottari, delegato all'Evento Messina 2008. Del gruppo di ricerca che si occuperà della sperimentazione, fanno parte i dottori L. Ciaccio ed M. Gesù della Banca Regionale del Cordone Ombelicale; il prof. M. Tosi, docente di Paleontologia dell'Università di Bologna; il prof. P. Villari dell'Istituto di Archeologia Sperimentale di Genova; il prof. A. Billi dell'Università di Roma; il prof. D. Falcone docente di Metodologie della Ricerca Archeologica dell'Università di Messina; il dott. F. Italiano dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia; il dott. F. Vitale direttore dell'Area di Biologia Molecolare dell'IZS Sicilia; il prof. A. Coppa docente di Antropologia dell'Università "La Sapienza" di Roma; il prof. C. Crinò docente di Medicina Legale dell'Università di Messina e gli Ufficiali del R.I.S. Di Messina, P. Romano e S. Schiavone. Il team di studiosi richiederà la riesumazione di circa 250 salme di persone decedute prima dell'evento catastrofico, per condurre le opportune ricerche sul DNA.

www.Revestito.it

 

mercoledì 25 luglio 2007

Alenia : Superjet International a Venezia. Caporaletti Presidente CdA della nuova società.?

Pensando possa interessarti alleghiamo una nota sulla vicenda dell'impianto previsto per il SuperJet100.
Alenia Aeronautica sceglie il sito di Venezia per il Delivery Center e l'Ing Amedeo Caporaletti assumerebbe la presidenza della società.

Altre notizie le puoi trovare sul sito www.dsalenia.it
Commenti e valutazioni puoi spedirle all'email:alenia_ferrara@libero.it

Antonio Ferrara

tel 081 8873515 - 3396023937


------------------------------------------------------
Leggi GRATIS le tue mail con il telefonino i-mode™ di Wind
http://i-mode.wind.it/

Messina si brucia

 

Messina si brucia

incendiuanta balorda devastazione.
Questa nostra terra, culla dell'acqua e del mare, non ha rispetto. Il grosso peccato fondamentale di questa città, ed è peccato mortale. Non ha rispetto del lavoro, tartassa i suoi commercianti, li mette alle strette. Non ha rispetto della cosa pubblica, delle strade, delle competenze, dei bambini, degli anziani, dei lavoratori che cadono dagli spalti. Solo l'avidità val bene per tutti, clienti e mercanti, un moltiplicatore perverso ed inarrestabile, che rende poi il cliente un estortore di risposte e riconferme, un pericoloso vigilante sulla promessa, che va mantenuta,pena la delazione ed il ricatto. In questo l'ottusità dello strapotere non può che cadere sempre. Non c'è misura di salvaguardia, non ci sono più ammortizzatori pubblici, non c'è una quota riservata a chi merita anche senza vantare illustri tutori. Neanche per furbizia ed opportunismo l'ottuso potere giunge a capire il pericolo che rappresanta chi non ha nulla da perdere.
Chi sono? Non lo so, non conta più, guardare dentro il rogo acceca gli occhi. La decimazione della nostra civiltà ,almeno in questi ultimi tempi, appare inarrestabile.
Dovremmo intanto chiedere perdono al dio di tutte le cose.
messina Incendiemmai non sappiamo chi sia chiediamo profondo e piegato perdono agli alberi, al cielo infestato di fumo, addirittura al fumo che abbiamo fatto esalare malignamente nell'aria per giorni e notti, ad infestare il cielo. La gioia del piromane è forse regolamento di conti, molto spesso.
Credo che il tema del fuoco distruttivo rappresenti la dannazione della terra.
Brucia al rogo come strega la terra matrigna, come si picchiasse una donna, e le donne son vittime di violenza sempre più frequente ed accanita, anche da parte dei signori.
Quel fuoco era il rogo di una forsennata rabbia, dell'autodafè di una gente portata oltre ogni limite, forse portata a bruciare. Non può essere che il numero dei piromani si sia moltiplicato così velocemente.
Se le parole non bastano più, parla il fuoco. Il deprecabile gesto della distruzione senz'armi. In questi giorni non c'è l'odore del mare, o del gelsomino. C'è un acre odore d'alberi e piantine bruciate, le nostre case raccolgono le ceneri della nostra società. E chissà se finisce
Ora è giunto il terrorismo del fuoco, peraltro poco costoso.
Possiamo bruciare le case degli altri, i loro fiori, e se ci scappa un rogo umano poco importa, la vita non vale.
Come suggerimento ai protervi non è male. Invece di far truffe e carte false, basta una torcia rudimentale, un fiammifero e bruciare, risparmia pure il mercato delle armi, al caldo d'agosto, non più il mese delle messi ma della morte.Anche fare la fiaccolata contro questa devastazione recrudescente sembrerebbe amara ironia. Non c'è difesa.
Una sera piangevo sul balcone della nostra casa in collini na, ma non avevo paura per me. Era più grande il senso dell'umana colpa. Piangevo per gli alberi. Cadevano uno ad uno, come giovinetti , come tanti giganti giovinetti, come diceva Carducci, alti importanti ma esili attaccati da noi e bruciati innocenti.
Oggi non posso più piangere, Sono "grande" dovrei "razionalizzare". No, non piango perchè passo più intensamente a pensare. Penso che siamo in guerra, signori.
Una guerra di stolti e di rozzi, come tutte le guerre, e dobbiamo davvero ripartire da una radicale ripulitara dell'anima. L'esercito di questa povera e misera guerra si ingrossa. Hanno già gli affiliati anche in questo settore, e si prestano, peggio di prima, stavolta dannando la loro stessa terra. S'è distrutto il sistema morale, e d'altronde abbiamo eccellenti maestri di tale distruzione, che gongolano intoccati.
Forse non basta punire il corrotto e non tutti, i tanti, approfittatori. Perchè quello sì e l'altro no? Non ci saranno in giro cittadini impazziti di rabbia? L'incendio intanto si propaga e uccide tutti gli alberi, e tutta la fauna.
essina ed il sud intero si brucia, forse non si ama, si suicida. E come potrebbe amarsi? Torniamo alla cultura dell'albero, alla collina che non è solo contenitore sventrato di basi di ferro e cemento per affari . Torniamo a portare i bambini in campagna,e con loro noi stessi. Chissà.......forse se resta un albero vivo, ci darà nuovamente l'odore della vita. Forse. Oggi gli alberi piangono. .

Caterina Papalia

 

www.Revestito.it

 

nuova gamma di toner compatibili destinati a rivoluzionare il mercato del consumabile per la stampa

Nuova gamma di toner compatibili su Nextink

A partire dal 23 luglio 2007 sul sito Nextink (http://www.nextink.it/catalog) verrà commercializzata una nuova gamma di toner compatibili destinati a rivoluzionare il mercato del consumabile per la stampa.

La vera novità sta nel fatto che a proposito di toner, molto spesso con il termine “compatibile” vengono intesi erroneamente prodotti rigenerati, ricondizionati o ricostruiti che dir si voglia. Nel caso specifico dei toner compatibili che saranno in vendita da oggi su Nextink invece, con il termine “toner compatibili” si farà riferimento ad articoli pari al nuovo, con tanto di istruzioni, imballi, sigilli di qualità e ovviamente garanzia.

Il produttore di questi articoli è la Media Sciences, azienda statunitense quotata sul NASDAQ (MSCII), che opera nel settore dei consumabili compatibili da molti anni e che vanta la produzione di una vastissima gamma di consumabili compatibili per la stampa.

Interessantissima soprattutto l’offerta sui toner Dell che, per scelta commerciale, vende direttamente ai propri Clienti senza l’ausilio di intermediari. Anche su numerosi modelli Dell sarà possibile avere il toner compatibile senza passare dal canale ufficiale.

Qui di seguito anticipiamo la lista dei modelli di stampanti laser per i quali da oggi sarà possibile acquistare il toner compatibile:

STAMPANTI LASER BROTHER
Brother HL-4000CN, Brother HL-4200CN

STAMPANTI LASER DELL
Dell 3000cn, Dell 3010cn, Dell 3100cn, Dell 5100cn, Dell 5110cn

STAMPANTI LASER EPSON
Epson Aculaser CX11N, Epson Aculaser CX11NF, Epson Aculaser C900, Epson Aculaser C1100, Epson Aculaser C1900, Epson Aculaser C4000, Epson Aculaser C4100

STAMPANTI LASER KONICA-MINOLTA
Konica-Minolta M
agicolor 330, Konica-Minolta Magicolor 2300, Konica-Minolta Magicolor 3100, Konica-Minolta Magicolor 3300

STAMPANTI LASER OKI
Oki C3100, Oki C3200, Oki C5100, Oki C5150, Oki C5200, Oki C5250, Oki C5300, Oki C5400, Oki C5450, Oki C5510MFP, Oki C5540MFP, Oki C7100, Oki C7200, Oki C7300, Oki C7350, Oki C7400, Oki C7500, Oki C7550,
Oki C9300, Oki C9500

STAMPANTI LASER RICOH
Ricoh Aficio AP3800C, Ricoh Aficio AP3850C, Ricoh Aficio CL2000, Ricoh Aficio CL3000, Ricoh Aficio CL3500,
Ricoh Aficio CL7000, Ricoh Aficio CL7100

STAMPANTI LASER SAMSUNG
Samsung CLP-500, Samsung CLP-510, Samsung CLP-550

STAMPANTI LASER XEROX
Xerox Phaser 560, Xerox Phaser 740, Xerox Phaser 750, Xerox Phaser 780, Xerox Phaser 790, Xerox Phaser 1235, Xerox Phaser 2135, Xerox Phaser 6100, Xerox Phaser 6200, Xerox Phaser 6250, Xerox Phaser 6300, Xerox Phaser 6350, Xerox Phaser 6360, Xerox Phaser 7300, Xerox Phaser 7700

ALTRE STAMPANTI LASER
Gestetner DSc38, Savin CLP28, Savin SLP38c, Lanier LP138c, Lanier 2138

Grazie ad un’offerta così ampia Nextink ha la possibilità da una parte, di offrire ai propri Clienti una sempre più vasta  gamma di articoli, dall’altra portare avanti la politica di abbassamento dei costi di stampa senza assolutamente rinunciare alla qualità del prodotto finale.


Nextink… colora il tuo mondo!                                                  
http://www.nextink.it/catalog

 

LO SCRIGNO DI OSSIAN: ECCO IL SITO UFFICIALE DEL ROMANZO

Nasce www.loscrignodiossian.com, il sito ufficiale del romanzo "Lo scrigno di Ossian", parte prima dell'omonima trilogia creata da Carmen Margherita di Giglio.

 

Eccolo, finalmente on-line, atteso dai suoi lettori: www.loscrignodiossian.com, il sito de "Lo scrigno di Ossian" (Nemo Editrice), il romanzo di Carmen Margherita di Giglio che in questi giorni sta ottenendo elogi da parte della critica e del pubblico (vedi la sezione "Recensioni").

 

Il sito è stato ideato nella grafica dalla Dott.ssa Elisa Saraceno di Saraceno Project Communication (www.saracenoproject.com) e curato nella parte tecnica (programmazione e progettazione) dall'autrice stessa. La struttura del sito ha voluto privilegiare gli aspetti salienti del romanzo e offrire una guida ai suoi visitatori, ponendo in luce gli elementi fantastici della narrazione e quelli storico-filosofici. Il mistero dello scrigno (che verrà risolto solo nell'ultimo volume della trilogia) non è ovviamente svelato, ma, attraverso gli indizi forniti, sarà possibile, per i più attenti e curiosi, intuirne il filo conduttore.

 

Un'intera sezione del sito è dedicata agli approfondimenti dei temi storici collegati al romanzo: la Germania nazista, il famigerato paragrafo 175 e la drammatica Notte dei Cristalli. Un'altra sezione è dedicata a Ossian stesso, leggendario personaggio celtico che ha dato origine ad uno dei casi  più misteriosi della storia letteraria: l'enigma dei "Canti di Ossian".

 

Nella sezione "Tematiche" vengono inoltre affrontati soggetti filosofici attinenti alla vicenda narrata: il tema del doppio e del sosia, quello ovidiano della metamorfosi e dell'androgino, e gli scottanti temi erotici trattati nel romanzo: in primis omosessualità maschile e incesto, che hanno suscitato appassionati dibattiti tra i lettori, tutti unanimemente concordi sull'efficacia con cui l'autrice ha affrontato tali tematiche (difficili anche per i nostri anni disincantati).

 

Il sito è già attivo e sarà arricchito via via di nuovi contenuti. È anche possibile iscriversi alla newsletter ed entrare in contatto con l'autrice.

 

Ricordiamo che, in occasione del lancio del sito, l'edizione de "Lo scrigno di Ossian" viene messa in vendita, per un periodo limitato di tempo, all'eccezionale prezzo di € 7,90 anziché  € 14,90, sul sito della Casa Editrice www.nemoeditrice.it.

Non ci resta che augurare buona avventura ai nostri visitatori.

Per maggiori informazioni: info@loscrignodiossian.com

www.loscrignodiossian.com


Marcello Italo De Benedetti (Addetto stampa)

SAN CATALDO. PARTITO DEMOCRATICO, ITALIA DEI VALORI: DIALOGO APERTO PER UN CENTROSINISTRA PIU' FORTE

 

Comunicato alla Stampa:

 

PARTITO DEMOCRATICO, ITALIA DEI VALORI: DIALOGO APERTO

PER UN CENTROSINISTRA PIU' FORTE ANCHE A SAN CATALDO

 

 

Antonino Maria (nella foto), neo Presidente del Circolo cittadino "Antonino Caponnetto" dell'Italia dei Valori di San Cataldo, interviene nel dibattito sulla costituzione del Partito Democratico: nei giorni scorsi, infatti, a San Cataldo si è tenuto un forum con il quale è ufficialmente iniziato il percorso fondativi del nuovo soggetto politico.

 

"Ci si chiederà perchè l'Italia dei Valori non partecipa a questa prima fase. Siamo in attesa di sviluppi più chiari – dichiara Antonino Maria - capaci di indicare la posizione sia singola, sia come aggregazione politica, e di consentire l'individuazione di una chiara finalità ed una scelta da proseguire e realizzare. Noi seguiamo con attenzione l'evoluzione del nascente Partito Democratico, seppur non condividendo il sistema delle liste bloccate per le prossime primarie, che costituisce una violazione alla rappresentanza democratica".

 

"A tali fini, i vertici dell'Italia dei Valori sono in continuo contatto con Veltroni  e gli altri esponenti del nascente PD, per cui in futuro - quando il Partito Democratico sarà una realtà effettiva nel panorama politico italiano, non si esclude che le nostre strade possano felicemente incrociarsi. Per dell'Italia dei Valori – aggiunge Maria - l'obbiettivo è quello di tutelare gli interessi della collettività, e su queste basi che cerchiamo la collaborazione ed il dialogo con gli altri partiti del Centro Sinistra: ne sono state la conferma le recenti elezioni comunali dove dell'Italia dei Valori - peraltro con una buona affermazione - ha sostenuto la candidatura a sindaco di Giampiero Modaffari. Siamo qui per cercare, e creare, un dialogo sano e costruttivo".

 

"Per quello che riguarda la mia scelta, e credo  di tutti gli iscritti e simpatizzanti dell'Italia dei Valori, la collocazione finale è quella in un Centro Sinistra più compatto e determinato, capace davvero di cambiare il volto dell'Italia. Noi dobbiamo fare politica, ma che sia una politica con i valori della trasparenza e della legalità, una politica sana. Su questi principi – grazie ai quali nelle scorse elezioni svoltesi a San Cataldo il Centro Sinistra ha ricevuto ampi consensi - abbiamo creato le basi per poter continuare a lavorare bene, anche in vista delle prossime elezioni provinciali".

 

Il Presidente del Circolo "Antonino Caponnetto" dell'Italia dei Valori così conclude: "Agli amici ed alle amiche dei Democratici di Sinistra, della Margherita e della società civile che stanno impegnandosi anche a San cataldo per dare vita al PD auguro un fruttuoso lavoro, e arrivederci in una grande coalizione del progresso e della democrazia".

 

 

SAN CATALDO  25/07/2007                                             IL PRESIDENTE IDV

                                                                                          - ANTONINO MARIA -

 

 

________________________________

Recapiti: Cell. 347.7163549 - 334.7459447

Email: antonino_m@hotmail.it

 

 


CONFIDENTIALITY NOTICE

This message and its attachments are addressed solely to the persons above and may contain confidential information. If you have received the message in error, be informed that any use of the content hereof is prohibited. Please return it immediately to the sender and delete the message. Should you have any questions, please contact us by replying to
bone22@katamail.com
Thank you

martedì 24 luglio 2007

Ad oltre un anno di distanza, continua la crescita di Draft

Continua la crescita di Draft.it (www.draft.it), il sito internet interamente dedicato alla grafica pubblicitaria.
Oltre un anno e mezzo di pubblicazione costante e quotidiana hanno sancito il raggiungimento ed il superamento della soglia dei 650 articoli pubblicati e del milione di pagine visitate.
Forte di un'utenza professionale in costante crescita la testata si è arricchita di firme prestigiose come quella di Massimo Lucidi e di Serena Chiatante, nonché quella di Barbara Dotti e della preziosa collaborazione di Daniele Cogo, partner con il suo ScattoDesign.com.

Prendendo atto della crescita e della fedeltà degli utenti, Draft mantiene l'obiettivo di fornire una quotidiana informazione a chi di professione è grafico. Con preziose partnership con le più importanti aziende del settore, le relazioni instaurate con i vari settori come quello della stampa e dei supporti alla stampa, il giornale è in grado di fornire puntualmente aggiornamenti ed approfondimenti sul mondo della comunicazione visiva. Per supportare l'esponenziale aumento degli utenti da poco tempo è stato inoltre innestato un forum di discussione, punto d'incontro di opinioni, domande e fonte preziosa di aggiornamento.

In conclusione, i dati raccolti in questo anno e mezzo di pubblicazione hanno mostrato come il sito risulti frequentato per l'80% da professionisti od operatori in ambito grafico ed il restante 20% da navigatori interessati a questo affascinante mondo.

Draft.it è un progetto curato interamente da Damiano Falchetti, grafico pubblicitario professionista.

Libreria Gutenberg «Quella sera a Barcellona era caldo . - Nino Pino Balotta a 20 anni dalla scomparsa»

«Quella sera a Barcellona era caldo …»
Nino Pino Balotta a 20 anni dalla scomparsa
I libri, i ricordi, le testimonianze, la voce.
Interventi di: G. Caruso, A. Catalfamo, D. Catalfamo,
N. Coppolino, M. Crinò, M. Genovese, A. Ginebri
M. Giuliano, F. Sindoni, N. Sottile Zumbo …


Libreria Gutenberg - BARCELLONA P.G. (ME)
Mercoledì 25 Luglio 2007
Ore 20,00

I libri di Nino Pino Balotta in copia originale, documenti e immagini
Rimarranno in esposizione presso la libreria
dal 25 al 28 luglio.

Libreria Gutenberg
Via S. Sebastiano, 24
BARCELLONA P.G. (ME)
Telefono 090/9707303

STELLE D'AGOSTO

Stelle cadenti
lagrime di cielo
nella notte rovente:
gocce stillanti rossi filamenti…
L'opra dei vivi
e fu dei trapassati
nel gocciolare delle ore si dipana
nell'attimo che fugge è lunga pena
(e culla la risacca
le lucciole del mare).

[Nino Pino Balotta]



 

 

 

 

 

 

 

Note sulla privacy

Siamo coscienti che e-mail indesiderate sono oggetto di disturbo, quindi La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non è di Suo interesse. I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto della Legge 675/96 e in qualsiasi momento potrà esserne richiesta la modifica o cancellazione come previsto dall'articolo 13. Tutti i destinatari della e-mail sono in copia nascosta (Privacy L.. 75/96).  Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni La preghiamo di collegarsi a http://www.revestito.it/Mailinglist.php 

I dati saranno utilizzati esclusivamente per inviare le informazioni richieste e non saranno in nessun caso ceduti a terzi.

Comunicato LAV: ZOOMAFIA A CATANIA, INTERROGAZIONE SEN. BONADONNA AI MINISTRI AMATO E PECORARO SCANIO

 

 

 

 

Comunicato Stampa LAV Catania del 24.07.2007:

 

 

ZOOMAFIA A CATANIA, IL SEN. BONADONNA AI MINISTRI AMATO (INTERNO) E PECORARO SCANIO (AMBIENTE): SUBITO INIZIATIVE DI CONTRASTO ALLE CORSE DI CAVALLI ED AGLI ALTRI REATI IN DANNO DEGLI ANIMALI


 
Il senatore Salvatore Bonadonna (Rif. Comunista – Sinistra Europea), Vicepresidente della 6ª Commissione permanente (Finanze e tesoro) del Senato, ha presentato un'interrogazione ai Ministri dell'Interno, Giuliano Amato, e dell'Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, in merito alla  preoccupante espansione della zoomafia nel catanese. Ne da notizia la LAV Catania, dalle cui recenti denunce sul fenomeno delle corse ippiche clandestine e, in generale, dei maltrattamenti dei cavalli nell'area etnea, è scaturito l'atto ispettivo parlamentare: nell'interrogazione, infatti, il sen. Bonadonna ricorda che "il 9 luglio u.s. nel centro di Catania, in via Plebiscito, un cavallo viene ritrovato agonizzante accanto ai cassonetti della spazzatura"; il seguente "10 luglio venivano sequestrati due cavalli a S.G. La Punta; il giorno prima veniva sequestrata una stalla abusiva a Librino e il percorso potrebbe andare a ritroso fino al cavallo trovato morto con le zampe mozzate e abbandonato sulla riva di un corso d'acqua o al cavallo lapidato la scorsa estate in piena playa di Catania".


Il parlamentare, inoltre, ricorda la precedente interrogazione n. 3-00727 sulle accertate infiltrazioni mafiose nelle corse di cavalli, evidenziando come "il mondo dei cavalli vede coinvolti spesso gli interessi di gruppi malavitosi catanesi e non solo,  gli stessi che scalpitano per ottenere a tutti i costi i palii cittadini". Per questi motivi il sen. Bonadonna chiede ai Ministri Amato e Pecoraro Scanio "di sapere quali urgenti iniziative si intendono adottare al fine di indagare, accertare e mettere fine al fenomeno delle corse clandestine anche all'interno del percorso cittadino di Catania, nonché al fenomeno delle zoomafie nel catanese e nelle altre aree del Paese, in modo da adottare le necessarie iniziative di contrasto ai citati gravi fenomeni di criminalità organizzata e ad adottare ogni intervento utile alla tutela della salute e della sicurezza degli animali".

 

"Confidiamo che dai Ministeri interpellati – dichiara Alessio Riggi, responsabile LAV Catania -  giungano risposte operative utili a riaffermare la legalità ed il rispetto dei diritti degli animali nella nostra città e provincia, dove il business dello sfruttamento dei cavalli (dalle corse alla macellazione clandestina) è ormai una realtà criminale diffusa".

 

 

 

Info: LAV Catania: 329.2171017 - Osservatorio Zoomafia: 320.4730679

LAV Ufficio Stampa: 06.4461325 – www.lav.itwww.lavsicilia.it

lunedì 23 luglio 2007

LE PARETI D'AUTORE DI DESIGNTALESTUDIO IN MOSTRA QUESTA SERA ALLE ORE 21.00 ALLA MONSLAB GALLERY DI PORTO VENERE, NEL MONDO VIRTUALE DI SECONDLIFE

DesignTaleStudio è la prima azienda nel mondo della ceramica a presentare i suoi prodotti alla comunità virtuale, all’inaugurazione della mostra sarà possibile vedere e comprare le Pareti d’Autore mentre un video proietterà i commenti di Fiorucci, Rashid e De Lucchi, creatori delle opere.

 

DesignTaleStudio, laboratorio creativo di Refin Ceramiche SPA, sbarca su Second Life, il gioco online che conta 8 milioni di utenti, che sta spopolando in tutto il mondo e destando l’attenzione di quotidiani e telegiornali.

 

Questa sera alle ore 21.00, infatti, si terrà l’inaugurazione della mostra “Meta Design” presso la Monslab Gallery di Porto Venere, uno dei luoghi simbolo del Made in Italy di Second Life.

La mostra vedrà esposta una selezione delle Pareti d’Autore di DesignTaleStudio, scelte tra quelle a catalogo e tra i prototipi degli autori più famosi, dallo stilista Elio Fiorucci ai designer Karim Rashid e Michele De Lucchi.

“Toccando” col proprio avatar ciascuna lastra si visualizzerà una descrizione dell’oggetto, con un link alla pagina corrispondente all’interno del sito DesignTaleStudio.com. La maggior parte delle pareti sarà posta in vendita (virtuale), così che i visitatori potranno posarne degli esemplari nelle proprie abitazioni e isole.

Il prezzo di vendita in Linden Dollars corrisponde a quello in euro e ogni settimana un pezzo diverso verrà messo in promozione a un prezzo fortemente scontato. Infine, un video proiettato in streaming su un monitor al plasma mostrerà gli autori (in Real Life) che commentano le opere esposte.

 

Second Life è un canale dalle notevoli potenzialità per l’architettura e il design; tante aziende vi stanno entrando ma DesignTaleStudio di Ceramiche Refin è la prima ceramica che si lancia in un’iniziativa del genere, sottolineando nuovamente il forte spirito innovativo dei suoi promotori.

 

Per visitare la mostra collegarsi al seguente indirizzo:

http://slurl.com/secondlife/Curlew%20Waters/131/203/22

 

Ufficio Stampa CERAMICHE REFIN SpA

C/o DEMETRA – Comunicazione in Architettura

C.so C. Alberto 17/a23900 Lecco

Tel. 0341/271900 - Fax 0341/353776

Responsabile: Francesca Losi

Referente: Chiara Magni

Press4@demetraweb.it

 

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota