sabato 14 luglio 2007

SAN CATALDO (CL), NASCE IL CIRCOLO CITTADINO DELL'ITALIA DEI VALORI INTITOLATO AL GIUDICE CAPONNETTO

 
  

 

SAN CATALDO, NASCE IL CIRCOLO CITTADINO

DELL'ITALIA DEI VALORI INTITOLATO

AL GIUDICE CAPONNETTO

 

ELETTI I NUOVI VERTICI DEL PARTITO DI DI PIETRO: PRESIDENTE ANTONINO MARIA, VICE-PRESIDENTE SALVATORE GUARNERI, SEGRETARIA EMANUELA ASARO E TESORIERA SILVANA GRACI.

 

 

Lunedì scorso a San Cataldo si è tenuta l'assemblea cittadina dell'Italia dei Valori per il rinnovo delle cariche del Partito, alla presenza del commissario provinciale del partito di Di Pietro, l'ex Assessore provinciale al turismo avv. Orazio Rinelli. E' stato quindi costituito ufficialmente il Circolo cittadino dell'IdV che è stato intitolato al giudice Antonino Caponnetto, nisseno di nascita ma fiorentino d'adozione, creatore del pool antimafia di Palermo nel 1983. L'Assemblea ha quindi provveduto al rinnovo delle cariche politiche: il nuovo rappresentante del Partito a San Cataldo e Presidente del Circolo cittadino è Antonino Maria (vedi foto), vice-presidente Salvatore Guarneri, segretaria Emanuela Asaro e tesoriera Silvana Graci.

 

L'Italia dei Valori intende proseguire il proprio impegno nella vita sociale ed istituzionale di San Cataldo, dove le battaglie condotte in questi anni dal presidente cittadino uscente Luigi Nocera a tutela degli interessi della collettività, assieme al bagaglio di valori del partito – legalità, moralità nella vita pubblica, trasparenza e partecipazione – hanno fatto crescere i consensi tanto che l'Italia dei Valori è ormai da anni una delle anime più vive e operose del centrosinistra sancataldese. Anche le recenti elezioni amministrative hanno decretato una buona affermazione del partito – che aveva candidati consiglieri sia nella "Lista Di Pietro" sia nella lista civica "Riprendiamoci la Città" – e, soprattutto, uno straordinario consenso popolare del candidato sindaco Giampiero Modaffari, da sempre proposto e sostenuto dai dipietristi.

 

"Desidero ringraziare gli iscritti, i simpatizzati ed il Commissario provinciale dell'Italia dei Valori per la fiducia accordatami – ha dichiarato il neo-presidente Antonino Maria – con questo incarico di grande responsabilità. Il mio impegno è quello di riorganizzare e rafforzare la presenza dell'IdV a San Cataldo, nell'alveo dei principi e dei valori nei quali il partito si riconosce: la solidarietà sociale e familiare, la giustizia sociale, la libertà individuale, il buon governo, i diritti civili, la questione morale e la lotta alla mafia ed al malaffare".

 

Il Presidente del Circolo IDV

- Antonino Maria -

 


ITALIA DEI VALORI

CIRCOLO DI SAN CATALDO

"Antonino Caponnetto"

www.italiadeivalori.it - www.antoniodipietro.it

Disservizi alle Poste di via Di Vittorio

“Mi sono arrivate diverse lamentele da parte dei residenti della zona a proposito dei disservizi delle poste di via Di Vittorio, infatti da diverso tempo su quattro sportelli operativi ne funzionano solamente due,” afferma il Consigliere della II Circoscrizione Giuseppe Piazzese “basta che tra le quattro persone che ci lavorano, ci sia qualcuno in malattia o in ferie che subito la filiale va in tilt. Nell’ultimo periodo è più volte capitato che la filiale non abbia nemmeno aperto, ufficialmente per motivi tecnici. Non per ultimo” continua Piazzese “l’utilizzo di due persone assunte a tempo determinato, che fanno la loro comparsa solo i primi quindici giorni del mese, per risolvere il più alto flusso dovuto alla riscossione delle pensioni. Se a questo andiamo ad aggiungere i ritardi legati al recapito della posta che da li viene smistata nella zona, si può ben comprendere che c’è qualcosa che non va”. Conclude infine Piazzese “Non vorrei che Poste Italiane abbia deciso, in un piano di contenimento dei costi e di ridistribuzione delle risorse, di portare nel tempo alla chiusura di questa filiale, che offre servizi a tutta la Circoscrizione, dimostrando di voler snobbare la periferia di Palermo. Mi auguro invece che vengano presi provvedimenti adeguati, magari offrendo garanzie occupazionali alle risorse temporanee, affinché il servizio torni alla normalità”.

 

 

venerdì 13 luglio 2007

costa palermitana: estituita dignità ad un angolo della costa di Romagnolo

 “Finalmente restituita dignita’ ad un angolo della costa di Romagnolo.”

Nel fine settimana e’ stato tenuto sotto controllo e ripulito un tratto di spiaggia della costa palermitana, che da sempre e’ lasciato a se stesso.

“Mi auguro che questa attenzione nei confronti di una costa che nulla ha da invidiare a zone piu’ utilizzate, non sia solamente dettata da esigenze straordinarie” dice il neoeletto Consigliere della Seconda Circoscrizione Giuseppe Piazzese “ma rientri in una logica che vuole vedere incentivata e rilanciata la costa palermitana, iniziando appunto da quella che e’ la spiaggia che ha ospitato più lidi in tempi passati.” Conclude infine il Consigliere Piazzese “Lottero’ a spada tratta affinche’ il Consiglio Comunale appena insediato voglia trovare gli spunti per condurre una politica volta a incentivare le attivita’ turistiche e marinare in questo tratto di costa”

 

 

Comunicato LAV: ANIMALI,CATANIA: ENNESIMA MORTE SOSPETTA DI UN CAVALLO.LAV: PIU' ATTENZIONE CONTRO ZOOMAFIA

Comunicato Stampa LAV Catania 13 luglio 2007:

 

ANIMALI, CATANIA: ENNESIMA MORTE

SOSPETTA DI UN CAVALLO

 

TROVATO AGONIZZANTE PER STRADA, DOPO POCO "SPARISCE" NEL NULLA. APPELLO DELLA LAV: "PIU' ATTENZIONE DI ISTITUZIONI E CITTADINANZA CONTRO LA ZOOMAFIA"

 

 

Lunedì mattina, Catania centro, via Plebiscito. Un cavallo viene ritrovato agonizzante accanto i cassonetti della spazzatura. Sono le sei del mattino, un veterinario della Ausl3 fa il sopralluogo accompagnato dalle Forze dell'ordine e tutto finisce intorno alle otto. La città torna a vivere come se niente fosse accaduto, ma il fatto s'incastona perfettamente in una cornice d'eventi che ha reso i cavalli protagonisti delle ultime cronache cittadine.

Il 10 luglio venivano sequestrati due cavalli a S.G. La Punta; il giorno prima veniva sequestrata una stalla abusiva a Librino e il percorso potrebbe andare a ritroso fino al cavallo trovato morto con le zampe mozzate e abbandonato sulla riva di un corso d'acqua o al cavallo lapidato la scorsa estate in piena playa di Catania.

 

Il mondo dei cavalli vede coinvolti spesso gli interessi dei gruppi malavitosi catanesi, come emerso anche dal dossier Zoomafia della LAV, gli stessi che scalpitano per ottenere a tutti i costi i palii cittadini, ma quel che si vede non è che la minima punta visibile di un Iceberg pericolosamente profondo ed inabissato.

 

Ma non è tuttavia questo, ormai noto, a lasciare assolutamente sbigottiti gli animalisti della LAV di Catania. "Non è assolutamente tollerabile – dichiara Alessio Riggi, responsabile della LAV Cataniache fatti palesi come questi non scatenino l'indignazione di una società civile come quella di Catania  che sembra quasi accettare il fenomeno delle corse clandestine anche all'interno del percorso cittadino perché ormai considerati avvenimenti ordinari". La LAV leva la propria voce contro questo stato di cose incitando non solo l'Amministrazione comunale, ma anche quella Provinciale e Regionale, di concerto con le Forze dell'ordine ad approfondire la tematica delle corse clandestine di cavalli.

 

"E' possibile che così poca attenzione venga prestata quando di criminalità organizzata stiamo parlando? Le istituzioni devono farsi innanzitutto portavoce degli accaduti di questo genere – prosegue Riggi - considerando che sono una minima parte di ciò che vi sta dietro e spronando la cittadinanza a non essere complice, a denunciare situazioni che in fondo si verificano in strade piuttosto centrali come la nota via Plebiscito". La LAV si attende una maggiore partecipazione da parte delle Istituzioni, se non un vero cambio di rotta nella condotta portata avanti fino ad ora in tema di zoomafia nel catanese.

 

Approfondimenti su www.lavsicilia.it:

- Dossier Mafia & Cavalli

- Zoomafia Sicilia

 

 

Info LAV Catania: 329.2171017– lav.catania@infolav.org - www.lavsicilia.it

Ufficio Stampa LAV Nazionale: 06.4461325 - ufficiostampa@infolav.org - www.lav.it

 
Per ricevere i comunicati stampa iscriviti a questa comunita'
www.domeus.it/groups/comunicati_stampa_lavsicilia
oppure invia una e-mail vuota a:
comunicati_stampa_lavsicilia-subscribe@domeus.it

mercoledì 11 luglio 2007

Malattia mentale e creatività artistica: il caso di Louis Wain, il pittore che dipingeva i gatti

A cura del Dr. Giuseppe Ruffolo, psichiatra - Louis William Wain nacque il 5 Agosto del 1860 a Londra, primo di sei figli, l'unico maschio; nessuna delle sue cinque sorelle si sposò mai. All'età di 30 anni la sorella più piccola fu diagnosticata "malata di mente" e ricoverata in un istituto; le altre sorelle vissero con la mamma per tutto il resto della loro vita.
Louis nacque con il labbro leporino e per tale motivo fu consigliato ai suoi genitori di non mandarlo a scuola fino a quando non avesse compiuto i dieci anni d'età. Successivamente Wain si iscrisse alla West London School of Art e divenne, per un breve periodo di tempo, insegnante di materie artistiche. All'età di vent'anni, a seguito della morte prematura del padre, dovette prendersi cura sia della madre che delle sue cinque sorelle.
Louis, che nel frattempo aveva intrapreso la carriera artistica, si specializzò nel disegnare animali, scene di campagna ed illustrazioni per libri per bambini; lavorò per diversi giornali dell'epoca ed ottenne un successo personale crescente.
Molto giovane sposò Emily Richardson, governante della sorella, di dieci anni più vecchia di lui (cosa alquanto scandalosa per quei tempi). Emily si ammalò presto di cancro e morì tre anni dopo il matrimmonio. Fu durante questo periodo che Wain scoprì il soggetto che avrebbe dato una svolta alla sua carriera artistica; Emily, infatti, trovava grande conforto nel loro gatto prediletto, Peter, e Wain incominciò a dipingere scene che avevano come protagonista il loro gatto bianco e nero. Tutte le rappresentazioni di gatti di questo primo periodo sono figurative e realistiche.
Nel 1886, nel numero natalizio di Illustrated London News, fu pubblicata la prima pittura di gatti "antropomorfi" di Louis Wain. Nell'illustrazione erano rappresentati numerosi gatti, molti dei quali colti in attività tipicamente "umane" e "natalizie" quali, ad esempio, spedire dei biglietti di auguri oppure appendere all'albero natalizio palle colorate.
Negli anni successivi i gatti di Wain iniziarono a camminare in posizione eretta, a sorridere, a manifestare espressioni del volto che erano caricature delle normali espressioni umane, a vestire abiti tipici della moda del tempo. Le illustrazioni di Wain presentavano gatti che suonavano strumenti musicali, che servivano il thè, che pescavano o giocavano a golf, che fumavano o che, elegantemente vestiti, si recavano a teatro. Tali rappresentazioni, peraltro molto in voga nell'Inghilterra vittoriana, si ritrovavano spesso in stampe, biglietti di auguri oppure in illustrazioni satiriche.
Nei primi trent'anni della sua vita Louis Wain fu molto prolifico dal punto di vista artistico tuttavia, nonostante il notevole successo professionale, ebbe diversi problemi finanziari, per lo più dovuti al suo scarso senso degli affari.
Agli inizi del '900 del secolo scorso la sua popolarità iniziò a declinare mentre la sua instabilità mentale, al contrario, aumentò gradualmente. Wain era sempre stato considerato un soggetto strano e bizzarro, ma al tempo stesso affascinate; con il passare del tempo, tuttavia, divenne sempre più eccentrico fino alla comparsa, nel 1917, quando aveva 57 anni, di un quadro francamente psicotico caratterizzato, tra l'altro, dalla presenza di tematiche paranoidee, dalla convinzione che la luce "tremolante" dello schermo del cinematografo "rubasse" energia al suo cervello; iniziò, inoltre, a limitare le relazioni interpersonali e a trascorrere buona parte della giornata rinchiuso nella sua stanza.
Il verificarsi di comportamenti francamente aggressivi e violenti motivò nel 1924 il suo ricovero in un ospedale per indigenti, lo Springfield Mental Hospital. Un anno dopo, la notizia del suo stato di malattia e della condizione d'indigenza nella quale versava vennero largamente pubblicizzate dai giornali dell'epoca con il risultato che anche l'allora Primo Ministro inglese si occupò di lui promuovendone il trasferimento in una struttura più decorosa.
Con il passare del tempo Wain divenne sempre più stabilmente psicotico, tuttavia continuò a dipingere. La sua ultima produzione artistica (periodo "caleidoscopico") si caratterizza per i colori brillanti, aggressivi e per la presenza di una miriade di grovigli geometrici l'insieme dei quali lascia trasparire, in una sorta di esplosione di piccoli frammenti e sulla base di un'astrazione sempre più complessa, il suo soggetto caratteristico, i gatti.
Luis Wain trascorse gli ultimi anni della sua vita a Napsbury, nello Hertfordshire e qui morì nel 1939 all'età di 79 anni.

www.psichiatria-online.it
www.psichiatria-online.it/dblog/


----------------------------------------------------------------------------
DEXGATEMICRO il centralino VoIP multifunzione per l'azienda.
Prova gratuita per 30 giorni e 4 utenti!


Scopri tutte le funzionalita': http://www.dexgatemicro.com/
----------------------------------------------------------------------------

Clinica della Ciclotimia

A cura del Dr. Giuseppe Ruffolo, psichiatra. - Il quadro clinico della ciclotimia è complesso e ricco di manifestazioni psicopatologiche che si esprimono prevalentemente sul piano comportamentale e delle relazioni interpersonali.

Sul versante affettivo i ciclotimici mostrano alternanza continua di "alti" e "bassi, per periodi prolungati di tempo. I cicli si susseguono in maniera irregolare, i cambiamenti d'umore sono spesso repentini, mentre è rara l'interposizione di periodi di relativa stabilità del tono affettivo. L'imprevedibilità delle oscillazioni dell'umore rappresenta una delle maggiori cause di disagio per i soggetti ciclotimici, in quanto contribuisce a far vacillare il proprio senso del "sé" e produce una notevole instabilità sul piano vocazionale, comportamentale e delle relazioni interpersonali.

Le oscillazioni dell'umore dei ciclotimici possiedono una componente circadiana con caratteristiche bifasiche, ad esempio la letargia si alterna all'euforia, una ridotta produttività verbale si alterna a loquacità eccessiva, una bassa fiducia in sé stessi si sostituisce ad una fiducia eccessiva nelle proprie capacità.

E' sul piano dei rapporti con gli altri che il disturbo procura più spesso disagi e difficoltà. I familiari e gli amici fanno notare come essi appaiano spesso privi di tatto ed ostili verso le persone che hanno intorno; in molti casi sono presenti esplosioni di rabbia a seguito di controversie di scarsa rilevanza oggettiva. Per la maggior parte del tempo i ciclotimici sono consapevoli della loro instabilità emotiva e dei loro attacchi di rabbia e ciò produce, una volta calmatisi, notevole imbarazzo per l'aver perso il controllo.

La reattività dell'umore dell'umore agli eventi è una caratteristica tipica della ciclotimia, un vero e proprio principio organizzatore del quadro clinico. Nei ciclotimici, infatti, è spesso presente, come tratto stabile fin dall'adolescenza, una particolare sensibilità emotiva agli stimoli ambientali che porta questi soggetti, da una parte a reagire ad eventi favorevoli riacquistando rapidamente gioia, entusiasmo, iniziativa e dinamicità (talora anche con eccessiva euforia ed impulsività) dall'altro ad abbattersi in caso di avvenimenti "negativi" (reali o vissuti come tali), con sentimenti di profonda prostrazione, tristezza, astenia. In quest'ottica contrarietà e delusioni anche minime possono far precipitare nello sconforto con reazioni talora clamorose o con la messa in atto di gesti autolesivi.

Approfondimenti ulteriori sull'argomento:
www.psichiatria-online.it
www.psichiatria-online.it/dblog/

"pillole" sul disturbo bipolare


----------------------------------------------------------------------------
DEXGATEMICRO il centralino VoIP multifunzione per l'azienda.
Prova gratuita per 30 giorni e 4 utenti!


Scopri tutte le funzionalita': http://www.dexgatemicro.com/
----------------------------------------------------------------------------

L'acquisto online: la nuova guida legale realizzata da Gli Avvocati Associati

Hai acquistato online un prodotto e non l'hai ricevuto? Ti senti raggirato? Un avvocato risponde, nella nuova guida legale, a tutti i tuoi dubbi e ti spiega come tutelarti.

Sul sito internet dello Studio Legale de Gli Avvocati Associati è possibile scaricare la nuova Guida Legale che affronta il tema degli acquisti online e di come tutelarsi, nella malaugurata ipotesi che quanto ricevuto (quando ricevuto!) non sia ciò che ci aspettavamo…

La nuova Guida Legale è solo l’ultima produzione degli Avvocati Associati, e va ad arricchire la collana delle eccellenti guide già realizzate, relative alle più comuni problematiche che ogni giorno milioni di italiani sono costretti ad affrontare.

Le Guide Legali illustrano compiutamente, con dovizia di particolari, alcuni tra i temi di attualità più delicati. Adottano un linguaggio chiaro e facilmente comprensibile da chiunque, affrontando il tema trattato in modo diretto, affinchè il lettore possa immediatamente ottenere un quadro preciso della situazione che lo vede coinvolto.

Ben curate anche dal punto di vista grafico, le guide sono realizzate in formato PDF, per una facile e universale consultazione.

Anche questa guida -- come del resto tutte le altre Guide Legali della collana realizzata da Gli Avvocati Associati -- è gratuita, liberamente scaricabile senza dover effettuare alcuna iscrizione, è riproducibile a piacere e chiunque, volendo, può liberamente ripubblicarla sul proprio sito.

Con questo nuovo lavoro, le Guide Legali diventano dunque ben cinque:

  • La Separazione dei Coniugi e il Divorzio
  • La Successione (L'eredità)
  • Il Condominio
  • Il Danno da Vacanza Rovinata
  • L’acquisto Online

Il sito dello Studio Legale Gli Avvocati Associati è raggiungibile all’indirizzo web http://online.gliavvocatiassociati.it

 

 

 

 

martedì 10 luglio 2007

Comuni Ricicloni 2007: Ecolamp premia la raccolta differenziata di sorgenti luminose




PREMIAZIONE DI COMUNI RICICLONI 2007

DA QUEST'ANNO SI RECUPERANO
ANCHE LE SORGENTI LUMINOSE

Tubi fluorescenti e a neon, lampade a scarica e a basso consumo di energia.
Nuovi rifiuti entrano nel calcolo delle percentuali di raccolta differenziata.




Comuni Ricicloni anche di sorgenti luminose

10 luglio 2007 - Il riconoscimento di Legambiente "Comuni Ricicloni" compie 14 anni. Anni in cui è cresciuto il numero dei Comuni che hanno raggiunto e superato le percentuali di raccolta differenziata, definite dal Decreto Ronchi, grazie ad esperienze sempre più mature ed orientate ad una gestione integrata del complesso sistema dei rifiuti.

Da quest'anno Ecolamp, Consorzio per il Recupero e lo Smaltimento di Apparecchiature di Illuminazione <http://www.ecolamp.it > , è entrato a far parte della Giuria, esaminando i tassi di raccolta differenziata di oltre 2.000 Comuni partecipanti al "premio". Per ottenere il riconoscimento di Comune Riciclone, le Amministrazioni Comunali hanno dovuto adoperarsi anche per la raccolta delle sorgenti luminose, anticipando l'effettiva entrata in vigore della Normativa prevista dal D.Lgs 151 del 2005 di recepimento di due Direttive UE.


2012 addio alle vecchie lampadine, ma le moderne vanno correttamente smaltite
Tra i Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) le apparecchiature di illuminazione – ovvero apparecchi illuminanti e sorgenti luminose - rappresentano un segmento particolarmente importante: non tanto per il peso, quanto per le caratteristiche peculiari di questi rifiuti.


Le moderne lampade a basso consumo di energia, incentivate per i ridotti consumi energetici, rappresentano oggi un mercato oltre 120 milioni di pezzi venduti ogni anno in Italia. Queste contano ormai di sostituire le vecchie lampadine ad incandescenza non più eco-compatibili essendo altamente energivore, ragione per cui saranno presto messe al bando da diversi Stati, come Australia, California e la stessa Italia (è della scorsa settimana la proposta della Commissione Ambiente della Camera di mandare in pensione nel 2012 le lampadine a bassa efficienza).
Le lampade a risparmio di energia, una volta giunte a fine vita rappresentano un "rifiuto pericoloso", a causa della presenza di sostanze inquinanti come mercurio e polveri fluorescenti.

Il riconoscimento di Ecolamp
Nel corso della cerimonia tenutasi oggi a Roma alla presenza del Ministro dell'Ambiente, Ecolamp ha voluto premiare i tre Comuni di nord, centro e sud Italia che hanno già attivato presso i propri centri di raccolta il servizio di raccolta delle sorgenti luminose a fine vita.



Area Comune Prov. Abitanti Raccolta sorgenti luminose (ton) Raccolta pro-capite (Kg per abitante)
Nord Seveso Mi 20.610 29,28 1,42
Centro Poggibonsi Si 28730 1 0,09
Sud e Isole Melpignano Le 2223 0,1 0,04

"Una raccolta tanto più encomiabile se si pensa alle sostanze inquinanti sottratte alla dispersione nell'ambiente. Gli effetti nocivi che il mercurio – afferma Giacomo Spreafico, responsabile Marketing e Comunicazione del Consorzio Ecolamp - disperso nell'ambiente può arrecare all'intero ecosistema sono da tempo noti. Le piante e alcune specie di pesci, rappresentano l'anello finale che determina l'inserimento del mercurio nella catene alimentare dell'uomo, con tutti i rischi per la salute che questa esposizione comporta. Oggi, grazie a tecnologie e impianti di ultima generazione, è possibile smaltire correttamente le componenti pericolose, quali il mercurio, e riciclare i materiali di scarto".

"Ma in assenza dei necessari Decreti attuativi previsti dal D.Lgs. 151/05 – conclude Spreafico - l'entrata in vigore del Sistema RAEE resta bloccata. Ci auguriamo quindi che il Legislatore ponga termine al più presto a questo stallo normativo".


www.ecolamp.it



Ufficio Stampa ECOLAMP: Hill & Knowlton Gaia
Andrea Pietrarota 06/441640327 335/5640825 pietrarotaa@hkgaia.com
Giorgio Scappaticcio 0644/1640309 scappaticciog@hkgaia.com



Ecodom premia i Comuni Ricicloni 2007 di RAEE

Comunicato stampa                                                                                                               10 luglio 2007
  
PREMIAZIONE DI COMUNI RICICLONI 2007
14 anni di riciclo e buone pratiche ambientali in Italia

DA QUEST'ANNO CONTANO ANCHE I RAEE

I Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche entrano nel calcolo delle percentuali di raccolta differenziata.

Comuni Ricicloni anche di tecno-rifiuti
Il riconoscimento di Legambiente "Comuni Ricicloni" compie 14 anni. Anni in cui è cresciuto il numero dei Comuni che hanno raggiunto e superato le percentuali di raccolta differenziata, definite dal Decreto Ronchi, grazie ad esperienze sempre più mature ed orientate ad una gestione integrata del complesso sistema dei rifiuti.


Da quest'anno Ecodom, Consorzio Italiano Recupero e Riciclaggio Elettrodomestici, è entrato a far parte della Giuria, esaminando i tassi di raccolta differenziata di oltre 2.000 Comuni partecipanti al "premio". Per ottenere il riconoscimento di "Comune Riciclane", le Amministrazioni Comunali hanno dovuto adoperarsi anche per la raccolta dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), anticipando l'effettiva entrata in vigore della Normativa prevista dal D.Lgs 151 del 2005.

Il riconoscimento di Ecodom
Nel corso della cerimonia tenutasi oggi a Roma alla presenza del Ministro dell'Ambiente, Ecodom ha voluto premiare, per ciascuna area geografica (nord, centro e sud), il Comune con una popolazione superiore ai 10 mila abitanti che nel 2006 ha raccolto la più elevata quantità di RAEE per abitante; i tre Comuni premiati hanno già superato l'obiettivo di raccolta fissato dalla Direttiva per il 2008, pari a 4 kg per cittadino.


Nord  Pero (Mi); Abitanti 10.260;  Raccolta RAEE (Tonnellate)  84; Raccolta pro-capite (Kg per abitante)  8,15
Centro  Piombino  (Li); Abitanti   34.416;   Raccolta RAEE (Tonnellate) 219; Raccolta pro-capite (Kg per abitante)  6,36
Sud e Isole Montesarchio  (Bn);   Abitanti 13.539;   Raccolta RAEE (Tonnellate)  124; Raccolta pro-capite (Kg per abitante) 9,16

Ai tre Comuni il Consorzio riconosce l'impegno manifestato nell'aver attivato presso i propri centri di raccolta il servizio di ritiro dei rifiuti elettrici ed elettronici. "La presenza di punti di conferimento per i RAEE nei Comuni rappresenta uno strumento essenziale per poter raggiungere, anche nel nostro Paese, l'obiettivo di raccolta pro-capite dei RAEE" afferma Giorgio Arienti, Direttore Generale Ecodom.

L'emergenza della "tecno-spazzatura" e il ritardo legislativo in Italia
La cosiddetta tecno-spazzatura in tutti i Paesi industrializzati è in continua crescita, con conseguenze di carattere ambientale ed economico. Un vecchio frigorifero, per esempio, se non recuperato correttamente risulta potenzialmente pericoloso a causa dei gas ozonolesivi contenuti al suo interno; al danno ambientale si aggiunge un danno economico per la perdita di materiali riciclabili, come i metalli e le plastiche.

 "La raccolta nazionale si assesta oggi sulle 80mila tonnellate di RAEE annue, con una raccolta pro-capite di 1,4 kg. L'Italia è il fanalino di coda in Europa per l'entrata in vigore del Sistema RAEE. Attendiamo i Decreti Attuativi previsti dal D.Lgs. 151/05 – conclude Arienti - per partire e garantire il servizio di ritiro su tutto il Paese, assicurando il riciclo dei materiali e il trattamento delle componenti pericolose in modo eco-compatibile, efficiente e controllato".



Ufficio Stampa ECODOM:  Hill & Knowlton Gaia
Andrea Pietrarota 06/441640327 335/5640825 pietrarotaa@hkgaia.com
Giorgio Scappaticcio 0644/1640309 scappaticciog@hkgaia.com


lunedì 9 luglio 2007

Pronto Volantinaggio: il Franchising, a costo zero, della distribuzione di materiale pubblicitario

Pronto Volantinaggio: il Franchising, a costo zero, della distribuzione di materiale pubblicitario

 

È nato Pronto Volantinaggio, l'innovativo servizio operativo a supporto del mondo della distribuzione di materiale pubblicitario.

 

Pronto Volantinaggio nasce da un'iniziativa di Enterprise Communication, azienda leader nei servizi di comunicazione Door to Door, nella distribuzione non indirizzata, nell'organizzazione di eventi e iniziative promozionali, con sedi a Torino e Milano. 

Con oltre un decennio di esperienza nella comunicazione diretta e decine di case history di successo al proprio attivo, Enterprise Communication dispone di professionalità e di risorse orientate a trasformare ogni strategia di marketing in una campagna di successo.

 

Pronto Volantinaggio è la traduzione operativa del ruolo di leadership conquistato sul campo da Enterprise Communication: è il network italiano di distribuzione pubblicitaria Door to Door, promozione non indirizzata, leafleting e sampling.

 

Diventare franchisee di Pronto Volantinaggio non comporta costigli operatori del settore che intendono beneficiare della visibilità e del prestigio del marchio Pronto Volantinaggio possono chiamare gratuitamente il numero verde 800.979722 per conoscere i vantaggiosi piani di franchising rigorosamente a costo zero e per diventare protagonisti di una storia di successo che cresce giorno dopo giorno.

 

Con Pronto Volantinaggio, le campagne pubblicitarie hanno rapidamente al proprio fianco un partner affidabile, capace e veloce per arrivare all'attenzione dei potenziali clienti nelle aree dei servizi Door to Door, Hand to Hand, Sampling.

 

Door to Door:  ottimizzazione dei tempi di distribuzione, limitazione delle mancate consegne, controllo di qualità costituiscono il più qualificante valore aggiunto del servizio.

 

Hand to Hand: scelta delle location di distribuzione, del volume di materiale da diffondere e delle mansioni esatte del personale di distribuzione consentono di raggiungere in modo estremamente efficace i destinatari della campagna.

 

Free Press: Pronto Volantinaggio offre qualificati servizi per la distribuzione del materiale Free Press, assicurando agli editori copertura territoriale, affidabilità del personale ed ampia flessibilità. 

 

Sampling: selezione strategica delle hostess o di personale generico, consulenza ed assistenza durante tutta la campagna e ottimizzazione del rapporto investimenti/risultati garantisco alla campagna i più alti livelli di redemption.

 

Pronto Volantinaggio offre anche un servizio consulenziale di supporto per le questioni burocratiche connesse a questa specifica tipologia di comunicazione per avere sempre la certezza di rispettare le leggi ed i regolamenti comunali vigenti. Inoltre, Pronto Volantinaggio osserva una rigorosa politica di contenimento del materiale abbandonato al suolo: un contributo indispensabile per qualificare l'azienda con un'immagine rispettosa sia dell'ambiente che del decoro urbano.

 

"A voi la comunicazione, a noi la distribuzione"

 

 

Per informazioni:

Chiamata gratuita al numero verde 800.979722

www.prontovolantinaggio.it

info@prontovolantinaggio.it

 

Ufficio stampa:

c/o Enterprise Communication – Direct Media Group

Marco Mancinelli

Tel. Mob:  +39 338 8552088


Il primo episodio depressivo: differenziare l’unipolare dal bipolare

Il Dr Ruffolo, psichiatra, discute delle problematiche promosse dal quesito: "Come differenziare la depressione maggiore dalla fase depressiva di un disturbo bipolare quando il paziente è al suo primo episodio affettivo?"
La risposta "ufficiale" a tale quesito è insoddisfacente in considerazione del fatto che il DSM-IV specifica che non può essere formulata diagnosi di disturbo bipolare fino a quando il paziente non ha presentato anche un episodio espansivo di tipo (ipo)maniacale o misto. Una delle conseguenze di tale approccio "conservativo" è che può risultarne una prescrizione terapeutica sbagliata: l'assunzione di un antidepressivo in monoterapia in un paziente "potenzialmente" bipolare può produrre viraggi espansivi ed una destabilizzazione dell'umore con il rischio di un peggioramento del decorso a lungo termine del disturbo bipolare.
I membri del National Depressive and Manic-Depressive Association hanno riportato che sono necessari in media 10 anni e 4 consulenze con medici differenti prima cha al paziente con un disturbo dell'umore venga formulata una diagnosi corretta e prescritta una terapia farmacologica adeguata.
Dunque, la risposta "non ufficiale" alla domanda: "Come differenziare la depressione maggiore dalla fase depressiva di un disturbo bipolare quando il paziente è al suo primo episodio affettivo?" rappresenta un elemento fondamentale per un trattamento corretto dei disturbi dell'umore. Una bipolarità "sottostante" dovrà essere sospettata nei soggetti con depressione ricorrente ad esordio precoce (25 anni o meno) oppure in quelli in cui la depressione sia associa a sintomi psicotici e/o rallentamento psicomotorio significativo oppure a sintomi neurovegetativi inversi (ipersonnia, iperfagia, alternanza diurna invertita etc.); sono da considerare "indici" di bipolarità una storia di esordio o risoluzione improvvisi (bruschi) della sintomatologia depressiva oppure, se il paziente è stato precedentemente trattato con antidepressivi, la mancata risposta ad essi o la comparsa di manifestazioni quali aumento della libido, peggioramento dell'insonnia e/o accelerazione ideativa.
Hagop Akiskal raccomanda inoltre di porre molta attenzione a quelli che sono da considerare "indicatori comportamentali" di bipolarità quali la tendenza all'eccesso oppure l'impulsività (promiscuità sessuale, problemi ricorrenti di tipo legale e/o finanziario, divorzi multipli, frequenti cambi di residenza o di attività lavorativa e così via). Una storia familiare di 1° grado positiva per disturbo bipolare o per suicidio a termine devono anch'essi far sospettare quadri depressivi riconducibili ad un disturbo dell'umore di tipo bipolare.

Approfondimenti ulteriori su questa tematica sui siti: www.psichiatria-online.it e www.psichiatria-online.it/dblog/

"pillole" sul disturbo bipolare

----------------------------------------------------------------------------
DEXGATEMICRO il centralino VoIP multifunzione per l'azienda.
Prova gratuita per 30 giorni e 4 utenti!


Scopri tutte le funzionalita': http://www.dexgatemicro.com/
----------------------------------------------------------------------------

Alberton Consulting srl rinnova la propria presenza on line



Alberton Consulting srl rinnova la propria presenza on line

È on line il nuovo sito web di Alberton Consulting srl, perfetto esempio della filosofia aziendale e summa delle competenze e delle esperienze acquisite in più di quindici anni di attività nel settore della consulenza e comunicazione strategica integrata.

Massima usabilità e creatività nel design, cura nella programmazione e ottimizzazione ai fini della visibilità nei motori di ricerca: queste le pietre angolari su cui si regge la struttura del nuovo sito, www.albertonconsulting.it.

Colpisce subito il web design emozionale, fresco e arioso, la grafica pulita della home page e di tutte le pagine interne, l'uso efficace e dinamico delle immagini e dei colori, tra cui spicca l'arancio, colore distintivo di Alberton Consulting e leitmotiv di tutte le pagine.

La home page è organizzata in modo tale da offrire un quadro d'insieme ben strutturato, chiaro e facilmente comprensibile a colpo d'occhio, con un percorso di navigazione funzionale e agevole, suddiviso in menu di servizio, target di riferimento e servizi offerti. Allo stesso modo, le pagine interne e i collegamenti sono improntati a una navigazione snella e senza passaggi ridondanti, con contenuti testuali articolati ma di facile lettura elaborati secondo le moderne regole del web copywriting.

Fiore all'occhiello del nuovo sito è in realtà ciò che non appare: la programmazione del codice, realizzata secondo le più avanzate tecniche SEO e SEM, per un sito ottimizzato al meglio per i motori di ricerca al fine di accrescere la visibilità in internet.

Per visitare il sito, www.albertonconsulting.it

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Chiara Zen - cell 346 3482955

ALBERTON CONSULTING S.r.L.  
P.zza Facchetti, 12 - 35013 Cittadella (PD)
C.F. e P.iva 04051480285
Tel/fax +39 049 9404228 
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~




Telefonino celluare

Telefonino celluare.

Telefonino cellulare, è la sezione del sito vinciquiz che si occupa di recensire e fornire agli utenti le schede tecniche delle principali marche e modelli di telefonini cellulari.

La nuova sezione visibile all'indirizzo http://www.vinciquiz.it/telefonini_cellulari.php, gli utenti del sito potranno trovare tutte le ultime novità riguardanti il mondo dei cellulari, con le recensioni degli ultimi modelli che vengono inseriti praticamente immediatamente dopo la loro uscita sul mercato.
Le schede tecniche cellulari di cui è fornito il sito riguardano i cellulari alcatel, cellulari LG, cellulari motorola, cellulari NEC, cellulari nokia, cellulari panasonic, cellulari philips, cellulari sagem, cellulari samsung, cellulari sanyo, cellulari sharp, cellulari siemens, cellulari sony.

La sezione cellulare del sito vinciquiz, dispone inoltre di vari tool online per permettere la facile consultazione e comparazione dei cellulari. Uno di questi è la pagina confronta scheda cellulare che permette un confronto immediato, veloce e preciso di due cellulari scegliendone la marca ed il modello.

Non dimenticare inoltre che per tutte le marche di cellulari trovi un ampissimo ed aggiornatissimo catalogo di suonerie, con l'anteprima assolita di Tiziano ferro dal titolo: suoneria e Raffaella è mia.

L'obiettivo principale del sito è quello di offrire agli utenti sempre e comunque tutti i modelli sul mercato, inoltre gli utenti possono consultare i giudizi e le recensione dati dagli stessi navigatori del sito, in modo da poter far proprie le esperienze degli altri e scegliere così il cellulare adatto alle proprie esigenze.

Michele Unaldi di Telefonino cellulare.




----
Email.it, the professional e-mail, gratis per te:clicca qui

Sponsor:
Hai bisogno di contanti per realizzare i tuoi desideri? Prometeo ti propone prestiti da 1.500 a 31.000 Euro! Clicca qui per un preventivo immediato
Clicca qui


WEB: www.ecodom-academy.it: il sito dei professionisti del mondo dei grandi elettrodomestici


WEB

www.ecodom-academy.it: il sito dei professionisti del mondo dei grandi elettrodomestici

On line la “Academy” virtuale dedicata alla Forza Vendita delle case produttrici associate a Ecodom. Tutto sui RAEE, l’Eco-contributo, il ruolo dei Produttori e della Distribuzione, arricchito da un set di strumenti scaricabili a supporto della professione commerciale.
E’ stata recentemente pubblicata on line “Ecodom-academy”, il nuovo sito di informazione sull’ormai l’imminente entrata in vigore della normativa sui Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), dedicato agli addetti della filiera commerciale del comparto dei grandi elettrodomestici.
Ecodom-academy (o anche “Academy per la Forza Vendita”) nasce dall’esigenza di colmare un gap formativo da parte della filiera commerciale circa il “sistema RAEE”. L’Academy del consorzio Ecodom si pone così l’obiettivo di fornire, in modo semplice e veloce, informazioni sul mondo dei RAEE utili all’attività degli agenti di vendita delle aziende produttrici dei grandi elettrodomestici.
Il sito, ideale sia per una rapida consultazione che per una navigazione più approfondita, spiega tutte le novità introdotte dalla Normativa sui RAEE: cosa cambia con l’attuazione del Dlgs. 151/05, quali le responsabilità dei produttori, quali quelle dei punti vendita e quali i vantaggi per i consumatori finali. Tutti gli argomenti sono trattati in modo sintetico, con uno stile pratico e concreto, in modo da poter essere di immediata utilità per la professione commerciale.
Con un menù dei contenuti e una grafica studiati per offrire la massima semplicità di navigazione a tutti gli utenti, l’Academy affronta nella sezione introduttiva il “sistema RAEE”, entrando nel merito specifico della Normativa, dei prodotti definiti RAEE al termine del ciclo di vita e del ruolo del consorzio Ecodom. Nelle altre sezioni invece, l’attenzione si concentra su informazioni tecniche utili agli agenti commerciali, chiarendo ad esempio lo scopo e il flusso finanziario dell’Eco-contributo RAEE, nonché la differenza tra visible e invisible fee.
Visto il ruolo attivo che la Distribuzione avrà all’interno del “sistema RAEE”, è stata prevista una sezione ad hoc in cui sono illustrati i compiti della Distribuzione, e l’importanza di un’efficace ed esaustiva comunicazione degli agenti commerciali con i buyers e i responsabili acquisti dei punti vendita. L’ultimo capitolo, infine, contiene consigli e strumenti scaricabili (stampabili, presentazioni, filmati, glossari, key points ecc.) da usare in molteplici occasioni, come seminari, convention ed incontri one to one.
Sebbene pensato principalmente per gli addetti dell’area commerciale, il sito contiene utili informazioni per tutti coloro che, con l’entrata in vigore della Normativa, si relazioneranno con le esigenze e le richieste provenienti dai consumatori finali e/o dagli addetti ai lavori: gli operatori del Call Center potrebbero ad esempio trovare nell’Academy del consorzio Ecodom un valido strumento per la propria attività professionale.
 
Link: www.ecodom-academy.it <http://www.ecodom-academy.it> Light">-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Andrea  Pietrarota
Hill & Knowlton Gaia
Via Nomentana, 257
00161 Roma  (RM)
p: +39 06441640327
m: +39 335 5640825
f:  +39  064404604-0644265063
pietrarotaa@hkgaia.com

Italia Campione del Mondo: celebra su Lulu.com l'anniversario della vincita!


Italia Campione del Mondo:
celebra su Lulu.com l’anniversario della vincita!


Un anno fa l’Italia vinceva a Berlino i Mondiali di calcio:
 su Lulu.com tanti prodotti per rivivere l’emozione 


Milano, 9 luglio 2007 – Il quinto e decisivo rigore di Grosso ha suscitato un boato tutto italiano, che a distanza di un anno echeggia ancora nelle orecchie di tutti i tifosi tricolore.

Quest’anno per celebrare l’anniversario della vincita, c’è un mezzo in più: su Lulu.com sono disponibili tanti prodotti acquistabili tramite il sito, ma è anche possibile realizzare il proprio album dei ricordi da Campioni, creando libri, album fotografici, calendari, CD o DVD. Lulu.com, il mercato leader che fornisce una piattaforma per creare, acquistare, vendere e controllare contenuti digitali su richiesta, permette infatti a chiunque di pubblicare le proprie opere. Perchè non provare con le migliori foto scattate ai propri amici durante l’ultima partita, o magari con una storia sui festeggiamenti fatti dopo l’ultimo gol?

A parlare della Coppa del Mondo, ci hanno già pensato autori italiani e internazionali. Il video-documentario di Luciano Salvietti Cinetti (http://www.lulu.com/content/561441) ripercorre le emozioni tutte italiane, mentre le guide di Stuart Fuller (http://www.lulu.com/content/695713) e di Dag Espolin Johnson (http://www.lulu.com/content/314647) forniscono informazioni succose su tutte le squadre che hanno partecipato ai Mondiali.

L’autore tedesco, Kenn Tomasch, ha invece raccontato i mondiali, nel viaggio effettuato da padre e figlio per seguire la loro squadra nazionale (http://www.lulu.com/content/611963), battuta proprio dal team italiano.

Il calcio è un argomento molto amato dagli autori e dai lettori italiani di Lulu.com. Il best seller su Lulu.com nel mercato tricolore è “Il Manuale di autodifesa del tifoso juventino” di Emiliano Cambiaghi (http://www.lulu.com/content/695516), in testa alla classifica ormai da parecchi mesi. Curioso e interessante per tutti i tifosi rossoneri, anche il libro di Critica Rossonera, “Da Calciopoli ad Atene” (http://www.lulu.com/content/985855), che celebra invece i Campioni Europei.

Pubblica anche tu la tua passione, su Lulu.com.

A proposito di Lulu (www.lulu.com):
Lulu.com è il mercato leader per i nuovi contenuti digitali su Internet, con oltre 200.000 titoli pubblicati e oltre 5.000 nuovi titoli aggiunti ogni settimana, creati da utenti provenienti da 80 paesi del mondo. Con 1 milione di utenti registrati, Lulu sta cambiando il mondo dell’editoria, permettendo ai creatori di libri, video, periodici, file multimediali e altri contenuti, di pubblicare i propri lavori con il completo controllo editoriale e dei diritti. Lulu permette a singoli e aziende di creare prodotti di alta qualità da vendere direttamente ai propri clienti e al resto del mercato di Lulu.com. Con vetrine virtuali fornite, così come un’assistenza di marketing, i creatori sono pienamente supportati per trarre profitto dai propri lavori. Con uffici negli Stati Uniti, Canada ed Europa, gli utenti di Lulu possono raggiungere tutto il mondo.


# # #
Per ulteriori informazioni su Lulu.com:
Eleonora Gandini
PR Manager Italy Lulu.com
egandini@lulu.com
tel.+39 348 0528567
oppure europe_pr@lulu.com

--  - Eleonora Gandini Lulu.com PR Manager Italy egandini@lulu.com Mobile: +39 3480528567 Y!IM: sandgirl333 Gtalk: eleonora.gandini Skype: eleonoragandini

domenica 8 luglio 2007

IL COMMISSARIO ANTIMAFIA DENUNCIA LA PUBBLICITA' INGANNEVOLE DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

" ASSOCIAZIONE CONTRO TUTTE LE MAFIE "

Associazione di Promozione Sociale (ONLUS)

C.F. 90151430734

www.associazionecontrotuttelemafie.org - www.malagiustizia.eu

PRESIDENTE DOTT. ANTONIO GIANGRANDE

SEDE LEGALE VIA PIAVE, 127 –74020 AVETRANA (TA)

Tel. – fax – Segr. 099/9708396 Cell. 3289163996 – 3481352344 - 3889246674

presidente@associazionecontrotuttelemafie.org - presidente@malagiustizia.eugiangrande.antonio@alice.it

 

IL COMMISSARIO ANTIMAFIA DENUNCIA LA PUBBLICITA' INGANNEVOLE DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

 

Il Commissario Straordinario del Governo per il Coordinamento delle Iniziative Antiracket ed Antiusura ha presentato un esposto presso: l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato; l'Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali; l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni; la Banca d'Italia; la Procura Nazionale Antimafia; il Comando Generale della Guardia di Finanza.

L'esposto, visibile alla voce bancopoli sui siti www.malagiustizia.eu e www.associazionecontrotuttelemafie.org , è presentato contro gli intermediari finanziari per presunta pubblicità ingannevole.  

Per il Commissario, la propaganda sulla velocità e sulla economicità dell'erogazione del credito al consumo, a fronte di soggetti particolarmente deboli, porta spesso all'omissione di informazioni, non solo sul T.A.N. ( Tasso Annuo Nominale), ma soprattutto sul T.A.E.G. ( Tasso Annuo Effettivo Globale), che nasconde onerosissimi costi di finanziamento, di cui le persone non sono assolutamente consapevoli.

Quasi sempre l'interessato in questione ignora totalmente la misura del T.A.E.G. e scopre solo successivamente l'onerosità dell'obbligazione assunta, a volte ammontante a migliaia di euro.

Dr Antonio Giangrande, Presidente ASSOCIAZIONE CONTRO TUTTE LE MAFIE

 

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota