sabato 28 ottobre 2006

DUE BORSE DI STUDIO PER DIVENTARE ESPERTI IN EDITORIA E COMUNICAZIONE

DIVENTA ESPERTO IN EDITORIA E COMUNICAZIONE

XVI EDIZIONE DEL FAMOSO MASTER DELL'ISTITUTO COMUNIKA


In un mercato  che cambia così rapidamente e che  necessita di figure altamente
specializzate, occorre una marcia in più .
L'Istituto Comunika, Specializzato nella Formazione, Sviluppo e Comunicazione in collaborazione con la Casa editrice Palombi Editori lancia il Master in Editoria e Comunicazione giunto alla XVI edizione.
Obiettivo "strategico" e nel contempo "primario" del Master è quello di formarti come Esperto in Editoria e Comunicazione perché tu possa operare in imprese o aziende con appropriate conoscenze in campo manageriale. Il fine è : " farti scoprire e farti apprendere, attraverso iter mirati, una professione che offre diversi ruoli e che oggi è indiscutibilmente una delle più ambite".
Dunque una validissima occasione per te, di acquisire tutti gli strumenti necessari per intervenire nelle rispettive aree di interesse dei progetti di Comunicazione,dell'ideazione e messa a punto di prodotti editoriali, dello studio di programmi pubblicitari e piani marketing . Il master concepito pertanto, come ponte ideale tra cultura e lavoro, ha sede  a Roma , si svolge a weekend alternati per la durata di sei mesi (tre di aula full immersion e tre di stage qualificato presso aziende nazionali del settore) .
Potresti fare parte del team d'aula se sei Laureato, Laureando o anche un professionista determinato a consolidare le conoscenze specifiche del settore.
Il costo è di 2.900.00 + IVA. Sono previste 2 borse di studio a copertura totale, più altre borse parziali.

Per partecipare alla selezione, invia il tuo C.V  accompagnato da una lettera motivazionale all'indirizzo e-mail: master@comunika.org indicando il Rif. "Master in Editoria e Comunicazione".
Per l'ammissione è necessario superare la prova di selezione, articolata in colloqui motivazionali e valutazione del curriculum vitae.


PROGRAMMA DIDATTICO
Il percorso formativo fornisce strumenti utili e nozioni mirate ai partecipanti per comprendere come presentarsi ad una casa editrice ed è strutturato nei seguenti moduli didattici:
 • comunicazione linguistica
 • parlare in pubblico
 • il funzionamento di una casa editrice, ruoli professionalità, inserimento nel mercato del lavoro
 • la nascita dei progetti editoriali
 • la commercializzazione e la distribuzione dei volumi
 • come si realiza un libro: illustrazione dei vari aspetti tecnici
 • la libreria, funzionamento e strategie di marketing
 • editoria per ragazzi
 • comunicazione ufficio stampa all'interno di una casa editrice
 • il ruolo dell'editor nell'editoria per ragazzi e nella narrativa
 • redazione, correzione nelle bozze, editing
 • editoria periodica
 • l'editoria elettronica, computer grafica
 • comunicazione, self marketing

STAGE
Il Master, ponte ideale tra cultura e lavoro, prevede, al termine del percorso teorico formativo, al fine di permettere l'inserimento concreto nel settore, la frequenza dello stage presso aziende partners, leaders nel setore dell'editoria. Lo stage viene garantito per iscritto a tutti i partecipanti.

Un'occasione unica per addentrarsi nel settore dell'immagine e della promozione.
Il tutto, in un grande network di comunicazione, inteso come unico e ampio sistema integrato.

Per ulteriori informazioni: Comunika, tel  06/44291240 - Via Nomentana, 233 - 00161 Roma.

vista il sito www.comunika.org

venerdì 27 ottobre 2006

L’incidentalità stradale: emergenza europea e mondiale




Verona 4
"Conferenza dei ministri dei trasporti dell'unione europea.
approcci innovativi alla sicurezza stradale"
Verona, Castelvecchio 3-4 Novembre 2006


Verona Capitale della sicurezza stradale europea
Si terrà nei prossimi 3 e 4 novembre p.v. a Verona la 4ª Conferenza dei Ministri dei Trasporti dell'Unione Europea dal titolo "Innovative Approaches to Road Safety" ("Approcci Innovativi alla Sicurezza Stradale").

L'edizione di quest'anno sarà presieduta dal Presidente della Commissione Trasporti e Ministro dei Trasporti finlandese, Susanna Huovinen. Saranno presenti il Ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi e il Vice Presidente della Commissione Europea Jacques Barrot.

In tale occasione verranno elaborati dei piani di intervento a livello comunitario con particolare riferimento all'attuazione della normativa vigente, al finanziamento dei progetti di sicurezza stradale e alle applicazioni tecnologiche in grado di rendere più sicura la mobilità.

In particolare quest'anno i lavori avranno come tema principale la sicurezza dei bambini, la sicurezza degli utenti delle due ruote, la pianificazione della tecnologia relativa alla sicurezza stradale, anche con riferimento alle infrastrutture. 

Le diversità culturali, politiche, socio-economiche e territoriali possono diventare elemento di confronto positivo. Sul fronte della sicurezza stradale il confronto tra le diverse esperienze europee e la valutazione della loro efficacia in relazione ai diversi territori, può diventare stimolo costruttivo.

Nell'ultimo incontro dell'autunno 2005, è stata ribadita la necessità di istituire un'Agenzia Europea per la Sicurezza Stradale (AESS), e Verona si è candidata ad ospitarla.

Tutti i Paesi presenti hanno inoltre condiviso la proposta di introdurre l'educazione stradale nelle scuole elementari.

Nel corso di "Verona 4" verrà distribuito il documento completo sulle misure e le priorità delle politiche di sicurezza stradale attuate dai Paesi Europei, e, soprattutto, i primi risultati della ricognizione sui Piani Nazionali di Sicurezza Stradale adottati nei 31 Paesi partecipanti.
Il documento comprenderà anche un'analisi dello stato attuale del numero delle vittime e una valutazione progressiva del numero delle vittime degli incidenti stradali in tutti i Paesi Europei. E' di grande importanza il rapporto tra evoluzione tendenziale in crescita fino al 2010 e l'obiettivo da raggiungere per quella data, pari alla riduzione del 50% delle vittime degli incidenti stradali.

L'incremento della quota di risorse finanziarie e professionali dedicate alla sicurezza stradale (migliorandone l'efficienza con cui queste risorse sono impiegate), il miglioramento dell'efficacia delle azioni attraverso un'equilibrata scelta degli obiettivi e dei campi d'intervento e attraverso un migliore coordinamento e raccordo delle azioni pianificate, la promozione di nuove forme di partenariato tra pubblico e privato, sono gli strumenti attuativi che hanno per obiettivo il raggiungimento della diminuzione delle vittime degli incidenti stradali.

In particolare è necessario rafforzare e rendere ancora più maturi gli strumenti di progettazione e pianificazione dei diversi Paesi Europei e soprattutto è opportuno cominciare a pensare ai Piani di seconda generazione, che dovranno mettere in atto le strategie nazionali e locali di sicurezza stradale dal 2010 al 2020.


Capo Ufficio Stampa Ministero dei Trasporti: Luigi Irdi, tel 06.44267211, fax 06.44267135, stampa.bianchi@trasporti.gov.it


La nuova campagna del Ministero dei Trasporti “LA SICUREZZA È IL PRIMO DEI NOSTRI IMPEGNI”


Comunicato stampa 27/10/06


Presentata la nuova campagna di comunicazione del Ministero dei Trasporti

“LA SICUREZZA È IL PRIMO DEI NOSTRI IMPEGNI”


Sicurezza sulle strade: dimezzare il numero delle vittime entro il 2010.
Il Ministro Alessandro Bianchi: “Occorre un impegno condiviso tra istituzioni e cittadini
per creare una cultura della sicurezza stradale”


Si è tenuta questo pomeriggio a Roma, alla presenza del Ministro Alessandro Bianchi la conferenza stampa di presentazione della campagna “La sicurezza è il primo dei nostri impegni”.

Promossa dal Ministero dei Trasporti, la campagna si pone l’obiettivo di promuovere una cultura della sicurezza stradale, sensibilizzando i cittadini al rispetto delle norme del Codice della Strada. Il progetto prevede la realizzazione di una campagna di comunicazione veicolata sui principali media nazionali.

L’analisi dei dati mette in luce come non meno del 90% degli incidenti stradali in Italia trovi origine nel fattore umano.

Gli incidenti stradali avvenuti in Italia nel 2004 hanno determinato 5.625 morti e 316.630 feriti con un costo sociale di 33,7 miliardi di Euro. Gli incidenti stradali sono responsabili del maggior numero assoluto di morti traumatiche in Italia: a titolo esemplificativo si nota che il numero di decessi per incidenti stradali risulta circa 5,5 volte più elevato del numero complessivo di morti sul lavoro, 10 volte più ampio del numero delle vittime per omicidi e oltre 100 volte maggiore delle vittime di disastri aerei, ferroviari e marittimi.

Nel 2003 la Commissione europea, con il terzo Programma di Azione per il miglioramento della sicurezza stradale in Europa, ha fissato l’obiettivo, recepito dal nostro Paese, di dimezzare il numero delle vittime entro il 2010.

“Un impegno che – ha ribadito il Ministro Bianchi - il Ministero dei Trasporti fa proprio con questa campagna che fin dal titolo “La sicurezza è il primo dei nostri impegni”, ribadisce con forza la volontà del Governo di varare politiche serie di intervento per garantire standard di sicurezza sempre più elevati in un ambito che coinvolge la totalità della popolazione italiana”.

Capo Ufficio Stampa Ministero dei Trasporti: Luigi Irdi, tel 06.44267211, fax 06.44267135, stampa.bianchi@trasporti.gov.it

“La sicurezza è il primo dei nostri impegni. Fa’ che diventi anche il tuo.”


Per vedere in anticipo via web lo spot televisivo

www.dm-c.it/TRASPORTI.avi http://www.dm-c.it/TRASPORTI.avi

www.dm-c.it/TRASPORTI.mp4 http://www.dm-c.it/TRASPORTI.mp4





fonte
www.corrieredelweb.it

giovedì 26 ottobre 2006

bulgarelli su base vicenza


DAL MOLIN: BULGARELLI (VERDI), "CHI DECIDE SONO QUELLI OGGI SCESI IN PIAZZA".
 
"Oggi a Vicenza si sta verificando uno straordinario momento di democrazia dal basso: i cittadini che a migliaia sono scesi in piazza per chiedere che del progetto di base Usa al Dal Molin non si parli mai più hanno offuscato con la loro voce la seduta del consiglio comunale che pretendeva di decidere in loro vece". Così il senatore dei "Verdi-Pdci" Mauro Bulgarelli in merito alla mobilitazione organizzata dai comitati nati contro il progetto di insediamento di una nuova base Usa nell'area dell'aeroporto civile Dal Molin di Vicenza e che chiedono che la discussione del Consiglio comunale sia aperta a tutti.
"Quella di oggi è l'ennesima dimostrazione che la città di Vicenza è a stragrande maggioranza contro questo progetto dal devastante impatto sociale, ambientale e urbanistico; una questione così delicata, pertanto, non può essere dibattuta esclusivamente tra le forze politiche e decisa magari per un voto o due. Bene hanno fatto dunque i Verdi di Vicenza a chiedere che la discussione fosse pubblica. Ora tutte le parti politiche coinvolte in questa vicenda, dal governo alle forze locali, devono prendere atto della volontà della comunità locale -conclude Bulgarelli- e recedere dall'estenuante commedia delle parti cui siamo costretti ad assistere da mesi, facendo finta che i vicentini non abbiano già deciso".
 
Roma 26/10/06

pellegatta (pdci) su scuola


SENATO DELLA REPUBBLICA
                                    ___.___

Comunicato Stampa



Scuola, Pellegatta: Con riforma degli esami riparte una scuola seria


“La riforma degli esami di maturità rappresenta un passo avanti importante per ridare forza e serietà alla scuola italiana". Così la senatrice del Gruppo Verdi- Pdci Maria Pellegatta, Vicepresidente della commissione istruzione, commenta l'approvazione, oggi in Commissione al Senato, della riforma degli esami di maturità.
"Spero che l'approvazione definitiva avvenga nei tempi necessari a consentire di affrontare il nuovo esame fin da questo anno scolastico.
La commissione mista di esterni e interni e le nuove regole per i candidati esterni sono gli strumenti giusti per debellare la piaga dei diplomifici e confermare con forza la necessità del valore legale del titolo di studio. La proposta, poi, di costruire un sistema di orientamento all’università darà strumenti nuovi ai nostri ragazzi per le proprie scelte di vita. Tra l'altro, saluto con soddisfazione la scelta di approvare la nostra proposta che favorisce le facoltà tecnico-scientifiche. E' necessario che lo spirito di cambiamento che ci ha guidato in questo lavoro faticoso incida anche sulla Finanziaria, dove dobbiamo rafforzare gli investimenti per scuola e università, la centralità della scuola nell’elevamento dell’obbligo e sostenere i processi di riforma che decideremo di costruire. Ne va - conclude l'esponente di Comunisti italiani - del futuro del Paese”.







tibaldi (pdci) su precari


             SENATO DELLA REPUBBLICA
"Insieme con l'Unione. Verdi-Comunisti Italiani"
                         Ufficio Stampa

Tel. Ufficio Stampa: 06-67062309 - 2185







LAVORATORI PRECARI: TIBALDI (PDCI) INCONTRA DELEGAZIONE

EMENDAMENTO PER STABILIZZAZIONE

Il senatore del Pdci, Dino Tibaldi, membro della Commissione Lavoro di palazzo Madama ha ricevuto, oggi pomeriggio, una delegazione della Cgil di lavoratori precari del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria.
"I lavoratori - spiega Tibaldi -  circa 140, vedono il loro contratto in scadenza a dicembre, sino ad oggi non hanno alcuna certezza per il loro futuro lavorativo. Presenteremo un emendamento in finanziaria affinché questi contratti di lavoro precari vengano trasformati in contratti a tempo indeterminato. Una misura che ha praticamente costi zero per lo Stato ma enormi vantaggi per il servizio".





LA NUOVA CAMPAGNA PER LA SICUREZZA STRADALE: "LA SICUREZZA È IL PRIMO DEI NOSTRI IMPEGNI", Roma venerdì 27/10/06 ore 15.00

Invito stampa

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA CAMPAGNA
DI COMUNICAZIONE PER LA SICUREZZA STRADALE:

"LA SICUREZZA È IL PRIMO DEI NOSTRI IMPEGNI"

Aula Auditorium
Ministero dei Trasporti
Piazza della Croce Rossa, 1 Roma

venerdì 27 ottobre, ore 15.00

Il prossimo venerdì 27 ottobre, dalle ore 15.00 presso l'Aula Auditorium del Ministero dei Trasporti, il Ministro ALESSANDRO BIANCHI presenterà la nuova campagna di sensibilizzazione sul tema della sicurezza stradale. La campagna vuole promuovere lo sviluppo di un'educazione mirata alla corretta circolazione stradale e ad una nuova cultura della sicurezza sulle nostre strade.

È previsto l'utilizzo di ogni mezzo di comunicazione: dagli spot tv e radiofonici, agli annunci stampa, banner sui siti internet e distribuzione di materiale informativo e divulgativo.

La finalità è promuovere la sicurezza stradale sensibilizzando i cittadini al rispetto delle norme del Codice, intese come valore fondamentale per la tutela della propria vita e di quella degli altri, e non soltanto come una serie di imposizioni cui adeguarsi per non incorrere in sanzioni.

Di particolare impatto sarà quindi lo spot televisivo che sarà presentato in anteprima nazionale dallo stesso Ministro Bianchi nel corso della conferenza.

Proprio per discutere le politiche della sicurezza sulle strade, tutti i ministri dei Trasporti dell'Unione Europea si riuniranno il 3 e il 4 Novembre prossimi a Verona, ospiti del ministero dei Trasporti italiani e del Comune di Verona.

Saranno presenti in quella occasione, oltre al ministro Alessandro Bianchi, il presidente del Consiglio Europeo dei Trasporti, la finlandese Susanna Huovinen, il vice presidente della Commissione Europea Jacques Barrot e il vice ministro dei Trasporti Cesare De Piccoli.

Il meeting di Verona, giunto ormai alla sua quarta edizione, un appuntamento fisso per i media di tutta Europa, focalizzerà quest'anno l'attenzione dei partecipanti sulla sicurezza dei giovani e giovanissimi, sugli utenti delle due ruote, biciclette, motorini e motociclette e sulle più recenti e innovative tecnologie della sicurezza stradale.

Capo Ufficio Stampa Ministero dei Trasporti: Luigi Irdi, tel 06.44267211, fax 06.44267135, stampa.bianchi@trasporti.gov.it

Ufficio Stampa EGA e GRUPPOMOCCIA
Andrea Pietrarota, tel. 06.441640327, 335.5640825 - Fabio Belfiori, tel. 06.441640316

fonte www.corrieredelweb.it

PALERMI SU AFGHANISTAN


             SENATO DELLA REPUBBLICA
"Insieme con l'Unione. Verdi-Comunisti Italiani"
                         Ufficio Stampa

Tel. Ufficio Stampa: 06-67062309 - 2185






COMUNICATO STAMPA


AFGHANISTAN. PALERMI (PDCI), GOVERNO RIFERISCA SU RAID


"Il Governo venga in Aula a riferire sui raid Nato condotti nel Sud dell'Afghanistan. E' l'ennesimo massacro di civili in una guerra sbagliata, illegittima e dalla quale il nostro Paese deve al più presto tirarsi fuori". Lo afferma la senatrice Manuela Palermi, presidente del Gruppo Verdi - Pdci di palazzo Madama.
"Non possiamo assistere inermi a questi attacchi indiscriminati alla popolazione condotti dalle forze Nato e, quindi, nell'ambito della missione Isaf di cui l'Italia fa parte.
Chiediamo al Governo che fine abbia fatto il promesso osservatorio sulla missione in Afghanistan. Ed inoltre - conclude l'esponente dei Comunisti italiani - chiediamo la ridefinizione della natura dell'intervento italiano e la predisposizione di una vera strategia di uscita".

VIVISEZIONE, DOMANI A PALERMO CONVEGNO LAV: "DAL TOPO AL MOUSE" - I metodi alternativi alla sperimentazione animale

''DAL TOPO AL MOUSE'': CONVEGNO SUI METODI ALTERNATIVI
ALLA SPERIMENTAZIONE ANIMALE ORGANIZZATO A PALERMO
DALLA LAV DOMANI VENERDI 27 OTTOBRE.

EVENTO PATROCINATO DALL'UNIVERSITA' DI PALERMO PER
DIVULGARE LE NUOVE FRONTIERE DELLA SCIENZA, DAI
TEST IN VITRO ALLE SIMULAZIONI


Con il patrocinio dell'Universita' degli Studi di Palermo, la LAV ha
organizzato un convegno scientifico sui metodi alternativi alla
sperimentazione animale, che avra' luogo a Palermo domani venerdi
27 ottobre presso la sala ''Domenico Lanza'' (accanto Orto Botanico)
in via Lincoln 2 con orario 9.30/17.30. Il convegno si pone l'obiettivo di
divulgare presso la comunita' scientifica e gli studenti universitari,
ricercatori di domani, non solo le motivazioni etiche e scientifiche dell'antivivisezionismo, ma soprattutto le possibili alternative per una
solida, rapida e consistente ricerca scientifica in ambito biomedico.

Il convegno vede la partecipazione di relatori provenienti da tutta Italia,
professionisti dell'area biomedica, docenti  universitari e rappresentanti
di imprese impegnate contro la sperimentazione animale: Prof. G. Tamino
(Universita' di Padova), Dott.ssa F. Zucco (CNR di Roma), Prof. G. Catapano
(Universita' della Calabria), Prof. M. Buscema (Centro Ricerche SEMEION di
Roma), Prof. C. Nicolella ( Universita' di Pisa), Prof. L. Rizzuti
(Universita' di Palermo), Dott.ssa  M. Moncalvo (HELAN Cosmesi di
laboratorio di Genova). Hanno aderito all'iniziativa anche i Presidi delle
Facolta' di Medicina, Scienze, Farmacia e Ingegneria dell'Universita' di
Palermo.

Tali ricercatori di fama internazionale relazioneranno su: bioetica; colture
cellulari; bioreattori ed organi artificiali; modelli matematici e
sperimentazione; reti neurali artificiali. Inoltre la HELAN - cosmesi di
laboratorio - mostrera' l'efficacia dei test alternativi utilizzati a
livello industriale. L'evento si articolera' in una prima parte di
introduzione generale (sperimentazione animale e sue implicazioni
scientifiche ed etiche); seguiranno gli interventi tecnici sulle nuove
tecnologie in ambito biomedico e, infine, la testimonianza delle imprese che
non testano i propri prodotti su animali.

''Si tratta del primo convegno realizzato dalla LAV in Sicilia per
promuovere la discussione scientifica sulla progressiva sostituzione dei
test in vivo con test alternativi - dichiara Caterina Lo Presti, delegata
LAV Palermo - mediante il coinvolgimento diretto della comunita' scientifica
e degli studenti universitari. Lo scopo dell'evento e' quello di dimostrare,
dati scientifici alla mano, che un'altra ricerca e' possibile e che i
risultati ottenuti con la sperimentazione animale portano molto piu' spesso
di quanto si possa immaginare a conseguenze gravissime per la salute degli
uomini, che alla fine risultano essere le vere cavie''. ''Al termine dei
lavori - aggiunge Roberta Bartocci, responsabile nazionale del settore
vivisezione della LAV - si allestira' un poster da inviare al Sesto
Congresso Mondiale sui Metodi Alternativi e l'Uso degli Animali nelle
Scienze della Vita che si terra' a Tokyo nel 2007, illustrando l'esito del
convegno''.

Il programma del convegno e' disponibile sul sito
www.lavpalermo.it; per
partecipare e' necessario iscriversi gratuitamente inviando i propri dati a
all'indirizzo e-mail
congressolav@hotmail.it.


------------------------------------------------------------------------------------------------
Ufficio Stampa LAV: 06.4461325 - www.lav.it
-------------------------------------------------------------------------------------------------

Programma


Sessione mattutina
Chair: Ing. Caterina Lo Presti

 9.30:     Apertura

 9.45:     Saluto dei Presidi delle Facoltà di Farmacia, Ingegneria,
               Medicina e Scienze dell'Universita' di Palermo

10.00:     ''Sperimentazione animale: il punto di vista della LAV''
                Dott.ssa R. Bartocci - Responsabile LAV Settore Vivisezione

10.45:     ''La sperimentazione animale: un errore metodologico''
                 Prof. G. Tamino - Universita' di Padova

11.15:     Coffee break

11.45:     ''Un piu' ampio contesto per il modello delle 3 R''
                 Dott.ssa F. Zucco - CNR Roma, ECVAM

12.30:     ''Bioreattori cellulari per la valutazione in vitro di tossicita'
                 sistemica''
                 Prof. G. Catapano - Universita' della Calabria

13.00 - 15.00:     Pausa pranzo


Sessione pomeridiana
Chair: Dott.ssa Roberta Bartocci, Ing. Caterina Lo Presti


15.00:     ''Sistemi artificiali adattivi nell'imaging e nella clinica''
                 Prof. M. Buscema - Direttore Centro Ricerche SEMEION, Roma

15.45:     ''Modelli fisici dell'intestino umano''
                 Prof. C. Nicolella - Universita' di Pisa

16.15:     ''Modellazione matematica e sperimentazione''
                 Prof. L. Rizzuti - Università di Palermo

16.45:      ''HELAN: L'esperienza di un'adesione al programma LAV Stop ai
                 test sugli animali''
                 Dott.ssa  M. Moncalvo - HELAN Cosmesi di laboratorio,
Genova

17.15:     Conclusioni

17.30:     Chiusura

BULGARELLI SU IMMIGRAZIONE


IMMIGRAZIONE. BULGARELLI (VERDI), USCIRE DALL'OTTICA EMERGENZIALE


POLITICA FONDATA SU DIRITTI ED INTEGRAZIONE

"L'ottica dalla mozione 'flussi' presentata dalle destre ricalca l'impostazione emergenziale che ha caratterizzato l'azione del governo Berlusconi nella scorsa legislatura, un'impostazione sconfitta sul campo, alla quale il governo dell'Unione deve saper opporre una politica, in materia di immigrazione, fondata sui diritti e le strategie di inclusione e integrazione sociale dei migranti". Lo ha affermato il senatore del Gruppo "Verdi-Pdci" Mauro Bulgarelli, intervenendo stamani in aula.
Secondo Bulgarelli: "Il fenomeno dell'immigrazione, nelle società moderne, ha caratteristiche strutturali e le varie leggi punitive e di sorveglianza destinate ai migranti, come la Bossi-Fini, che pretendono di regolamentare i flussi con una sorta di sistema di chiuse,  nell'illusione di poterli blindare, sono del tutto inefficaci. La sfida - ha proseguito il senatore dei Verdi- è invece quella di realizzare i presupposti legislativi che consentano di affrontare il fenomeno dell'immigrazione non più come un problema, alla cui risoluzione riservare esclusivamente strumenti repressivi come le deportazioni e i cpt, ma come una potenziale risorsa da valorizzare, predisponendo in primo luogo un sistema di diritti, a partire da quello d'asilo e di voto, destinati ai migranti, e sotto questo profilo la mozione della maggioranza va nel senso giusto. Se saremo capaci di fare questo, il fenomeno dei flussi uscirà finalmente dall'ottica emergenziale dove è stato fin qui relegato per apparirci quello che è realmente, e ciò il frutto di un processo di globalizzazione che parla ormai il linguaggio della guerra permanente, del tutto sbilanciato a favore dei paesi ricchi, che crea miserie e guerre in quelli più poveri e di conseguenza i processi migratori verso l'Occidente. Per fronteggiare i quali - conclude - non servono i muri ma l'intelligenza di saperli canalizzare nelle moderne società multiculturali".

palermi su prodi spiato


PRODI SPIATO: PALERMI (PDCI), SCONCERTANTE E DESTA PREOCCUPAZIONE




"E' sconcertante e desta tantissima preoccupazione il fatto che il Presidente del Consiglio possa essere oggetto di controlli illegali. Purtroppo questa vicenda è in linea con gli attacchi sistematici e continui rivolti a Prodi, al quale va tutta la nostra solidarietà ". Lo afferma la senatrice Manuela Palermi, presidente del Gruppo Verdi - Pdci di palazzo Madama.
"E' evidente - prosegue - che nel Paese esistono dei poteri forti che mirano a destabilizzare l'intero sistema democratico e le sue regole.
In attesa del lavoro della magistratura, che nonostante tutti gli attacchi rimane uno dei nostri baluardi, dovremmo seriamente accelerare la riforma dei servizi segreti. Infatti, bisognerebbe capire quale lavoro svolgono questi apparati dello Stato, ammesso che non siano direttamente coinvolti in questa vicenda".

Hotel Garden: la tua vacanza al Lago di Garda

26.10.2006 – Garda (VR)

Una rilassante e indimenticabile vacanza in riva al lago non può prescindere da un alloggio degno della magica atmosfera del paesaggio lacustre. 
Hotel Garden si trova in posizione strategica, ad un centinaio di metri dal Lago di Garda e permette ai propri ospiti di spostarsi senza l'ausilio dei mezzi di trasporto, permettendo cosi di restare a contatto con la natura e dimenticare lo stress quotidiano della città.
L'albergo dispone di 36 camere, tutte climatizzate e dotate dei migliori comfort, 20 delle quali con vista sul lago, le rimanenti con vista monte.
Le giornate al Garden sono allietate anche dall'ampia piscina, i 4 campi da tennis in terra battuta, e tutte le possibilità di relax offerte dall'ambiente circostante.

"Attraverso una accurata selezione delle parole-chiave abbiamo posizionato il sito
www.gardengarda.it nei primi posti dei risultati dei motori di ricerca ed i benefici in termini di accessi e di prenotazioni online si sono visti - spiega Andrea Caminiti direttore marketing di Promozione-Online - tanto che Hotel Garden ha deciso di confermare anche per quest'anno l'investimento nella campagna di search engine marketing".

Ufficio stampa Promozione Online


 

mercoledì 25 ottobre 2006

palermi su sfratti


             SENATO DELLA REPUBBLICA
"Insieme con l'Unione. Verdi-Comunisti Italiani"
                         Ufficio Stampa

Tel. Ufficio Stampa: 06-67062309 - 2185






COMUNICATO STAMPA


SFRATTI. PALERMI (PDCI), CDL DOVRA' ASSUMERSI RESPONSABILITA'


"Le destre hanno affossato il decreto del governo Prodi che rimediava al disagio abitativo in cui molta gente versa soprattutto in città come Napoli, Roma, Milano. Ora dovranno assumersi per intero, davanti al Paese, la responsabilità della situazione drammatica in cui si troveranno tanti sfrattati e tanti piccoli proprietari di case". Lo afferma la senatrice Manuela Palermi, capogruppo Verdi - Pdci di palazzo Madama.  "Il governo verrà in Aula e il centrosinistra cercherà di riparare, ancora una volta, ai drammi sociali che le destre provocano. C'è davvero da essere amareggiati. Non
credevo che sarebbero arrivati a rivalersi sulla povera gente".

PALERMI (PDCI) SU FINANZIARIA


             SENATO DELLA REPUBBLICA
"Insieme con l'Unione. Verdi-Comunisti Italiani"
                         Ufficio Stampa

Tel. Ufficio Stampa: 06-67062309 - 2185





FINANZIARIA. PALERMI (PDCI), RIPORTA GIUSTIZIA SOCIALE

IPOTESI ALIQUOTA AL 45% E' DA SOSTENERE


"E' una Finanziaria che ha il pregio di riportare un po’ di giustizia sociale - ed è questo che la destra non sopporta - dopo cinque anni di governo Berlusconi, che hanno rovinosamente indebitato il paese, caratterizzati da iniquità, leggi ad personam, conflitto d’interessi, accanimento contro la scuola e i lavoratori. Apprezzo in particolare l’attenzione ai ceti più poveri, alle famiglie, ai pensionati. L'ipotesi di aliquota al 45% per i redditi superiori ai 150 mila euro va in questa direzione, e noi lo sosterremo". Lo afferma la senatrice Manuela Palermi, presidente del gruppo Verdi - Pdci.
"In sede parlamentare sarà certamente possibile migliorare ulteriormente questa manovra, e noi lo faremo. Penso al rinnovo del contratto del pubblico impiego e ad una riduzione del precariato in quel settore che attualmente supera le 250mila unità. Ma si tratta di lavorare e migliorare un impianto ispirato all’equità, che finalmente parla al paese, e non alle lobby o alle corporazioni. Tra le tante novità positive di questa finanziaria - conclude l'esponente dei Comunisti italiani - ci preme ricordare l'innalzamento dell'obbligo scolastico a 16 anni, obiettivo per il quale ci siamo tanto battuti e in assoluta controtendenza con la controriforma Moratti".



PDCI SU PENSIONI


             SENATO DELLA REPUBBLICA
"Insieme con l'Unione. Verdi-Comunisti Italiani"
                         Ufficio Stampa

Tel. Ufficio Stampa: 06-67062309 - 2185





COMUNICATO STAMPA


PENSIONI: TIBALDI (PDCI), INACCETTABILI PROPOSTE PEGGIORATIVE



"Continuare un giorno sì e l'altro anche ad agitare le volontà di interferire in senso peggiorativo sulle pensioni è un suicidio politico che crea allarmismo fra i lavoratori costringendoli, anche contro la propria volontà, ad andare in pensione". Lo ha dichiarato il senatore del Pdci Dino Tibaldi, membro della Commissione Lavoro a palazzo Madama. "Sulle pensioni il programma è molto chiaro ed a questo il governo è tenuto ad attenersi: superamento dell'iniquo gradone di Berlusconi, lotta all'evasione contributiva e al lavoro nero, la restituzione dal fiscal drag ed un nuovo e migliore meccanismo di indicizzazione delle pensioni, la separazione netta tra assistenza e previdenza. Non è accettabile, e troverà la più netta opposizione mia e del mio partito, qualsiasi proposta che eleva il limite per la pensione fuori da quanto previsto dalla Dini, che continua a presentare proiezioni assolutamente coerenti nel medio e lungo periodo in linea con gli stessi impegni comunitari. L'Italia ha i conti in regola con la comunità Europea e la spesa previdenziale sta nella media Europea.
L'innalzamento della media dell'età di accesso alla pensioni può avvenire esclusivamente attraverso incentivi. Vorrei ricordare all'on. Capezzone - conclude il senatore del Pdci - che l'Italia è l'unico paese che in questi ultimi anni è pesantemente intervenuto più di una volta sulle pensioni".






Comunicato LAV: "DAL TOPO AL MOUSE": CONVEGNO SUI METODI ALTERNATIVI ALLA SPERIMENTAZIONE ANIMALE - PALERMO 27 OTTOBRE.

Comunicato Stampa LAV del 25.10.2006:
 
 

"DAL TOPO AL MOUSE": CONVEGNO SUI METODI ALTERNATIVI ALLA SPERIMENTAZIONE ANIMALE ORGANIZZATO A PALERMO DALLA LAV VENERDI  27 OTTOBRE.

 

EVENTO PATROCINATO DALL'UNIVERSITÀ DI PALERMO PER DIVULGARE LE NUOVE FRONTIERE DELLA SCIENZA, DAI TEST IN VITRO ALLE SIMULAZIONI

 

 

Con il patrocinio dell'Università degli Studi di Palermo, la LAV ha organizzato un convegno scientifico sui metodi alternativi alla sperimentazione animale, che avrà luogo a Palermo venerdì 27 ottobre presso la sala "Domenico Lanza" (accanto Orto Botanico) in via Lincoln 2 con orario 9.30/17.30. Il convegno si pone l'obiettivo di divulgare presso la comunità scientifica e gli studenti universitari, ricercatori di domani, non solo le motivazioni etiche e scientifiche dell'antivivisezionismo, ma soprattutto le possibili alternative per una solida, rapida e consistente ricerca scientifica in ambito biomedico.

 

Il convegno vede la partecipazione di relatori provenienti da tutta Italia, professionisti dell'area biomedica, docenti  universitari e rappresentanti di imprese impegnate contro la sperimentazione animale: Prof. G. Tamino (Università di Padova), Dott.ssa F. Zucco (CNR di Roma), Prof. G. Catapano (Università della Calabria), Prof. M. Buscema (Centro Ricerche SEMEION di Roma), Prof. C. Nicolella ( Università di Pisa), Prof. L. Rizzuti (Università di Palermo), Dott.ssa  M. Moncalvo ( HELAN Cosmesi di laboratorio di Genova). Hanno aderito all'iniziativa anche i Presidi delle Facoltà di Medicina, Scienze, Farmacia e Ingegneria dell'Università di Palermo.

 

Tali ricercatori di fama internazionale relazioneranno su: bioetica; colture cellulari; bioreattori ed organi artificiali; modelli matematici e sperimentazione; reti neurali artificiali. Inoltre la HELAN - cosmesi di laboratorio - mostrerà l'efficacia dei test alternativi utilizzati a livello industriale. L'evento si articolerà in una prima parte di introduzione generale (sperimentazione animale e sue implicazioni scientifiche ed etiche); seguiranno gli interventi tecnici sulle nuove tecnologie in ambito biomedico e, infine, la testimonianza delle imprese che non testano i propri prodotti su animali.

 

"Si tratta del primo convegno realizzato dalla LAV in Sicilia per promuovere la discussione scientifica sulla progressiva sostituzione dei test in vivo con test alternativi – dichiara Caterina Lo Presti, delegata LAV Palermo - mediante il coinvolgimento diretto della comunità scientifica e degli studenti universitari. Lo scopo dell'evento è quello di dimostrare, dati scientifici alla mano, che un'altra ricerca è possibile e che i risultati ottenuti con la sperimentazione animale portano molto più spesso di quanto si possa immaginare a conseguenze gravissime per la salute degli uomini, che alla fine risultano essere le vere cavie". "Al termine dei lavori – aggiunge Roberta Bartocci, responsabile nazionale del settore vivisezione della LAV - si allestirà un poster da inviare al Sesto Congresso Mondiale sui Metodi Alternativi e l'Uso degli Animali nelle Scienze della Vita che si terrà a Tokyo nel 2007, illustrando l'esito del convegno".

 

Il programma del convegno è disponibile sul sito www.lavpalermo.it; per partecipare è necessario iscriversi gratuitamente inviando i propri dati a all'indirizzo e-mail congressolav@hotmail.it. Per interviste ai relatori e servizi video sul convegno, l'appuntamento per i sigg. giornalisti è alle ore 11.30.

 

 

 

Info: LAV Palermo lav.palermo@infolav.org LAV Sicilia lav.sicilia@infolav.org

Ufficio Stampa LAV: 06.4461325 - www.lav.it

 

Programma

 

 

Sessione mattutina

Chair: Ing. Caterina Lo Presti

 

 9.30:          Apertura

 

 9.45:          Saluto dei Presidi delle Facoltà di Farmacia, Ingegneria, Medicina e Scienze dell'Università di Palermo

 

10.00: "Sperimentazione animale: il punto di vista della LAV"

 Dott.ssa R. Bartocci – Responsabile LAV Settore Vivisezione

 

10.45: "La sperimentazione animale: un errore metodologico"

             Prof. G. Tamino – Università di Padova

 

11.15: Coffee break

 

11.45: "Un più ampio contesto per il modello delle 3 R"

             Dott.ssa F. Zucco – CNR Roma, ECVAM

 

12.30: "Bioreattori cellulari per la valutazione in vitro di tossicità

 sistemica"

             Prof. G. Catapano – Università della Calabria

 

13.00 – 15.00: Pausa pranzo

 

 

Sessione pomeridiana

Chair: Dott.ssa Roberta Bartocci, Ing. Caterina Lo Presti

 

15.00: "Sistemi artificiali adattivi nell'imaging e nella clinica"

             Prof. M. Buscema – Direttore Centro Ricerche SEMEION, Roma

 

15.45: "Modelli fisici dell'intestino umano"

             Prof. C. Nicolella – Università di Pisa

 

16.15: "Modellazione matematica e sperimentazione"

             Prof. L. Rizzuti – Università di Palermo

 

16.45:  "HELAN: L'esperienza di un'adesione al programma LAV Stop ai    test sugli animali" - Dott.ssa  M. Moncalvo – HELAN Cosmesi di laboratorio, Genova

 

17.15:  Conclusioni

 

17.30:  Chiusura

 

La LAV Lega Anti Vivisezione è la principale associazione animalista in Italia, riconosciuta Ente Morale ed Onlus. Ci battiamo contro ogni forma di sfruttamento degli animali, con un grande obiettivo di libertà: i diritti degli animali. Conduciamo campagne di sensibilizzazione con la forza di 85 sedi locali, l'impegno di centinaia di volontari ed il sostegno di migliaia di soci; interveniamo direttamente per la tutela degli animali e promuoviamo azioni legali in casi di maltrattamento. La LAV è membro della Coalizione Europea contro la Vivisezione (ECEAE) e della Coalizione Europea per gli animali dall'allevamento (ECFA).

Paolo Consorti Between Hell and Heaven

 
 
 
 
 
 
 

Paolo Consorti mette in scena i sogni e le fantasie del presente. Nel suo lavoro i confini tra realtà e illusione si dissolvono come zucchero in un bicchiere d'acqua. Questa prodezza la compie attraverso un trucco: mescolando pittura e fotografia a formare un'immagine iper-reale.

Ciò che si osserva non è del tutto chiaro. E' alquanto inquietante e conduce in uno stato di provvisorietà, ad un luogo tra inferno e paradiso. Fantascienza, barocco, SM, esistono con uguali diritti tra i personaggi, i cui gesti sono l'essenza culminante dell'elaborazione sull'iconografia Cristiana. Il noto incontra l'ignoto, ricreato in un aspetto e con colori che facilmente ci travolgono negli eventi mostrati sulla tela, i quali appaiono in un secondo momento più difficili da comprendere.

Mescolando pittura e fotografia Paolo Consorti fonde la nostra realtà esterna (fotografia) con quella interiore (pittura), e così crea lo spazio iper-reale della nostra coscienza mentale ed emozionale.

Ispirandosi alla Divina Commedia di Dante e alla transizione dell'uomo nel regno infernale, come descritto nel terzo Canto, Consorti tenta di ri-postulare questi stati di sospensione della nostra esistenza. L'artista non vede alcuna differenza tra il barocco e Hollywood, e tratta ogni materiale pittorico solo per aggiornare interrogativi fondamentali.

La seconda mostra da Herrmann & Wagner presenta uno spaccato sui nuovi lavori. I loro colori sono intensi e i soggetti esaltanti. Essi sono inoltre inquietanti proprio per essere sempre ai limiti.

I dipinti sono accompagnati da un video che traduce la metodologia e l'atteggiamento di Consorti nel lavoro filmico.


Margret Uhrmeister

 

 

Koppenplatz 6, D - 10115 Berlin-Mitte,
Opening Hours: Tue – Sat 12 – 18 h
Fon + 49.(0)30.27 59 49-25,
Fax + 49.(0)30.27 59 49-23
 

martedì 24 ottobre 2006

Medici senza frontiere per dare valore al tuo Natale

A Natale trasforma un gesto speciale
in un regalo prezioso

Proponi alla tua Azienda di trasformare la somma destinata ai regali di Natale in un sostegno vitale ai 400 progetti di Medici Senza Frontiere in più di 70 paesi.
Riceverai le pergamene di ringraziamento di Medici Senza Frontiere per fare i tuoi auguri a clienti, dipendenti e fornitori.

In alternativa, la tua Azienda può adottare un progetto di Medici Senza Frontiere in Etiopia.
Riceverai gli speciali biglietti di auguri/calendari da tavolo che descrivono l'iniziativa, personalizzabili con il nome e il logo dell'azienda.

Vai al sito
www.medicisenzafrontiere.it
Altrimenti scrivi a corporate@msf.it o telefona allo 06 44869258/65

Ricorda: la donazione a Medici Senza Frontiere è deducibile dal reddito d'impresa fino al 10% dell'imponibile.

Siamo Medici e Non Abbiamo Frontiere
Medici Senza Frontiere è un'organizzazione umanitaria internazionale, indipendente da qualsiasi gruppo politico, religioso e finanziario. Grazie al sostegno di 3,1 milioni di persone nel mondo, 2000 volontari: chirurghi, medici, infermieri, logisti e amministratori, sono impegnati ogni giorno, in circa 75 paesi, nel portare aiuti sanitari alle vittime di conflitti, epidemie, catastrofi naturali. Medici Senza Frontiere sviluppa campagne di vaccinazione, riabilita strutture sanitarie, combatte le epidemie, porta assistenza sanitaria, acqua e cibo nei campi profughi, oltre a denunciare violazioni di diritti umani di cui sono testimoni diretti.

Se non visualizzi correttamente questa email clicca qui.

Informativa per il trattamento dei dati personali legge 196/2003 (codice privacy) per consultare l'informativa collegarsi a: www.comunicazioneitaliana.it Qualora non desideriate ricevere in futuro comunicazioni da Comunicazione Italiana, potete opporvi tramite il seguente link. Potete altresì esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del codice della privacy inviando un messaggio di posta elettronica all'indirizzo mittente, indicando gli indirizzi da cancellare. Un messaggio vi confermerà l'accoglimento della vs. istanza.
I messaggi di questa newsletter vengono monitorati per raccogliere dati statistici (numero di aperture, click sui link ecc.) allo scopo di migliorare e adeguare i contenuti in base alle preferenze degli utenti. Non viene effettuata una valutazione ad personam a meno che i dati siano esplicitamente e deliberatamente messi a disposizione dall'utente.
© Comunicazione Italiana by esCogito srl - riproduzione vietata.

Best views:

Palermi (PDCI) su fatti Ungheria


             SENATO DELLA REPUBBLICA
"Insieme con l'Unione. Verdi-Comunisti Italiani"
                         Ufficio Stampa

Tel. Ufficio Stampa: 06-67062309 - 2185






UNGHERIA: PALERMI (PDCI), SOLIDARIETA' A SGOBIO PER ATTACCHI IN AULA

INFELICE SCELTA BERTINOTTI COMMEMORAZIONE CAMERA


"Voglio esprimere la mia personale solidarietà a Pino Sgobio, capogruppo del Pdci alla Camera, oggetto di scomposti attacchi delle destre durante il dibattito in aula sui fatti d’Ungheria". Lo afferma la senatrice Manuela Palermi, Presidente del Gruppo Verdi-Pdci a palazzo Madama. "Credo anch’io, come Sgobio, che la scelta del presidente della Camera di commemorare in aula la rivolta di Budapest sia stata infelice, perché fatti tanto tragici, avvenuti in epoche storiche diversissime dalla realtà attuale, non possono essere messe in pasto alle strumentalizzazioni politiche. Ed era del tutto evidente che le strumentalizzazioni ci sarebbero state. In questi casi deve essere la ricerca storica a parlare, non un dibattito improvvisato e casuale. E’ un atto di responsabilità e rispetto che dobbiamo anche a tutte le vittime di quella rivolta".





Fwd: Inaugurazione nuova galleria d'arte



Inizio messaggio inoltrato:

Da: salvatore iudica <salvatoreiudica@yahoo.it>
Data: 20 ottobre 2006 19:20:24 GMT+02:00
Oggetto: Inaugurazione nuova galleria d'arte 

Si allega invito....

__________________________________________________
Do You Yahoo!?
Poco spazio e tanto spam? Yahoo! Mail ti protegge dallo spam e ti da tanto spazio gratuito per i tuoi file e i messaggi
http://mail.yahoo.it

verdi su legge elettorale


             SENATO DELLA REPUBBLICA
"Insieme con l'Unione. Verdi-Comunisti Italiani"
                         Ufficio Stampa

Tel. Ufficio Stampa: 06-67062309 - 2185







LEGGE ELETTORALE: RIPAMONTI, REFERENDUM E' UNA CLAVA SPACCA COALIZIONI


"Pensare di risolvere i problemi del Paese con un ennesimo referendum sulla legge elettorale significa mettere la testa sotto la sabbia . E' quanto dichiara il senatore Natale Ripamonti, vicepresidente del gruppo Verdi-Pdci, commentando i quesiti referendari depositati oggi in Cassazione.
"In ogni caso il referendum è sbagliato perché spacca le coalizioni favorendo il partito più grande e non risolve il problema di garantire più potere ai cittadini nella scelta dei candidati da eleggere".
"E' evidente - sottolinea il senatore dei Verdi - la strumentalità che nasce dalla proposta di assegnare il premio di maggioranza al partito che prende più voti, costringendo gli alleati al ruolo di fedeli sudditi.
Il premio di maggioranza - conclude - inizialmente previsto per garantire la governabilità, diventa una clava per favorire i partiti maggiori. Singolare idea di democrazia!"

PENSIONI: PALERMI (PDCI), NON C'E' DI NESSUNA RIFORMA


             SENATO DELLA REPUBBLICA
"Insieme con l'Unione. Verdi-Comunisti Italiani"
                         Ufficio Stampa

Tel. Ufficio Stampa: 06-67062309 - 2185






PENSIONI: PALERMI (PDCI), NON C'E' DI NESSUNA RIFORMA

NON ESISTONO SOLO ACCORDI CON ALMUNIA, C'E' PROGRAMMA UNIONE



"Ricordo al presidente Prodi che non esistono solo gli accordi con Almunia". Lo afferma la senatrice Manuela Palermi, Presidente del Gruppo Verdi-Pdci a palazzo Madama. "C´è un accordo complessivo che è prioritario su tutto: quello che Prodi ha preso con la sua maggioranza e che si chiama "Programma dell´Unione". In quel programma c´è scritto a chiare lettere che le pensioni stanno bene così, che i conti dell´Inps funzionano e che non c´è alcun bisogno di riformarle".




Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota