venerdì 8 settembre 2006

Comunicato: CACCIA,PUBBLICATO DECRETO SU ZPS.LAV: PROVVEDIMENTO TARDIVO,13 SETTEMBRE DECISIONE TAR

Comunicato Stampa LAV Sicilia:

 

 

CACCIA, PUBBLICATO IN GAZZETTA DECRETO SU ZPS

 

LAV: PROVVEDIMENTO TARDIVO E COMUNQUE APERTAMENTE VIOLATO, IL 13 SETTEMBRE DECISIONE DEL TAR CATANIA SUL CALENDARIO SICILIANO

Dichiarazione di Ennio Bonfanti (LAV Sicilia):

 


<Sulla Gazzetta Ufficiale regionale di oggi e’ stato pubblicato il decreto dell’1 settembre dell'Assessore all’Agricoltura che posticipa al 17 settembre l'apertura della caccia nelle 29 Zps (vedi:http://www2.minambiente.it/sito/settori_azione/scn/rete_natura2000/elenco_cartografie/zps/zps.asp?reg=sicilia), le “Zone di protezione speciale” dove le norme UE impongono misure di conservazione della fauna.

Tale decreto e' in realta' un autentico bluff. Anzitutto perché il divieto di apertura anticipata della caccia doveva riguardare tutto il territorio siciliano: la LAV, in base al decreto-legge 'De Castro-Pecoraro' sulla caccia n. 251, aveva gia' diffidato la Regione a revocare il calendario che non rispetta il chiaro disposto dell'art.3, comma 2, del decreto: ''In via transitoria, per la stagione venatoria 2006/2007, e' fatto divieto di esercitare l'attivita' venatoria in data antecedente alla terza domenica di settembre''.

In ogni caso la LAV ha accertato che quel decreto e' stato palesemente violato e calpestato fino ad oggi e, con ogni probabilità, tale situazione di illegalita’ diffusa continuera’ ancora: in questi giorni abbiamo verificato che si e’ sparato dappertutto nelle Zps, dal tratto del fiume Simeto a Paterno' (CT) alla Piana di Gela (CL) ai Peloritani (ME)! Talune Associazioni venatorie, inoltre, hanno affermato apertamente che, non essendo aree tabellate, non riconoscono il divieto di caccia nelle Zps: segnali preoccupanti per il rispetto della legalita’ e della fauna…

Sul ricorso al TAR, va precisato che non e’ corretto affermare che sia stato respinto: il Presidente del TAR di Catania, infatti, ha solo fissato per il 13 settembre la camera di consiglio per decidere sul ricorso di LAV, Legambiente, Cai e Wwf contro il 'Calendario Venatorio 2006-2007' emanato dall'Assessore regionale all'agricoltura on. La Via. In quella sede il TAR decidera’ quali provvedimenti adottare – anche di sospensiva - visto che in discussione non vi sono solo le date di apertura della caccia ma numerosi altri aspetti della regolamentazione venatoria in Sicilia. Intanto il TAR Lazio, su analogo ricorso della LAV, ha gia' sospeso la caccia in ben 6 regioni (Basilicata, Campania, Calabria, Emilia Romagna, Molise e Puglia). Anche alla luce di questo autorevole precedente, siamo fiduciosi che il TAR Catania riconoscera' i gravi danni inferti alle popolazioni di animali selvatici dal calendario siciliano, che viola in molte parti le normative statali e comunitarie sulla tutela faunistica.

Per la LAV restano in piedi le gravi illegittimita’ dell’apertura anticipata: una deroga penalmente rilevante e sanzionata ai sensi dell'art. 30, lettera A della Legge nazionale  n. 157/1992 che prevede  l'arresto da tre mesi ad un anno o l'ammenda da 929 a 2.582 euro per chi caccia prima della terza domenica del mese.

La LAV, comunque, si riserva ulteriori azioni, anche eclatanti, per fermare la strage legalizzata di animali che i Siciliani, come attestano tutti i sondaggi, non tollerano più e, al 70%, ne chiedono l’abolizione>.

 

 

8 settembre 2006

 

 

 

Info: LAV Sicilia - segr. tel. 178.2256188 www.lav.it

giovedì 7 settembre 2006

Vintage Workshop: "I ricercatori della moda d'epoca", Milano 12/15 settembre

Vintage Workshop: "I ricercatori della moda d'epoca", Milano 12/15 settembre

"VINTAGE WORKSHOP ® - I ricercatori della moda d'epoca",
edizione Speciale Accessori.


Milano, Admiral Hotel, L.go Domodossola, 16 Tel. 02-3492151
(davanti a Porta n. 5 Domodossola di Fieramilanocity)

12/15 settembre 2006, orario 9/20 (continuato)


Esposizione con possibilità di acquistare o noleggiare borse, scarpe, cinture, bijoux e altri accessori Vintage di ricerca, promossa dalla prima Associazione culturale a livello nazionale sulla moda d'epoca. Speciale accessori per le collezioni Autunno/Inverno.

COMUNICATO STAMPA 07.09.2006

AL VIA LA SESTA EDIZIONE DELL’EVENTO TECNICO DEDICATO AL VINTAGE DI RICERCA E RIVOLTO AGLI OPERATORI DELLA MODA

E’ arrivato alla sesta edizione (la terza di Milano) Vintage Workshop ®, esposizione-vendita collettiva a cura di Angela Eupani in collaborazione con l’Associazione culturale no-profit "Ricercatori moda d'epoca" che in ottobre festeggerà il primo anno di attività.
La manifestazione aprirà la mattina di martedì 12 settembre, incrociando le proprie date espositive con alcune importanti fiere rivolte al pubblico degli addetti ai lavori della moda: Anteprima, Milano Unica – Moda In, Intertex/Ready to show.

Frutto di un approfondito studio di mercato che ha evidenziato come la sede - giusto di fronte alla Porta n.5 Domodossola di Fieramilanocity - e le date di svolgimento siano le più favorevoli per l’utenza a cui si rivolge, Vintage Workshop ® è nato con lo scopo primario di programmare eventi mirati a raccogliere un’ampia e variegata selezione merceologica proveniente da espositori qualificati - commercianti, esperti, collezionisti, studiosi, raccoglitori – interessati a diffondere, condividere, promuovere e sviluppare un Vintage autentico e di qualità.

Vintage Workshop – Milano si è progressivamente affermato presso l'intero settore degli addetti ai lavori della moda che dal Vintage di ricerca traggono utili spunti, idee ed ispirazioni oltre che per il pubblico degli appassionati della moda d’antan.
Altre importanti tipologie di visitatori/compratori invitati saranno costituite da: produttori, pelletterie, calzaturifici, buyers, boutiques, arredatori d'interni, responsabili di centrali d'acquisto italiane ed estere, uffici stile e di ricerca tendenze.

Durante il workshop i visitatori professionali potranno documentarsi su specifiche ricerche o temi che intendono effettuare nell’ambito della moda vintage in un ambiente allestito in formula di showroom e quindi più consono alle loro esigenze di riservatezza e molto diverso da situazioni di sovraffollamento tipiche dei grandi calderoni fieristici.

Un momento quindi di concentrazione, di lavoro che gioca d’anticipo, una preview che presenterà proposte Vintage destinate a diventare spunti e talvolta veri e propri temi di tendenza finalizzati alla progettazione delle future collezioni autunno / inverno 2007-2008. Questa nuova formula espositiva più sinergica e funzionale ai creatori della moda è stata studiata e messa a punto a seguito di due ricerche di mercato svolte dall’Associazione nell’inverno 2004 e nell’estate 2006.

L’ingresso per i visitatori è libero.

L’accredito può essere richiesto mediante e-mail alla
alla Segreteria organizzativa info@vintageworkshop.it
www.vintageworkshop.it
Tel/Fax. 0445-851323 ) o direttamente presso l’hospitality desk dell’Admiral nei giorni dell’esposizione.

L’Associazione culturale “Ricercatori Moda d’Epoca”, organizzazione senza scopo di lucro che si sostenta su base volontaristica, desidera ringraziare le seguenti Aziende che hanno riconfermato il loro supporto in qualità di partners tecnici:
- 3dbrain.it e Ct-Web.biz , applicazioni internet (Thiene - VI);
- Litografia La Grafica De Pellegrin (Bassano d. G. - VI);
- Banca Popolare di Marostica (VI)
- Bruno Iannello di shopping-idea.com portale gratuito d’informazione sullo shopping
- Club del Marketing e della Comunicazione (Milano)
- Fabrizio Pivari di Pivari.com: the net marketing knowledge
- Andrea Pietrarota di CorrieredelWeb.it
- Ines Brunner, p.r. per sponsor ed espositori, espositori@vintageworkshop.it


Uff. stampa Comunicazione e Marketing Perla
Contatti per la stampa: Angela Eupani Serio
press@vintageworkshop.it

LA BANDIERA BLU ASSEGNATA AI PESCHERECCI DEL CILENTO


LA BANDIERA BLU ASSEGNATA AI PESCHERECCI DI DEL CILENTO

I pescatori campani impegnati a difendere la qualità delle acque saranno riconosciuti come i “guardiani del mare”, dalla Direzione Generale della Pesca, dalla FEE-COBAT-COOU.

Sabato 9 settembre, ore 18.00 Camerota (SA)
Porto turistico di Marina di Camerota

Sabato 9 settembre si terrà la cerimonia ufficiale di consegna della Bandiera Blu ai pescherecci del Comune di Camerota. L’iniziativa è realizzata dal Dipartimento delle Politiche di Sviluppo del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, e dalla FEE (Fondazione Internazionale per l’Educazione Ambientale) in collaborazione con il COBAT (Consorzio Obbligatorio Batterie al Piombo Esauste) e il COOU (Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati).

I pescatori che sottoscrivono il Codice di Condotta Volontario, impegnandosi così a proteggere il mare dall’inquinamento; in particolar modo da quello derivante dai rifiuti pericolosi quali gli oli lubrificanti usati e le batterie al piombo esauste utilizzati da ogni tipo di imbarcazione, ricevono una bandiera blu da issare sulla loro imbarcazione.

A consegnare la Bandiera Blu ai pescatori saranno il Segretario Generale della FEE Italia, Giulio MARINO, insieme al Direttore Generale del COBAT Michele ZILLA e al Presidente del COOU Paolo TOMASI.

Parteciperanno alla manifestazione, che sarà ripresa anche dalla trasmissione televisiva Pianeta Mare di Rete 4, il Sindaco di Marina di Camerota Antonio TROCCOLI, l’Assessore all’Ambiente Orlando LAINO e il rappresentante di Federcopesca Giovanni FERRIGNO.


Nel corso della cerimonia ci saranno delle degustazioni enogastronomiche seguite da intrattenimenti musicali.

Ufficio Stampa COBAT/COOU/FEE:
Hill & Knowlton-Gaia, Andrea Pietrarota, tel. 06/441640327, 335/5640825, pietrarotaa@hkgaia.com


Aumenta la visibilita', inserisci il tuo sito su GOOGLE

Informativa ai sensi dell'articolo 13 del codice privacy per richiesta consenso

 

GOOGLE Website Promotion, il servizio per inserire e posizionare il tuo sito internet su GOOGLE

e i pi� importanti motori di ricerca.

Se desidera ricevere a mezzo e-mail informazioni commerciali riguardanti i servizi

offerti da Google Website Promotion, La preghiamo di manifestarci il suo consenso, indicandoci,

attraverso il seguente link, l'indirizzo di posta elettronica  dove inviarle le comunicazioni:


www.searchengines-promotion.com/ita/opt-in.html

 

Cordiali saluti.

 

GOOGLE Website Promotion

 

------------------------------------

Informativa per il trattamento dei dati personali legge 196/2003 (codice privacy)
Non siete stati inseriti in nessuna banca dati, pertanto se non desideriate ricevere in futuro comunicazioni da Google Website Promotion � sufficiente non rispondere a questa mail. Potete altres� esercitare i diritti previsti dall�art. 7 del codice della privacy inviando un messaggio di posta elettronica all�indirizzo mittente, indicando gli indirizzi da cancellare.

mercoledì 6 settembre 2006

E' nato il GIALLOZAFFERANO.IT


E’ nato GialloZafferano.it, l’enciclopedia dell’informazione alimentare on-line.

Storia, curiosità, ricette e consigli dal mondo. Notizie, percorsi gastronomici, redazionali e approfondimenti per vivere il gusto con stile.

Milano, 5 settembre 2006 – www.giallozafferano.it è la prima enciclopedia completa dell’informazione alimentare; strutturato per essere facilmente navigabile, offre ai suoi visitatori molto più di semplici ricette.

Con una suddivisione in portate e regioni il visitatore può cercare la ricetta di suo interesse ottenendo non solo la semplice preparazione, ma anche la storia e le curiosità che la riguardano; ogni ricetta è poi accompagnata da approfondite schede per ognuno degli ingredienti da utilizzare.

Il settore dove si va a posizionare GialloZafferano.it è molto affollato, molti siti web offrono infatti migliaia di ricette ma gli ideatori di questa iniziativa sono convinti che gli spazi per acquisire utenti affezionati ci siano e siano anche molti, in virtù delle informazioni inserite, in sostanza qualità e non quantità.

Sonia Peronaci

GialloZafferano.it

Sonia Peronaci

info@giallozafferano.it

www.giallozafferano.it

02/87396292

02/99987798

CACCIA, STRAORDINARIA VITTORIA DELLA LAV: IL TAR LAZIO SOSPENDE LA CACCIA IN 6 REGIONI. ACCOLTO IL RICORSO DELLA LAV CONTRO LE PREAPERTURE

Con preghiera di massima diffusione
 

Comunicato Stampa:

 

CACCIA, STRAORDINARIA VITTORIA DELLA LAV: IL TAR LAZIO SOSPENDE LA CACCIA IN 6 REGIONI. ACCOLTO IL RICORSO DELLA LAV CONTRO LE PREAPERTURE

 

 

Poco fa il TAR del Lazio, in accoglimento dei ricorsi presentati dalla LAV contro i calendari venatori che autorizzavano la pre-apertura della caccia sin dal 2 settembre e prima della terza domenica del mese, ha emesso 6 decreti cautelari urgenti di sospensiva validi per ognuno dei calendari regionali.

Da oggi, quindi, la caccia è sospesa in Basilicata, Campania, Calabria, Emilia Romagna, Molise e Puglia.

 

Esulta la LAV che, in base al decreto-legge “De Castro-Pecoraro” sulla caccia n. 251 del 16 agosto, ha denunciato le numerose e gravi violazioni delle normative statali e comunitarie contenute nei provvedimenti sulla pre-apertura della caccia delle 6 regioni. Le Regioni, infatti, hanno violato le prescrizioni sui tempi e sull’iter procedurale tassativamente stabiliti dalla legge statale 157 del 1992 ed hanno illegittimamente disatteso tutti i rilievi tecnico-scientifici più rilevanti contenuti nei pareri dell’Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica (INFS). La pre-apertura è stata autorizzata nonostante in queste settimane molte specie (fasianidi, anatidi, lepri, ecc.) si trovino ancora in riproduzione e nelle fasi di allevamento dei piccoli.

 

Grazie ai ricorsi della LAV quindi, sono salvi milioni di animali e la caccia in queste 6 regioni potrà riaprirsi solo domenica 17 settembre. Un ulteriore comunicato con maggiori dettagli sarà diffuso dalla LAV nelle prossime ore.

 

6.9.2006

 

Ufficio stampa LAV 06.4461325 - 329.0398535 - www.lav.it

 

 

martedì 5 settembre 2006

Comunicato Stampa: PALIO DI BELPASSO (CATANIA), LAV A PREFETTO: VIETARE SUBITO CORSE DI CAVALLI

Comunicato Stampa LAV Sicilia:                                                                      

 

 

PALIO DI BELPASSO (CATANIA), LA LAV AL PREFETTO:

VIETARE SUBITO LE CORSE DI CAVALLI

 

DOSSIER DELL’OSSERVATORIO ZOOMAFIA DELLA LAV: NEL CATANESE

TROPPE INFILTRAZIONI CRIMINALI NELLE CORSE IPPICHE

 

 

La LAV ha inviato al Prefetto di Catania, Anna Maria Cancellieri, al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, alla Direzione Distrettuale Antimafia ed alla Direzione Investigativa Antimafia un corposo dossier sui rischi di infiltrazioni criminali nel mondo delle corse dei cavalli, chiedendo di bloccare per motivi di ordine pubblico il ''Palio Città di Belpasso'' in programma nei giorni 7, 9 e 10 settembre. ''Storicamente le organizzazioni criminali dedite alle scommesse clandestine hanno sviluppato in queste manifestazioni una sicura attivita' lucrativa - si legge nel documento - consolidata dal controllo del territorio venuto meno alla legalita'. In particolare, le corse di cavalli organizzate in occasione delle feste paesane vedrebbero la partecipazione costante di elementi malavitosi'', che spesso agiscono all’insaputa degli organizzatori.

 

Proprio ieri, per esempio, una brillante operazione dei Carabinieri ha bloccato una corsa clandestina di cavalli a Palagonia (CT): due persone arrestate ed altre quaranta identificate, tra loro numerosi pregiudicati. Gia' nello scorso luglio, un blitz dei Carabinieri aveva scoperto un'altra gara di cavalli, sempre a Palagonia, denunciando cinque persone.

 

Il dossier raccoglie precise ed autorevoli informazioni provenienti dalle attivita' investigative delle Forze dell’Ordine e dell’antimafia: ''Dai rapporti del Ministero dell’Interno emerge chiaramente che le corse ippiche vedono spesso il diretto coinvolgimento di organizzazioni criminali catanesi – dichiara Ciro Troiano, responsabile dell’Osservatorio Zoomafia della LAVe sono da considerarsi fra ''le attivita' criminali emergenti''. Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, inoltre, pone l’accento sul ''racket degli animali che ricomprende una complessa casistica di illeciti riferibili'', fra gli altri, anche alle ''corse clandestine di cavalli''

 

Proprio per questi motivi in Sicilia i Prefetti hanno ormai vietato tutte le corse di cavalli in occasione di palii paesani: il Prefetto di Palermo emano' un'ordinanza gia' nel 2000, seguito dai Prefetti di Caltanissetta (2003), Agrigento (2005) e Trapani (2005). Da ultimo il Prefetto di Siracusa ha vietato a luglio il palio di Avola (SR), in quanto il Comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica ha riscontrato che tali manifestazioni sono ''occasioni di incontro per soggetti che gravitano nell’ambiente della malavita comune e organizzata e incentiva(no) situazioni illegali, quali la diffusa pratica del doping e le scommesse clandestine''

 

L’estate 2006 porta un drammatico bilancio: negli ultimi quattro mesi di palii e gare equestri in Italia, vi sono stati ben 8 cavalli uccisi nelle corse organizzate a Floridia (Siracusa), Fucecchio (Firenze), Ferrara, Feltre (Belluno), Piazza Armerina (Enna), Servigliano (Ascoli Piceno), e numerosi altri rimasti feriti o sottoposti a doping (Floridia: positivi al doping 6 cavalli su 16). ''Le Istituzioni, e non piu' soltanto noi animalisti, non possono piu' tollerare queste stragi ed hanno il dovere di intervenire per garantire l’incolumita' dei cavalli,i costretti a correre in circuiti inadatti, ed il rispetto della legalita' - dichiara Roberto Bennati, vicepresidente della LAV -. Ferire e mandare a morte cavalli in nome di tradizioni e per il pubblico divertimento, e' grave quanto abbandonare, maltrattare o uccidere un cane o un altro animale: nel caso dei palii si tratta di violenze prevedibili a causa delle caratteristiche della corsa, non di incidenti da attribuire al 'caso', da prevenire e perseguire penalmente senza garantire alcuna impunita'''.

 

5 settembre 2006

 

 

LAV Sicilia: 178.2256188

LAV Ufficio Stampa: 06.4461325 - 339.1742586 - www.lav.it

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Informazioni ed approfondimenti: Palii e feste con animali

http://www.infolav.org/lenostrecampagne/altrecampagne/paliiefesteconanimali/introduzione/index.htm

Osservatorio Nazionale Zoomafia LAV

http://www.infolav.org/lenostrecampagne/osservatorionazionalezoomafia/presentazione/index.htm

 

 

Paolo Guadagni coordinerà le attività digitali di Hill & Knowlton in Europa





Paolo Guadagni coordinerà le attività digitali di Hill & Knowlton in Europa


Milano, 4 Settembre 2006 - Paolo Guadagni, presidente e amministratore delegato di Digital PR, coordinerà, a partire da settembre, anche lo sviluppo delle attività digitali del gruppo Hill & Knowlton in Europa.

L’impegno primario di Guadagni sarà quello di sviluppare un’offerta di servizi di internet pr e marketing nel vecchio continente, sul modello di quanto già propone Digital PR in Italia. La nomina di Guadagni si inserisce nel rinnovato impegno di Hill & Knowlton nei confronti di Internet e delle opportunità che questo mercato è in grado di offrire in Europa.

“Il progressivo aumento dell’utilizzo di Internet da parte di consumatori, cittadini e investitori in ogni paese europeo, sta profondamente modificando le modalità di comunicazione dei nostri clienti, diventa sempre più importante - afferma Guadagni - saper offrire alle aziende una competenza professionale sui nuovi media che sappia interpretare le diversità culturali presenti in Europa e il diverso grado di adozione delle nuove tecnologie”.

Cesare Valli, Presidente e CEO Hill & Knowlton Regione Mediterranea e Italia, commenta così la nomina di Paolo Guadagni.“Digital PR rappresenta un caso di successo nel nostro gruppo, in questi anni l’agenzia ha saputo cogliere con profitto la sfida dei nuovi media. Ritengo che l’esperienza di Paolo Guadagni permetterà a Hill &Knowlton di potenziare ulteriormente l’offerta di servizi di comunicazione e marketing su Internet”.

Prima di ricoprire il ruolo di Presidente e Amministratore Delegato di Digital PR (società fondata nel 2001), Paolo Guadagni ha maturato una decennale esperienza in Microsoft con posizioni di crescente responsabilità, fino a divenirne, nel 1995 Direttore Marketing per l’Italia, carica che ha mantenuto fino al 2000.

Per maggiori informazioni si prega contattare:
Vincenzo De Tommaso e-mail: vdetommaso@digital-pr.it tel. 02.3191.4226


Digital PR
Digital PR, società del gruppo Hill & Knowlton, è un'agenzia di relazioni pubbliche specializzata nell'utilizzo delle forme più avanzate di comunicazione digitale. Fondata nel 2001, ha da subito specializzato la sua offerta di servizi e la sua competenza sul community marketing e quindi sullo studio di Internet come strumento di costruzione di relazioni. Da tempo gestisce un osservatorio sulle comunità web italiane che viene pubblicato ogni anno.


Hill & Knowlton
Hill & Knowlton (www.hillandknowlton.com ) è una società leader a livello internazionale per la consulenza in strategie di comunicazione e la fornitura servizi a clienti locali, multinazionali e globali. La sede centrale della società è situata a New York, con 71 uffici in 40 paesi, oltre ad una rete estesa di associate. L’agenzia fa parte di WPP (NASDAQ: WPPGY, www.wpp.com ), uno dei gruppi di servizi di comunicazione più grandi al mondo.
Hill & Knowlton EMEA ha vinto il premio come “Migliore Agenzia” agli International Business Awards (‘Stevies’) nel 2005.

MAGIC TV: BRYAN ADAMS A STRIKE!!!




 

STRIKE irrompe sui vostri schermi con un importante appuntamento internazionale intervistando Bryan Adams durante la serata del Telecomcerto….Ci racconterà di sé,
del suo stile di vita, genuino e immediato!!!!... proprio come il suo rock’n’roll….
Ma il cantautore canadese non sarà l’ unico protagonista della nostra puntata...Un ospite sarà il protagonista del nostro studio...Chi?
In onda Lunedì 04/07/09 e Giovedì 07/09/2006 alle 18.00 ed alle 22.00
Sicuramente una puntata da non perdere,
la prima di una lunge serie!


 


 

MAGIC TV   trasmette in chiaro in tutta Europa sul canale 815  dei decoder SKY e in live streaming.
 
 
 
Ufficio Stampa
Tel  0687136356
Fax 0687136399
email
info@magictv.tv

IL COBAT ALLA 1a Edizione di METALRICICLO 2006

METALRICICLO 2006 - 1a Edizione
Salone Internazionale delle Tecnologie per il recupero e il riciclo dei metalli ferrosi e non ferrosi
14/16 settembre 2006
Centro Fiera del Garda <http://www.metalriciclo.com/ita/centro_fiera/planimetria.asp> .
via Brescia 129 Montichiari (Brescia)


Dal 14 al 16 settembre, presso il Centro Fiera del Garda <http://www.metalriciclo.com/ita/centro_fiera/planimetria.asp>  si svolgerà la prima e unica rassegna espositiva in Europa interamente dedicata alle tecnologie per il recupero e il riciclo dei metalli.

La manifestazione, a carattere internazionale e patrocinata anche dal COBAT,
Consorzio Obbligatorio Batterie Esauste, vedrà protagonista l’imprenditoria legata al mondo degli impianti, macchine, attrezzature e prodotti per il recupero e il riciclo di rottami metallici ferrosi e non ferrosi.

Si tratta di un appuntamento indirizzato principalmente ad aziende e operatori del settore lavorazioni e trattamenti dei rottami metallici ferrosi e non ferrosi, autodemolitori, commercianti e intermediari di rottame metallico, utilizzatori di rottami per successive lavorazioni a caldo, operatori smaltimento rifiuti, raccoglitori, recuperatori.

L’esposizione, cui parteciperà anche il COBAT con uno stand che fungerà da info-point sulle attività e i risultati consortili, verrà affiancato da una serie di sessioni tecniche convegnistiche e si avvarrà di importanti collaborazioni e sponsorizzazioni di operatori del settore.



Di particolare rilievo il convegno, cui prenderà parte anche il presidente  del COBAT ing. Giancarlo Morandi, sarà il convegno su “Aspetti di mercato e tecnologici nel recupero dei rottami non ferrosi” che si terrà nel pomeriggio  di giovedì 14, giorno d’apertura della fiera, di cui segue il programma.

Per maggiori info:

www.metalriciclo.com <http://www.metalriciclo.com/>

come arrivare: www.metalriciclo.com/ita/centro_fiera/collegamenti.asp


-----------------
 
Convegno: “Aspetti di mercato e tecnologici nel recupero dei rottami non ferrosi”
14 Settembre 2006

Ore 14.30 - 17.00
Sala Aida

Centro Fiera del Garda – Montichiari (BS)

PROGRAMMA:

  
Ore 14.30   La produzione e l'impiego delle leghe da fonderia di alluminio da riciclo: l'Italia e l'Europa <http://www.metalriciclo.com/ita/eventi_2006/Intervento_Alti.asp>
Amedeo Alti (Assiral)   
  
Ore 14.45   Situazione contingente di mercato nel settore della raccolta, recupero e riciclo dei metalli non ferrosi
 
Carmelo Paolucci (Trentavizi Spa e presid. Sindacato Metalli Assofermet)   
  
Ore 15.00   Aspetti economici e normativi nel recupero del rame
 
Ruggero Revelli (Istituto Italiano Rame)   
  
Ore 15.15   Commodities, mercati a termine e prezzo dei rottami
 
Luciano Parolai (Europa Metalli)   
  
Ore 15.30   Scenario materie prime e prospettive
 
Paolo Kauffmann (Kauffmann&Sons)     
  
Ore 15.45   Pausa   
  
Ore 16.00   Aspetti tecnologici del riciclo dei metalli non ferrosi
 <http://www.metalriciclo.com/ita/eventi_2006/Intervento_Sbrana.asp> Armando Sbrana (dir. Centro Ricerche Europa Metalli)   
  
Ore 16.15   Organizzazione gestione ed impatto economico del recupero del piombo
 
Giancarlo Morandi (Cobat)   
  
Ore 16.30   Aspetti di mercato e tecnologici nel riciclo del titanio
 
Luigi Varalda (Titania)   
  
Ore 16.45   Dibatitto e chiusura lavori  


PER PARTECIPARE ALLA SESSIONE
la partecipazione alla sessione è gratuita e riservata a tutti i visitatori della manifestazione.



--
Andrea Pietrarota (Ufficio Stampa COBAT)
Hill & Knowlton Gaia
Via Nomentana 257 00161 Roma
p: +39 06441640327
f: +39 064404604-0644265063
m: +39 3355640825
email: pietrarotaa@hkgaia.com
skype: apietrarota

I siti della politica

Inviamo alla Vs. cortese attenzione, con preghiera di pubblicazione.
Grazie
 
Redazione di Net Semiology
 
* * * * * * * * * * * * *
 
La politica ha imparato a comunicare con i propri elettori su Internet?
 
La redazione di Net Semiology, la disciplina che si occupa della comunicazione su Internet al fine di renderla più efficace, ha eseguito l'analisi di efficacia comunicativa dei siti dei maggiori partiti politici italiani.
 
L'analisi ha lo scopo di capire come i partiti comunicano con i loro naviganti ed elettori su Web (mezzo di comunicazione di massa che ha regole e caratteristiche proprie, molto diverse dagli altri media), se sono in grado di usare con perizia tutte le più appropriate strategie comunicative o se invece, commettono errori grossolani, provocando disorientamento percettivo negli utenti/elettori e vanificando così le proprie collaudate strategie di comunicazione attraverso i media tradizionali.
 
In questo numero di Net Semiology viene presentata l'analisi del sito di Rifondazione Comunista.
 
Nei prossimi mesi saranno presentate le analisi dei siti della Lega Nord e dell'UDC.
 
Sono previste poi le analisi di efficacia comunicativa di molti altri siti di partiti di entrambi gli schieramenti.
 
Le analisi sono state condotte da Cinzia Ligas e da Fausto Crepaldi, due dei maggiori esperti di comunicazione su media nuovi e tradizionali in Italia, docenti in vari istituti universitari pubblici e privati e saggisti. Fra le loro pubblicazioni, "Art Semiology - l'immagine oltre l'arte, (tra pubblicità e marketing)" edito da Ars Europa, "Content Management" di Apogeo e "Principi di Net Semiology - comunicare in modo efficace su Internet" edito da Tecniche Nuove.
 
L'analisi del sito www.rifondazione.it è disponibile sul numero di settembre di www.netsemiology.com

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota